Papà dove sei?

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Maggi49
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 12 ott 2016, 23:45

Re: Papà dove sei?

Messaggio da Maggi49 » ven 14 ott 2016, 0:14

Cara Veronica, pur non conoscendoti ti sono tanto vicina!
Ti mando un abbraccio forte e tanta energia
Maggi

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Papà dove sei?

Messaggio da veronicaf » ven 14 ott 2016, 21:54

Ciao Maggi! Grazie per il messaggio. Ho letto che il tuo amico sta male e mi dispiace molto. Ti posso solo consigliare di fargli compagnia. Un abbraccio.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

maya87
Membro
Messaggi: 112
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Papà dove sei?

Messaggio da maya87 » lun 17 ott 2016, 17:45

Ciao veronica ho letto i tuoi messaggi e ti abbraccio forte esprimendoti tutta la mia vicinanza

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Papà dove sei?

Messaggio da veronicaf » lun 17 ott 2016, 20:25

Ciao maya grazie! Il tempo aiuta ed io sto molto meglio. I miei genitori mi mancano sempre tanto e la solitudine a volte si fa sentire ma vado avanti soprattutto per loro che mi hanno dato tanto. Ti abbraccio cara e ti auguro ogni bene.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

maya87
Membro
Messaggi: 112
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Papà dove sei?

Messaggio da maya87 » mar 18 ott 2016, 15:26

Il tempo aiuta davvero? Al momento per me no,anzi.. Magari andando avanti sarà diverso

Solotu
Membro
Messaggi: 385
Iscritto il: sab 19 mar 2016, 21:44

Re: Papà dove sei?

Messaggio da Solotu » mar 18 ott 2016, 16:48

Ciao maya il tempo non aiuta ma non dobbiamo mai dimenticare che loro hanno perso il bene più prezioso, la loro vita e noi dobbiamo cmq andare avanti anche se la nostra vita non sarà mai più la stessa perché dobbiamo ricordare quello che ci hanno insegnato il loro amore il loro coraggio noi ora siamo il senso della loro esistenza
La sofferenza imbarazza coloro che hanno la fortuna di non conoscerla e condiziona la vita di chi deve affrontarla

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Papà dove sei?

Messaggio da veronicaf » mar 18 ott 2016, 18:36

Loro mi vorrebbero felice ed io non posso buttarmi giù. Io li sento vicino a me in molti momenti della giornata e so che loro mi aiutano ad affrontare la vita.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

Solotu
Membro
Messaggi: 385
Iscritto il: sab 19 mar 2016, 21:44

Re: Papà dove sei?

Messaggio da Solotu » mar 18 ott 2016, 22:02

È vero cara è così anche se io non credo sono certa che il fatto di continuare a vivere ricordando quanto ci hanno donato deve aiutarci perché solo così possiamo continuare ad amarli e a vivere nel loro nome. Sono un tutt'uno con noi anche se non poterli vedere toccare parlarci è veramente terribile. Ho letto cmq che in questi casi bisogna accogliere la tristezza in modo da poterci convivere. La tristezza non è un sentimento negativo anche se di questi tempi bisogna vivere in modo superficiale perché abbiamo costruito un mondo che rifiuta il dolore e la morte
La sofferenza imbarazza coloro che hanno la fortuna di non conoscerla e condiziona la vita di chi deve affrontarla

maya87
Membro
Messaggi: 112
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Papà dove sei?

Messaggio da maya87 » mer 19 ott 2016, 10:22

Sono d'accordo con quello che scrivete anche se io non mi sento diversa tra adesso e due anni fa. Lo stato d'animo é quello, il dolore é lo stesso. Per questo mi chiedevo se davvero il tempo aiuta.

Lorena96
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: gio 18 ott 2018, 22:05

Re: Papà dove sei?

Messaggio da Lorena96 » dom 4 nov 2018, 23:19

Ciao Veronica, fatti forza per la tua famiglia, per il tuo compagno.
Io ho 22 anni e mia mamma è allo stadio terminale di un tumore. Io il papà l ho, ma penso che non riuscirò mai più ad essere felice senza lei.
Sei riuscita ad andare avanti dopo la morte di tua mamma, la vita deve andare avanti, è inevitabile.
Credo che queste cose debbano farci capire che la vita va vissuta giorno per giorno e dobbiamo vivere al meglio ogni singolo giorno proprio perché loro ci hanno donato la vita e non dobbiamo sprecarla a piangere. Dobbiamo vivere per loro, perché loro avrebbero voluto vivere.
Mia mamma ancora è qui con noi, ma il suo tumore non può essere operato e non può essere sottoposta alla chemio, sta già facendo la terapia del dolore. Sono confusa e triste anch io, sono fidanzata da 8 anni, ma sposarmi fra qualche anno mi sembra una cosa impossibile ormai, sento come se tutto si stesse distruggendo.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”