adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Rispondi
annamaria 57
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: dom 5 mar 2017, 20:48

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da annamaria 57 » dom 12 mar 2017, 17:14

Salve a tutti, sono Annamaria 57 ,purtroppo mi trovo anche io in questa carrOzzano poiché abbiamo preso il treno da circa 2 mesi.Vi leggo la sera fino a tardi e ormai vi conosco tutti,vi ammiro,siete belle persone,umane,forti ,coraggiose,disponibili.Io sono qui perché mio fratello di 59 anni è affetto da adenocarcinoma pancreas localmente avanzato.Stasera con calma vi racconto la nostra avventura, ora volevo salutarvi e augurarvi un pomeriggio sereno per quanto possibile.

leonmari
Membro
Messaggi: 223
Iscritto il: ven 11 set 2015, 18:12

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da leonmari » dom 12 mar 2017, 18:56

Ciao Annamaria e benvenuta. ...purtroppo!

annamaria 57
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: dom 5 mar 2017, 20:48

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da annamaria 57 » dom 12 mar 2017, 23:17

Come promesso vi racconto la storia di mio fratello .Tutto comincia verso i primi di gennaio 2017 quando mio fratello ,in apparente pieno benessere inizia a farsi dicolorito giiallastro senza accusare altri sintomi.Prelievo si sangue dimostra transaminasi alte duo 500,bilirubina 15. Lieve diabete e altri valori sballati.Esegue ecoaddome che mostra colecisti molto ingrandita senza calcolo,vie biliari intra e extralarge dilatate,si inizia a parlare di ostruzione dei dotti biliari intrapancreatici,si pensa acalcolosi del .coledoco. Consultiamo un chirurgo di nostra conoscenza che loricovera presso il policlinico della nostra città dove lui esercita.Nel giro di 1 settimana fanno tutti gli esami e la tac addome con contrasto che mostra vie biliari intrapancreas costruite daformazione

annamaria 57
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: dom 5 mar 2017, 20:48

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da annamaria 57 » lun 13 mar 2017, 0:24

Eteroplastica,per cui decidono per laparotomia esplorativa urgente Dato pure i livelli di bilirubina che continuano a salire.Il 30 gennaio si opera,però al termine il primario ci chiama e in tono compassionevole ci spiega che lasituazione situazione è apparsa peggiore di ciò che mostrava la tac! La massa dura ha inglobato i vasi,non è risultata resecabile , sono stati fatti 2 anastomosi per far defluire la bile e molti prelievi bioptici con agoaspirati,un prelievo di liquido biliare e asportazione di 1 linfonodo.Il decorso postoperatorio è ottimo,digiuno,alimentazione parenterale per7 giorni,tutti i valori incominciano a scendere e ca19.9. Risulta 370.Ci hanno parlato subito di grave situazione,anche in assenza di metastasi c,è poco da fare se non aspettare risultato istologico e tentare la chemio.Però ci siamo dati da fare subito,era impossibile che fosse così,tutto in pochi giorni,ci crolla il mondo addosso!Nel giro di 2 giorni riesco ad avere il numero privato del dott.G.B.di Peschiera del Garda e chiamo,il dott.gentilissimo ascolta la storia Emi dice che al momento non può fare nulla poiché mio fratello è appena stato operato,però posso inviargli tutti i documenti appena li ho soprattutto gli esami istologico.Così facciamo,e appena mio fratello viene dimesso andiamo su alla clinica Pederzoli a visita.Le condizioni attuali di mio fratello sono buone,assenza di qualsiasi sintomo,tranne a volte un Po di mal di di schiena,appetito ,esami ora tutti rientrati ,solo ca19.9 passato a 500.Riguardo ai risultati istologico abbiamo il linfonodo reattivo,tutti i prelievi diagoaspirato negativo e solo nel liquido biliare alcune cellule compatibil con adenocarcinoma moderatamente differenziato! IL dott.G.B.a Peschiera non è sembrato molto convinto di tutta la situazione,e sulla base del istologico ci ha prescritto almeno 2 cicli di chemio che faremo nellasua nostra zona e poi ritorneremo suun da lui per rivalutare il tutto sperando si possa fare intervento.Al momento mio fratello ha fatto 1 infusione fi abraxane e gemcitabina e il 16 farà la 2.Non so che dire,speriamo bene,siamo solo all'inizio.

maddalena
Membro
Messaggi: 637
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05
Località: CREMONA

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da maddalena » lun 13 mar 2017, 2:45

Salve annamaria 57,
in verità il marcatore in rialzo, in questi casi , è segno che c'è movimento in atto .
Si vedrà come il fisico risponderà alla chemioterapia , nonostante la paura del come andrà si deve infondere coraggio sempre che aiuta nel lungo
percorso tortuoso.
Il Prof. che hai citato operò mio marito il 7 aprile 2011 quando era a Verona e il primario era P.P. mentre ora è C.B.
Sono ottimi medici per tutte queste patologie, poi dipende dall'interessamento della patologia dove ha infiltrato.
Nel caso di mio marito i linfonodi regionali erano colpiti e fino ad ora non è stato libero da malattia.
Sono stati colpiti i polmoni prima destro , poi sinistro ma tumore primitivo polmonare.
Da qualche mese rialzo ca 19.9 e scoperto anche nuovo tumore G.I.S.T. all'interno della parete posteriore dello stomaco 2,5 cm.
Situazione cosi ,così............
Auguroni di cuore.

annamaria 57
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: dom 5 mar 2017, 20:48

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da annamaria 57 » lun 13 mar 2017, 9:51

Buongiorno Maddalena,conosco la vostra storia
i perché vi leggo da 2 mesi , e vedo che nel vostro lungo percorso avete incontrato altri problemi evi ammiro per come li state affrontando e tuo marito e tutti gli altri membri,so che la strada è lunga e in salita,per il momento va tutto bene,ma pensando a quando stava in ospedale e ci avevano dati pochi mesi,nessuno si era degnato di dire abbiamo fatto il nostro possibile ora rivolgetevi in un centro di eccellenza,ma ci guardavano con compassione, mi chiedo come mai dopo 2 mesi circa mio fratello sembra rinato, avrebbe dovuto peggiorare un pochino? In fondo dalla dimissione 13 febbraioa ora non ha fatto nulla ,ha ripreso la suavita vita di prima,ha fatto 1seduta di chemio che non ha dato nessun effetto,il 16 la seconda.Perché non si agisce nell, interesse del paziente indirizzando dove di dovere,ma si cerca di tenerselo e inviarlo agli oncologi loro senza speranza alcuna? Almeno questo è successo a noi,quando ho dettoche che saremmo andati a Verona si sono pure risentito. Io ho accusato il colpo e soffro in silenzio,non posso mollare,devo seguirlo in questo percorso,veramente insieme agli altri fratelli,ma mi tocca la parte più importante,prima perché sono più disponibile non avendo figli e poi perché lavoro in proprio e posso gestire meglio.Buona giornata a tutti,aggiornate il forum con spero belle notizie

Margot_Roma
Membro
Messaggi: 96
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Margot_Roma » mar 14 mar 2017, 0:17

Buonasera Annamaria e benvenuta (aihme!) in questo forum.
Mio padre oggi ha finito il quinto e penultimo ciclo di chemio terapia con gemcitabina ed è entrato nella settimana di pausa. Il prossimo ciclo dovrebbe essere l'ultimo. I valori del fegato sono sempre un po' sballati ed il marcatore non è mai stato nei valori 'normali'. Però la tac non evidenzia nulla e papà tutto sommato sta benino. Vi abbraccio tutti virtualmente!

annamaria 57
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: dom 5 mar 2017, 20:48

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da annamaria 57 » mar 14 mar 2017, 9:51

Buongiorno a tutti,caraMargot. Volevo chiederti come mai parli di ultimo ciclo di chemio per tuo padre?in base a cosa hanno stabilito questo? Che protocollo ha fatto, e la tacaddome è negativa rispetto a prima della chemio? MI sembra di aver letto Che si va avanti di chemio fino a che il tumore è operabile o se c'è tossicità.Per Silvia. avete programmato l intervento? Quanto tempo deve intercorrente dall' ultima chemio?A mio fratello è stato detto di fare almeno 2 cicli e poi ripetere tac ei marcatori ,però io penso che è poco per avere risultati.A presto,buona giornata A tutti.

annamaria 57
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: dom 5 mar 2017, 20:48

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da annamaria 57 » mar 14 mar 2017, 10:15

Margot,scusa, mi era. sfuggito che tuo papà ha già fatto l'intervento,dopo quanti cicli è diventato operabile? E prima faceva chemio con abraxane? Ale,marito di Silvia ha fatto parecchi ciclidi ben sopportati,sono felice di sapere che si arriva all intervento anche se non sempre,mio fratello è partito da una situazione di non operabilita. ma senza metastasi, e a Napoli già lo avevano. Liquidato,,solo chemio e basta.,manco la speranza ti danno che non costa nulla.

Margot_Roma
Membro
Messaggi: 96
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: adenocarcinoma pancreas fase IV, met linfonodali e polmonari

Messaggio da Margot_Roma » mar 14 mar 2017, 10:25

Ciao Annamaria,
Mio padre è stato operato subito nonostante fosse stadio 3 (resecabile-border line). La massa aveva già toccato la vena porta e pertanto l'intervento è stato piuttosto complesso. Per tanto sta facendo i sei cicli di gemcitabina preventiva anche perché un paio di linfonodi estratti sono risultati positivi.
La chemio preventiva ha solitamente una durata di sei mesi.
In bocca al lupo per tuo fratello!

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore al pancreas”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti