Eccessiva sedazione del malato oncologico?

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da carla.carboni » mer 7 mar 2018, 7:28

Un augurio immenso alla tua mamma e a te che le sei così vicino.
Carla

Timeless
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: mar 26 dic 2017, 20:29

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da Timeless » mer 7 mar 2018, 20:45

Continuo a rilevare carenze sulle informazioni. Sono figlio unico, e dopo il mio reclamo per l'eccessiva sedazione, oggi mi ritrovo con altri problemi. Mia madre tende a soffrire di stipsi soprattutto per l'allettamento. Gli vengono coliche forti quando non riesce ad evacuare, e così ho richiesto se fosse possibile la somministrazione di Buscopan, anche se con molta parsimonia perchè potrebbe causare blocchi all'evacuazione...niente, neanche una pasrticca e si deve tenere il dolore. Oggi ho chiesto il prospetto delle evacuazioni e mi è stato risposto che un clistere(sotto mia esplicita richiesta) è stato somministrato il 02. marzo. Da questa data nessun altro clistere ma solo un'evacuazione registrata il 04 marzo. Oggi siamo al sette nessuna evacuazione e nessun clistere. Alimentazione semiliquida, ma mia madre soffre di questi dolori spastici. Ma secondo voi è mai possibile non riuscire mai a ricevere informazioni adeguate sullo stato di salute di mia madre? Chi devo far intervenire, come dovrei comportarmi?

Elegra
Membro
Messaggi: 549
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da Elegra » mer 7 mar 2018, 21:41

Hanno provato a darle delle bustine x ammorbidire e favorire il transito? X es a mia mamma davano il movicol.
Anche mia mamma soffriva di forti mal di pancia per la stitichezza. Anche io ero diventata l'incubo delle infermiere per chiedere i clisteri ...
A lei li facevano ogni 3 giorni
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da carla.carboni » gio 8 mar 2018, 7:20

Mia madre poco prima di morire, aveva tantissimo catarro a causa di una polmonite da ingestione. E i medici dell'hospice, alla mia richiesta di aspirazione del catarro, hanno risposto che loro non lo fanno, perche l'hospice si occupa escusivamente di accompagnare nel fine vita, senza alcun intervento che non sia palliativo. Adesso io non conosco la situazione della tua mamma, ma probabilmente, se ha speranze di vita, non deve certamente essere affidata ad un hospice. Abbraccio nuovamente la tua mamma e te.
Carla

Timeless
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: mar 26 dic 2017, 20:29

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da Timeless » gio 8 mar 2018, 9:05

Elegra ha scritto:
mer 7 mar 2018, 21:41
Hanno provato a darle delle bustine x ammorbidire e favorire il transito? X es a mia mamma davano il movicol.
Anche mia mamma soffriva di forti mal di pancia per la stitichezza. Anche io ero diventata l'incubo delle infermiere per chiedere i clisteri ...
A lei li facevano ogni 3 giorni
Grazie Elegra.. chiederò anche io l'applicazione dei clisteri ogni 3 gg, e vedo cosa mi rispondono.

Timeless
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: mar 26 dic 2017, 20:29

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da Timeless » gio 8 mar 2018, 9:13

carla.carboni ha scritto:
gio 8 mar 2018, 7:20
Mia madre poco prima di morire, aveva tantissimo catarro a causa di una polmonite da ingestione. E i medici dell'hospice, alla mia richiesta di aspirazione del catarro, hanno risposto che loro non lo fanno, perche l'hospice si occupa escusivamente di accompagnare nel fine vita, senza alcun intervento che non sia palliativo. Adesso io non conosco la situazione della tua mamma, ma probabilmente, se ha speranze di vita, non deve certamente essere affidata ad un hospice. Abbraccio nuovamente la tua mamma e te.
Ciao Carla, sono anche io di Roma...lei è passata dall'assistenza domiciliare all'Hospice, ma loro dicono che non ci siano speranze di vita. Il punto non è che una persona non voglia accettare una cosa del genere, ma io sinceramente, a parte i disturbi che ha, vedo una forte reazione alla malattia da parte di mia madre, e sono fiducioso in quella forza che ha. Forse dovrei richiedere una rivalutazione della situazione in un altro ospedale, pensavo ai Cavalieri di Malta. Tutto è crollato dopo la somministrazione della prima immunoterapia, con forti reazioni avverse che ora sono rientrate in qualche modo. Altra cosa è che per esempio non gli fanno fisioterapia, anche sotto mia esplicita ricchiesta, perchè io sono fiducioso che almeno se riuscisse a rimettersi in piadi, potrebbe ancora mettersi magari su una carrozzina per farla uscire.

Solidea
Membro
Messaggi: 412
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da Solidea » gio 8 mar 2018, 9:21

carla.carboni ha scritto:
gio 8 mar 2018, 7:20
Mia madre poco prima di morire, aveva tantissimo catarro a causa di una polmonite da ingestione. E i medici dell'hospice, alla mia richiesta di aspirazione del catarro, hanno risposto che loro non lo fanno, perche l'hospice si occupa escusivamente di accompagnare nel fine vita, senza alcun intervento che non sia palliativo. Adesso io non conosco la situazione della tua mamma, ma probabilmente, se ha speranze di vita, non deve certamente essere affidata ad un hospice. Abbraccio nuovamente la tua mamma e te.
Mi chiedo che cosa gli costasse aspirare il catarro e fare in modo che soffrisse il meno possibile. Che crudeltà
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da carla.carboni » gio 8 mar 2018, 10:20

Hai ragione, Solidea, uno strazio!
Ma la loro "politica" è questa, loro "accompagnano" il fine vita e non attuano interventi del genere.

Timeless, mia madre è passata in quell'ospedale che dici tu tre anni fa, ma più che ospedale quello è un centro riabilitativo a lunga degenza. Noi ci siamo trovati malissimo, ma poi valuta tu. Mia madre era lì per riabilitazione (ancora camminava un po', anche se malamente). Avrebbe dovuto fare riabilitazione, ma la portavano in palestra sì e no un'ora al giorno 5 giorni su 7, questo per 27 giorni. Un fallimento su tutti i fronti. Inoltre le hanno anche somministrato del potassio a folle velocità provocandole un ictus (ovviamente hanno negato). Fatto sta che la mia mamma è entrata zoppicando ed è uscita allettata. Comunque prova per lei il tutto per tutto. Un caro saluto.
Carla

moni1
Membro
Messaggi: 1079
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da moni1 » gio 8 mar 2018, 11:39

Carla mi dispiace tantissimo per la tua mamma. ti abbraccio stretta

Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: Eccessiva sedazione del malato oncologico?

Messaggio da carla.carboni » gio 8 mar 2018, 12:38

Grazie Moni,
è un dolore immenso. Infinito. L'unica consolazione è stata che poi, alla fine, abbiamo optato per la sedazione profonda nelle sue ultime ore perché non era ammissibile farla morire soffocata e immersa nel panico da soffocamento. Abbiamo sofferto noi nel vederla "addormentata" per 4 giorni e 2 ore, ma almeno lei si è spenta piano piano quando il suo cuore lentamente si è fermato. Adesso è Lassù che ci guarda e a noi sono rimaste le domande, chissà se è giusto quello che abbiamo fatto.
Carla

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”