Sette mesi senza di te

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Lelo90
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mer 22 nov 2017, 16:56

Sette mesi senza di te

Messaggio da Lelo90 » dom 17 giu 2018, 1:15

Ciao a tutti.
Stanotte non riesco a dormire, mi capita spesso in questo periodo del mese. Sono 7 mesi e 4 giorni che mia mamma non c'è più. Tutte le volte, anche se non ci penso, in questi giorni mi capita sempre di pensarci, come una sveglia inconscia che mi ricorda che tutto sta andando avanti e lei non è qui con me per vederla. In questi giorni ho avuto la mente impegnata per il lavoro ed oggi era il primo giorno di "calma" in ufficio e come ogni mese ecco che arriva e torna tutto. Dolore, paura, mancanza e tutto quello che si porta dietro l'assenza di mia mamma. Stamani mattina ho visto una signora di fianco al mio tavolo al bar, stava piangendo mentre guardava il cellulare. Avrà avuto l'età di mia mamma. Non le somigliava ma non so perché vederla piangere mi ha fatto stare malissimo. Pensavo a cosa le potesse essere successo e non so perché ma tutto mi ha riportato alla mente quando io vagavo persa sfogliando le foto di mia mamma sul cellulare. Mi manca così tanto e vorrei poterla solo rivedere per un secondo, poterla abbracciare di nuovo, dirle come è andata la mia giornata. Sarebbe contenta del lavoro che sto facendo, sicuramente mi ripeterebbe le stesse domande tutti i giorni fino a farmi perdere la pazienza. In casa alcune volte mi sembra di percepirla, mi sembra di sentire il suo odore. Delle volte penso a quanto mi amasse e a quanto poco l'ho dimostrato io. Ho avuto il coraggio di baciarla, abbracciarla e coccolarla solo nei suo ultimo mese di vita e non avrei più smesso di farlo. Alcune volte mi sembra di rivivere quell'ultima notte, lei che ci chiamava, la nostra veglia durante la notte e poi quei 5 minuti in cui mi sono addormentata e l'ho sognata: andavo in camera ed era lì nel letto, felice e serena che mi chiamava "mimmina" sorridente. E poi il risveglio, mio babbo che piangevo ci diceva che era morta, mio fratello che entra dalla porta piangendo, lei li immobile che sembrava ancora dormire e tutto il calvario dopo. Ho il terrore di dover stare ancora così, ho il terrore di dovermi sentire ancora così tremendamente piccola. Eppure lo sono, perché il mio unico desidero adesso è quello di andare in camera dei miei genitori e chiamare la mia mamma che mi salvi da questo brutto incubo. Spero stanotte venga in sogno a trovarmi e mi aiuti a continuare, a trovare la forza di andare avanti, la stessa forza che aveva lei come mamma, come moglie e come donna. Vorrei che sapesse quanto speciale era e sempre sarà. Ti voglio bene mammina. La tua Mimma.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”