Ileostomia papà

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
codicerosso
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 2 apr 2018, 18:35

Ileostomia papà

Messaggio da codicerosso » mer 4 apr 2018, 18:04

buonasera, sono nuovo e porto la mia testimonianza su mio papà. E' stato benissimo fino all'anno scorso ma all'improvviso ha avuto un dolore all'addome e periodicamente vomitava. Il medico diceva che era sindrome del colon irritabile da trattare con 2 prodotti che facevano un effetto positivo. Ad inizio 2017 i dolori ed il vomito continuavano e il medico diceva che era una cosa lunga da "guarire". però appetito ne aveva e faceva le sue cose in giro normalmente ma poi ha iniziato a perdere peso e parecchio. Improvvisamente sono gonfiate caviglie e gambe e abbiamo fatto una visita cardiologica x vedere se il cuore era scompensato ma era tutto ok. Le gambe si sono poi improvvisamente sgonfiate da sole, ma lui non era in forma. Nella notte del 9 Agosto scorso è subentrato un ictus e portato in ospedale si era però ripreso. dagli esami fatti però risultava emoglobina bassissima e facendo una tac è stato scoperto un tumore al colon,precisione della fessura splenica con metastasi al fegato risolta in modo palliattivo con una ileostomia. fatto 6 trasfusione di sangue però dopo 15 giorni tornato a casa e stava bene seppur non camminava e si muoveva in carrozzina però mangiava con appetito e stava bene. era seguito dalle cure palliattive che una o due volte a settimana venivano in casa a seguirlo. Io non ho più dormito in un letto dal momento del suo ricovero,o ero in ospedale e dopo a casa stavo rannicchiato su un divano vicino a lui. Ha avuto tre volte il prolasso della stomia ma si era deciso di non operarlo,l'importante che la ferita non diventasse nera ed infatti sempre bella rosea. E' stato bene fino alla fine di gennaio scorso quando improvvisamente è arrivata la febbre a 38 e un pochino di tosse,hanno detto che era influenza. Prescritto antibiotici per una settimana ma la situazione è precipitata in 2 giorni e mi pare francamente impossibile che la malattia abbia avuto una corsa simile. Il 2 Febbraio faceva ancora le sue cose seppur stando a letto ma ha iniziato a dormicchiare e calare appetito. Sembrava avesse il raffreddore ed allora ho preso lo spray ma neinte da fare,così come anche i lavaggi nasali come i bimbi piccoli. Il problema era il respiro che era affannato improvvisamente e non un raffreddore. La sera del 8 febbraio ha cambiato espressione,spalancato occhi e bocca e respiro affannato e così anche la notte. Il giorno successivo, il 9 febbraio mi sono spaventato moltissimo e alle 6.30 ho chiamato le cure palliattive che sono subito arrivati con medico di famiglia e gli hanno messo un elastometro alla gambe e fatto un tranquillante dicendomi che bastava per 2 giorni ma difficilmente sarebbe arrivato a sera e se ne sono andati. Io stavo vicino a lui tenendolo x mano,accarezzandolo e baciandolo e lui alle 8 del 9 febbraio scorso mi ha lasciato. le infermiere gli facevano gli auguri con le lacrime agli occhi perché in quello stesso giorno era il suo Compleanno. Non so darmi pace ed ho mille rimorsi anche se gli ho fatto utto e vorrei essermi ammalato al suo posto. Mi scuso se mi sono dilungato, ma papà...è papà...

moni1
Membro
Messaggi: 1068
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Ileostomia papà

Messaggio da moni1 » gio 5 apr 2018, 10:50

non ci sono tante parole che possono alleviare il tuo dolore in questo momento. hai fatto tutto ciò che potevi rimanendo sempre al suo fianco e donandogli tutto l'amore. ti abbraccio

Faby76
Membro
Messaggi: 579
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Ileostomia papà

Messaggio da Faby76 » gio 5 apr 2018, 12:08

Ciao Codicerosso. Anche a me sembra che hai fatto tutto il possibile. Purtroppo non siamo dottori e non riusciamo a capire dai sintomi di cosa si potrebbe trattare. Spesso neanche i più bravi specialisti ci capiscono!! È destino, doveva andare così.....Anch' io ho perso il papà e so benissimo che papà è papà.Un forte abbraccio
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: Ileostomia papà

Messaggio da carla.carboni » gio 5 apr 2018, 12:27

Il giorno in cui il tuo papà ti ha lasciato (anche se a me non piace molto usare questa espressione perché sono convinta che loro non ci lascino mai veramente), i medici dell'hospice sono venuti a casa per effettuare alla mia adorata mamma la sedazione profonda. Ci avevano detto poche ore, invece lei è volata in cielo martedì 13 febbraio alle 19.00 (7 giorni dopo sarebbe stato il suo compleanno). Anche io ho grandi sensi di colpa per non aver fatto... non so cosa, è questo il punto, io so di aver fatto tutto e di più per lei in 8 anni, eppure il senso di non aver fatto qualcosa ce l'ho, perché credo che sia normale desiderare di fare di più, perchè il papà e la mamma sono pezzi di noi stessi, anche se un più non esiste. Ti abbraccio
Carla

barbara79
Membro
Messaggi: 255
Iscritto il: mar 25 lug 2017, 13:03

Re: Ileostomia papà

Messaggio da barbara79 » ven 6 apr 2018, 10:09

caro codicerosso, io ho perso la mamma 8 mesi fa. anche io dormivo sul divano accanto a lei o in ospedale. e anche io mi sento piena di sensi di colpa. Ma la verità è che non potevamo fare nulla contro la malattia, ma solo donare tutto il nostro amore e non farli morire da soli. E' difficile, ma dobbiamo cercare di convincerne. Ti abbraccio fortissimo

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”