Aiutatemi ad essere pronta

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da profmanu » mer 15 lug 2015, 16:24

anzi io credo che la rabbia sia addirittura positiva...

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da veronicaf » mer 15 lug 2015, 16:31

Io mi rispecchio in tutto quello che scrivete. Sono tanto arrabbiata. Perché sono così sfortunata? Dopo che a 21 anni ho affrontato la grande perdita della mia adorata mamma con un tumore devastante, ora a 35 anni mi ritrovo ad accudire il mio papà con un tumore che da uomo grande e forte che era lo sta trasformando in un povero vecchietto che non riesce nemmeno a reggere la pipì. Lui sta malissimo oltre che fisicamente anche moralmente. A me fa troppo male vederlo così. Non so se voglio che viva o che muoia. Perché alcune persone non hanno problemi ed io ne ho doppi? Perché mi devo ritrovare senza una famiglia a 35 anni quando già a 21 ho perso il mio punto di riferimento, la mia amica del cuore, la mia vita? Non bastava quella sofferenza? Non merito un po' di felicità anch'io? Scusate lo sfogo ma sto troppo male. Aiutatemi vi prego. Qui nessuno mi capisce.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da silvy84 » mer 15 lug 2015, 23:54

Rabbia??magari fosse sola rabbia...dice bene chi parla di distruzione...io vorrei distruggere tutta la felicità che vedo intorno a me...sobo diventata egoista nel senso che vorrei che la gente mi potesse capire...vorrei che x un momento potessero capire realmente quello che sento...ma è impossibile ...quello che sento lo so solo io...lo sapete solo voi...fa male quando cerco d tenere impegnata tutta la giornata e adesso a fine giornata sono qui a letto e sono costretta a fare i conti con la malinconia...d giorno il pensiero è fisso ma si cerca sempre di mandarlo via....ma la sera ...la sera no...non puoi allontanarlo....è li come un tarlo e non ti da pace..te la deve fare scendere quella lacrima...quella lacrima che arriva perchè sai che il tempo sta passando...che le cose non cambieranno e che non lo rivedrai mai più .. e da una lacrima ne scendono mille...e allora li torna quella maledetta rabbia...quella voglia di spaccare tutto...quei mille perchè...quel senso di impotenza perchè mi potrò sfogare x tutta la vita...sentirmi libera x un momento..ma poi quel magone tornerà perchè nel mio cuore so che nessuno mi ridarà il mio papà......
buonanotte....

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da silvy84 » mer 15 lug 2015, 23:58

Ti capisco bene veronica...ti capiamo tutte e qui potrai sempre sfogarti....ti abbraccio forte...la vita è ingiusta.....

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da AMJANTO » gio 16 lug 2015, 0:25

Silvy come te in modo egoistico odio la felicita e la spensieratezza defli altri. Di chi si lamenta dell unghia spezzata di chi sta progettando la vacanza per l estate, chi si chiede quando andrà in ferie, chiunque prepari un matrimonio. Anche una persona che non conosco e mi guarda io penso " mi guardi e non vedi" perché nessuno sa cosa semto dentro, cosa hanno visto i miei occhi e cosa hanno sentito le mie orecchir. Vi abbraccio.

Gighelli' ti penso sempre . Un bacio forte
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da silvy84 » gio 16 lug 2015, 0:35

Hai azzeccato in pieno la frase..."mi guardi e non vedi "...non potevi usare frase migliore...è quello che penso anche io...a volte mi viene voglia di raccontarlo a chiunque incontri...fargli sapere che io ho un dolore troppo forte...quasi girare il polso e fargli vedere il mio tatuaggio...così che capiscano il dolore tatuato sulla pelle..come se volessi farglielo sapere prima di parlare con loro...boh è strano...però è come se volessi sempre metterlo al centro dei miei discorsi e mai accantonarlo....beh resta il fatto che si...ho rabbia x tutta questa spensieratezza intorno a me....quella che tanto invidio perchè fino a poco tempo fa l avevo anche io......un abbraccio

gighellina
Membro
Messaggi: 214
Iscritto il: lun 20 feb 2012, 17:50

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da gighellina » gio 16 lug 2015, 11:09

Ciao ragazze.
Ieri ho litigato anche con mio papà.
Lui pretenderebbe nella sua mente che se lui fa 8 ore all ' hopsice io ne faccia altrettante. Che la sera , tutte le sere, visto che lui sta li in giornata io stessi li finchè lei non si addormenta alle 10.00. Peccato che non è possibile. Di giorno lavoro, la sera cerco di alternare, una sera sto con i miei bimbi e marito , una sera con mia mamma. Capisco mio padre che è talmente sotto pressione che ieri mi ha accusato di non avere mai tempo! :shock: Ha ragione. Io più di cosi non posso fare. Anche per il mio equilibrio. Ma un aiuto, una badante che vada li magari due/tre ore non la vuole nemmeno. E nemmeno un supporto psicologico. E ieri ha sbottato. E io me ne sono andata dicendogli che è vero ,.Che non ho tempo. Perchè oltre questa disgrazia che ci sta capitando io ho anche una vita là fuori. ...ma non ne vado orgogliosa di avergli risposto cosi...stiamo tutti alla frutta.
Ieri però ho cercato di spiegare a mia mamma il mio punto di vista . Le ho detto che le ore che io sto con lei voglio essere al meglio. che per essere al meglio ho bisogno di stare anche fuori, non posso stare li tutto il tempo che ci sta mio padre. Che vorrei, ma che non sarebbe giusto. Che mio marito non mi ha mai detto una parola del tipo " Ehi , ci sono anche io..." e che non voglio arrivi a farlo. Che mi miei bambini si, si accorgono che io ci sono di meno, ma che non sia completamente assente.E queste cose le ho dette piangendo.
lei con tutta la dolcezza e comprensione che solo tua mamma ti sa dare mi ha detto che lo sa, che sto facendo tutto quello che c'è da fare. Di lasciare parlare il papà. In fondo lui è in pensione. Che non devo sentirmi in colpa. che sto facendo tanto, che purtroppo non è colpa di nessuno e che sto affrontando una responsabilità davvero grande e pesante. E perchè a me pare sempre di fare poco? :(
Domenica ho deciso che andrò in giornata al lago con la mia famiglia. Non ho ancora passato una giornata estiva con loro. Ne ho e ne hanno bisogno. E stupidamente mi sento in colpa.

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da AMJANTO » gio 16 lug 2015, 11:30

Silvy leggendo la tua risposta mi sono venuti i brividi, ripeto che esprimi esattamente ciò che provo io. E' come essere marcati per tutta la vita del tipo io ho vissuto tutto questo e tu no. E' una questione che ti incattivisce anche se non vuoi. E' una sensazione che non so descrivere come un uragano dentro, una forza talmente grande ma allo stesso tempo distruttiva perchè è negativa. Non va bene.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

gighellina
Membro
Messaggi: 214
Iscritto il: lun 20 feb 2012, 17:50

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da gighellina » gio 16 lug 2015, 11:32

ciao amjanto.
No non va bene. Ma lasciati il tempo di "guarire" UN ABBRACCIO

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Aiutatemi ad essere pronta

Messaggio da veronicaf » gio 16 lug 2015, 18:43

Oggi ho ancora più rabbia di ieri. È venuto il medico dell'assistenza domiciliare. Mi ha dato dei consigli ma io ho paura di non farcela ad affrontare tutto. Mio papà è sempre più depresso. Io da lunedì non lavoro più e mi dedicherò completamente a lui ma sono già stanca. Il mio compagno è nervoso e preoccupato per il mio equilibrio mentale. Vuole che trovi un aiuto per almeno qualche ora al giorno. Io odio tutto e tutti. Scusate lo sfogo
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”