Mieloma multiplo dopo i 70 anni

Rispondi
Lunafra
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 4 giu 2015, 15:22

Mieloma multiplo dopo i 70 anni

Messaggio da Lunafra » gio 4 giu 2015, 15:39

Ciao a tutti,
Sono nuova del forum e anche di queste tristissime situazioni. Certe cose si pensa capitino sempre agli altri finché non ti accorgi che gli altri siamo anche noi e questa é la triste realtà con cui mi sono scontrata in questi giorni.
Sono qui in cerca di qualcuno che conosca il mieloma multiplo.
Mio zio, da 20anni sotto controllo con continui esami, scopre circa tre o 4 mesi fa che qualcosa é cambiato e che ciò che era rimasto in silenzio tutti questi anni si era svegliato.
Inizia subito la chemioterapia. Inizialmente sembrava, dalla descrizione dei medici, quasi una cosa preventiva. Per evitare che un domani si ritrovasse con un tumore vero e proprio.
Io non ci ho mai capito molto perché di queste cose davvero non me ne intendo, so solo che il primo ciclo (e secondo anche )di chemio é andato benissimo. I valori di queste proteine (ma sono poi proteine?) sono scesi tantissimo.
Ad oggi però lui é a volte confuso, cammina a stento (motivo per cui é stato ricoverato), parla poco, ha iniziato ad avere problemi anche di un certo peso ai reni e noi non ci capiamo niente.
Io, da nipote, non ho alcun titolo per parlare coi medici o suggerire trasferimenti e tutto ciò che posso fare é documentarmi in giro. Sembra che nessuno tra moglie e figli voglia "indagare" a fondo, non so se per paura di sapere o cosa..vorrei chiedervi se é normale stare così male durante le cure tanto da non camminare e a volte essere anche confusi o se tutto ciò è dovuto ad uno stadio finale della malattia che però mi chiedo, può essere così veloce?
Tutto ciò che so é che queste "proteine" sono molto altre (il valore si aggira intorno all'11 quando dovrebbe essere circa 7) poco capisco cosa voglia dire. Ovviamente per tutti questi problemi, in aggiunta a piastrine e globuli bianchi sballati la chemio é stata sospesa in attesa di sistemare un po' le cose.
Scusatemi. Vi chiedo scusa per la mia descrizione ridicola della situazione ma davvero non ne so niente se non quello che a spizzichi e bocconi riesco a capire dai suoi figli.

frogfish
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: dom 5 lug 2015, 16:29

Re: Mieloma multiplo dopo i 70 anni

Messaggio da frogfish » lun 6 lug 2015, 18:09

x Lunafra
Io ho 59 anni e da 10 giorni so di avere un mieloma multiplo già al terzo stadio (su 3!) nonostante fino a 15 giorni fa non si vedesse nulla dalle analisi nè del sangue nè delle urine. Solo con il prelievo del midollom i hanno diagnosticato. A me ha provocato anche una grave anemia che mi dà spossatezza generale. Le proteine che aumentano nel sangue e nelle urine sono le plasmacellule che il tumore produce: se crescono significa che il tumore è attivo. Questo mieloma dà come complicazioni: fragilità ossea facilità alle infezioni varie (a causa della immunodepressione) ,problemi renali e rischi di emorragie. La chemioterapia ha i suoi effetti collaterali sull'intestino (stipsi) sull'apparato nervoso periferico (formicolii a mani o piedi, perdita di equilibrio, insensibilità, capogiri), può dare nausea e vomito a seconda delle persone gli effetti possono essere diversi, più o meno rapidi. A me hanno prospettato il trapianto autologo di cellule staminali. E' una procedura molto invasiva, pesante, forse perchè sono un po' più giovane. Io non sono un medico quindi prendi queste informazioni con il beneficio del dubbio; però capisco il grande bisogno che c'è di sapere anche i più piccoli dettagli.
Auguri e coraggio.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Mieloma, leucemie e linfomi”