adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Filomena
Membro
Messaggi: 1101
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Filomena » gio 27 dic 2018, 19:17

Ciao al gruppo qui riunito
Rispondo a te Pafugg.. Se ti ricordi di me sai che dalla parte di chi ha il mostro sono mamma di due figli maschi e nonna di una meravigliosa principessa..
Ciò che provi e assolutamente normale rabbia ehh
Quella c'è ne x tutti non immagini x noi
La teniamo dentro la mascheriamo con il sorriso
Ci alziamo tutti i giorni rimboccandoci le maniche facendo ogni giorno la nostra vita
Ho scoperto di avere un cancro nel 2016
Ho visto una nuvola grigia portar via sorriso dal volto dei miei cari
Ho fatto e ancora oggi cerco di dargli sicurezza
Non abbiamo bisogno di rocce..
Le rocce più forti si sgretolano
In noi c'è la certezza che in ognuno di noi c'è la consapevolezza di ciò che può accadere dall'oggi al domani
Io avevo tre mesi sono passati due anni e mezzo
Io sono qui ho preparato la cena e il pranzo di natale ho giocato fino alle due di notte con la mia principessa
Cerchiamo di non perderci un attimo di questa vita
Non mi chiedo xche a me
Pensa quanti di noi lo pensiamo siamo un esercito che non finisce mai
È difficile accettare questo
Ma non abbiamo scelta..
Da mamma ti abbraccio forte
E come ha detto Solidea siamo qui
X tutti coloro che sono arrabbiati..
E hanno voglia di urlare.
Cerca la forza nelle tue figlie loro sono vita
Non perdere la Speranza che sempre una seconda possibilità tutto può cambiare tutto decide Dio
Cara Elena
Un abbraccio x la perdita del tuo papà
Non cercare risposte che non puoi avere
Questa malattia cambia da persona a persona
Il dolore è la sofferenza di questo mostro
Purtroppo quando c'è non si può assolutamente nascondere..
Non è un mal di testa un mal di denti
E anche quello non da pace
Di sicuro adesso è sereno
E ti guarda con un grande sorriso
Pensalo così
Un bacio
Pafugg
Non distruggerti così
Non cercare in altri sintomi o segni che posso farti preparare agli ultimi giorni di tua mamma
Siamo diversi
Questa malattia non si presenta uguali x tutti quelli che c'è lhanno
Cosa dovrei fare?
Pensare che i miei figli possono pensare
Le tue stesse cose
Se invece se ne va serenamente
Può darsi invece che la terapia possa funzionare
Il mio cancro è tutti e due i polmoni
Ho un carico di farmaci x il dolore
Che solo al vederlo
Mi chiedo come saranno gli ultimi giorni?
Ma sono ottimista
E continuo a Sperare fallo
Non perdere la lucidità pensando al dopo
Goditi tua mamma stalle accanto
Sii come lei
Lei si comporta così x dare serenità a te
Sei mamma anche tu
Credi che a una mamma si possono nascondere certe cose
Lei sa, leggere nel tuo cuore
Non perderti un solo giorno
Non distruggerti pensando al domani
Vivi oggi..
X qualsiesi cosa ci siamo

Filomena
Membro
Messaggi: 1101
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Filomena » gio 27 dic 2018, 19:21

Solidea hai ragione sul nutrizionista
La mia oncologa quando ha aperto gli occhi e ha capito che stavo perdendo peso
Mi ha detto di andare con urgenza da un nutrizionista
Nel caso dobbiamo cambiare farmaco
X qualsiesi emergenza
Il fisico deve essere all'altezza di sopportare

Wiktoria
Membro
Messaggi: 51
Iscritto il: lun 13 ago 2018, 1:00

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Wiktoria » gio 27 dic 2018, 22:57

Elena83 mi dispiace tantissimo per la tua perdita, non dubitare mai di quello che hai fatto perché ti posso assicurare che non ti sei mai fermata,tuo papà è e sarà sempre fiero di te come fanno tutti i papà con le proprie principesse. Ti mando un bacio.
Wiktoria

Kiarella
Membro
Messaggi: 245
Iscritto il: sab 4 ago 2018, 7:05

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Kiarella » ven 28 dic 2018, 3:45

Elena quanto mi dispiace!
Questa maledetta bestia....entro nel gruppo sperando sempre di leggere di qualcuno che ce l'ha fatta....quando accadrà? Ma accadrà mai???!!!
Scusatemi.....
Non riesco neanche più a gioire per "i progressi" di mio papà....stanco va avanti apparentemente conducendo una vita quasi normale.....temo un crollo improvviso come spesso leggo qui anche se nel cuore ho fiducia che ce la possa fare.....quanta paura e soprattutto impotenza.

maddalena
Membro
Messaggi: 1016
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da maddalena » ven 28 dic 2018, 10:19

Un abbraccio .... dev'essere un immenso e interminabile dolore ....mi spiace veramente tanto. 😞❤️

babyroby
Membro
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 13 ott 2018, 11:02

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da babyroby » ven 28 dic 2018, 12:30

Buongiorno a tutti, è un po’ che leggo ma non ho mai scritto... a settembre in seguito ad una tac a mio padre di 72 anni è stato diagnosticato un tumore al pancreas con metastasi epatiche. Bologna e Firenze non ci hanno dato alcuna speranza. Sono riuscita ad avere un appuntamento a Verona Borgo Roma col dottor M e lui dopo aver visto la tac ci ha rassicurato un po’ e ci ha fissato un ricovero di 3 giorni presso Peschiera del Garda per biopsia e vedere tutto per bene nel minor tempo possibile. È stato confermato il suo sospetto di tumore neuroendocrino anche se in fase IV con ki 10%. In seguito siamo tornati dal dott M e dopo doppia pet con gallio ed Fdg siamo tornati per la terapia e ci hanno passato sempre a Borgo Roma dalla dottoressa C che si occupa dei tumori rari e neuroendocrini. In data 29/11 dopo visita, consulto col dott M, ci ha prescritto la terapia: puntura di Ipstyl 120 mg ( lanreotide) ogni 28 giorni e controllo fissato per il 7/3. Ci scrivi che al prossimo controllo in caso di peggioramento inizierà terapia radiorecettoriale. Passano neanche 20 giorni e mio padre inizia a non star bene, ad essere sempre più stanco fin quasi a non muoversi e arriviamo al pronto soccorso di zona. Ha valori elevati dell’ammonio e secondo loro è il fegato che non funziona più. Terapia lassativa per qualche giorno e adesso che ancora il valore non è a posto e lui è praticamente fermo a letto lo vogliono mandare a casa poiché secondo loro non hanno altro da fargli. Sentiamo la dottoressa C e lei al contrario continua a dire che non è possibile che in 3 settimane si sia aggravato in questo modo un net. Ci aspetta a Verona per un ricovero settimana prossima e continua a dire che non è possibile che si siano sbagliati addirittura in due. Io non so più cosa pensare...siamo spaccati tra due estremi. Avete qualche esperienza o consiglio da darmi? Grazie a tutti

maddalena
Membro
Messaggi: 1016
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da maddalena » ven 28 dic 2018, 14:15

Non ho competenza di medico purtroppo ... ti posso solo suggerire quello io feci quando mio marito operato a Verona Borgo la prima volta nell'aprile 2011 a causa del tumore al corpo coda e milza... dovetti recarmi in urgenza all'ospedale vicino perché ebbe forti dolori addominali a distanza di giorni dall'intervento... non venne ricoverato nella struttura nella zona dove abitiamo... ma lo tennero solo sotto osservazione due notti con il sospetto che ci fosse in atto un emorragia interna ... i medici non vollero interessarsi in quanto non era stato operato da loro e dissero che l'avrebbero trasportato al policlinico di Verona Borgo Roma ( avrei preso in carico la spesa ci mancherebbe ).. un altro medico si oppose a trasferirlo con mezzi del proprio ospedale ....ma che ci si doveva recare con mezzi propri ...
Lo portammo a casa a letto e iniziò ad avere rialzo della temperatura e lo trasportammo partendo la sera per il PS di Verona ... venne successivamente ricoverato in Chirurgia Pancreatica dove era già stato e destino nella stessa stanza nel letto a fianco.... ci rimase una settimana... il Chirurgo ,che ora è Direttore di chirurgia Epatobiliare e Pancreatica a Peschiera , lo visito per bene e ne uscì che aveva un ulcera allo stomaco e aria circolante all'esterno del l'intestino e anche per questo i forti dolori e febbre..
Tutto questo per dirti che se un malato sta soffrendo e non sappiamo di che cosa esattamente soffre è bene evitare ulteriore peggioramento perché al domicilio così non
possiamo aiutarlo ... certo può dar fastidio a qualcuno, come capita negli ambienti ospedalieri ... per noi spesso è accaduto , ma non importa se qualcosa si può fare si
corre al PS perché non è un banale raffreddore..
In bocca al lupo

Jehona
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 28 dic 2018, 23:00

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Jehona » ven 28 dic 2018, 23:04

Ciao, innanzitutto ti faccio in bocca a lupo per tua sorella!! Ho solo 23 anni ho visutto lo stesso tuo incubo per due anni con mio padre, proprio la stessa condizione di tua sorella!! Purtroppo mio padre non ce la fatta lo perso due mesi fa! L’ unica cosa che posso dirti visto che lo provato sulla mia pelle crederci sempre e cerca di distrarla il piu possibile e cerca di farla sorridere!! Lottate sempre e comunque insieme❤️

Faby76
Membro
Messaggi: 853
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Faby76 » sab 29 dic 2018, 0:35

Elena83 ha scritto:
gio 27 dic 2018, 8:03
Buongiorno a tutti.
Scrivo anche a Voi da cui ho avuto conforto, risposte e speranza che il viaggio del mio papà si è concluso ieri.
Mi resta il ricordo di questi brevissimi quattro mesi e mezzo, da quando quel 14 agistio abbiamo scoperto la bestiolina, come la chiamava lui. Le corse a chiedere i consulti nei migliori ospedali, le sere in cui vi leggevo per darmi forza, l'inizio della chemio che i primi mesi era ben tollerata e tutti eravamo fiduciosi. Poi da novembre progressione malattia, cambio chemio, colangite e poi il declino. Io che nn volevo vedere, che nn volevo rassegnarmi, che ancora dieci giorni fa sono stata ad artoi a cercare soluzioni. Invece il papà consapevole che tutte le sere, accompagnato a letto sempre più stanco e debole mi diceva "è finita". Mi restano gli ultimi dieci giorni passati con lui giorno e notte. Serate davanti al camino che tutte le mattine accendevo per lui, nell'attesa che arrivasse la sera e rientrata dal lavoro e stavamo tutti sul divano a vedere un film. Lui era sempre assopito, le punture di morfina gli levavano tutto, o forse come mi dicevano i medici era il male, io invece non volevo crederci; lui che stanchissimo non voleva andare mai a letto per stare con noi il più possibile, anche solo la nostra presenza lo rendeva felice. Avrei dovuto stargli accanto sempre, smettere di lavorare l'ultima settimana. Invece ero fiduciosa, pensavo che avremmo trascorso queste vacanze di natale insieme per 10 giorni. Mi diceva che era fiero di me, che nessuno lo aveva mai coccolato tanto come in questi quattro mesi. Ma ho paura di non aver fatto abbastanza. Perché solo quattro mesi, perché tanta sofferenza. Negli ultimi giorni il dolore era così forte che non lo lasciava mai,eravamo molto spaventati e due giorni fa abbiamo dovuto ricoverarlo, non dimenticherò mai la voce del medico che mi dice "iniziamo con la sedazione profonda" e quegli ultimi dieci minuti in cui gli ho detto tutte le cose che non avevo avuto il coraggio di dirgli prima, perché conoscendo il mio carattere chiuso avrebbe avuto la conferma che tutto stava finendo. Gli è uscita una lacrima e la sua mano ha stretto la mia per l'ultima volta. Ora mi restano solo tante domande, chissà se soffriva, se ha avuto paura, ma non lo scoprirò mai. Ciao gruppo e grazie a chi in questi mesi mi ha aiutato. In bocca al lupo a tutti voi per le vostre battaglie, non mollate mai, siate forti, date sempre speranza e soprattutto dedicate tempo, tutto il tempo che potete ai vostri cari. Un abbraccio. Elena
Ciao Elena. Anche mio padre mi ha lasciato sotto le feste di Natale. Quanto dolore!!! Ti capisco e ti abbraccio forte forte
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

Elena83
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: ven 21 set 2018, 18:42

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Elena83 » sab 29 dic 2018, 10:47

Grazie mille a tutti voi per le belle parole.
Papà era una persona molto buona ed altruista, volontario della Croce Rossa Italiana. Ieri mattina alla cerimonia vedere la grande partecipazione che c'è stata mi ha emozionata e commossa soprattutto dal vedere i suoi colleghi con le tute della croce rossa. Da grande risparmiatore quale era, abbiamo pensato di chiedere che non venissero spesi soldi per i fiori ma offerte che devolvero' alla Fondazione italiana per la ricerca delle malattie sul pancreas onlus di Verona. Abbiamo raccolto una bella cifra che andrò a versare in questi giorni. Spero di aver scelto l'associazione giusta perché visti i pochi fondi stanziati per la ricerca sul pancreas vorrei essere sicura che la nostra raccolta abbia quella finalità. In bocca al lupo a tutti voi e non mollate! ❤

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore al pancreas”