Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Ramona
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: lun 16 gen 2017, 11:46

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da Ramona » gio 21 set 2017, 19:10

Ciao a tutte
da quando mamma se ne e' andata, 8 mesi, la sogno spessissimo, quasi tutte le notti, e mi fa stare un po' meglio pensare che magari e' un suo modo per starmi vicino. Quasi sempre i sogni sono positivi. La sogno come se fosse la vita di tutti i giorni nelle situazioni comuni, come se ci fosse ancora.
Anche io in molte situazioni "la sento", sento quale sarebbe stato il suo pensiero, il suo commento e il suo comportamento.
Quando mamma stava male ho sempre pensato di non farcela a reggere la sua morte, di crollare fisicamente e mentalmente.... ho passato mesi durissimi, orrendi e so che porterò per sempre con me questo dolore ma nei momenti in cui sto toccando il fondo, in cui penso di non farcela sento una forza dentro di me, qualcosa che mi fa riemergere dall'abisso e mi piace pensare che sia mia mamma che in qualche modo mi aiuta e mi sta vicina. Lei era fortissima, una roccia ed anche nella malattia spesso sorreggeva me ed i miei crolli... la sua presenza fisica per me era fondamentale, non riesco ancora a riassegnarni ed accettare la sua morte ma sono sicura che lei non può avermi abbandonata, conoscendola non l'avrebbe mai fatto, e mi fa stare meglio pensare che lei in qualche modo ancora c'è...

Selly91
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: mer 13 set 2017, 15:44

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da Selly91 » ven 22 set 2017, 10:27

Beata te Ramona, per me era ed è stata esattamente la stessa identica cosa...con la differenza che invece anche ora, nei momenti come dici tu in cui sto toccando il fondo, in cui sento di non farcela e le chiedo disperatamente aiuto, mi sembra di non sentirla lo stesso....non riesco a sentire quella forza dentro di me di cui parli tu...magari sono io che sbaglio, che non riesco a sentire e percepire le cose non lo so, ma è terribile quando succede...

barbara79
Membro
Messaggi: 255
Iscritto il: mar 25 lug 2017, 13:03

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da barbara79 » ven 22 set 2017, 13:17

Cara Ramona, per me è come selly, nei momenti più bui io non riesco a sentirla e la sua mancanza mi uccide come oggi. Non mi capacito di come potrò continuare a vivere con questo dolore

Silvia73
Membro
Messaggi: 60
Iscritto il: lun 27 feb 2017, 17:20

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da Silvia73 » ven 22 set 2017, 21:25

Anche io come voi..vorrei sentirla, sognarla ma sento solo vuoto e dolore. Sono sicura che non mi ha abbandonato ma mi sento proprio persa. Però mi piace quello che hai scritto Ramona..mi da speranza. Un abbraccio.

maya87
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da maya87 » ven 22 set 2017, 22:35

Io sono arrivata poco poco a sentire quello che descrive Ramona dopo tre lunghissimi e bruttissimi anni. Non che ora le cose vadano bene però lí per lí mi dá un po di sollievo sentirla in qualche modo vicina

Ramona
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: lun 16 gen 2017, 11:46

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da Ramona » sab 23 set 2017, 19:50

Vi capisco, anche io provo le stesse identiche cose... purtroppo pensare che mia madre mi sia comunque vicino al momento e' l'unico modo per andare avanti... in questi due giorni sono stata anche io malissimo. Ho avuto dei problemi di salute e sono finita al pronto soccorso ad e' questi momenti che mi accorgo di quanto avessi "bisogno" della mia mamma, anche solo per una parola di conforto.

jumpaul
Membro
Messaggi: 69
Iscritto il: gio 16 mar 2017, 20:44

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da jumpaul » sab 23 set 2017, 21:26

Buonasera a tutti, per me quasi nove mesi senza mia mamma... il dolore persiste, spesso accompagnato da una fortissima rabbia verso non so cosa, verso chi non capisce e sdrammatizza/banalizza il mio dolore, chi ha preferito tagliare i ponti piuttosto che offrire conforto, chi ha detto "per qualsiasi cosa io ci sono" e poi si è dileguato. Ramona, spero che il tuo problema di salute si sia risolto positivamente. Io in questi giorni ho avuto una banale influenza e per la prima volta non ho avuto nessuna carezza, nessuna rassicurazione, nessun tè caldo preparato con amore per far passare i tremori della febbre. Mi sono sentito come un bambino piccolo, anche se di anni ne ho 27! Mi chiedo quando comincerò a stare davvero meglio ...

barbara79
Membro
Messaggi: 255
Iscritto il: mar 25 lug 2017, 13:03

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da barbara79 » lun 25 set 2017, 10:36

Carissimi tutti,
come mi ritrovo nelle parole di Jumpaul, anche io ho tante persone che mi dopo la morte di mia mamma mi hanno detto "per qualsiasi cosa ci sono" ma ora dove sono finite? e non sono passati neanche due mesi dalla morte di mia madre...e anche io mi chiedo quando riuscirò a sentirmi meglio...

moni1
Membro
Messaggi: 1286
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da moni1 » lun 25 set 2017, 12:35

ragazzi tutti sulla stessa barca. anch'io mi sono sentita davvero "persa" nelle sale di attesa di oncologia o prima dell'intervento....anch'io avrei voluto che mi dicesse stai tranquilla ci sono io qui con te e invece....il vuoto......menomale che mio marito (di poche parole) mi ha sostenuto fisicamente molto, a volte facendosi trovare anche nel parcheggio durante le mie sedute di radioterapia e non vi nascondo che quel giorno lì mi sentivo un po' meglio. un abbraccio a tutti

Artemisia G.
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 4 mag 2016, 11:48

Re: Mia mamma se ne è andata 5 mesi fa...

Messaggio da Artemisia G. » lun 25 set 2017, 17:18

Ciao,
ho 34 anni ed perso anche io mia madre da neanche due mesi, dopo un anno e 4 mesi di lotta contro un k e mi ritrovo in molte delle vostre parole:

"I medici fino all' ultimo, finche c' è qualcosa da fare, non vi diranno mai che vostra madre morirà. E quindi diranno semplicemente, come hanno fatto con noi, che bisognerà ricominciare le cure, diverse e più blande di quelle precedenti, ma comunque da fare.
Tutto ricomincia, lentamente, quasi immerso in un torpore strano che ancora non comprendevo a pieno, quasi in un certo senso rassicurante
."

nella rabbia e nello sconforto di Selly che lamenta una colpevole disinformazione da parte dei medici, anzi una totale assenza di informazione, perchè è successo così anche a noi, la situazione sembrava stabile, sotto controllo, non peggiorata, finchè un giorno non ci hanno prescritto una terapia più blanda, senza fare alcun riferimento ad un'evoluzione rapida e drammatica, e poi come se niente fosse, 15 gg dopo, ci hanno consigliato di rivolgerci ad un'associazione per le cure palliative. Un mese e pochi giorni dopo, senza che noi fossimo minimamente preparati dai medici, ma rendendocene incosciamente conto, mia madre è morta in un modo atroce che non dimenticherò mai.

"Mi avevano detto una cosa, cioè che da quando non ci sarebbe stata più, ci sarebbe stata in modo diverso, perché avrebbe vissuto dentro di me, e io avrei sentito la sua presenza e la sua voce in ogni momento."

ancora mi ritrovo nelle parole di Selly, perchè purtroppo ancora non riesco a percepirla nella sua forma spirituale, avverto solo una totale assenza, un vuoto...

"il dolore persiste, spesso accompagnato da una fortissima rabbia verso non so cosa, verso chi non capisce e sdrammatizza/banalizza il mio dolore, chi ha preferito tagliare i ponti piuttosto che offrire conforto, chi ha detto "per qualsiasi cosa io ci sono" e poi si è dileguato"

anche io come Jumpaul, alle volte sono investita da un fortissimo rancore verso chi si è dileguato, o verso chi se ne lava le mani, in modo ipocrita, dicendo semplicemente "per qualsiasi cosa io ci sono", non serve offrire una falsa disponibilità, ma un aiuto costruito sui fatti, anche solo l'offerta di una passeggiata per distrarsi.

A tutto questo aggiungo una strana sensazione, che magari apparterrà solo a me, ma che voglio condividere con voi: è come se mia madre se ne fosse andata da molto più tempo. In questo anno e qualche cosa, purtroppo, mia madre aveva involontariamente abdicato ad alcune di quelle che erano le sue funzioni genitoriali, perchè preoccupata, impossibilitata a causa della salute o perchè presa dalla dura lotta e dalla ricerca delle forze per reagire. Questo ha fatto sì che in realtà io abbia iniziato a vivere la sua assenza già quando era in vita, facendomi carico di decisioni e gestioni che normalmente le appartenevano, avendo già perso un sostegno e rendendo il distacco fisico, dolorosissimo perchè non potrò avere mai più un suo abbraccio od una sua carezza, ma rendendomi sotto un certo profilo già indipendente dal suo aiuto gestionale.
E' un concetto un po' complicato da spiegare, ma spero di avere in qualche modo fatto capire quello che provo.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”