Ma loro se ne vanno x sempre??

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da silvy84 »

"Non restare a piangere sulla mia tomba.

Non sono lì, non dormo.

Sono mille venti che soffiano.

Sono la scintilla diamante sulla neve.

Sono la luce del sole sul grano maturo.

Sono la pioggerellina d’autunno.

Quando ti svegli nella quiete del mattino…

Sono le stelle che brillano la notte.

Non restare a piangere sulla mia tomba.

Non sono lì, non dormo"

Spero davvero che sia così....ancora non ci credo davvero...a volte mi viene rabbia e non riesco a credere più a niente....ma voglio sperare che davvero papà non se ne sia andato x sempre da me......voi che ne pensate??
Ninì71
Membro
Messaggi: 89
Iscritto il: dom 5 lug 2015, 1:14

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da Ninì71 »

Ciao Silvy, lui non ti ha davvero lasciato, si è solo trasformato... Sembra folle, ma parte di te è fatta di lui, quindi lo rivedrai in un tuo modo di fare, in un tuo sguardo, in un tuo sorriso... Non so se hai già dei figli, ma vedrai che anche in loro vivrà l'essenza di tuo padre e li amerai ancora di più perché te lo ricorderanno.... Vedrai che anche i ricordi te lo faranno sentire vicino. Quando ci saranno le prossime festività, onora le tradizioni che ti ha tramandato e sii felice perché in quel momento lui sarà lì con te.... Un abbraccio forte forte!
profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da profmanu »

Nini, mi piace molto quello che scrivi.. Io non sono credente, e l'idea di "continuare a vivere" che ho io è esattamente la tua.
cinzia82
Membro
Messaggi: 28
Iscritto il: mar 30 giu 2015, 23:06

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da cinzia82 »

Ciao Silvy il mio papi e ancora qua pero lo sto perdendo.L unica cosa che mi fa andare avanti e il pensare che questa vita e l inizio della vita vera e prppria che ci sara dopo la morte....ip sono convinta che la morte sia l iniZio e vero che i nostri cari ci mancheranno non potremo vederli ne sentirli ma tranquilla che loro x noi ci saranno sempre.....dovremo solo pazientare un po per rivederli e riabbracciarli....Sii forte e serena perche lui vorrebbe cosi..ti abbraccioforte
silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da silvy84 »

Grazie...grazie di cuore a tutti....è bello sapere che forse una speranza dopo la morte ci sia...a volte la perdo però questa speranza e mi sento male..perchè sento che non ce la potrei fare tutta la vita senza di lui....a volte non mi basta sentirlo o ritrovarlp nei miei gesti...nelle mie espressioni....vorrei di più...ma so che e tutta fantasia...magari un giorno viverr nel suo ricordo mi basterà...e come dicevate quando avrò un figlio rivedrò mio padre in lui...anche se avrei voluto che conoscesse suo nonno...spero nel mio cuore che lui lo possa conoscere lo stesso ...adesso mi fa male parlare di questo perche mi manca troppo e non riesco davvero fino in fondo ad accettare che non farà piu parte della mia vita.. magari un giorno diventerò più forte e riuscirò a ricordare solo le cose belle....
buonanotte a tutti e grazie..❤
Simona Bellotti
Membro
Messaggi: 43
Iscritto il: lun 29 set 2014, 13:52

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da Simona Bellotti »

Mi intrometto in questa discussione perché si tratta di un argomento sul quale rifletto spesso. Io ho perso mio padre poco più di un anno fa. Prima non mi sono mai seriamente posta la domanda di cosa ci sia dopo la morte ma da quando mio padre ci ha lasciati questo per me è diventato un pensiero fisso.
Non riesco ad accettare l'idea della fine definitiva e del non vederlo mai più.
Riflettendo ed osservando mi rendo conto che in molti atteggiamenti gli somiglio, più di quanto pensassi. Senza rendermene conto faccio scelte pensando che sarebbero state condivise da lui e poi guardando mio figlio cerco le somiglianze e le trovo per davvero. Tutto questo da un lato mi consola ma dall'altro mi rattrista immensamente perché lui non è qui con me e non posso condividere le mie riflessioni con lui.
Spesso mi ritrovo a sperare disperatamente che ci sia un dopo ma poi vengo sopraffatta dalla disperazione e dalla tristezza ... non ci sono certezze sul dopo e mio padre mi manca più di quanto avessi mai potuto immaginare.
Sapere che anche voi avete i miei stessi pensieri mi fa sentire meno sola.
Vi abbraccio!
Simona Bellotti
Membro
Messaggi: 43
Iscritto il: lun 29 set 2014, 13:52

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da Simona Bellotti »

Mi intrometto in questa discussione perché si tratta di un argomento sul quale rifletto spesso. Io ho perso mio padre poco più di un anno fa. Prima non mi sono mai seriamente posta la domanda di cosa ci sia dopo la morte ma da quando mio padre ci ha lasciati questo per me è diventato un pensiero fisso.
Non riesco ad accettare l'idea della fine definitiva e del non vederlo mai più.
Riflettendo ed osservando mi rendo conto che in molti atteggiamenti gli somiglio, più di quanto pensassi. Senza rendermene conto faccio scelte pensando che sarebbero state condivise da lui e poi guardando mio figlio cerco le somiglianze e le trovo per davvero. Tutto questo da un lato mi consola ma dall'altro mi rattrista immensamente perché lui non è qui con me e non posso condividere le mie riflessioni con lui.
Spesso mi ritrovo a sperare disperatamente che ci sia un dopo ma poi vengo sopraffatta dalla disperazione e dalla tristezza ... non ci sono certezze sul dopo e mio padre mi manca più di quanto avessi mai potuto immaginare.
Sapere che anche voi avete i miei stessi pensieri mi fa sentire meno sola.
Vi abbraccio!
profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da profmanu »

cara Simona, anche io a volte mi chiedo se ci sia un dopo (eppure sono atea, ma ho i miei momenti in cui ho bisogno di provare a credere che non finisca tutto chiudendo gli occhi). Ed anche per me è doloroso rivederlo nei miei gesti, nelle mie scelte, nei miei atteggiamenti e nel mio quotidiano sapendo però che è una mia proiezione mentale e lui non sa e non saprà mai quello che mi accade, che non potremo mai più avere quella complicità che ci univa...
La condanna peggiore è restere, sopravvivere a chi si ama. Io un Dio che permette tutto questo non lo concepisco, preferisco pensare che il ciclo della vita non sia deciso da qualcuno.
Ed anche se , lo ammetto, sarebbe bello convincersi che i nostri cari sono ancora vicino a noi e che ci proteggono e che ci sono seppur in modo diverso, a me comunque non sta bene. Io non voglio mio padre che mi guarda dall'alto. Lo voglio qui. Non sono sufficienti quelli che molti credono siano i "segni inequivocabile che lui c'è", a me lui e quello che ho avuto con lui non lo dà indietro nessuno ....
gighellina
Membro
Messaggi: 214
Iscritto il: lun 20 feb 2012, 17:50

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da gighellina »

Io non credo . Non so se ci ho mai veramente creduto ma non cred più. Perchè dobbiamo avere questa smania di essere immortali o di qui o di là?.
Perchè un dico crudele dovrebbe permettere che uno debba stare di quà malato, sofferente , impotente ma poi avrà la ricompensa che sarà beato di là? dove nessuno sa di preciso come dove e quando. Unico dato certo, lui o lei saranno lontano dai nostri occhi.
Simona Bellotti
Membro
Messaggi: 43
Iscritto il: lun 29 set 2014, 13:52

Re: Ma loro se ne vanno x sempre??

Messaggio da Simona Bellotti »

Cara Profmanu e cara ghighellina capisco perfettamente le vostre parole ed in gran parte le condivido. Io non mi definisco atea anche se non saprei veramente dire in cosa credo. Anche a me risulta assurdo credere che ci possa essere qualcuno che permetta tanta sofferenza, tante malattie e tanta ingiustizia al mondo. Perché ? perché e ancora perché ???? Non so rispondere ...
Dall'altro canto mi chiedo perché si debba vivere un intera vita lavorando, faticando, costruendo, se poi tutto deve finire con la morte?? non so davvero darmi una risposta.
Anche io non voglio mio padre che mi guarda dall'alto ma vorrei poter credere che esiste una dimensione diversa da questa in cui ci sia modo di ritrovarsi e dirsi quello che qui non abbiamo avuto modo o tempo di dirci. Non deve essere un mondo beato, il classico paradiso, non deve essere eterno, ma qualcosa...
In realtà io proprio non riesco ad accettare che tutto finisca cosi, improvvisamente.
In vita ho sempre bisticciato e discusso con mio padre, ora mi rendo conto che in realtà gli somiglio moltissimo. Vorrei perlomeno potergli dire grazie... ed abbracciarlo un ultima volta.
Non lo vorrei qui per egoismo o per essermi di aiuto, ma lo vorrei qui per potergli dire che ora ho capito molte cose che prima non volevo vedere e lo vorrei qui perché andandosene ha infranto i sogni di mia madre di vivere una vecchiaia insieme...
Se non esiste nulla dopo perché proprio chi vive una vita di buoni principi, lavorando e sacrificando tutto il proprio tempo libero per il bene della propria famiglia e che non ha mai fatto male a nessuno deve andarsene di un male cosi brutale e soffrendo atrocemente? Perché non ha diritto di godersi il riposo della pensione, la gioia di veder crescere un nipote?????
Se tutto deve finire perché dobbiamo vivere senza mai poterci concedere il tempo per noi stessi o per le cose che riteniamo importanti? Perché dobbiamo sempre e solo lavorare e non possiamo trascorrere il nostro tempo in vacanza con i nostri cari...
Scusate lo sfogo, ma quando penso a questo argomento le mie domande sono infinite ..............
La sofferenza purtroppo c'è ed è forte e duratura.
Certo il tempo passa e la vita deve proseguire, ma il vuoto è devastante
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”