Quelle parole che ti distruggono...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
gio31
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: dom 3 mag 2015, 15:21

Re: Quelle parole che ti distruggono...

Messaggio da gio31 » mar 3 nov 2015, 21:31

Si è chiaro,
Vi terrò aggiornati, e grazie... sopratutto a te che hai sempre una parola per tutti noi. Che trovi il tempo per confortarcin grazie davvero...
Sei come un maestro con i suoi allievi...
Sei d'aiuto,
Un abbraccio

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Quelle parole che ti distruggono...

Messaggio da Franco953 » mer 4 nov 2015, 9:16

Hei Gio ......... non confondiamo le cose. Oppure come si diceva una volta:"Non confondiamo il diavolo con l'acqua santa"
Naturalmente io sono il diavolo
Ho avuto più conforto io in questo forum per i miei problemi che tutti voi messi insieme
Sono stato aiutato da persone meravigliose in questo forum e ciò che tento di fare io con le parole, non ha paragone con loro
Potrei citare Alessandra, delena, spumella, monik, monica, veronica avefenix, walter, max60 , bibi, roslele, silvy .... ma poi ho paura di dimenticarmene altre
"Sciapò" davanti a queste persone eccezionali che hanno deciso di essere da supporto a chi soffre
Sei troppo buona con me e veramente non lo merito
Non riesco ad essere maestro di me stesso figurati se riesco ad esserlo per gli altri
Se ti riferisci all'immagine presente nei miei post quello che vedi è semplicemente un nonno (e non un maestro), ciò che in realtà sono, che racconta delle favole ai suoi nipotini. Dei nipotini che amo e che adoro
Nulla di più

Un bacio in fronte

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

gio31
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: dom 3 mag 2015, 15:21

Re: Quelle parole che ti distruggono...

Messaggio da gio31 » ven 13 nov 2015, 8:52

Ciao a tutti,
Non mi sono dimenticata di voi...mai potrei!
Lunedì ho fatto un altro esame ma bisognerà aspettare il 23 per i risultati...l'attesa è sfinenete. Purtroppo però c'è qualcos'altro che mi distrae...il 27 papà ha la tac, per vedere se questi sei cicli hanno fatto il loro dovere o meno. Ad agosto aveva già fatto una Pet che non aveva dato buoni risultati, era infatti rimasto tutto uguale, niente di più e niente di meno. L'unica cosa detta dall'onocologo fu che le masserelle erano ricoperte da un involucro come fossero necrotiche! Che vuol dire? :( beh questa volta i cicli sono stati più regolari e senza problemi come la volta scorsa...ma la terribile ansia rimane. Sono giorni che non riesco a fare niente.. ho come unico pensiero il 27, non mi importa nemmeno dei miei di risultati...c'è solo lui, il MIO PAPÀ

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Quelle parole che ti distruggono...

Messaggio da Franco953 » ven 13 nov 2015, 9:01

Hai ragione GIO
quando si aspetta l'esito degli esami è sempre un grande stress
Oggi probabilmente è pronta la biopsia del mio piccolo Tiago e fremo già da una settimana per sapere i risultati
Poi la mente purtroppo vaga nella fantasia, immagina situazioni allucinanti e allora inizia l'ansia
E allora bisogna trovare qualcosa che ci porti via la testa da quel pensiero
Io uso la bicicletta. Cuffie con la musica e via per Milano
Mi distinte e mi distre
Per la situazione di papà , lo so, non è confortante però è il solito problema di come vogliamo vedere il bicchiere
Io lo vedo mezzo pieno e dico che se le dimensioni del tumore è lo stesso e non si è ulteriormente allargato, non è un risultato negativo
Vuol dire che le cure qualcosa hanno fatto
Bisogna quindi attendere con i cicli più regolare, cosa è successo.
Insomma non lasciarti andare, stai su e soprattutto dai forza a papà che ne ha bisogno
Aspetto tue notizie per il 27

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

gio31
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: dom 3 mag 2015, 15:21

Re: Quelle parole che ti distruggono...

Messaggio da gio31 » gio 10 dic 2015, 14:57

Ciao a tutti! Rieccomi,
Una buona notizia ce l'ho per fortuna il mio pap test è stato un falso positivo! Sto bene...
Per quanto riguarda il mio papi....settimana scorsa ultima chemio e tac...alcune microscopiche macchie al polmone sono sparite ma alcune sono rimaste...Purtroppo io vi riferisco quello che mi ripetono i miei genitori, per quanto mi fidi di loro non so mai se sia la pura verità... mi avevano nascosto tutto qualche anno fa :(
L'oncologa ha detto che è stazionario (cosa cavolo vuol dire?) quindi ogni tre settimane farà una visita e gli daranno delle pastiglie, quindi comincerà la sua terapia di mantenimento, siccome l'oncologa sostiene che quelle macchie siano INATTIVE ( anche questo cosa vuol dire?). Secondo il parere del medico la terapia potrebbe durare anni, sempre che non succeda qualcosa...
Vorrei solo poter essere stata presente all'ultima visita di mio papà per cercare di capire un po' di più, mio papà è medico quindi capisce bene tutto quello che gli viene detto ma con lui, di tutto questo è difficile parlarne, quindi mi rifaccio su mia madre che, non so se per non essere invasiva o per il fatto che inconsciamente preferisce non sapere, non chiede mai delucidazioni all'oncologa...Per cui rimango in un limbo, cosa vuol dire che le masse sono inattive?? Sono laureata in biologia medica...eppure questo termine non mi spiega niente!
Cosa ci dobbiamo aspettare?
Scusate lo sfogo, ma odio non capire e sopratutto non sapere cosa ci attende e come vivire ogni giorno...
Un abbraccio a tutti voi

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”