Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Chiocciola83
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 1 ago 2018, 23:28

Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Chiocciola83 »

Un saluto a tutti.

Mi rendo conto che il titolo può apparire fin troppo strano, ma purtroppo corrisponde a verità e riguarda mio fratello, che ha 38 anni (3 anni in più di me).

Fumatore incallito da quando aveva 15 anni, era da circa un mesetto che si sentiva il respiro affannato e aveva una brutta tosse con espettorato di muco striato di sangue, ho dovuto trascinarlo dal medico e poi a fare una lastra ai polmoni, su indicazione del nostro dottore.

E' risultato n tumore al polmone sinistro. Il radiologo ci ha consigliato subito di metterci in contatto con un oncologo,per fare dapprima altri accertamenti e poi seguire una cura, consigliandoci qualche centro nella città di Roma dove abitiamo, secondo lui a prima vista dalla lastra ci sono ottime possibilità di intervento combinato tra chemioterapia e chirurgia, ma mio fratello ha detto davanti al radiologo stesso, lasciandolo sgomento, che "questa era la più bella notizia che avesse ricevuto in tutta la sua vita".


Purtroppo soffre di depressione da diversi anni, colpa anche dei nostri genitori. Hanno sempre fatto confronti fin da bambini tra i suoi pessimi risultati scolastici e i miei, ben più brillanti:preso il diploma, aveva avuto un'occasione di lavoro come operaio/magazziniere, ma i miei, professionisti borghesi fino al midollo, si sono intestarditi a inculcargli di continuare a studiare, con i peggiori ricatti psicologici, sciorinando frasi bruttissime da dire a un figlio, tipo "Sei una vergogna, vuoi fare il fallito, proprio a noi doveva capitare un figlio cosi ecc".

Mio fratello per non sentirsi umiliato ha preso la laurea in giurisprudenza al prezzo di un esaurimento nervoso che lo vide far ricorso ai psicofarmaci gia a 24 anni la prima volta...poi ci si è messo pure il lavoro, che dopo qualche anno di lavori in ambito amministrativo (Sempre a tempo determinato, nessuno che lo assumeva e lui di questa cosa ci ha sempre sofferto come un cane), il nulla...mandava curriculum anche per lavori manuali, ma senza risposta. Sono anni ora che sbarca il lunario con lavori commerciali di basso livello, tipo call center, o agente di commercio, dove lo stressano fino all'osso (quasi mobbing) per il risultato. E infatti è tornato dallo psichiatra, prende lo zoloft e un ansiolitico, ma ha sempre avuto più bassi che alti...si è lasciato con l'ultima fidanzata proprio per la vergogna del lavoro che fa...Il rapporto con i miei non si è mai risanato, anche se sia loro come me sono disperati per questa notizia e per la sua decisione, che abbiamo cercato in tutti i modi di fargli cambiare, ma senza risultato

Lui mi ha detto testuali parole, che per lui la morte è come una liberazione da una vita di cui non è mai stato protagonista, ma di cui puo solo raccogliere i cocci. Non ce la fa più. Mi ha detto "se tu potessi guardarmi dentro, sono anni che sono un malato terminale, ma non per il tumore….mi devi lasciar andare"


Scusate per lo sfogo, ma vengo al punto. Io lessi da qualche parte che un paziente che rifiuta le cure non ha diritto, tramite il SSN, nemmeno alla terapia del dolore, tipo morfina, quando arriverà agli ultimi stadi. E' vero? In quanto tempo se ne andrà? quanto ci metterà questa bestia a portarmelo via? Son giorni che nn faccio altro che piangere, avrei voluto che almeno combattesse, ma non voglio imporgli nulla, gia troppe cose gli sono state imposte dalla sua/nostra famiglia. Vorrei solo che soffrisse il meno possibile quando la "bestia" farà il suo corso e porterà metastasi, ecc.
Avrà diritto a una terapia del dolore? Avrà diritto a un hospice negli ultimissimi giorni, se non saremo piu in grado da un punto di vista medico/infermieristico di stargli vicino?
Scusate ancora. Un forte abbraccio a tutti.
Emanuela

maddalena
Membro
Messaggi: 1077
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da maddalena »

Ciao Chiocciola,
dovrai ogni giorno convincere con i modi migliori tuo fratello affinché ripensi e inizi a curarsi ... in tutto .
La depressione ansiosa è tremenda ... è questa che non lo fa vivere e lo rende insicuro di se stesso.
Io credo che con il bene che gli vuoi riuscirai
a farlo curare.
Non devi temere ... nella peggiore situazione non sarà lasciato a se stesso ... nel dolore...
Vedrai ... non succederà ...se anche lui ti vuole bene.. ti ascolterà.
Anche per voi un Grande Abbraccio con tutto il ❤️

Gida
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: sab 23 giu 2018, 0:31

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Gida »

Cara Chiocciola è una storia triste quella di tuo fratello... lo capisco anche se la sua situazione è comune purtroppo a tanti ragazzi. La depressione è proprio una brutta bestia . Non so come potresti spronarlo a curarsi, magari prova a fargli capire quanto dolore proveresti tu a perderlo, sottolineando che tanti ragazzi alla sua età non si sono ancora realizzati. Non giustificare la sua reazione avvalorando le sue vicissitudini. Proverei ad essere ferma in questo e al tempo stesso aprigli il tuo cuore facendogli capire quanto è importante per te e quanta immensa sofferenza stai provando. Prova anche a farti supportare in questa situazione dallo psichiatra o psicologo che probabilmente lo ha seguito in questa depressione. Dopo questo, se proprio non volesse provare a curarsi, non credo gli verrà negata la terapia del dolore. Credo sia un suo diritto scegliere e di conseguenza i medici dovranno fornirgli la giusta assistenza.
Un grande abbraccio!

Faby76
Membro
Messaggi: 955
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Faby76 »

Ciao. La depressione è una brutta bestia!!! Intanto fai in modo che prenda i farmaci prescritti dallo psichiatra. Poi parlane con lo specialista lui saprà convincerlo. Digli che è ancora giovane è avrà tutto il tempo per ricostruire una vita tutta sua. Digli di darsi una scians. Parla pure con i tuoi genitori convincendoli a cambiare atteggiamento. Vedrai che si convincerà. In bocca al lupo
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

maddalena
Membro
Messaggi: 1077
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da maddalena »

Ciao faby, Franco,Isa , Ermanno , Gida, Monifra , Ranocchio , Solidea ,Chiocciola, local , moni1 , Alex e ora con la mente non ricordo, ma un abbraccio lo mando a tutti anche a chi non ho menzionato ma non meno importanti.
🤗🤗🤗🤗😘❤️

Ermanno1976
Membro
Messaggi: 167
Iscritto il: mer 28 feb 2018, 15:24

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Ermanno1976 »

Non arrenderti assolutamente parla con i tuoi genitori, digli che ha tuta la vita davanti e digli di curarsi...fate di tutto!!! Ma che davvero ci si puoi lasciar morire a 38 anni?????? Sedatelo ma fatelo operare!!!!!

Chiocciola83
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 1 ago 2018, 23:28

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Chiocciola83 »

Grazie a tutti per le risposte, faro appello a tutte le mie forze per convincerlo, ma sedarlo e operarlo no, diventa accanimento per me. La scelta è sua, sono anni che lo vedo infelice, spento, io posso solo stargli vicino, ma credo di non avere molto tempo a disposizione. Grazie ancora a tutti

Faby76
Membro
Messaggi: 955
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Faby76 »

Scusa se insisto ma se sono anni che è infelice dipende sia dal comportamento dei tuoi che spero non condizioni più la vita di tuo fratello sia da uno specialista sbagliato che non ha prescritto le giuste medicine. Dalla depressione se ne esce te lo assicuro. Per altri consigli io ci sono
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

Ermanno1976
Membro
Messaggi: 167
Iscritto il: mer 28 feb 2018, 15:24

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Ermanno1976 »

Chiocciola83 ha scritto:
gio 2 ago 2018, 17:45
Grazie a tutti per le risposte, faro appello a tutte le mie forze per convincerlo, ma sedarlo e operarlo no, diventa accanimento per me. La scelta è sua, sono anni che lo vedo infelice, spento, io posso solo stargli vicino, ma credo di non avere molto tempo a disposizione. Grazie ancora a tutti
Scusa se posso sembrare drastico ponendoti questa domanda....ma scusa...ho capito bene? Consideri accanimento salvare la vita a uno che vuole suicidarsi???? A 38 anni??? No....non è accanimento, è dovere e sono sicuro che lo farai

Ermanno1976
Membro
Messaggi: 167
Iscritto il: mer 28 feb 2018, 15:24

Re: Avere un tumore al polmone e non volersi curare

Messaggio da Ermanno1976 »

Ermanno1976 ha scritto:
gio 2 ago 2018, 18:51
Chiocciola83 ha scritto:
gio 2 ago 2018, 17:45
Grazie a tutti per le risposte, faro appello a tutte le mie forze per convincerlo, ma sedarlo e operarlo no, diventa accanimento per me. La scelta è sua, sono anni che lo vedo infelice, spento, io posso solo stargli vicino, ma credo di non avere molto tempo a disposizione. Grazie ancora a tutti
Scusa se posso sembrare drastico ponendoti questa domanda....ma scusa...ho capito bene? Consideri accanimento salvare la vita a uno che vuole suicidarsi???? A 38 anni??? No....non è accanimento, è dovere e sono sicuro che lo farai. Avrete tempo x decidere come e quando farlo guarire a livello della sua serenità interiore ma ora non c'è tempo

Torna a “Tumore al polmone”