lutto e sfogo

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
ElettraG
Membro
Messaggi: 46
Iscritto il: sab 6 feb 2016, 17:12

lutto e sfogo

Messaggio da ElettraG » ven 16 set 2016, 11:56

ciao a tutti del forum, mi vergogno quasi,ogni volta che scrivo su questo forum è per sfogarmi e condividere,ma poi quasi mai commento i post delle sofferenze altrui e mi sembra di "prendere" senza dare a mia volta,non mi sento molto utile ma forse con il tempo riuscirò ad esserlo...
mio padre se n'è andato ormai da più di un mese. Mi sembra ieri e nello stesso tempo mi sembra passata una vita. Sono rimasta a vivere a casa sua con il mio ragazzo,trovo adesso la forza di svuotare la camera da tutte le cose di mia mamma e dalla sua morte sono passati tre anni,trovo la forza ma mi fa male lo stesso svuotare gli armadi dai suoi vestiti,dai suoi pigiami rosa.. è una fitta al cuore svegliarmi ogni giorno e pensare che lui sia ancora lì a dormire nel suo letto,poi realizzare che invece non c'è più. I miei genitori non ci sono più e io devo accettarlo,e vivere in questa casa è una mezza tortura,ma non avrei mai il coraggio di venderla e staccarmi dall'unica cosa che mi sia rimasta di loro,qua tutto è permeato dalla nsotra vita di famiglia. Vado avanti,faccio progetti e penso al futuro,ma nello stesso tempo vivo con le fitte al cuore costanti e sono arrabbiata anche per tutte quelle persone che prima c'erano,parenti vari che ora dopo tante promesse si sono volatizzati nel nulla. E' terribile arrivare a 25 anni con la consapevolezza che non ci sarà nessuno che mi ridarà l'amore incondizionato dei miei genitori,che è un amore che non si ripete quello tra figlia e genitori e davvero mi sento pervasa da una sensazione di solitudine totale. So di non essere sola,sono circondata da persone che mi vogliono bene,ma mi sento comunque sola senza di loro. Non riesco più a sfogarmi con il mio ragazzo,mi guarda con gli occhi pieni di pietà e capisco che non può farci nulla perchè nessuno può farci nulla,ci conviverò tutta la vita,quindi fingo sempre che sia tutto ok,che ho voglia di uscire,fingo di ridere,fingo di essere forte...poi mi addormento piangendo. Domani mio padre avrebbe compiuto 61 anni,ho una rabbia tremenda per questa malattia che me lo ha distrutto così velocemente e sono piena di sensi di colpa per non aver approfittato di ogni singolo istante con lui,ora avrei mille domande da fargli e non posso ora non c'è più. Scusate lo sfogo oggi è proprio una giornata no...

maryg
Membro
Messaggi: 69
Iscritto il: sab 14 nov 2015, 20:35

Re: lutto e sfogo

Messaggio da maryg » ven 16 set 2016, 20:36

cara Elettra ti capisco e ti sono vicina. Anche per me oggi è una giornata no! oggi mio papà avrebbe compiuto 76 anni ,invece sono già quasi sei che non c'è piu!non ho avuto nemmeno il tempo di elaborare il lutto che nello stesso anno si è ammalato mio marito e siamo qui a combattere...Per fortuna ho ancora la mia mamma ! vivo nella stessa casa dove in giardino ,nel garage ,in ogni angolo ci sono ancora le cose di mio padre...Nessuno ha il coraggio di toglierle...manca tantissimo Io mi faccio forza cercando di fare le cose come le faceva lui .La malattia di mio marito purtroppo ha complicato le cose.Non ti abbattere tu hai l'età di mia figlia e sei stata tanto sfortunata ma vedrai che con il tempo piano piano ..farai spazio alle cose belle .Vivi la tua vita ,fai progetti con il fidanzato pensa al futuro perchè i tuoi genitori saranno sempre vicino a te .Un abbraccio

Gera
Membro
Messaggi: 229
Iscritto il: gio 11 feb 2016, 23:41

Re: lutto e sfogo

Messaggio da Gera » ven 16 set 2016, 23:04

Cara Elettra quanto mi rivedo nelle tue parole.tutto simile. Anche il mio papà domani avrebbe compiuto 61 anni...come il tuo!sono nati il 17 settembre del 55 sembra così strano vero!?noi non abbiamo tolto nulla delle loro cose.mamma manca da 23 anni e abbiamo ancora i suoi abiti appesi nell armadio.papà non ha mosso nemmeno una spilla di lei.nel suo comodino ci sono ancora delle medicine e un pacchetto di caramelle,scaduti da 20 anni.Io non vivo più nella loro casa da 9 anni,da quando mi sono sposata,li vivono mia nonna e mio fratello.e nemmeno noi toglieremo niente delle loro cose.forse lo faremo un domani, se mio fratello dovrà ristrutturare casa!io torno spesso nella loro camera,li è come il tempo si fosse fermato,ogni cosa è loro e nulla è cambiato! Lì, li sento davvero vicini!un grande abbraccio tesoro!

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: lutto e sfogo

Messaggio da veronicaf » sab 17 set 2016, 10:56

Elettra, Gera anch'io sono come voi! Sola senza i miei e con un vuoto incolmabile. La casa dei miei è a 300 km da dove vivo. Non la vendo, non la affitto perché non potrei mai. Ci vado una volta al mese. Tutto è rimasto com era, le cose di papà non riesco a darle via ed è passato un anno dalla sua morte. Mamma invece mi ha lasciato nel 2002 e prima di morire mi disse di dare tutto in chiesa ai poveri e così ho fatto. Ho lasciato per me la sua pelliccia, i suoi gioielli e un abito a cui teneva molto. Loro mi mancano tanto ogni giorno. Mi hanno amata tantissimo e per questo mi ritengo fortunata però è dura vivere senza di loro. I parenti si sono dimostrati dei grandissimi egoisti, prima ero arrabbiata, ora li ignoro completamente. Ho il mio compagno accanto che mi sostiene in tutto e i miei genitori nel cuore che spesso sento vicini a me. Il giorno dell'anniversario della morte di papà ho avuto una promozione a lavoro e sono sicura che mi ha aiutato papà. Doveva essere un giorno tristissimo ed invece è stata una giornata piena di goia. Papà era con me anche se non fisicamente ed ho immaginato la sua espressione soddisfatta per il mio successo lavorativo. Scusate se mi sono dilungata ma dopo anni di sofferenza per colpa dei tumori finalmente vedo un po' di felicità nella mia vita. Auguro anche a voi la serenità che meritate. Vi abbraccio.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

hinagiku
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: ven 13 set 2013, 10:18

Re: lutto e sfogo

Messaggio da hinagiku » dom 18 set 2016, 9:44

Elettra come ti capisco. Io ho perso mio papà 12 anni fa, aveva solo 59 anni. La mia mamma ha 59 anni e da quasi 4 lotta contro un tumore che purtroppo adesso ha dato una delle peggiori recidive, di quelle che in 6 mesi non ci sei più. Tra poco probabilmente anche io rimarrò sola, completamente, dato che non ho marito/compagno, figli, fratelli o sorelle e ahimè anche senza lavoro (e non so davvero come farò). Io continuerò a vivere nella nostra casa, la casa mia e della mia mamma. Non so ancora come gestirò il tutto. So solo che già da adesso sento un grande vuoto e una grande rabbia per quello che ci è successo. Non è giusto. Le persone cattive e malvagie stanno sempre bene e i miei genitori, così come sicuramente i vostri, erano persone buone. Ti sono vicina, se hai bisogno di parlare sono qui.

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: lutto e sfogo

Messaggio da veronicaf » dom 18 set 2016, 20:59

Hai ragione hinagiku: i tumori non colpiscono mai le persone cattive ma sempre la gente buona. I miei genitori erano persone generose, sempre pronte ad aiutare gli altri. Hanno sempre lavorato tanto e onestamente. La vita a volte è proprio ingiusta.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: lutto e sfogo

Messaggio da veronicaf » dom 18 set 2016, 20:59

Hai ragione hinagiku: i tumori non colpiscono mai le persone cattive ma sempre la gente buona. I miei genitori erano persone generose, sempre pronte ad aiutare gli altri. Hanno sempre lavorato tanto e onestamente. La vita a volte è proprio ingiusta.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: lutto e sfogo

Messaggio da Franco953 » dom 18 set 2016, 21:42

Cara Veronica
il problema è un'altro.
Il tumore è talmente una malattia brutta e terribile che non andrebbe augurata neppure alla persona più cattiva di questo mondo.

Franco

Ci sono dei malvagi che sarebbero meno pericolosi se fossero assolutamente privi di bontà.
(François de La Rochefoucauld)
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: lutto e sfogo

Messaggio da veronicaf » lun 19 set 2016, 14:28

Io non auguro a nessuno i tumori Franco! Volevo solo dire che ad esempio tra i fratelli di mio padre (erano 9!) sono morti di tumore i 3 fratelli più buoni, le persone migliori. Gli altri sono dei grandissimi egoisti e stanno benissimo di salute.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: lutto e sfogo

Messaggio da Franco953 » lun 19 set 2016, 15:36

Chissà Veronica
a volte , quando vedo una persona che considero cattiva, mi chiedo se non sia cattiva solo ai miei occhi e , forse, agli occhi degli altri è buonissima pe. E allora ? Chissà, probabilmente dipende dai punti di vista. Dipende da come viviamo una determinata situazione. Dipende dal nostro "metro di giudizio" e non è detto che sia sempre giusto e imparziale.
Chissà Veronica !
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”