La malattia ti cambia

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Butterfly81
Membro
Messaggi: 157
Iscritto il: mar 17 mag 2016, 1:18

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Butterfly81 » mer 16 nov 2016, 14:38

cara avefenix vi abbraccio forte, a te a alla tua piccola e meravigliosa nipotina, vi auguro tutto il bene del mondo!

FiorediLuna
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: lun 23 mag 2016, 18:18

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da FiorediLuna » gio 17 nov 2016, 16:27

Ciao Fladale, io, invece, ti rispondo da un altro punto di vista ancora.
Vedo questo atteggiamento da parte del padre del mio fidanzato nei suoi confronti, lui ha 23 anni e si è appena laureato, è stata una gioia immensa, ma è stato anche un percorso durissimo, in questi ultimi mesi. Lui ha il tuo stesso atteggiamento, evita di uscire, anche di venire al mio paese a trovarmi, perché vuole stare più tempo possibile con suo padre, non vuole fare più niente, non se la sente di studiare, ha il cuore gonfio di rabbia, vede tutto, tutto nero, crede che il mondo intero sia contro di lui. E quì subentrano le sue discussioni col padre: lui si arrabbia perché non esce, perché non viene a trovarmi ma sono io a mettermi in treno ed andare da lui, perché non vorrebbe fare più niente, perché è statico e perché, spesso, lo fa sentire un malato che ha un bisogno continuo. E, nonostante il male, suo padre sta vivendo abbastanza serenamente e conduce una vita normale, ricoveri, terapie a parte. Ecco, io credo che un malato non voglia sentirsi un peso per i suoi figli, vuole la loro realizzazione, vuole che vivano la loro vita, i loro sogni, i loro amori, le loro amicizie. Le loro sfuriate derivano proprio dai punti di vista diversi, di figlio e di padre. Suo padre con me ha un rapporto fantastico, perché, a differenza del figlio, nonostante il dolore e la paura costante che possa peggiorare o che la malattia possa incedere violenta ed invadere i suoi organi, non lo faccio sentire malato, non lo faccio sentire inutile: ridiamo, parliamo tanto, cerco di parlare delle sue passioni e di ciò che gli piace fare, preparo dei dolci e glieli porto, e lui sembra quasi dimenticare tutto il male e tutto il dolore. E così ritorna il sorriso ogni volta, ridiamo tanto, di ogni cosa. Il mio ragazzo e la sua mamma ogni volta mi ringraziano perché sono capace di far tornare la normalità ed il sole nella loro casa.
Credo che loro vogliano soltanto vederci star bene e non essere inghiottiti dal loro stesso male e dalla depressione. Dall'esterno posso vedere che amore immenso c'è nei cuori dei genitori per i propri figli.
Io indosso una maschera sempre sorridente e colma di ironia quando sono con loro, ma dentro, quando sono da sola, mi siedo sul letto e scoppio a piangere, non voglio più vedere e sentire nessuno per il resto della giornata. E il mio ragazzo, da figlio, vive tutto triplicato.
Perciò ti chiedo: cerca di coltivare i tuoi interessi senza dimenticarti della tua mamma, so che è durissima, ma falle capire che il tuo amore può sdoppiarsi ed amplificarsi nei suoi confronti. Ti abbraccio forte...

Fladale30
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 22:18

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Fladale30 » sab 19 nov 2016, 4:44

Grazie di cuore. A tutti quanti voi che vi prendete del tempo per rispondermi e mi sostenete con le vostre parole piene di conforto e affetto.
Per chi sta vivendo una situazione simile alla mia, non dobbiamo mai sentirci soli perche ci stiamo tutti in questa 'barca e ci faremo forza insieme! Un abbraccio grande a voi! <3

Fladale30
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 22:18

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Fladale30 » sab 19 nov 2016, 16:50

Ciao a tutti, vi sto scrivendo perche oggi ho passato e sto passando una giornata infernale...mamma la vedo parecchio male...non riesce piu a parlare ne a mangiare, ha l'affanno, non riesce a respirare bene e povera non riesce nemmeno a dormire perche non riesce a trovare una posizione..e' tutto il giorno che ci chiama per cercarla di spostarla prima a destra poi a sinistra poi dritta ma non si sente mai comoda...dobbiamo trascinarla noi perche lei ha 0 forze. Prima mi ha chiesto di andare in bagno per fare la pipi,l ho messa sulla carrozzina e quando e' arrivata una sua vicina nonche' una nostra carissima amica che ci sta aiutando moltissimo, le ha chiesto : hai fatto pipi? Mia mamma ha risposto di si.,e voleva tornare a letto. Non capisco che succede...qua mi stanno dicendo tutti testuali parole : "Flavia potrebbe non mancare molto" oggi mi sento totalmente spenta e persa, come risucchiata da tutto questo...stasera dovrei uscire non so con quale faccia e umore perche' sto a pezzi...ho visto piangere mio papa' per la prima volta e ho discusso con mio fratello per chissa' quale motivo nemmeno io lo so...sta sempre chiuso in camera viene poche volte da mamma o quando lo chiamiamo noi, si rifiiuta di accettare tutto questo secondo me, e' cosi distaccato e freddo...mamma mia ragazzi che giornata pesante mi sembrano passate 50 ore...adesso torno da mamma sperando che e' riuscita a trovare una posizione e finalmente si e' addormentata...

Loredana62
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: dom 3 lug 2016, 15:06

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Loredana62 » sab 19 nov 2016, 19:41

Carissima
sto vivendo un po la tua storia. Mia madre e sempre stata un tipo un po egoista. Poco attenta al bisogno di altri. Ora con questa malattia e peggiorata. Io ho chiuso la mia villetta a schiera per andare a vivere da lei. (un piccolo appartamento dove la mia stanza ha solo posto per un letto). non ho più visto i miei amici. Non sono più uscita se non per andare al lavoro. Cerco di portarla fuori il più possibile. In questo momento sta benino, anche se abbiamo interrotto la chemio. In questo momento lei mi sta sfruttando in nome della sua malattia. ok. Lei sa solo di avere questo maledetto Mesotelioma, non sa di essere dichiarata terminale.
A volta mi trovo in camera mia, mi scendono le lacrime, mi sento vuota. Non nego che mi succede di alzare la voce. Perdo la pazienza perché non vuole ammettere di avere perso un po la memoria e di sentirci poco.
Poi mi pento e cerco di controllare il mio nervoso.
Ma poi penso che domani potrebbe non esserci più.
Se capita che esco una sera lei mi chiede che ora penso di tornare. Rientro e la trovo sul divano ad aspettarmi.
Più che a lei, mi sta cambiando la vita a me.
un abbraccio
Loredana

Avefenix
Membro
Messaggi: 134
Iscritto il: gio 23 lug 2015, 0:38

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Avefenix » dom 20 nov 2016, 1:01

Grazie Solotu, un abbraccio .
La morte di un uomo mi toglie sempre cualcosa, perche io sono parte dell'umanità. E dunque non chiedete mai per chi suona la campana : essa suona per noi.

Fladale30
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 22:18

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Fladale30 » dom 20 nov 2016, 4:44

Ciao a tutti...e' successo...il mo amore se n'e andato...e' entrata in coma e faceva tanta fatica a respirare...le sono stata vicino tutto il tempo le ho parlato di tante belle cose mentre le stavo a fianco sul letto e le tenevo la mano riempendola di baci...ho resistito tanto...ma ad una certa sono dovuta uscire dalla camera perche' avevo bisogno di una pausa...avevo la tachicardia e stavo per scoppiare a piangerle davanti...le ho detto tutto questi giorni tutto quello che pensavo di lei e l ho ringraziata tanto giuro non ho nessun rimpianto e questa cosa mi fa sentire gia meglio...sono stata in salone con mia cugina e la mia vicina di casa e li sono crollata...ma quando papa e venuto a dirmi quello che era successo..ci credete ho sentito una sensazione di sollievo...sono stata con il mal di pancia e coliche da due giorni e mi e sparito tutto...come se fosse venuta vicino a me a dirmi "ora puoi stare serena e' tutto finito".
Non poteva piu continuare a vivere in questo modo, ne per lei ne per noi che lei stava tanto male a vederci cosi...nonostante lo mascheravamo molto bene non era stupida...Io sono sicura che ora sta in paradiso insieme ai suoi genitori e sua sorella e con il suo primo cane che ha amato alla follia...e sono tutti insieme felici in un posto meraviglioso ed e ritornata la mamma di sempre bella e sana come prima...e finalmente e' in pace...sento che e' cosi...lei ci ha sempre creduto in questo.
Mi sento triste ma forte, forte perche devo esserlo per me per mio fratello e papa' e la mia famiglia, lei avrebbe voluto cosi, e l ultima frase che le ho detto e' stata" tranquilla a giulio papa' e buffy ( la mia cucciola ) e al resto della famiglia ci pensero' io e non gli faro' mancare niente" ...io non lo so se questa frase l ha capita bene, in quel momento era un po vigile ma stava entrando gia in coma...mi manca...anche se adesso sta dilla' sul letto...so che ora mi sento bene e forte...ma non so dopo come staro'...non vederla piu...non parlarci non litigarci ...avrebbe voluto fare tante cose...e io avrei voluta averla al mio fianco ancora per tanto... Mamma TI AMO!

Fladale30
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 22:18

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Fladale30 » dom 20 nov 2016, 4:46

Mi sono dimenticata di dire, GRAZIE a tutti quanti voi che mi siete stati vicino...se mai dovessi sentirmi triste e persa so che qui potro' trovare il conforto che cerco e sopratutto stare vicina anche a tutti voi <3

Nutella
Membro
Messaggi: 51
Iscritto il: gio 3 nov 2016, 21:07

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Nutella » dom 20 nov 2016, 8:46

Cara fladale ti abbraccio forte, sei una ragazza in gamba e sono sicura che tua mamma è orgogliosa di te! La tua forza è incoraggiante, spero di averla anch'io... Sono sicura che ti mancherà tantissimo, ma chi è nei nostri cuori non morirà mai...

Solotu
Membro
Messaggi: 385
Iscritto il: sab 19 mar 2016, 21:44

Re: La malattia ti cambia

Messaggio da Solotu » dom 20 nov 2016, 8:56

Fladale30 ha scritto:Ciao a tutti...e' successo...il mo amore se n'e andato...e' entrata in coma e faceva tanta fatica a respirare...le sono stata vicino tutto il tempo le ho parlato di tante belle cose mentre le stavo a fianco sul letto e le tenevo la mano riempendola di baci...ho resistito tanto...ma ad una certa sono dovuta uscire dalla camera perche' avevo bisogno di una pausa...avevo la tachicardia e stavo per scoppiare a piangerle davanti...le ho detto tutto questi giorni tutto quello che pensavo di lei e l ho ringraziata tanto giuro non ho nessun rimpianto e questa cosa mi fa sentire gia meglio...sono stata in salone con mia cugina e la mia vicina di casa e li sono crollata...ma quando papa e venuto a dirmi quello che era successo..ci credete ho sentito una sensazione di sollievo...sono stata con il mal di pancia e coliche da due giorni e mi e sparito tutto...come se fosse venuta vicino a me a dirmi "ora puoi stare serena e' tutto finito".
Non poteva piu continuare a vivere in questo modo, ne per lei ne per noi che lei stava tanto male a vederci cosi...nonostante lo mascheravamo molto bene non era stupida...Io sono sicura che ora sta in paradiso insieme ai suoi genitori e sua sorella e con il suo primo cane che ha amato alla follia...e sono tutti insieme felici in un posto meraviglioso ed e ritornata la mamma di sempre bella e sana come prima...e finalmente e' in pace...sento che e' cosi...lei ci ha sempre creduto in questo.
Mi sento triste ma forte, forte perche devo esserlo per me per mio fratello e papa' e la mia famiglia, lei avrebbe voluto cosi, e l ultima frase che le ho detto e' stata" tranquilla a giulio papa' e buffy ( la mia cucciola ) e al resto della famiglia ci pensero' io e non gli faro' mancare niente" ...io non lo so se questa frase l ha capita bene, in quel momento era un po vigile ma stava entrando gia in coma...mi manca...anche se adesso sta dilla' sul letto...so che ora mi sento bene e forte...ma non so dopo come staro'...non vederla piu...non parlarci non litigarci ...avrebbe voluto fare tante cose...e io avrei voluta averla al mio fianco ancora per tanto... Mamma TI AMO!
ciao Fladale le tue parole mi hanno fatto piangere sei proprio una brava figlia la tua mamma sarà fiera di te per quello che hai fatto e quello che farai nella tua vita. Ti abbraccio forte
La sofferenza imbarazza coloro che hanno la fortuna di non conoscerla e condiziona la vita di chi deve affrontarla

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”