uno sfogo

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Artemisia G.
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 4 mag 2016, 11:48

Re: uno sfogo

Messaggio da Artemisia G. »

Grazie Franco953, sono parole splendide e rinvigorenti quelle che hai citato, mi ci volevano!
Laura85
Membro
Messaggi: 345
Iscritto il: sab 21 lug 2012, 23:57

Re: uno sfogo

Messaggio da Laura85 »

Caro Leonardo

Anche io sono figlia di un genitore malato, il mio papà. Di anni ne ho qualcuno in più, 31, ma convivo con la malattia di mio papà da quando ne avevo poco più di 25..
Hai descritto bene i pensieri e gli Stati d'animo che anche io ho vissuto nelle fasi più dure di questo percorso e che ancora oggi vivo.
Sono grata per questi 5 anni che ci sono stati regalati, tra alti e bassi, tra recidive, operazioni e chemio. Sono stati 5 anni intensi, in cui sono cambiata molto, io e tutte le mie priorità. Credo di essere cambiata un po' anche in meglio.. Cerco di dare il giusto valore alle cose e vivere intensamente. Anche dopo la recente terza operazione di mio papà, continuo timidamente a sperare che la malattia ci lasci stare almeno per un po'..
Mi rivedo molto in te e credo che tu sia sulla buona strada che ti porterà a conoscere una grande forza interiore, che non sospettavi nemmeno di avere.
L'invidia verso chi non vive il nostro dramma credo sia normale, anche se non deve sopraffarci.
Ti abbraccio
ElettraG
Membro
Messaggi: 46
Iscritto il: sab 6 feb 2016, 17:12

Re: uno sfogo

Messaggio da ElettraG »

Ciao Leonardo mi rivedo tanto nelle tue parole e nella tua storia..mi rivedo nelle tue emozioni,anch'io combatto contro me stessa quando provo invidia e fastidio. Quando amiche e amici si lamentano per i genitori e io penso"almeno voi ce li avete,sani e in forma!" .Io ho perso mia mamma tre anni fa quando avevo 21 anni,e mio padre è al quarto stadio di adenocarcinoma+epatocarcinoma avanzato..è una lotta ogni giorno,i primi pensieri la mattina sono sempre negativi ma poi mi obbligo a pensare al qui e ora,penso che l'importante adesso è prendermi cura di lui al meglio per riadargli almeno in parte tutto l'amore che lui mi ha donato,al domani non ci penso.Non voglio pensarci per ora.Se ti va di scrivermi,anche in privato, fallo mi farebbe molto piacere confrontarmi con qualcuno che sta vivendo un'esperienza così vicina alla mia. Ti abbraccio
Leonardo92
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: lun 23 feb 2015, 18:34

Re: uno sfogo

Messaggio da Leonardo92 »

@ Laura ed Elettra: grazie delle belle parole... Solo adesso son riuscito a leggere le vostre risposte. Come avete detto, siamo noi la forza dei nostri genitori; io credo che l'ottimismo e la determinazione possano fare tanto, anche in situazioni critiche come le nostre. un grande abbraccio ad entrambe!
Carolina
Membro
Messaggi: 97
Iscritto il: lun 9 mag 2016, 9:23

Re: uno sfogo

Messaggio da Carolina »

Caro Leonardo, sei un ragazzo giovane ma profondo... mio fratello sta combattendo come tua madre con una bestiaccia che lo sta portando via ai suoi figli giovani come te... anche io vivo quei sentimenti orrendi di odio e invidia verso chi sta bene e non sa cosa è questa malattia, me ne vergogno ma poi ci ricasco sempre. Piango e mi deprimo per quello che verrà... non ho il coraggio di alzarmi ed affrontare le giornate he sono diventate tutte uguali, grigie e piatte. A volte si aprono degli abissi neri e ci casco dentro... oggi è uno di queli giorni e il tuo racconto mi ha fatto piangere e scivolare ancora più in basso verso il buco nero. Ti auguro il meglio per te e per tua mamma. Vorrei che un miracolo accadesse e salvasse tutti noi che ci ritroviamo qui, tuti i nostri familiari e tutti quelli che soffrono fuori di qui.
Ti abbraccio giovane uomo!
angelacrox
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 17 mag 2016, 10:19

Re: uno sfogo

Messaggio da angelacrox »

Ciao, mi chiamo Angela. Ora so come ti senti. Da giovedi 12 maggio 2016 la mia vita e quella delle mie due sorelle si è fermata......per mia madre, per quella diagnosi ancora da definire dato che le hanno appena fatto la biopsia, da quelle parole dette dalla chirurga sul corrioio dell'ospedale fuori la sala operatoria....ancora non capiamo, non sappiamo, siamo in preda allo chock e al terrore, cosa fare , dove andare, da chi....cosa le succederà, ma soprattutto come faremo a dirglielo o almeno ad accennare qualcosa...Lei non vede l'ora di uscire dall'ospedale e tornare a casa, pensa sia tutto finito quando invece deve ancora iniziare tutto, e PREGO DIO che si possa fare qualcosa.....
I medici non ti consigliano quale struttura, dove andare, cosa devi fare....ti dicono "poi dopo il referto deve andare in un centro oncologico, possibilmente uno vicino a casa o almeno non molto lontano..." e ti abbandonano a te stesso....siamo perse, e ieri ho trovato AIMAC che anche se è una goccia nel mare del dolore....almeno è una goccia....
Ora rimaniamo senza respirare fino al referto.......e che Dio e la Madonna proteggano mia madre......
Carolina
Membro
Messaggi: 97
Iscritto il: lun 9 mag 2016, 9:23

Re: uno sfogo

Messaggio da Carolina »

Ciao Angela, mi dispiace immensamente per quello che state vivendo... lo vivo anche io purtroppo. Quanti anni ha tua mamma? e che tipo di tumore ha? O dove diciamo...
wendy
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: ven 22 apr 2016, 15:42

Re: uno sfogo

Messaggio da wendy »

Cara Angela, sono quelle cose che non vorresti mai sentirti dire, ma non abbattetevi, cercate d'informarvi dove è meglio portarla per essere seguita al meglio. Un abbraccio a tutte voi.
Leonardo92
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: lun 23 feb 2015, 18:34

Re: uno sfogo

Messaggio da Leonardo92 »

@ Carolina ti ringrazio per le bellissime parole. Auguro a te e alla tua famiglia tutta la serenità e la pace che meritate.
@ Angela, mi spiace davvero che, tuo malgrado, ti ritrovi a percorrere tutte le fasi (ansia, preoccupazione, disorientamento, rabbia, dolore) che noi figli di persone malate di cancro attraversiamo. Se c'è una cosa che ho imparato in quest'ultimo anno è essere pazienti. Vorremmo che subito si trovasse una soluzione, rapida ed indolore; non è così purtroppo in ambito oncologico. Ma ciò non vuol dire che una soluzione non ci sia; è venuto il momento di farvi forza, di stringervi attorno alla vostra bellissima mamma e di fare ''lavoro di squadra''. Affidatevi al meglio, e una volta trovato, date piena fiducia ai vostri dottori. Se ti va aggiornaci. Anche la tua mamma sarà nelle mie personali preghiere, che dico - a modo mio - ogni sera per tutti coloro che affrontano questa malattia. un abbraccio
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: uno sfogo

Messaggio da Franco953 »

Ciao Angela
la fede può aiutarci molto
Quando ho chiesto un aiuto al Signore è sempre venuto in mio soccorso
Penso che , se continuerai a pregarlo, lo farà anche con te
Angela. domani andrò in chiesa e dirò una preghiera per mamma

Un abbraccio

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”