Consiglio sul comportamento

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da FiorediLuna » gio 26 mag 2016, 15:07

Grazie, grazie davvero! Sono felice di aver trovato uno spazio in cui confidarsi ed essere ascoltata da gente altrettanto sensibile e coinvolta, purtroppo, in questa situazione! Spesso mi sento dire soltanto "ma chi te lo fa fare"...grazie ancora!!! :)

FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da FiorediLuna » gio 26 mag 2016, 15:08

Grazie, grazie mille a tutti! Mi fa sentire meglio e più forte!

FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da FiorediLuna » ven 3 giu 2016, 10:07

Ciao a tutti...perdonate un mio piccolo sfogo ma sento di poterne parlare apertamente solo quì. Da ieri il mio lui è assente, triste e cerca solitudine ma senza parlare. Stamattina ci siamo visti prima delle lezioni, completamente abbattuto e finalmente mi ha spiegato il motivo: aspettavano una chiamata dal medico dell'ospedale dove è in cura che avrebbe dovuto stabilire la terapia da affrontare, ma sono passati dieci giorni e ancora non hanno ricevuto nessuna chiamata. Mi sono sentita io stessa crollare la terra sotto i piedi, sono stata assalita da un forte senso di rabbia perchè ho paura anch'io, ho paura che quel maledetto tumore possa estendersi ancora e che possa consumare suo padre senza nemmeno avere il tempo di metabolizzare le notizie. Mi chiedo se è normale dover attendere così tanto tempo prima di poter cominciare le cure, sono passati già due mesi da quando hanno scoperto il male e mi chiedo se effettivamente siamo ancora in tempo. Mi ha abbracciata e mi ha sussurrato con le lacrime agli occhi: "ho paura, sto crollando"...mi si è aperta una voragine nello stomaco.
Scusate lo sfogo...

FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da FiorediLuna » ven 3 giu 2016, 11:34

Vorrei chiedere, se potete darmi qualche risposta, quanto possono essere lunghi i tempi di attesa per determinare quale cura bisognerebbe fare per tentare di ridurre il tumore, le metastasi ossee ed eventualmente anche i linfonodi.

delena
Membro
Messaggi: 391
Iscritto il: ven 8 mag 2015, 19:34

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da delena » sab 4 giu 2016, 13:36

ciao FiorediLuna.. ogni caso è a sé.. noi aspettammo più di un mese per iniziare i primi trattamenti e quando si ripresentò la ripresa delle cure non fu rapidissima!

FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da FiorediLuna » mar 21 giu 2016, 19:27

Ciao a tutti, Delena, leggo soltanto ora il tuo messaggio. Sono in uno stato di totale confusione, ultimamente sono successe tante cose e di cui nessuna buona. Al padre del mio ragazzo hanno prescritto una terapia ormonale sperimentale, in quanto dopo gli ultimi controlli e le ultime analisi è risultato che il tumore si è spostato anche verso il colon: ci è crollato ancora il mondo addosso, speravamo potesse arrestarsi ma è più veloce di quanto credessimo e i medici hanno confermato che è, purtroppo, un stadio grave ed avanzato. In questi giorni verrà ricoverato per degli ulteriori esami prima di cominciare la terapia. Mi sento a pezzi, più di me lo è il mio ragazzo, non riesco a capire che tipo di piega sta prendendo la nostra relazione, sembro essere il suo unico appiglio e mi sembra che pian piano si stia aprendo al dolore con me ma al tempo stesso percepisco la sua volontà di non legarsi troppo nel nostro rapporto. Nel frattempo, come se non bastasse, una mia cara amica, il giorno del suo 18esimo compleanno viene ricoverata d'urgenza e si sospetta una forma di leucemia. Ancora una volta mi è crollato il mondo addosso, sentendola piangere disperata e vedendo la madre chiedere della mia presenza nella sua stanza d'ospedale. Ho solo vent'anni e mi sento soffocare da queste situazioni che sono più grandi di me. Ho visto il mio migliore amico morire a 17 anni di leucemia e ora rivivo ancora le stesse emozioni, sensazioni, paure. Non so che cosa fare, questo mostro sembra perseguitarmi, distrugge le persone che amo e semina terrore. Scusate...

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da Franco953 » mar 21 giu 2016, 20:18

Cara Fiordiluna
ti capisco e soprattutto condivido i tuoi pensieri, le tue paure, il tuo sconcerto
Questo male è terribile, Colpisce non solo l'ammalato ma anche tutti coloro che vivono con lui e che gli vogliono bene
A 20 anni , poi, è difficile comprendere pienamente le ingiustizie della vita
Purtroppo però , questa è la vita e la sola cosa che possiamo fare è lottare vicino ai nostri cari per aiutarli fisicamente e moralmente
Il Tumore non risparmia nessuno. Basta una breve visita all'Istituto dei Tumori nel reparto pediatrico , per renderti conto quanto , a volte, la vita sia crudele, perversa, ingiusta. Bimbi operati al cervello,bimbi trasformati dalla chemio e dalla radioterapia, bimbi ormai inoperabili e vicino alla fine dei loro giorni
Ciò che possiamo fare noi, è lottare e combattere al fianco dei malati perchè reagiscano alla malattia nella speranza che riescano ad affrontare le difficoltà e , un giorno, ad uscire vincitori. E se anche ciò non fosse possibile varrebbe comunque la pena aiutare e dare speranza a chi soffre. Scusami se sono duro: "anche mentendo o dicendo solo delle mezze verità". Almeno , io sono di questo avviso
Il pensiero negativo, le depressione, portano inevitabilmente le persone che amiamo a lasciarsi andare alla malattia che ha così campo libero nel diffondersi in tutto il corpo
Lo so, non è facile, ma saremo utili , riusciremo a dare il nostro aiuto al papà, alla mamma, al fratello, al figlio, al marito ammalati, se saremo al loro fianco per sostenerli in un momento tra i più difficili della loro vita
Tutto questo con impegno , determinazione ma sempre e comunque con estrema umiltà
Un abbraccio

Franco
Ultima modifica di Franco953 il gio 23 giu 2016, 9:19, modificato 1 volta in totale.
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da FiorediLuna » gio 23 giu 2016, 9:04

Ciao Franco, ti ringrazio e condivido ogni tua singola parola. In questi giorni ho i nervi perennemente tesi e mi sento abbastanza sola, non pienamente compresa. Io non mi arrendo, ma mi fa male vedere le persone che amo arrendersi, essere schiacciati dalla paura della fine. Ma io combatto per loro e per me, anche il nostro rapporto sembra vacillare perché minato dalla paura costante. Traggo la forza per combattere da un solo sorriso che riesco a tirar fuori dai loro volti...vi abbraccio tutti quanti

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da Franco953 » gio 23 giu 2016, 9:22

Forza FiorediLuna
sono lì con te e vicino a te e se non fisicamente moralmente
Se hai bisogno scrivi , se vuoi sfogarti , se cerchi una parola , una frase che ti dia forza per farti ripartire, sono qui

Un abbraccio

Franco

La luna è l’anima, è il nostro modo di vivere le emozioni, i desideri, i sogni. La terra è la realtà, il luogo in cui lottare con i rimpianti e le delusioni.
(Romano Battaglia)
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: Consiglio sul comportamento

Messaggio da FiorediLuna » ven 24 giu 2016, 18:08

Questo maledetto mostro ci sta togliendo tutto, ogni cosa, giorno dopo giorno senza darci mai tregua: il sorriso, la speranza, la forza, i nostri 20 anni...
La nostra relazione sembra essere sul filo del rasoio, ogni giorno sempre di più, io tento in tutti i modi di essergli vicino, di strappargli un sorriso, una mezza speranza, una parola di conforto, o anche solo un abbraccio silenzioso, ma il dolore sembra davvero schiacciare e annullare completamente tutto questo. Piango ormai tutti giorni, di nascosto, e mi sento scoppiare dentro, a volte vorrei urlare, per poi asciugarmi le lacrime e mostrarmi a lui con un sorriso di conforto. Lotto ogni minuto con le unghie e con i denti per non far crollare tutto, lo faccio con tutta la forza che ho dentro ma a volte vorrei essere abbracciata anch'io per cacciare tutto il dolore che ho dentro. Ci sta schiacciando tutti con una così grande forza da abbatterci senza che possiamo avere il tempo per reagire. Vorrei raccogliere io tutto il dolore che si accumula nel cuore del mio ragazzo e di suo padre, che si sforza ogni giorno di sorridere e di far finta di niente, per dare un briciolo di serenità e normalità alla sua famiglia, ai suoi due figli che sono il suo più grande orgoglio. Invece mi sento impotente davanti a tutto questo, ogni mio sforzo mi sembra inutile o troppo piccolo per poter fare la differenza.
Guardo i miei, i nostri coetanei, e mi chiedo perchè loro non comprendano tutto questo dolore, perchè fuggono davanti ad esso, come se non esistesse, come se non potesse mai toccarli. Quasi tutti i giorni mi sento ripetere "ma chi te lo fa fare, lascia perdere" e mi sale una rabbia tale da pensare addirittura che vorrei ne provassero solo 1/4. A volte non so più dove poter trovare la forza per combattere, perchè anche l'amore sembra essere soggiogato dalla malattia e sembra non esistere più.
Vi abbraccio tutti immensamente, cercando di dare a tutti voi che lottate un briciolo di forza in più per voi, per i vostri cari, le persone che più amate.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”