nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Rispondi
foppy
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 3 mag 2017, 16:14

nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Messaggio da foppy » mer 3 mag 2017, 16:34

Buongiorno a tutti,
dal inizio febbraio a mio padre è stata diagnosticata una neoplasia cerebrale (sin dal primo giorno ci hanno parlato di sospetto glioblastoma).
Finalmente dopo innumerevoli ritardi da parte della struttura ospedaliera e minacce di azioni legali presso l'urp è stato finalmente operato con "successo" a fine aprile. Recupero velocissimo asportato al 100% senza riportare danni fisici fortunatamente.
Il problema sorge nel fatto che da fine marzo ha inziato a sviluppare sindormi maniacali/bipolari e nonostante le ripetute richieste da parte nostra e promesse da parte dei medici non è ancora stato sottoposto a un controllo psichiatrico.
Domani verrà dimesso e il problema è che ogni due per tre inizia a dare di matto insultarci, minacciarci e a minacciare il suicidio. Non so nemmeno più dove andare a sbattere la testa perchè mia madre non vuole lasciarmi contattare l'avvocato per potermi quantomeno informare per farlo inabilitare/interdire.
Vorrei capire se altri si sono trovati in una situazione simile e come si sono mossi.
E' possibile che i medici nonostante ritengano che abbia gravi disturbi psichiatrici, non facciano nulla e lo lascino uscire nonostante sia per il 90% del tempo disconnesso dalla realtà e minacci di farsi/farci del male?

Vorrei realmente poter avere un confronto con qualcuno che si è trovato in una situazione simile perchè non so davvero più come poter affrontare la situazione.
Ultima modifica di foppy il ven 26 mag 2017, 21:23, modificato 1 volta in totale.

moni1
Membro
Messaggi: 1286
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Messaggio da moni1 » gio 4 mag 2017, 10:29

Purtoppo non ti posso aiutare, perché fortunatamente mia mamma non ha avuto gli effetti di tuo padre, ma problemi di memoria e motori. un saluto

Marcellatr
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: gio 10 dic 2015, 10:37

Re: nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Messaggio da Marcellatr » ven 5 mag 2017, 19:57

Ciao, non posso non risponderti perché quando sono passata attraverso la stessa cosa avrei disperatamente avuto bisogno di un confronto così.
Oggi sono tornata qui per un amico ma un anno e mezzo fa c'ero per mia mamma. Puoi rileggere le cose che ho scritto. Purtroppo il glioblastoma può fare anche questo: dare problemi psichiatrici devastanti così che anche ai familiari sembra di combattere non con uno ma due mostri, e non prendi mai fiato. Il fatto però è che in realtà il problema è organico, scaturito dalla localizzazione del tumore e la psichiatria e i farmaci possono fino a un certo punto. E anche i medici sono piuttosto impotenti e non hanno risposte quando le cose vanno così. Mia mamma era talmente fuori di sè che non voleva neanche più vedere mio padre e io da sola ho chiesto all'ospedale che le dessero un periodo di lungodegenza in una casa di cura dopo la dimissione. Devo essere onesta e dirti che è stata molto dura anche così perché aveva bisogno di un'assistenza continua visto che non si controllava e ho preso una badante, fallo questo un po'aiuta perché come familiari è troppo reggere continuamente e almeno quando ci sei sei più lucido e magari riesci a vivere i momenti buoni con tuo papà. Poi noi dopo un mese e mezzo siamo passati all'hospice e lì sono stati degli angeli perché se pur con tanta fatica perché era una paziente complessa l'hanno accudita, bilanciato sedazione/farmaci, accolto anche noi. Non è facile ma ce la si fa, fatevi aiutare. Un abbraccio grande.

foppy
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 3 mag 2017, 16:14

Re: nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Messaggio da foppy » dom 7 mag 2017, 15:38

Grazie Marcella per la risposta.
Diciamo che fortunatamente a casa si sta dimostrando leggermente meno aggressivo rispetto all'ospedale. Purtroppo lui continua ad essere poco contrallabile e richiede che gli si stia dietro in modo costante perchè è molto confuso, fatica a deambulare, dorme poco. L'altra sera mentre facevo la doccia per poco non dava fuoco alla casa.
Penso di dover andare in terapia perchè tra il fatto che lui non dorme e devo stargli dietro fino alle 4 del mattino ogni notte e poi andare al lavoro e post lavoro ricominciare a stargli dietro per controllare che non cada, non esca da solo da casa, non bruci qualcosa o non faccia scappare i cani etc etc temo di finire per ritrovarmi con l'esaurimento nervoso. Dall'altro lato mia madre non riesce a vedere le cose in modo obiettivo e non è di grande aiuto. Sto cercando di convincere mia madre quantomeno a prendere un badante in modo che ci aiuti perchè lei non riesce a capire bene la situazione perchè di fatto lo segue solo mentre io sono al lavoro e in parte la mattina per lasciarmi dormire un po' prima di andare al lavoro. Mi rendo conto che i miei messaggi hanno un tono un po' diverso rispetto agli altri che si leggono, ma realmente sono abbastanza disperato perchè vedo mio padre giorno dopo giorno perdere un pezzo di sè e ho seri dubbi che la situazione possa continuare a lungo in questo modo in cui mia madre di fatto per non ferirlo gli lascia fare quello che vuole senza rendersi conto pienamente del fatto che lui rischia di farsi male e che non riposandosi mai sta solo peggiorando giorno dopo giorno e di questo passo inizio ad avere dubbi anche sul fatto che arriverà ad iniziare le terapie.

Marcellatr
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: gio 10 dic 2015, 10:37

Re: nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Messaggio da Marcellatr » dom 7 mag 2017, 18:34

Mi fa piacere che a casa vada un po' meglio. Altri messaggi hanno altri toni perché sono situazioni diverse, non darti pensiero almeno per questo, non viene meno l'affetto e preoccupazione per tuo papà, solo che ci sono anche problemi pratici seri da gestire e con un risvolto emotivo destabilizzante. Per questo secondo me fai benissimo a pensare a un terapeuta per te (anch'iol'ho fatto e mi ha sostenuto) e per quello che conta io ti capisco perfettamente (e tanti ce ne sono con situazioni oltre modo complesse che forse non riescono nemmeno a scrivere). Rispetto a tua mamma e al discorso di prendere un badante con dolcezza ma anche fermezza forse è proprio il momento di imporsi: lo fai per proteggere tuo papà per primo e poi anche voi e la tua salute mentale, importantissima in questo momento perché ho capito che sei il perno attorno al quale gira il tutto, quindi è giusto che tu decida. Coraggio! Passo dopo passo.

moni1
Membro
Messaggi: 1286
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Messaggio da moni1 » mar 9 mag 2017, 11:09

anche noi, sotto consiglio dello psiconcologo prendemmo una badante per mamma in modo che io e mia sorella stavamo con lei tutto il tempo a disposizione ma ci facevamo aiutare a livello pratico dalla signora. anche a livello psicologico per il malato è meglio perché mia mamma non voleva essere tanto aiutata da noi ma dalla signora si....eravamo sempre le sue bambine e il ruolo si era invertito. era giovane e non facile da accettare. un abbraccio

Desemi
Membro
Messaggi: 17
Iscritto il: lun 7 nov 2016, 16:49

Re: nuovo entrato.. padre con sospetto glioblastoma.

Messaggio da Desemi » lun 22 mag 2017, 20:07

Mio dio.che brutta bestia che ci è capitata.tutto si scombussola,gli equilibri non ci sono più ma la cosa che più mi spaventa è che "loro" sanno tutto,immaginano tutto e pensano già a quale sarà il loro destino. Io lo leggo negli occhi della mia mamma,occhi che guardano nel vuoto quando non le si dice di guardarti..occhi che una volta sorrideva e che ti mettevano allegria e penso..penso..penso.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumori cerebrali”