CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
claudio76
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 6 feb 2016, 19:31

CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da claudio76 »

Sono nuovo qui, sto cercando di reperire più informazioni possibili per aiutare una ragazza conosciuta 3 mesi fa che mi ha fatto perere la testa per lei, alla quale vorrei stare vicino.
Chiedo scusa in anticipo se la storia potrà sembrare confusionale o strana ma credetemi oggi dopo averla risentita ho il morale a terra e sono riusciuto anche a piangere.
Premetto che ci siamo conosciuti, e dopo qualche settimana di frequentazione abbiamo fatto l'amore.
La frequentazione è andata avanti e sta durando ancora, all'inizio è stata dura, ci siamo lasciati più volte perche si chiudeva in lei quando le dicevo che avevo ancora voglia di far l'amore con lei, mi rispondeva tu non mi capisci.
Purtroppo non abitiamo insieme, lei vive sola, io sono separato ma anche se non ci sarebbero ostacoli lei non vuole perche non vuole farmi soffrire.
Dopo vari litigi, quando le chiedevo spiegazioni a forza di andare a sbattere contro un muro quando si limitava a dirmi tu non mi capisci, mi ha detto di avere un tumore all'utero al terzo stadio.
Da quel momento mi è crollato il mondo addosso.
Tengo a lei...sognavo una famiglia, dei figli, avrei voluto starle accanto nella buona e nella cattiva sorte...ma lei mi allontana.
Non l'ho mai vista piangere, non l'ho mai vista chiedere aiuto, se non saltuariamente visto che è disoccupata per pagare qualche bolletta e settimana scorsa per una visita specialistica privata.
Più di questo non mi vuol dire della sua malattia.
Sostiene che è già il terzo tumore che le trovano, e che i medici di milano non si sbilanciano nel far previsioni.
Dice che ormai vive alla giornata, ma quando la vedo la trovo sempre più magra ( ormai pesa 45 kg ), sempre stanca ma sempre forte nello spirito...ogni tre quattro ore dorme qualche ora.
ho paura di perderla...non voglio che voli via da me...lo so sembra un discorso da egoista, ma tengo davvero a lei.

Quello che chiedo è:

- milano è un ottimo ( almeno credo ) centro per la cura del tumore, ma oggi mi ha detto che vuole andare in svizzera a fare una visita specialistica privata perche la ci sono più possibilità.... è vero?
E' una strada percorribile?

- esistono dei sussidi o degli aiuti economici per chi è disoccupato per aiutare comunque ad affrontare qualche visita ( so che dovrebbero essere gratuite nelle cliniche come tutti i farmaci ) ma non so quelle specialistiche private.
il discorso è un pò più complicato in quanto ci son di mezzo i sindacati dove lavorava perche il titolare non pagava e le hanno detto di mettersi in malattia per prendere qualche soldo dall'inps ( cosa che trovo un pò assurda e deplorevole il fatto che i sindacati indirizzino la gente sulle spalle dell'inps ) comunque per farla breve a distanza di due mesi tra sindacati e inps i soldi non sono ancora arrivati e lei vuol provare tutte le strade possibili.

Chiedo ancora scusa per il disordine con cui ho elencato più o meno in linea di massima la situazione ma credetemi, sto piangendo all'idea di non averla più accanto...si non mi vergogno a 40 di piangere, la vedo sempre più stanca e ho paura che smetta di lottare.
Continuo a dirle di lottare e di pensare positivo che abbiamo bisogno dei suoi sorrisi e di veder i suoi occhi dolci pieni di vita e di gioia...

grazie a tutti quelli che sapranno aiutarmi e darmi qualche spiegazione o consiglio.

Claudio

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da Alessandra68 »

Ciao Claudio. Mi dispiace molto per la donna che hai conosciuto e per te...tanto.
La situazione non é semplice: non vuole crearti problemi, non vuole essere compatita...non vuole. Io credo debba farsi aiutare. Da te non lo farà..dovrebbe avere almeno il medico di base con cui consultarsi. É da lui che l'aiuto dovrebbe partire..medico di base, oncologo...un medico o uno psicologo. Ma temo che lei fugga..
Da disoccupata con patologia lei avrebbe diritto all'esenzione ticket per farmaci e visite presso SSN ...sono procedure burocratiche di cui deve chiedere all'asl. Le visite private non sono oggetto di esenzione....é terrorizzata. Ha bisogno di qualcuno che le spieghi la situazione...amiche, parenti, tira fuori dal cappello chiunque possa accompagnarla da un medico. Ho la sensazione che stia girando "random"..si perde tempo, soldi ed é altamente stressante. A Milano le strutture sono numerose e può farsi aiutare..contienila, rassicurala circa il tuo esserci ..ci sei, sei qui..ma "imporre" tue sacrosante opinioni le vedrebbe appunto come imposizione. E ti respingerebbe..ora sta male, tanto male. Paura, terrore, disperazione...stringila a te..e non puoi farti percepire più terrorizzato di lei! Lei lo sente. E le fai paura. Perché é come se confermassi le sue idee. E non é così. Ricordaglielo. Dovete capire esattamente i termini fella questione e come dovete agire. Non farti beccare...devi essere più forte di lei. Lei sta costruendo un muro. non é collaborativa con se stessa perché é spaventata..stalle vicino e rassicurala.
Un abbraccio.

claudio76
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 6 feb 2016, 19:31

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da claudio76 »

Grazie Alessandra68 ...cercherò di starle ancora più vicino ma la situazione non è facile.
Non è facile perchè oltre a me c'è un'altro, il suo miglior amico che cercha di allontanarmi, le visite l'accompagna lui...
le ho detto che mi avrebbe fatto piacere accompagnarla anche io, tenerla per mano per darle sicurezza e farle sentire che le sono vicino ma risponde stizzita con frasi del tipo lo sai che nn voglio voglio andare sola.
Vorrei aiutarla a sconfiggere la malattia....vorrei che si fidasse e che si lasciasse aiutare...
Siamo solo in pochi a sapere della sua malattia....i suoi genitori il suo miglior amico e io e non saprei come fare a convolgere altri amici a starle vicina a darle coraggio per lottare...
La sento soffrire....vedo sbalzi di umore impressionanti che cerco di capire e molte frasi cattive le lascio cadere....
Non voglio che smetta di lottare ...l'altro giorno dopo averla salutata sono rimasto sotto casa mezz'ora a piangere in macchina....mi ha ferito la frase sono stanca mi sto spegnendo poco alla volta.... è stati un pugno al cuore sentirsela dire....
Non deve andare cosi...lo so sembrerò egoista, ma non concepisco una cosa cosi......cosi giovane!
Ho pianto diverse volte, sono anche arrivato al punto di dire Signore perche proprio lei! prendi me!
Non so davvero come aiutarla

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da Alessandra68 »

Hai ragione: é una situazione complessa. Non vuole farsi aiutare..non capisco il ruolo dell'amico, i parenti, ma da come racconti vedo che tu non puoi far molto. E forse é importante e necessario rispettare la sua volontà perché non comprenderebbe diversamente. Non ti ascolta. Ma tu non puoi sostituirti a lei, ricorda. Ognuno di noi é padrone della propria vita. Certo, é disperata. Una disperazione che "contamina" una visione più equilibrata di sé. Ma credo non capirebbe un tuo
Intervento, un tuo aiuto..é troppo spaventata. Rispettala Claudio...e non devi disperarti anteponendo te a lei nella malattia..non é giusto perché la vita é questa, nel bene e nel male. Sai quante cose ingiuste accadono nel mondo? Un'enormità! Ma forse se tu sei qui, osservando questa triste storia, forse c'é un motivo. O forse te lo devi costruire: aiutare gli altri attraverso un'esperienza di disperazione vissuta da una persona che ami. Costruisciti un senso, un senso a questa vita ...la direzione c'é.
Alessandra

claudio76
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 6 feb 2016, 19:31

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da claudio76 »

Già Alessandra68, non posso fare molto.
E' da sabato che le scrivo ma legge e non risponde....posso capire che magari un pò' il tempo qui a bergamo nel week end, un pò la sua paura l'abbiano chiusa in se stessa.
Però molte cose ormai non mi tornano più....
Il ruolo dell'amico è quello di compagno della sua vita, a quanto ho capito ormai mi considera forse poco più di un amico per via del mio carattere, cercavo solo di farla star bene e di renderla felice....con il rischio di assillarla.
Come detto però ormai molte cose nn mi tornano e chiedo a voi infatti non conoscendo la malattia quali siano i sintomi.
Nel senso che l'ultime volte che l'ho vista mi sembrava stanca , ogni giorno dorme tre o quattro ore per due volte durante la giornata oltre a dormire ( male a quanto mi dice ) la notte.
Però non segue una dieta, nel senso che possocapire che non si abbia voglia di pranzare perche non ti resta giù nulla ( scusatemi il termine ) ma boh con una malattia cosi i suoi non le sono vicini, mangia o a pranzo o a cena ....
Una sera eravamo a cena e iniziava a tremare, non so se sia un sintomo legato alla malattia o ad altro.... ma inizio a pensare che sia dovuto a qualcosa d'altro.
Sabato quando mi ha chiesto soldi per una visita specialistica in svizzera dove dice di avere più possibilità, e spiegandole che non me la sentivo di darle altri soldi, in quanto in tre mesi le ho già dato 4000 euro piu regali vari ( premetto che a me dei soldi non importa nulla...lo so sarò cinico ma una volta mangiato io hanno mangiato tutti...glieli avrei dati ancora ma ripeto troppe cose non mi tornano) le ho anche detto che l'avrei accompagnata io in svizzera cosi risparmiava qualcosa di viaggio ma non ha voluto.
L'ho vista prendere tre pastiglie dopo cena...due bianche e una rosa grande quasi come una moneta da 5 centesimi....
Dice di aver fatto due chemio al momento....una inizio dicembre poi che avevano sospeso perche troppo forti e la facevano star male.....da dicembre a settimana scorsa ha rifatto esami e una chemio settimana scorsa, ma la domanda che mi sorge spontanea e come faccio a sapere che dice la vertà?
Insomma ho sempre sentito dire che con la chemio si perdono i capelli ma lei li ha ancora tutti e non è una parrucca....inoltre il tremore è sintomo di una dipendenza da altro tipo di sostanze ( per quel poco che ho sempre visto nella vita ) non so non so davvero cosa pensare ....cosa fare ....

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da Alessandra68 »

Già...le cose non tornano..soldi, tremore, resistenza a raccontare..i capelli però non necessariamente cadono.
I dubbi che sollevi sono legittimi....molto legittimi.
Visto che non cerca un tuo aiuto (se non economico) e visto i dubbi, arrovellarsi non so quanto giovi..

mara7385
Membro
Messaggi: 31
Iscritto il: mer 20 mag 2015, 13:11

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da mara7385 »

Non vorrei sembrare cattiva, ma come ho letto la tua storia ho sentito qualcosa che non andava... poi ho letto i tuoi dubbi...non vorrei che questa persona ti stia usando e cosa ancora piú grave stia fingendo di essere malata, sarebbe davvero irrispettoso nei riguardi di coloro che soffrono e hanno sofferto per questa patologia

claudio76
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 6 feb 2016, 19:31

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da claudio76 »

Grazie Mara,
ho pregato anche io che non fosse caduta così in basso di ingere di avere questa malattia.
Purtroppo non so più cosa pensare, vorrei riuscire a vederla e farmi mostrare qualche carta , ma così facendo so già che perdero la sua stima.
Tutti i sintomi che ho notato, mi fanno più che pensare a questa malattia ad una dipendenza da qualche tipo di sostanza...non ho mai avuto a che fare ( scusatemi il termine ) con parenti o amici malati di tumore, ma non credo che il tremolio, il sentirsi sempre stanca, gli sbalzi di umore e l'avere freddo anche se in casa il riscaldamento è sui 22 gradi siano sintomi di questa malattia ma magari sbaglio.
Qualcuno sa darmi qualche informazione riguardo ai sintomi? So che varieranno da persona a persona, però davvero non capisco...posso immaginare gli sbalzi di umore e magari il tremolio... ma il resto no.

Cmq oggi mi ha mandato un messaggio con scritto che l'altro non c'è più perche lo ha allontanato.
So che forse mi ha preso in giro ma non so che fare...se correre a vedere come sta o lasciare che sia lei a cercarmi....se conquistarmi di nuovo la sua fiducia e magari riuscire ad accompagnarla a fare le chemio ( ammesso che ci vada davvero) e verificare di persona o se lasciar perdere tutto...ma non è facile credeti, quando mi affezziono ad una persona do tutto me stesso e mi è impossibile dimenticarla anche se mi dovesse aver preso in giro e usato, la saprei perdonare.......non riesco a stare senza pensare a lei...qualunque cosa stia facendo al lavoro o appena arriva un messaggio sul telefono spero sempre che sia lei....

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da paola51 »

caro Claudio, perdonala senz'altro ma....scappa a gambe levate. Il dolore vero ha una dignita' che certo e' fatta anche di silenzio e discrezione ma tutto l'insieme mi fa pensare a un bluff. Quando sento parlare di soldi poi.....Scappa, dammi retta

claudio76
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 6 feb 2016, 19:31

Re: CHIEDO AIUTO NON SO DOVE SBATTERE LA TESTA

Messaggio da claudio76 »

Ciao Paola51,
grazie per il consiglio...però oggi erp in giro per bergamo e sono andato a trovarla...e per la prima volta boh mi è sembrata un pò sincera... mi ha detto che venerdì ha la chemio da fare a milano, non le ho chiesto dove per non innervosirla, ma visto che dice che l'altro non c'è più, mi sono offerto di andare ad accompagnarla visto che cmq non ho impegni, e sono in ferie.
Ha declinato l'invito ripetendomi per l'ennesima volta che vuole andare da sola, poi però quando le ho detto permettimi almeno di venire a prenderti quando hai finito cosi ti porto a bergamo in macchina invece che con il treno cosi stai al caldo e fai prima mi ha detto che ci penserà.
Le ho detto di non pensare che sia un peso, anzi... è un modo per darmi fiducia in lei e per starle accanto nella malattia ( se fosse vero perche non ho ancora capito sinceramente....ho solo visto 5 o sei scatole di medicine sul comodino oggi ma non sono riuscito a vedere i nomi ) .
Se accetta e mi chiamerà credo che continuerò a starle vicino, le darò fiducia e beh se secondo lei in svizzera avrà più possibilità le farò provare anche questa strada....
Intando però continuerò a cercare informazioni e maagri sentire qualche struttura o qualche dottore....

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”