Tumore alla prostata

girca52
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: lun 9 lug 2018, 22:38

diagnosi precoce tumore prostata

Messaggio da girca52 » mar 10 lug 2018, 1:14

PSA se maggiore di 4: Rmagneticamultiparametrica .con macchima tesla 1,5 almeno a 16 canalisi ..se Pirads4....biopsia fusion....se glison 3 + 4 o 4 + 3....prostatectomia radicale con robot da vinci in centro qualificato. ..il resto sono chiacchiere

ernesto62
Membro
Messaggi: 110
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernesto62 » gio 12 lug 2018, 21:47

hat... Appunto perché non sai è meglio non sparare a vanvera

Porp54
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: gio 1 feb 2018, 10:41

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Porp54 » gio 19 lug 2018, 20:36

ernesto62 ha scritto:
mar 12 giu 2018, 14:08
Ad oggi ad un mese e 10 giorni dall' intervento .... Tutto piatto. Ieri l' andrologo mi ha fatto nel suo studio l'inezione. Un dolore atroce , non tanto la puntura che pure la ho sentita che male , ma soprattutto l' erezione dolorosissima a tal punto che dopo una ventina di minuti stavo svenendo. E non lo dico per dire . Mi hanno dovuto sdraiare a piedi in su altrimenti perdevo i sensi. L andrologo mi dice che solo.la prima è dolorosa poi non più. Lo spero veramente perché è stato schokkante. Mi ha anche detto che devo esercitarmi a maneggiare il pene ma io ci ho provato e i risultati sono stati nulli. Siamo rimasti che ogni lunedì per circa 4/5 volte devo fare la puntura. Dice che serve per ossigenare i corpi cavernosi onde evitare di alterarsi e atrofizzate . Dopo di che si procede con le pillole. Ah ! Io ho 55 anni. . Luigi un utente del forum mi dice che non era il caso di cominciare con le punture dopo appena un mese. Voi che esperienze avete avuto
Luigi ha ragione, mai sentito che le iniezioni di Caverject si fanno dopo il primo mese.infatti il tuo andrologo te le fa al suo studio e credo a pagamento.

Se il tuo andrologo ti fa le iniezioni di Caverject a pagamento io lo cambierei di corsa.

Io le iniezioni di Caverject le ho iniziata in ospedale dopo il recupero della continenza anche quella fatta egregiamente in ospedale.

Le iniezioni di Caverject il mio Andrologo me le ha fatto in ospedale a tre mesi dall'intervento. Mi ha fatto prima il piano terapeutico per il Cialis.

Ha iniziato con la dose di 10 mcg ma non dava i risultati sperati ed è passato a 20 mcg. Una alla settimana in convenzione all'ospedale.

Poi mi ha insegnato come farle e le ha fatto fare a me sotto la sua guida. Quando sono diventato esperto mi ha fatto il piano terapeutico per il Caverject da 10mcg perché la Regione Puglia quello da 20 mcg non lo da in convenzione.

Dopo l'intervento i corpi cavernosi del pene sono atrofizzarsi e quando si comincia la riabilitazione andrologica si comincia con il Cialis che dilata i vasi e rende elastici i tessuti dei corpi cavernosi.

Quest o serve a far essere pronto il pene a ricevere il flusso di sangue ossigenato e senza questa preparazione i risultati sono catastrofici.

Quando si diventa autonomi si continua a prendere il Cialis ogni 3 giorni e quando servono, le iniezioni di Caverject danno gli effetti desiderati.

Ho dimenticato di scrivere che nel mio intervento radicale con il Da Vinci, i nervi sono stati sacrificati perché compromessi.

Spero che la mia esperienza possa essere utile ad altre persone.
......

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2630
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Franco953 » sab 28 lug 2018, 14:17

Nessuno risponda al messaggio di cui sopra ( vi rubano solo i soldi ) o visiti i siti indicati. Non cliccate sui link I siti sono pieni di virus. Chi l' ha pubblicato dovrebbe solo vergognarsi Si tratta di un messaggio commerciale
Ho segnalato la situazione al Moderatore chiedendo la cancellazione del messaggio e dell' utente.
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Porp54
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: gio 1 feb 2018, 10:41

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Porp54 » sab 28 lug 2018, 15:27

Silvia colombo ha scritto:
sab 23 giu 2018, 14:16
Ciao a tutti. Da pochi giorni hanno diagnosticato un tumore alla prostata a mio papà molto aggressivo..indice gleason 9 e psa molto molto alto a 30. Dalla scintigrafia sono risultati degli accumuli alla teca cranica che vanno indagati con radiografia. Alla tac hanno riscontrato dei noduli al polmoni di 7mm sempre da indagare. Ieri l'urologo ci ha detto che non vogliono operare mio papà e che l'unica soluzione è la radioterapia. Ora io sn disperata...la radio non cura..al massimo rallenta o blocca momentaneamente il tumore e le metastasi...non funzionerà a lungo dato l'indice a 9...sentiremo a breve un altro parere a niguarda a milano...ma il pensiero che mio papà abbia pochi mesi di vita...mi sta uccidendo. Non sono ancora riuscita ada andare dai miei dopo la notizia..non ce la faccio.. sto troppo male e ho troppa paura...mio papà ha 66 anni...io 37 e per me è ancora la figura su cui poter contare sempre.anche se non abito più con loro da 3 anni. Sono anche arrabbiatissima con lui..xchè più di un anno fa gli avevo detto di andare a fare dei controlli..degli esami (dopo la morte di mio zio)...ma non mi ha mai ascoltato e non ci è mai andato fino a quando l'ho obbligato io qualche mese fa...obbligato xchè casualmente gli avevo trovato la pressione alta...da lì poi hanno fatto una serie di esami includendo casualmente anche il psa. Avrei dovuto obbligarlo anche un anno fa e invece non l' ho fatto...mi sento anche in colpa. Piango in continuazione e non riesco a concepire una vita senza di lui...non ora..non così presto. Sono disperata!
Quello che hai scritto sulla radioterapia non è esatto. Gli acceleratori lineari di nuova generazione con tecniche avanzate come la IGRT o la IMRT ed altro, riescono a distruggere tutte le cellule tumorali dell'area che irradiano e quando trovano qualche cellula che non riescono a distruggere ne modificano il DNA in modo che non possono riprodursi e diventare massa tumorale.

Devi solo trovare l'ospedale che dispone di questi acceleratori lineari di nuova generazione. Io in Puglia li ho trovati a Brindisi e sono più avanzati di quelli che ha il Sant'Orsola di Bologna.

Coraggio.
...

Porp54
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: gio 1 feb 2018, 10:41

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Porp54 » sab 28 lug 2018, 17:27

kerianpushkas ha scritto:
sab 28 lug 2018, 12:47
Nembutal di alta qualità disponibile per la vendita.


Nembutal (Pentobarbital Sodium), non perdere offerte speciali, ordine
Nembutal (Pentobarbital Sodium) online e ottenere sconti e sorprendenti
prezzi! Sicuro online Acquista Nembutal (Pentobarbital Sodium).

Contattateci per maggiori dettagli e informazioni a ......... serenasandra10@gmail.com

Il nostro prodotto di qualità è il meglio che si possa trovare in giro e vendiamo in piccole / grandi quantità con consegna discreta garantita. Tutti i nostri prodotti sono forniti in puro cristallo e in polvere e sono di altissima purezza disponibili. Forniamo altri prodotti Su richiesta dal cliente e vendiamo a prezzi moderati.

Vantaggi: Pentobarbital sodico (nembutale) è un farmaco di prescrizione che a volte viene utilizzato per il trattamento a breve termine di insonnia. Può anche essere usato come pre-anestetico o per il trattamento di emergenza delle convulsioni. Nembutal è un barbiturico che può creare dipendenza con un uso prolungato o pesante.

Contattami via email per maggiori dettagli e informazioni a (serenasandra10@gmail.com)

Contattateci per maggiori dettagli e informazioni a ......... serenasandra10@gmail.com
Invito anch'io lo STAFF AIMAC a rimuovere i messaggi che speculano sul dolore e sulla sofferenza. Firmato dott. Vattelapesca.

Porp54
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: gio 1 feb 2018, 10:41

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Porp54 » sab 28 lug 2018, 18:15

Stefano2018 ha scritto:
sab 23 giu 2018, 20:27
Grazia81 ha scritto:
sab 23 giu 2018, 15:29
Stefano2018 ha scritto:
sab 23 giu 2018, 11:02
Mio padre almeno fino a ora riesce a fare una vita normale

Si è operato nel 2015
Radioterapia 2016
Iniziò terapia farmacologica nel 2017 ovviamente ancora in corso

Incontinenza solo i primi 40 giorni

Il nostro obbiettivo è cronicizzare la malattia visto che L intervento e la radio non sono stati risolutivi
Ma come me mai l’intervento e la radio non sono stati risolutivi ! ?
perché il tumore era già in circolo quindi le cure locali come l intervento e la radio non sono state radicali

quando la malattia diventa sistemica non si può guarire ma con i farmaci si può bloccare la diffusione per molti anni...si spera.
Confermo. dal mio esame istologico venne fuori che in 4 sui 29 linfonodi asportati vennero trovate metastasi e 2 di questi 4 con superamento della loro capsula con conseguente infiltrazione vascolare e perineurale oltre ad un margine di resezione positivo.

E come scrive Stefano, in questi casi non sono risolutivi né l'intervento chirurgico radicale, né l'ormonoterapia associata alla radioterapia.

Ci rimane solo la speranza che però siano serviti per cronicizzate il tumore e per assicurarci una sopravvivenza più lunga possibile.
....

Solidea
Membro
Messaggi: 412
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Solidea » sab 28 lug 2018, 19:18

Porp54 ha scritto:
sab 28 lug 2018, 18:15
Stefano2018 ha scritto:
sab 23 giu 2018, 20:27
Grazia81 ha scritto:
sab 23 giu 2018, 15:29


Ma come me mai l’intervento e la radio non sono stati risolutivi ! ?
perché il tumore era già in circolo quindi le cure locali come l intervento e la radio non sono state radicali

quando la malattia diventa sistemica non si può guarire ma con i farmaci si può bloccare la diffusione per molti anni...si spera.
Confermo. dal mio esame istologico venne fuori che in 4 sui 29 linfonodi asportati vennero trovate metastasi e 2 di questi 4 con superamento della loro capsula con conseguente infiltrazione vascolare e perineurale oltre ad un margine di resezione positivo.

E come scrive Stefano, in questi casi non sono risolutivi né l'intervento chirurgico radicale, né l'ormonoterapia associata alla radioterapia.

Ci rimane solo la speranza che però siano serviti per cronicizzate il tumore e per assicurarci una sopravvivenza più lunga possibile.
....

Porp, scusa...ma anche se non c'erano metastasi ad altri organi?
Ultima modifica di Solidea il dom 29 lug 2018, 5:15, modificato 1 volta in totale.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Stefano2018
Membro
Messaggi: 155
Iscritto il: ven 9 ott 2015, 15:46

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Stefano2018 » sab 28 lug 2018, 22:57

Anche se non ci sono metastasi ci sono le cellule tumorali che poi porteranno alle metastasi e visto che le cellule non puoi asportarle allora con la cura farmacologica provi a congelare la situazione il più possibile.


In realtà molte volte ci sono già micrometastasi che però non vengono diagnosticate perché i macchinari hanno dei limiti di risoluzione.

Per questo motivo si segue L andamento del psa per capire costa sta succedendo.

Solidea
Membro
Messaggi: 412
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Solidea » dom 29 lug 2018, 5:35

Ma questo succede sempre, quando ci sono linfonodi metastatici?
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”