La malattia è vita

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3151
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

La malattia è vita

Messaggio da Franco953 » lun 2 ott 2017, 10:20

Riporto di seguito l'articolo pubblicato sul sito http://www.cancercoach.it, in quanto ritengo possa essere interessante

Franco


La malattia è vita

Pubblicato in Blog da Marasettembre 26, 20175

IL CANCRO MI HA TOLTO LA POSSIBILITÀ DI FARE PROGETTI …”
“NON SO COME ANDRÀ A FINIRE E NON POSSO PROGRAMMARE PIÙ NIENTE…”
“AVEVO IN PROGETTO DI FARE QUESTA COSA E ADESSO È SALTATO TUTTO!”
Troppo spesso mi sento dire frasi del genere da persone col cancro.

Lo so, viene spontaneo pensare in questo modo, dal momento in cui la diagnosi ci ha stravolto, le terapie sono pesanti e il percorso di cura si fa lungo. Questa modalità di pensiero non ti aiuta a ricordare che:

non devi aspettare di guarire per vivere la tua vita ogni giorno
non devi aspettare la fine delle terapie per fare progetti
non devi aspettare di stare meglio per prenderti del tempo per te
non devi aspettare l’esito di un esame per migliorare la tua qualità di vita

Immagine

Perché non devi aspettare? Perché la malattia è VITA.

La malattia fa parte della vita, e ti dirò di più! A volte la malattia è un passaggio obbligato per poter arrivare ad una qualità di vita migliore, a volte dobbiamo arrivarci proprio perché non abbiamo saputo ascoltare prima i sintomi o i messaggi che il nostro corpo ci dava!

Quindi non devi aspettare che accada qualcosa, devi farlo accadere tu!
Prendi in mano la tua vita, il tuo tempo, i tuoi spazi e riprogettali in modo che ti facciano sentire bene.

Fare progetti, avere desideri, decidere di vivere momenti veri ed autentici con le persone che amiamo, è importante perché il tempo è prezioso e lo è ancora di più nel caso della malattia, al tempo stesso se abbiamo desideri o progetti, avremo la visione di un futuro migliore e questa del tumore non diventerà altro che una parentesi della tua vita, una fase a cui darai col tempo il giusto significato.

Attenzione, non si tratta di sminuire l’importanza del momento che si sta vivendo, al contrario, si tratta proprio di dargli importanza, facendolo diventare momento decisivo della tua vita grazie al quale puoi capire che senso vuoi darle, cosa davvero conta per te, quali sogni e progetti desideri nel profondo e vuoi portare avanti…

Ti lascio con un esercizio di cancer coaching che può aiutarti a prendere questo momento della tua vita per dare spazio a ciò che ami o desideri: chiudi gli occhi e pensa a una situazione in cui desidereresti tanto trovarti… Davanti a un camino mentre fuori nevica? Su una barca che veleggia in un mare calmo? Circondata di nipotini a una festa di famiglia? Al pianoforte a suonare la tua melodia preferita? Qualsiasi sogno va bene, grande o piccolo che sia, l’importante è che mentre immagini di vivere quella sensazione tu ti senta bene.

Ricorda che a livello inconscio la mente non fa differenza fra ciò che è reale e ciò che non lo è. Il nostro cervello funziona per immagini e visioni e se tu ti immaginerai di essere arrivato in un certo posto o di aver fatto una certa cosa, lui ti disporrà nello stato d’animo come se tu l’avessi già raggiunto quel traguardo!

La mente ha un potere straordinario , sfruttalo per stare bene!
Apri il cassetto dei desideri, fai progetti e cerca di realizzarli, perché la malattia è vita e la vita è adesso!
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”