Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Avatar utente
Yashal
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 20 mag 2016, 15:31

Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da Yashal »

Buon pomeriggio a tutti, è un po' che leggevo in silenzio nel forum ma solo ora ho avuto il coraggio di scrivere per provare a confrontarmi e ad aver qualche consiglio o conforto su una situazione che non mi sta facendo vivere serena. Ho paura di essere un po' insensibile nei confronti di chi sta affrontando la sua battaglia in questo momento, e spero tanto di non esserlo nei confronti di nessuno... chiedo scusa in anticipo se dovessi ferire qualcuno..
Ho 32 anni e sono felicemente sposata, la mia vita ora trascorre abbastanza serenamente, sono una ragazza abbastanza allegra, ma durante l'adolescenza purtroppo ho vissuto anni molto difficili. Mio padre è stato male a lungo ed è scomparso per un tumore al colon, successivamente alla sua perdita, un anno dopo mia madre si è ammalata di tumore al seno ed è stata sottoposta ad una mastectomia. Fortunatamente il suo male è stato preso in tempo ma tutt'oggi deve sottoporsi a numerosi controlli. Nel mezzo c'è stata anche mia nonna a cui hanno asportato l'utero, sempre in quel periodo. Gli anni del liceo sono stati un trauma per me e credo di non esserne uscita del tutto perché negli ultimi anni vivo con la costante ansia di ammalarmi o di perdere le persone che amo. Mi sforzo di pensare positivo ma a volte non ci riesco... e ultimamente ho delle giornate veramente pessimiste, da quando il mio medico mi ha detto che superati i 30 dovrei sottopormi a colonscopia una volta ogni cinque anni, perché il cancro al colon è ereditario. (Mio padre si è ammalato a 40 anni, perciò le linee guida consigliano di fare quest'esame ai parenti stretti dieci anni prima dall'insorgenza in lui). Mi sottopongo a controlli periodici per tutte le altre cose, seologo, ginecologo, nei... ma per quest'altra cosa ho proprio un blocco essendo un esame molto invasivo.
Tra l'altro sto provando a cercare un bimbo con mio marito, e devo anche sbrigarmi, perché ho tolto un mioma e altri fibromi più piccoli qualche anno fa, e i medici mi hanno consigliato di concepire entro i cinque anni dall'intervento. I cinque anni sono abbandonatemente passati, quindi parlando con il mio medico di base, gli ho spiegato della mia voglia di provare ad avere un figlio e gli ho chiesto se era possibile rimandare la colonscopia un po' più in là... ho paura che i maledetti fibromi ritornino e diventi un problema avere figli, già ne è rispuntato uno piccolino... lui mi ha detto che sarebbe andato bene anche farla verso i 35, perché stando benissimo io di intestino, è solo una misura preventiva.
Ma mi sto torturando perché ho paura di sviluppare in questi anni il tumore, e dall'altro lato sono terrorizzata dall'eventualità di fare un giorno quest'esame... vorrei trovare un'alternativa ma purtroppo sembra che il metodo preventivo più efficace sia questo...

Scusate del papiro, ma ho veramente bisogno di confronto e conforto... tanto che sto valutando anche di rivolgermi ad uno psicologo per superare questa mia ansia, ci penso quasi ogni giorno e mi sento quasi condannata a dovermi ammalare per forza, come mio padre...
Un abbraccio virtuale a tutti voi!
davide72
Membro
Messaggi: 269
Iscritto il: lun 4 apr 2016, 15:19

Re: Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da davide72 »

Ciao Yashal, credo che dopo quello che hai passato sia normale avere paura di ammalarsi. Posso solo darti 2 consigli se mi permetti. La colonscopia è sì un esame un po' invasivo ma non più di una visita ginecologica approfondita. Gli strumenti che usano sono davvero piccoli e non danno dolore, al più un po' di fastidio. Se proprio non vuoi farlo da sveglia puoi chiedere di eseguire l'esame in narcolessia (ho un amico che lo fa tutti gli anni). Probabilmente ci vorrà un po' più di tempo per la prenotazione ma può essere una buona soluzione alternativa.
Spero di esserti stato utile.
Saluti.
Avatar utente
Yashal
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 20 mag 2016, 15:31

Re: Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da Yashal »

Ciao Davide, certo che puoi permetterti, ho scritto qui apposta per cercare un confronto, anzi ti ringrazio. :) So che oggi la colonscopia può essere fatta sotto sedativi più o meno forti, ma è l'idea dello stress a cui viene sottoposto l'intestino a bloccarmi... il medico mi ha detto che posso aspettare i 35 anni perché gli ho detto che sto cercando un bimbo e non posso rimandare molto... ma adesso mi stanno venendo tantissime ansie e paure... ogni volta che sono un po' più disturbata di intestino perché magari ho esagerato con i dolci mi prendono le paranoie e non ci dormo la notte. Ho paura di sbagliare... ho paura di non farla subito e ho anche paura di aspettare anche poco ad avere un figlio perché ho questi maledetti fibromi.. A volte invidio chi non ha incontrato nella sua vita particolari problemi di salute e vorrei tanto poter vivere spensierata come loro. Dall'altro lato sono anche una persona molto forte e riconosco che queste paranoie forse appartengono solo ad un periodo più fragile della mia vita... magari mi passano e riesco a farmene una ragione e ad affrontare l'esame senza distruggermi nel frattempo.
Grazie comunque. :)
davide72
Membro
Messaggi: 269
Iscritto il: lun 4 apr 2016, 15:19

Re: Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da davide72 »

Yashal, ti capisco benissimo. Io sono sempre stato una roccia, dalla salute di ferro! Praticavo regolare attività fisica e fino ai 40 anni sono stato discretamente in forma. Poi, da quando mio papà si è ammalato ho cominciato a soffrire dei problemi più disparati. Male alla gola che non passa con sensazione di un qualcosa che mi chiudeva, dolori al petto notturni così forti da farmi piangere; ho l'intestino sempre disturbato e spesso soffro di mal di stomaco. Adesso ho un dolore all'inguine che si propaga alla gamba. Tutti questi disturbi vanno e vengono ciclicamente. Mi era sparito il mal di gola da quasi sei mesi, adesso mi è tornato. I dolori al petto sono scomparsi qualche mese fa. E pure io sono parecchio in ansia perché sia mio padre che mio nonno hanno avuto tutti e due un tumore al polmone. E' vero che entrambi fumavano, ma non si può mai dire...
Fai quello che ti senti con un occhio particolare alla tua salute, ma non rimandare troppo l'esame. Una volta che ti togli la paura poi per 5 anni non ci pensi più. E non rimandare troppo per il bimbo. Noi (io e mia moglie) abbiamo fatto come te. Lei si doveva laureare e abbiamo rimandato. Così poi quando abbiamo iniziato a provare è stato un fallimento dopo l'altro. Gli esami dicono che non c'è nulla che non va ma il bimbo non è mai arrivato.
Ormai ci abbiamo messo una pietra sopra anche perché non voglio forzare la natura. Non voglio che il mio desiderio di diventare a tutti i costi genitore mi faccia andare oltre il lecito snaturando una cosa bellissima. Se è scritto che io non debba mai diventare padre allora devo accettarlo. Ovviamente questa cosa ti segna, soprattutto se sei donna... mia moglie, anche se fa finta di nulla, molte volte soffre per questa mancanza. E dolore si somma ad altro dolore.
In bocca al lupo per tutto!!!
Un abbraccio.
Avatar utente
Yashal
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 20 mag 2016, 15:31

Re: Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da Yashal »

Mi dispiace molto per i tuoi problemi fisici... purtroppo la mente gioca un ruolo importantissimo sulla nostra salute, quasi sicuramente tu stai somatizzando tutto attraverso il tuo corpo. So che è dura, ma cerca di godere dei piccoli momenti felici con i tuoi come già stai facendo, perché è importantissimo per voi, hai fatto tantissimo per tuo padre e sono certa che lui è orgoglioso e felice di te e questo è l'importante, per il resto la vita è quella che è purtroppo e ci siamo dentro tutti...
Pensa che mio padre non fumava nè beveva, nè era in sovrappeso, e da che so io non abbiamo neanche altri casi di tumore al colon in famiglia. L'unica cosa che ricordo era che beveva spesso bibite zuccherate. Forse quello, più il lavoro di idraulico... magari è stato a contatto per tanti anni con sostanze potenzialmente dannose... chi lo sa, è un'incognita alla fine perché contribuiscono tantissimi fattori.
Fai bene per il rapporto con tua moglie a non forzare le cose, magari ogni tanto provate perché non si sa mai, la vita è imprevedibile :) Se ne avete la possibilità potreste tentare la strada dell'adozione... è complicata e pesante... ma potreste provare..
L'importante comunque è essere felici per ciò che già abbiamo, è una cosa che ho imparato presto, oggi io non voglio niente di più di quello che ho, quello che viene in più è un ulteriore regalo, ma considerando tutto quello che esiste al mondo io ora sono fortunata. L'unica cosa che realmente abbiamo non è nè il passato nè il futuro, è il presente. :) Poi anche io tutti questi buoni propositi li mando all'aria con le mie paranoie... ma che ci posso fare? Sono umana... però già parlando con te un po' mi sento meglio... forse ho solo bisogno di tirare fuori questo disagio.. in famiglia e con gli amici non mi sento di farlo perché non voglio che si preoccupino per me...
Tuttosbagliato
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: sab 7 gen 2017, 15:55

Re: Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da Tuttosbagliato »

Ciao Yashal,
anche secondo me dovresti fare quanto prima la colonscopia, in modo da cercare di realizzare il tuo sogno di diventare madre senza le angoscie del controllo al colon, in modo che un piccolo dolore al colon non si trasformi in un calvario della mente, mentre, come ti auguro, incinta dovresti pensare solo alla gioia del futuro di voi tre come famiglia.
Dai un colpo di spugna ai tuoi pensieri affollati, la soluzione è semplice e a portata di mano: si concretizza in un pomeriggio di una indagine medica, la colonscopia, che non può spaventare chi come noi ha attraversato prove di ben altro spessore. vedrai, dopo averla eseguita ti chiederai perché non l'hai fatta prima.
Un abbraccio
Arabella
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: sab 13 ago 2016, 22:52

Re: Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da Arabella »

Ciao yashal! Mi associo al consiglio di tuttosbagliato e anch'io al posto tuo la farei subito la.colon, da sedata, così via l'ansia per il risultato sarà più facile e più semplice rimanere incinta. Come prevenzione generale per i tumori una dieta pressoché vegetariana aiuta molto... e poi non è detto che tu debba per forza avere un tumore eh! Perciò cara, pur capendo perfettamente da dove provengono i tuoi dubbi, vivi più spensierata almeno finché la vita non voglia metterti alla prova come già accaduto. Rischi altrimenti di non goderti nulla. Un abbraccio
massimo799
Membro
Messaggi: 64
Iscritto il: dom 15 gen 2017, 0:55

Re: Ciao a tutti, un piccolo sfogo...

Messaggio da massimo799 »

Esiste la colonscopia virtuale non è invasiva ma solo fastidiosa!!!
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”