Aiutatemi ad essere pronta

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da profmanu » sab 11 lug 2015, 11:25

piccola SImo, un abbraccio enorme anche da parte mia.
Ti auguro di trovare la forza, come lo auguro a chi sta vivendo la perdita e quindi anche a me.
L'ho detto e straripetuto: sopravvivere a chi si ama è una condanna. La tua vita cambia, tu non sarai più la stessa persona perchè eri in un modo grazie alla presenza di chi amavi ed ora è impossibile essere come si era.
Personalmente, a quatro mesi dalla perdita del mio stra-amato papà, ho rinunciato all'illusione di poter tornare ad essere come ero. Semplicemente sto cercando di capire questa nuova me e a conviverci. La nuova me è una persona straziata dal dolore, provata dalla vita che sta cercando di andare avanti...

Simo23
Membro
Messaggi: 54
Iscritto il: lun 8 giu 2015, 14:27

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da Simo23 » sab 11 lug 2015, 14:07

Cara profmanu, spero che sia io che te riusciremo ad andare avanti portando dentro di noi il buono e il bello che loro ci hanno trasmesso in tutti questi anni.
Su questo forum ho imparato che noi che sopravviviamo alla morte dei nostri cari abbiamo il dovere di onorare e vivere la vita per loro, certo è difficile, ma noi siamo forti.
Non saremo più come prima, ma chissà che non diventeremo persone più forti, autentiche e in grado di apprezzare la vita, io me lo auguro per tutti noi.
Un abbraccio a tutti.

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da silvy84 » sab 11 lug 2015, 15:08

Eh già ragazze....non si riesce più a tornare come prima...sono passati due mesi e a me sembra impossibile tornare alla solita vita....non ce la si fa...una mancanza troppo forte...da mancarti l aria...spero come voi che questo dolore ci possa rendere più forti...ma adesso la vedo proprio dura....un abbraccio Simo...

profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da profmanu » sab 11 lug 2015, 16:13

Cara Simo, di cero se mi avessero detto che sarei riuscita ad affrontare una prova tanto dura non ci avrei creduto. Ho spesso detto a mio padre (quando non era ancora malato) che alla sua morte io mi sarei uccisa e lui mi ripeteva che non l'avrei fatto. In effetti è così. Si continua a vivere con questo macigno e ti rendi conto di riuscire a farlo, seppure ti senta morire anche tu.
Questa tragica esperienza mi sta facendo scoprire una me diversa che non immaginavo potesse esistere.
E sto anche capendo tanto degli altri, scoprendo che non è chi mi diceva "ti voglio bene" a volermene davvero e rendendomi conto che è chi non me l'ha mai detto che si sta rivelando fraternamente vicino...
Si scopre molto di sè e molto degli altri ma avrei riunciato volentieri pur di avere ancora papà . So che parlo da bambina capricciosa e, a 41 anni, mi dovrei vergognare ,ma abbiamo detto che qui, tra noi, i filtri non fanno bene e allora dico le cose come le sento...

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da silvy84 » sab 11 lug 2015, 16:37

Profmanu vergognarti di cosa...in questo momento siamo tutte delle bambine capricciose che avevano ancora bisogno del loro papà...o del proprio caro...è vero in questo momento capisci davvero chi ti sta vicino e chi no..e chi ti vuole bene davvero o chi t dice solo frasi di circostanza...però effettivamente avrei fatto a meno anche io.....purtroppo mancano manu...a tutte le età...a te che ne hai 41..a me che ne ho 30...a chi ne ha 20...a tutte le età abbiamo bisogno di loro...ed e x questo che senza di loro non riusciamo a stare.....questo non è vivere...è andare avanti col dolore nel cuore...mai più spensierate.....quindi mai più come prima..

Simo23
Membro
Messaggi: 54
Iscritto il: lun 8 giu 2015, 14:27

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da Simo23 » sab 11 lug 2015, 17:19

Care ragazze,
L'unica cosa che mi fa andare avanti è il fatto che lui prima di morire me l'ha fatto promettere, ma quanto mi manca...
Si ha sempre bisogno di un papà, di una mamma, di un marito o di una moglie, ad ogni età.
Quando sotto casa mia arriva una macchina io d'istinto mi affaccio alla finestra, quante volte l'ho fatto aspettando che tornasse dal lavoro.. So che non tornerà, ma forse dentro di me non sono ancora riuscita a convincermi del fatto che non lo rivedrò mai più.
Perché la vita ci fa questo?
Un abbraccio a tutte.

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da silvy84 » dom 12 lug 2015, 1:09

Già...perchè la vita ci ha fatto questo...perché??stasera dopo tutta la giornata a trattenermi sono scoppiata....eravamo a tavola da mia zia..c erano mio cugino e la sua ragazza della mia età incinta...e tutti fantasticavano sul loro futuro...e io ho avuto invidia x la loro famiglia...x la loro felicità...x la loro spensieratezza che a me è stata tolta...allora ho risposto male a mia zia mossa dalla gelosia e poi sono scoppiata...non sono piu quella di prima....sono fragile e mi rompo come niente...se solo ci fosse stato qui lui a quest ora sarebbe stato tutto diverso ...buonanotte...

profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da profmanu » dom 12 lug 2015, 14:10

tesoro, non colpevolizzarti per quanto accaduto. fa parte della tua reazione.
Anche io provo "invidia" quando vedo che la mia vita è distrutta e quella degli altri va avanti serenamente, quando non riesco più a sorridere ed intorno a me c'è ilarità . D'altra parte siamo state anche noi nella situazione opposta quando avevamo una vita serena e la davamo per scontata.
Sai cosa? La mia migliore amica, il giorno del funerale di mio padre, mi ha confidato di avermi spesso invidiata per il rapporto che avevo con lui e che lei, con il suo non ha mai avuto. E mi ha detto anche di avermi invidiato perchè era vissuto con "naturalezza". Io ho capito cosa intendesse dirmi la mia amica, che la mia vita era una favola e che io ero vista come un modello di felicità. Eppure io non me ne sono mai accorta, per me era ovvio avere un rapporto meraviglioso con mio padre, era ovvio averlo vicino, ovvio non fare mai un passo senza aver sentito cosa ne pensasse, ovvio correre da lui in qualsiasi momento.
E' così, cara, e non ci possiamo fare nulla.
Spesso , in strada, mi trovo a provare rabbia quando vedo persone dell'età che aveva mio padre e penso "perchè mio papà non c'è più e loro si?". Fa parte del nostro dolore, razionalmente sappiamo che non è giusto assumere certi atteggiamenti ma, riflettiamoci bene, cosa c'è di "giusto" in tutto ciò?

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da silvy84 » dom 12 lug 2015, 20:49

Si è vero...non c è niente ..niente di giusto in tutto questo...anche io quando vedo padri dell età di mio padre...provo rabbia...perchè mi chiedo perchè loro si possono godere i loro figli e mio padre non si è potuto godere me???perchè devo andare avanti da sola senza di lui??proprio ora che avrei potuto costruire una famiglia e dargli tanti nipotini che non vedrà mai....perchè ???eccomi al.mio ennesimo momento di sconforto...oggi tutta la famiglia a casa del mio ragazzo in campagna...famiglia di mia madre e di mio padre...tutti riuniti qui ....x passare una giornata diversa...non vi dico la tristezza infinita....quanto lo avrei voluto qui..non riuscivo a godermi nulla...le risate ...i sorrisi...erano come un eco in lontananza...non so se vi capita.. ma e come esserci ma non esserci....come essere una spettatrice...della felicità altrui.....essendo consapevole che io non lo sarò mai più cosi.....
un abbraccio...

profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da profmanu » lun 13 lug 2015, 9:16

se mic apita? Altrochè: è la mia condizione esistenziale da quando mio padre non c'è più. E' come se io fossi in un'enorme bolla di sapone e osservassi dall'altro, dall'esterno la "me" che vive nonostante tutto ... :-(

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”