si ricomincia...ma la forza non c'è più

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Annlist
Membro
Messaggi: 62
Iscritto il: ven 29 mag 2015, 23:11

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Annlist » gio 10 set 2015, 11:32

Non sai quanto mi dispiace... Conosco fin troppo bene la sensazione che si prova quando ti dicono che è tornato. La rabbia, la paura, la frustrazione, il desiderio di sbattere la testa contro il muro, lo smarrimento, il senso di resa. L'annuncio della recidiva per me è stato peggio dell'annuncio della prima volta, quando abbiamo saputo del tumore. È che quando lo combatti una volta, poi pensare di doverlo rifare è lacerante. Ci sono passata a maggio, sono ancora a metà del guado... Ti posso però dire che nei prossimi giorni ritroverai la forza e l'energia. Perché non può essere altrimenti. Si deve lottare, bisogna crederci, almeno provarci. Non si può abbandonare le armi e cedere al cancro, non lo merita tua madre, non lo meriti tu. Che non ci sono speranze te lo hanno detto i medici o è una cosa che pensi tu? Mi sembra strano la dicano loro se ancora non sanno se è un tumore nuovo o un recidiva.... E poi mi pare di capire sia localizzato sbaglio?
Comunque, concediti di essere arrabbiata, spaventata e triste... Come si suol dire, bevi l'amaro calice fino in fondo, ma poi riprendi la lotta. Devi stare vicino a tua madre, ha bisogno più che mai della tua forza e del tuo sostegno, non di qualcuno che la guarda come se fosse un morto che cammina. Forza, ti sono vicina...

moni1
Membro
Messaggi: 893
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da moni1 » gio 10 set 2015, 11:35

forza Hina!!!! Annlist ha scritto parole davvero belle e incoraggianti...seguile! un abbraccione

Annlist
Membro
Messaggi: 62
Iscritto il: ven 29 mag 2015, 23:11

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Annlist » gio 10 set 2015, 12:11

Ripeto che ti capisco, ma essere disfattista non aiuta nessuno, soprattutto tua madre, che invece mi sembra la stia prendendo nel modo giusto. Anche io come te ho la tendenza a vedere tutto nero, ad andare nel panico, ma se qualcosa l'esperienza che stiamo vivendo mi ha insegnato, è che reagire in questo modo non solo non serve a nessuno, non solo non cambia le cose ma peggiora la situazione, perché non riesci a godere di niente, e invece la tua mamma è viva, in questo momento non sta male e ha bisogno di energia, di amore, di positività e di vivere momenti di serenità con te per affrontare quello che verrà. Anche io, come te, non faccio che cercare in internet informazioni sul cancro di mio marito, e niente di quel che ho trovato è di conforto anzi. Ma se ragioni lucidamente ci sono due cose che devi capire: primo, non essendo medico non hai le competenze per capire quello che leggi. Due, ogni caso è a sé. Quindi non sei tu che puoi dire che non ci sono speranze. Tu hai il dovere di pensare che finirà bene, almeno finché qualcuno che ne sa più di te non dirà il contrario. Come giustamente dici, nessuno ti amerà mai come tua madre (sono una mamma anche io e so di cosa parlo) ma questo è anche il momento di restituire a tua madre un po' di quello che ha fatto lei per te. Con il tuo sorriso, con la tua positività e il tuo incoraggiamento. So che è dura, oh, se lo so. Ma devi provare, devi uscire da questa nube nera e guardare avanti. Quello che tento di fare (faticosamente, tanto faticosamente) anche io, giorno dopo giorno, passo per passo.
Ho scritto nel mio post che il tumore mi ha rubato il futuro. Se la vediamo sotto un altro aspetto però ciò significa anche che non vale la pena pensare a cosa può succedere di brutto. Prendere i giorni uno alla volta, focalizzare le energie nell'affrontare quello che bisogna affrontare qui e ora, non disperdele nel pensiero di un futuro che comunque non conosciamo.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2361
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Franco953 » gio 10 set 2015, 12:50

Condivido pienamente lo scritto di Annlist.
E comunque la situazione deve essere affrontata per cui , darsi per vinti, in questo momento è la cosa più sbagliata che si può fare
Proprio adesso tua madre ha bisogno di te perchè deve essere aiutata e sostenuta
Devi reagire cercando di guardare all'oggi e vivere insieme a lei momento dopo momento
Non puoi lasciarla sola e non mi riferisco all'aspetto fisico ma a quello psicologico
Essere presenti è una cosa, ed essere presenti attivi, dinamici e risoluti è una cosa diversa
Per quanto rigurda la solitudine , a volte, siamo noi che la cerchiamo anche se inconsapevolmente perchè ci chiudiamo in noi stessi e respingiamo gli altri
Basta solo aprire il cuore. Spesso il cuore può arrivare dove la mente o il fisico non possono: la mente può farci sognare, il fisico può sostenerci, ma il cuore ci può spingere oltre i limiti che ci poniamo trasformandoci in persone che non avremmo mai pensato di poter essere.
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2361
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Franco953 » ven 11 set 2015, 11:11

MI spiace per l'esito e ti sono vicino
Ora hai 1000 ragioni in più per reagire e dare a tua madre l'assistenza fisica, morale e psicologica, necessaria per andare avanti
Facci sapere e ricorda, noi , siamo tutti qui per cercare di sostenerti ed aiutarti in questa nuova battaglia
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Milena66
Membro
Messaggi: 265
Iscritto il: mer 29 gen 2014, 20:49

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Milena66 » ven 11 set 2015, 16:49

Tesoro tiro un respiro di sollievo.
Un tumore al colon, anche recidivante, presenta una prognosi molto più favorevole di un tumore ovarico con interessamento del peritoneo.
Capisco che la forza sia vacillante, ma sono certa che tua mamma ce la farà anche questa volta.
Un abbraccio

Laura85
Membro
Messaggi: 329
Iscritto il: sab 21 lug 2012, 23:57

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Laura85 » ven 11 set 2015, 23:03

Cara hina,
Mi dispiace tanto leggere questa notizia.
Io ho vissuto più o meno la stessa situazione con il mio papà.
Nel 2010 il primo tumore, al terzo stadio, al retto... Colonstomia definitiva, chemio, radio...
Per tre anni è andato tutto bene, poi nel 2014 la doccia fredda. Prima scoprono 3 lesioni al fegato e poi un nuovo tumore al colon..
Credo di non essere mai stata così male... La
Prima volta è una doccia fredda ma si è inconsapevoli.. La seconda volta è peggio, molto peggio.. Quando pensavi di essere uscita da quel tunnel ripiombi nella disperazione... E in più purtroppo conosci già l'iter..
Gli ultimi controlli sono andati bene, non ci sono segni di ripresa della malattia... Certo la preoccupazione è costante, aumenta ad ogni controllo. Ma ad oggi ho avuto comunque un anno in più insieme a lui. La disperazione, la rabbi, la paura che ti blocca me la ricordo, è dura rialzarsi, trovare nuovamente forza e speranza... Ma arriva, la si trova.
Coraggio, coraggio! Concediti qualche giorno di lacrime infinite, urla, spacca le cose, sfogati (io andavo a correre giorno e notte per non implodere).. Ma poi respira e cerca di pensare positivo.
Ti sono vicina, davvero.
Un grande abbraccio e per qualsiasi cosa contattami. Un abbraccio anche alla tua mamma, una guerriera.

GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1158
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » ven 11 set 2015, 23:48

Ciao Hina, è tanto che non entro nel forum e mi è dispiaciuto tantissimo leggere della recidiva.
La nostra esperienza è molro simile ....
ma sono ancora qui a raccontare .... anche se ogni tre mesi abbiamo controlli e cerchiamo di tenere sotto controllo la bestia (nel nostro caso inoperabile.
Tanto coraggio Hina.
Un passo alla volta.
Un passo alla volta ....

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2361
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Franco953 » dom 13 set 2015, 11:40

Non avrei voluto entrare nel merito perché ho avuto esperienza con persone, purtroppo familiari ma anche amici, che sono stati colpiti direttamente o indirettamente dal tumore, e quindi conosco le diverse reazioni di fronte a determinati avvenimenti/notizie, il più delle volte dettate dalla rabbia, dal dolore, dalla tristezza e dallo scoraggiamento.
Non avrei voluto entrare nel merito, ma poi stanotte , sono stato preso da un specie di crampo allo stomaco e mi sono detto “devo farlo”

Cara hinagiku se inizi la battaglia contro la recidiva partendo dal presupposto che “questa malattia non lascia scampo”, a mio avviso, parti già con le armi spuntate e quindi destinata inevitabilmente alla sconfitta
Tanto varrebbe “gettare la spugna e arrendersi” fin d’ora.
Ma so che tu non lo farai perché, nonostante il tuo sconforto e la tua disperazione, la forza dentro di te esiste e comunque la troverai, per combattere con forza , se non altro, perché si tratta di tua madre.

E poi lo sai, non è vero che il “ tumore non lascia scampo”. Ci sono centinaia e centinaia di persone che, pur attraverso la sofferenza , il dolore, la depressione, l’angoscia e il tormento, ne sono usciti e hanno vinto la loro battaglia. Se scorri le statistiche ne ammazza più la strada (incidenti ecc) che il tumore eppure continuiamo ad acquistare auto e a guidare anche in modo spericolato

La frase che la “malattia non lascia scampo” è quasi uguale a quella che “dei dottori non bisogna mai fidarsi”

Sono frasi dettate senz'altro dalla disperazione , e che in parte potrebbero essere giustificate, nell'ambito di un discorso tra amici,ma che in un luogo seppur virtuale, frequentato da persone di tutti i tipi, possono avere effetti anche pesanti.

Non voglio insegnare nulla a nessuno ma, in un forum , soprattutto quello di AIMAC che tratta un argomento sulla salute molto delicato, non sappiamo le speranze, le attese, la sensibilità, i problemi, di coloro che sono iscritti oppure, di coloro che ,solo ospiti, leggono i vari messaggi.

Estremizzando, non si tratta certo di questo caso, ricordo un episodio che mi ha colpito, riportato dai giornali 5/6 anni fa in Germania . Non ricordo se a Berlino o a Colonia, anche la mia mente ogni tanto ha dei lapsus incredibili, un ragazzo di 22 anni si era iscritto ad un forum, proprio sul tumore se non erro, riportando i disturbi che aveva e la diagnosi fatta dai medici, chiedendo informazioni

Gli rispose un parente di un uomo di 80 anni dicendo che, anche suo padre aveva avuto gli stessi sintomi e la stessa diagnosi e dopo un mese circa , nonostante gli sforzi era morto. Il ragazzo letta la risposta si gettò dal balcone di casa al settimo piano.

Naturalmente l’uomo di 80 anni, a parte la differenza di età, aveva complicazioni al cuore, ai polmoni, al colon ecc, ma il messaggio che era passato e arrivato, al ragazzo, era che con quei disturbi e con quella diagnosi, si moriva.

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2361
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: si ricomincia...ma la forza non c'è più

Messaggio da Franco953 » dom 13 set 2015, 16:25

Cara hainagiku
io non sono assolutamente nessuno per cui non mi posso permettere di cacciare o accogliere nessuno
Ho espresso una mia opinione e come tale può essere condivisa oppure no
Mi sembra che non ci sono limiti o censure in questo Forum (escluse quelle previste dal regolamento) e il tutto è lasciato alla decisione e al buon senso delle persone
Se rileggo i post dedicati alla tua situazione , da tutte le persone del forum, mi sembra che i messaggi sono ispirati a comprensione, vicinanza e alla volontà di starti vicino e aiutarti sul piano morale.. Tutti sentimenti più che giustificati tenuto conto di ciò che stai passando sul piano fisico e psicologico.
Ognuno di noi può sfogarsi come vuole prestando tuttavia attenzione , a mio avviso, dell'impatto che determinate affermazioni possono avere su chi ci legge.
Si tratta semplicemente di una cortesia nei confronti del nostro prossimo e nulla più
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”