Perdonatemi, ho bisogno del vostro aiuto

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Margot_Roma
Membro
Messaggi: 120
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: Perdonatemi, ho bisogno del vostro aiuto

Messaggio da Margot_Roma » lun 8 gen 2018, 21:53

Ciao,
Anche io per esperienza personale vi posso dire che la malattia spesso esaspera i lati peggiori del carattere delle persone.
Noi con mio padre abbiamo passato momenti terribili: ingiurie pesanti, cattiverie, ci ha persino detto che non eravamo la sua famiglia!
Abbiamo dovuto sopportare di tutto e di più tanto che alla fine mi faceva più pena mia madre che lui!
Mio padre però ha sempre avuto un carattere particolarmente egoista che la malattia ha solamente peggiorato.
Prima dell’estate le sue condizioni fisiche sono migliorate e ha cambiato atteggiamento tornando quello di prima dell’operazione (sempre particolarmente prepotente ma comunque nella ‘notmalita’). A settembre ha ricominciato per via di una complicanza dovuta ai trattamenti ed è stato assolutamente chiaro che fosse il dolore a farlo esasperare. Mia madre finalmente ha cercato aiuto e una splendida dottoressa per la terapia del dolore ha cambiato trattamento in più lo ha convinto ad incontrare uno psicologo. Adesso con la cura del dolore e il trattamento calma-ansia sta decisamente meglio. Certo è sempre lui in versione ‘tosta’: fuma tre pacchetti di sigarette al giorno, si arrabbia se non si fa quello che dice lui però tutto sommato sopportabile.
Detto questo io non sono la malata e quindi sicuramente non posso giudicare questi atteggiamenti ma so che voglio talmente bene alla mia famiglia che mai vorrei che loro soffrissero per me. Credo sia una questione di carattere ed è per questo che pur non giudicando non riesco a giustificare i suoi atteggiamenti.

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”