Come si fa? Come si vive?

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
ambra88
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: lun 7 nov 2016, 6:18

Come si fa? Come si vive?

Messaggio da ambra88 » lun 2 apr 2018, 19:32

Mi manca mia madre, questo è ovvio.. Il tempo pare non guarire.
Sono scappata dall'altra parte del mondo perché a casa mia avevo troppi ricordi..
Adesso in una città nuova cerco il suo viso, quei ricordi che prima volevo no cancellare ma mettere da parte, in questa casa lei non c'è mai stata. E fa male. Queste strade lei non le ha mai viste.. E certi giorni mi sembra di impazzire.. Vorrei stanze piene di ricordi. Vorrei rivederla seduta sul divano della nostra casa a Roma .. Mi sento stupida a pensare queste cose..
Sono scappata letteralmente per il troppo dolore e ora? Quasi me ne pento.. Non riesco a immaginarla in questa casa..
Non riesco a sognarla. Non é mai venuta da me..
Ho rivoluzionato la mia vita sono andata a vivere in Scozia e ora? Ora vorrei tornare solo per immaginarla dentro casa..
Mi sento un buco enorme.
Tra le mie prime rughe cerco le sue.
In questo anno e mezzo ho cercato di non pensarci. Ma ora la trovo difficile davvero.
Rivoglio i nostri ricordi. Voglio vederla in sogno...

Quando passerà questo dolore al cuore? Quando riuscirò a pensarci senza smettere di respirare?
Quando si ricomincia a vivere e non a sopravvivere?

Mi rendo conto di essere fortunata. Ho un marito meraviglioso e un bimbo di 2 anni che riempie le mie giornate di amore. Ma non é abbastanza..

Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da carla.carboni » mar 3 apr 2018, 8:17

Ambra come ti capisco!
La mia mamma adorata è volata in cielo 49 giorni fa' e io ho un dolore immenso dentro il petto.
Ogni istante la penso e sento una fitta di dolore.
Adesso leggendoti capisco che neanche tra un anno e mezzo passerà e forse non passerà mai.
Ma come si fa a vivere con questo dolore infinito?
Carla

Faby76
Membro
Messaggi: 563
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da Faby76 » mar 3 apr 2018, 10:59

Ciao.Come vi capisco!!! Io ho perso il mio dolce papà a dicembre 2016 e mi manca tantissimo. Non è facile accettare questa perdita perché sono stati annientati da una brutta malattia di cui non c'è una cura e che ha straziato loro e noi nel corpo e nell'anima. Da quando è caduto malato i miei pensieri sono stati rivolti a mio padre e alla sua malattia. Prima il mio obiettivo era fare il meglio che si potesse fare per cercare di vincere. Quando tutto il possibile era stato fatto e dal momento in cui un valido chirurgo mi disse che gli restava poco la speranza di guarire che mi faceva sopravvivere e andare avanti si era spenta. Il mio nuovo obiettivo era accompagnare mio papà alla morte nel modo più soft possibile ma cosa molto importante senza fargli capire che " gli restava poco". Ho fatto in modo che i medici non gli dicessero la verità, ho detto tante mezze verità, l'ho portato in hospice dicendo che dovevano regolare la terapia del dolore. Mentre era assopito gli ho fatto dare l'unzione dei malati e poi tante coccole e tante carezze. Certo mio padre non era scemo, magari qualcosa la intuiva ma non immaginava che il brutto giorno era imminente. Se n'è andato nel sonno dopo che io lo avevo addormentato con tante carezze. Il mio papà era speciale e meritava il meglio. Non ho rimpianti ma mi manca tantissimo. Ora il mio obiettivo è strappare vittime al mostro che ha ucciso mio padre. So che non è possibile ad oggi, però in questo forum dando consigli in base alla mia esperienza, mi sembra di dare un senso al sacrificio del mio papà. Come vorrei che fosse qua. Se il tumore al pancreas ( killer silenzioso) fosse una persona lo prenderei a pugni maledetto bastardo. Scusate lo sfogo
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

Elegra
Membro
Messaggi: 526
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da Elegra » mar 3 apr 2018, 22:17

Eccoci ...14 anni e mezzo senza il papà e 67 giorni senza la mamma
A me il k colon li ha uccisi tutti e due
Il papà ha resistito 24 mesi e la mamma 13
Niente...vorrei poter dormire e sognare mia mamma libera dalla malattia
Invece ogni notte me la sogno in tutto quell'orrore vissuto. Eh si i suoi ultimi 15 giorni sono stati peggio di un film dell'orrore. Il cancro ha voluto vincere in grande stile. Così tappezzo il cellulare di sue belle foto sorridenti nella speranza di poterla ricordare così e dimenticare certe cose che ho visto.
Ci riusciremo mai?
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

hinagiku
Membro
Messaggi: 76
Iscritto il: ven 13 set 2013, 10:18

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da hinagiku » gio 5 apr 2018, 13:43

La mia mamma è in un letto da ormai 3 mesi...siamo arrivati ai suoi ultimi giorni...magrissima, pelle e ossa. Cerotti di morfina. Flebo. E via dicendo. Come si fa a sopravvivere dopo non lo so. Ma di certo so che vederla così, per me, è quasi peggio che non vederla. Perchè comunque è già come se non ci fosse più. Tutto quello che facevo con lei è finito. Lei giace in un letto da cui non si alzerà mai più....non so come si viva dopo ma di certo ora non si vive bene. La vita, in un modo o nell'altra viene distrutta. Io comunque sono in cura con uno psicologo che mi sta aiutando tanto. Se può servire come consiglio chiedete una mano se vedete che da soli non riuscite.

Solidea
Membro
Messaggi: 359
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da Solidea » gio 5 apr 2018, 17:16

Hina, sono contenta che tu abbia trovato un professionista valido e sicuramente umano che ti sta dando una grossa mano.
Mi dispiace tanto per la tua mamma ma...sarà una liberazione, per te e per lei, non vederla più in quello stato, anche se poi ti mancherà come l'aria. La vita è davvero crudele ed ingiusta
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

hinagiku
Membro
Messaggi: 76
Iscritto il: ven 13 set 2013, 10:18

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da hinagiku » ven 6 apr 2018, 22:08

Solidea ha scritto:
gio 5 apr 2018, 17:16
Mi dispiace tanto per la tua mamma ma...sarà una liberazione, per te e per lei, non vederla più in quello stato, anche se poi ti mancherà come l'aria. La vita è davvero crudele ed ingiusta
vedi Solidea è di questo che ho paura. Di questa doppia realtà. Da un lato una liberazione (mi sento in colpa solo a scriverlo ma non posso negare che lo pensò eccome se lo penso), dall'altro una mancanza tremenda che forse mi impedirà di essere ancora felice nella vita. Ma allora cosa è meglio? Io non so cosa pensare. So solo che ho una vita distrutta...

Melena
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: lun 9 ott 2017, 22:45

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da Melena » sab 7 apr 2018, 9:43

Ciao
Mia mamma è mancata da 4 giorni. Il senso di vuoto arriva in continuazione come se qualcuno mi desse un cazzotto allo stomaco talmente potente da togliermi il respiro.
Non vi chiedo quando passerà perché so già che non passerà.
Vi abbraccio

uccia73
Membro
Messaggi: 11
Iscritto il: mer 13 gen 2016, 10:34

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da uccia73 » sab 7 apr 2018, 12:15

..........Non passera'........... per me, dopo quasi 5 anni, non e' passato, ne' si e' affievolito il vuoto che ha lasciato il mio grande papa'.................solo ho imparato a conviverci.......a fatica......ma non posso fare altro. Poi ci sono le ricadute, una ricorrenza, un'oggetto , qualcuno che passa ed ha il suo stesso profumo........momenti che abbiamo vissuto insieme e momenti che vorresti vivere con lui..........non mi resta che accettarlo........tanto non e' nelle mie possibilita' cambiare quel che' stato e quel che sara'...............se mi dispero lui non tornera'..........se mi abbandono al vuoto ed al dolore lui non mi potra' di certo consolarmi............insomma...................mera rassegnazione!!!!!!
Un abbraccio.

Solidea
Membro
Messaggi: 359
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Come si fa? Come si vive?

Messaggio da Solidea » sab 7 apr 2018, 13:36

hinagiku ha scritto:
ven 6 apr 2018, 22:08
Solidea ha scritto:
gio 5 apr 2018, 17:16
Mi dispiace tanto per la tua mamma ma...sarà una liberazione, per te e per lei, non vederla più in quello stato, anche se poi ti mancherà come l'aria. La vita è davvero crudele ed ingiusta
vedi Solidea è di questo che ho paura. Di questa doppia realtà. Da un lato una liberazione (mi sento in colpa solo a scriverlo ma non posso negare che lo pensò eccome se lo penso), dall'altro una mancanza tremenda che forse mi impedirà di essere ancora felice nella vita. Ma allora cosa è meglio? Io non so cosa pensare. So solo che ho una vita distrutta...
Quando inevitabilmente avvertirai la sua mancanza ripenserai a quanto stava soffrendo, a quanto eri distrutta anche tu e sapere che ora non è più così ti darà un pochino di sollievo. Non mancheranno i momenti in cui la tua mente tornerà a quando lei era sana e serena e ne avrai un'enorme nostalgia, ma purtroppo per questo non ci potrà fare niente nessuno, dovrai riuscire a fartene una ragione.
Una volta Franco ha saggiamente detto che come i nostri genitori hanno saputo superare la morte dei loro dovremo riuscirci anche noi. Io non so se tu hai ancora i nonni, io i miei non li ho mai conosciuti ma so che mia madre ha superato abbastanza bene la scomparsa della sua mamma cui pure era legatissima e che l'ha lasciata quando era ancora molto giovane.
Non saprei che altro dirti per rasserenarti, i vari forza e coraggio mi sembrano alquanto inutili.
Un forte abbraccio
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”