Stili di vita per la prevenzione oncologica

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Franco953 »

Stili di vita per la prevenzione oncologica

Immagine
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
Matty78
Membro
Messaggi: 66
Iscritto il: mer 15 feb 2017, 14:19

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Matty78 »

Grazie Franco, l' informazione è importante
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Franco953 »

Grazie a te Matty
Spero tanto che questo mio impegno sia veramente utili
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
Matty78
Membro
Messaggi: 66
Iscritto il: mer 15 feb 2017, 14:19

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Matty78 »

Lo è certamente...a fronte di queste malattie oncologiche i volontari come te sono preziosissimo
Matteo
angeladi
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 30 apr 2017, 17:35

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da angeladi »

Mio padre adorava la frutta, non fumava non beveva,mangiava poca carne e non amava per niente i dolci ERA in continuo movimento e scoperto il diabete dieci anni fa rispettava alla lettera la dieta che gli aveva dato il diabetologo.E'morto 3 mesi per un tumore al pancreas,non credo dipenda da questi fattori.E'solo un problema genetico credo
Matty78
Membro
Messaggi: 66
Iscritto il: mer 15 feb 2017, 14:19

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Matty78 »

Angela concordo in pieno....
Guarda mio papà non fumava..beveva poco..era diventato diabetico da 10aa a 61 anni il tumore al pancreas se le portato via.
Mia mamma non beveva...non fumava...magra attenta all alimentazione... A58 anni il tumore al pancreas se le è portato via.
A me .... L 'anno scorso a 38 anni mi han trovato Delle lesioni precancerose.. ipmn- BD.
Non fumo,non bevo nn ho il diabete e mi mantengo in forma.
Sono al Borgo Roma sotto follew-up semestrale.
CristianP
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: lun 19 giu 2017, 19:34

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da CristianP »

Anche mia madre (75 anni insospettabili) mangiava poco e quasi tutto fatto in casa (faceva il pane, verdure dell'orto etc.), viveva in un ambiente atmosfericamente pressochè incontaminato (collina abruzzese a 700 mslm), non fumava dal 1990 e anche prima di allora aveva fumato poco e a fasi alterne, camminava almeno 6 km al giorno con passo veloce, beveva mezzo bicchiere di vino al giorno, eppure le è venuto un microcitoma polmonare che sel'è portata via.
A quanto ho capito l'alimentazione e lo stile di vita influiscono in un certo modo sulle probabilita' di ammalarsi ma il loro peso sembra relativo.
Forse il fumo è il comportamento che piu' influisce.
Il resto forse è predisposizione genetica come dite voi, o, in altri casi, maledetta sfortuna.
Qualsiasi sia la causa tutto cio' è inaccettabile
Sti
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: sab 19 mar 2016, 0:29

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Sti »

Io penso che la prevenzione serva, c'è purtroppo chi è predisposto ma anche chi ha il cancro a causa di comportamenti poco sani. Mia madre è l'esempio lampante di questo, accanita fumatrice, continua a fumare ancora adesso che ha praticamente un solo polmone.
Vi assicuro che questo non rende la malattia più accettabile, anzi vedo che lei si vergogna quando durante la terapia qualcuno inizia a raccontare dello stile di vita sano che teneva prima della malattia, ma non mi sento di farle una colpa, gente fuma per anni e non gli viene il cancro, io stessa continuo a fumare e quando le dico di smettere lei mi dice sempre "per me non c'è più niente da fare.. tu invece tu si che dovresti smetterla idiota".
Magari i vs parenti si sarebbero ammalati prima se non avessero tenuto uno stile di vita sano e invece sono stati sani più tempo.
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Franco953 »

Caro Sti
c'è di peggio
A volte siamo noi stessi, come nel caso di tua madre, che con i nostri comportamenti mettiamo in pericolo la nostra vita
Altre volte la nostra vita è in pericolo per il comportamento di altri e neppure lo sappiamo.
Cito il fumo passivo, abitare vicino a complessi industriali inquinanti come ad esempio l' ILVA di Taranto, avere lavorato in aziende che trattavano l'amianto ecc.
Quindi la prevenzione la possiamo fare se siamo consapevoli di determinati comportamenti o situazioni. In altre occasioni purtroppo subiamo inconsapevolmente
Se purtroppo il cancro ci colpisce , naturalmente, ci facciamo la solita domanda : Perchè proprio a me che ho sempre fatto una vita sana? Ginnastica, bicicletta, niente alcool e niente fumo ecc . E poi , magari, dietro casa non sapevamo che esisteva una discarica abusiva di materiale inquinante, oppure abbiamo coltivato per anni , frutta e verdura in un orto comunale a 100 metri della tangenziale o dell'autostrada dove , al mattino, per ore ci sono code interminabili che scaricano a manetta idrocarburi di tutti i tipi

Un abbraccio

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
Sti
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: sab 19 mar 2016, 0:29

Re: Stili di vita per la prevenzione oncologica

Messaggio da Sti »

Si hai ragione Franco, li deve far rabbia veramente, sopratutto quando dietro ci sono interessi economici di industriali che non hanno, per ragioni meramente economiche, preso le dovute precauzioni. Io sono di Torino e conosco alcune persone di Casale a cui sono morti molti parenti o amici a causa dell'amianto

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”