Non capisco

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
Laura85
Membro
Messaggi: 345
Iscritto il: sab 21 lug 2012, 23:57

Re: Non capisco

Messaggio da Laura85 » ven 16 nov 2018, 18:48

Io sono figlia.. una figlia disperata. Detto questo, credo che tuo figlio non riesca ad affrontare il dolore, magari ha timore o imbarazzo ad esporlo.. prova a parlarci, magari si aprirà un po' e sarà un bene per te, ma soprattutto per lui. Un abbraccio

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3219
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Non capisco

Messaggio da Franco953 » ven 16 nov 2018, 21:26

Ha ragione Maddalena
Posso testimoniare direttamente come hanno reagito le mie due figlie quando ho comunicato loro che la mamma aveva un tumore.
La prima si è legata ancora di più a sua madre, la seconda ha iniziato ad uscire di più a frequentare nuove compagnie ecc.
In realtà mentre la prima aveva preso la piena consapevolezza di ciò che aveva sua madre. L'altra invece " scappava " dalla realtà ,o meglio, dalla malattia di sua madre.
C' e' voluto tempo per recuperare , piano piano, la sua " fuga dalla realtà" e , ancora oggi, che mia moglie sta meglio, ogni tanto il passato ritorna.
Nulla di così strano quindi il comportamento di tuo figlio. L" importante è seguirli con attenzione cercando, dove è possibile , di riportarli " con i piedi sulla terra anche se non è per nulla semplice.
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Filomena
Membro
Messaggi: 1144
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Non capisco

Messaggio da Filomena » ven 16 nov 2018, 23:00

Laura85
Io e mio figlio siamo uguali in tutto
Lui crede in cuor suo anche se non lo ammetterà mai di sentirsi un po' in colpa
Lui è scappato da una situazione che sentiva molto più grande di lui
Lui fa il giornalista lavora da casa
E negli anni precedenti prima di questa botta è capitato che ho avuto
Altri interventi qui siamo soli oltre noi nessuno
Stando a casa è stato semplice sia x mio marito (premetto che mio marito pur di non dare peso adosso a lui prendeva permessi e recuperava la sera oltre l'orario di lavoro)
Arrivati al cancro
Ancor prima della diagnisi mio figlio era preso
Tra gli ultimi esami dell'Università
In più stava iniziando o già era iniziata la sua storia con una persona più grande di lui di 10 anni
E allo stesso modo stava cercando di lasciare la sua ex con la quale stavano insieme da 5 anni
Quindi lui era incasinato fino al collo
Io stavo male ma del cancro non sapevamo ancora nulla
Io ho cercato di stargli dietro
Il pensiero che c'era di mezzo un ragazzino di 12,
X me era un ulteriore ansia
Le dicerie della gente anche xche lui frequenta la parrocchia sta nel coro da una vita e nel coro c'è la sua ex
Insomma un intreccio che neanche si può immaginare
Immagina a un ragazzo di 26 anni all'ora
(2annifa) l'ebrezza di una donna matura
Che ti comprende ti fa Sentire uomo
Ti fa capire che lei è l'unica persona che ti sta dietro e ti capisce ti apre la porta di casa
Ci dorme con lei tutti i fine settimana
Nel frattempo che mamma sta piangendo e urlando io sto morendo
È ovvio che quando a luglio è arrivata la botta finale
Mamma ha un cancro mi hanno dato tre mesi di vita
L'unica persona che l'ha accolto protetto
Non sei solo e stata lei
Quando sono stata in ospedale non si è fatto problemi a casa c'è solo papà forse è il caso che stiamo uniti
No andava da lei xche si sentiva protetto
Quando poi ho iniziato le chemio e stavo malissimo
Nonostante il padre faceva sempre il solito vai e vieni lui era il Cristo che stava a casa con mamma
Un peso troppo grande
La paura di quello che stava succedendo
O che poteva succedere
Ha trovato la via d'uscita
La sua compagna aspettava una bimba
La casa c'era a lavorare bene o male lui qualcosa guadagnava lei lavora
La casa dove stanno e dell'ex
Marito essendoci un minore tocca a lei
E non è stato un caso
La bimba lhanno cercata
E ci credo xche
Nelle condizioni in cui mi trovavo
Non avrebbe mai detto
Mamma non c'è la faccio a sopportare tutto ciò
Preferisco andare a convivere con lei
Era più semplice no?
Invece Dio ci ha mandato un miracolo
Un miracolo e ringrazio Dio x ogni secondo di vita di mia nipote
Ma le voci sono tante
Chiunque ti ferma non fa altro che dire
Che quella donna è la rovina di mio figlio
Vista la situazione doveva mettersi da parte
Questo era il comportamento di una donna adulta
Quindi in conclusione in cuor suo anche se nessuno di noi gli ha detto nulla
Neanche il fratello più grande di lui
Lo stiamo aiutando senza fargli pesare nulla
Gli ho sempre detto che x discrezione non faccio domande xche ha una sua famiglia
Ma lui in cuor suo sa che tutta la situazione non mi lascia molto tranquilla
Lavorando da casa la bimba l'ha cresciuta lui
Lui l'ha svezzata lui sa tutto
Io ci vado un giorno si e uno no

La cosa che non riesco a capire quanto dipende da lui
Quanto da entrambi
L'evitare di venire a casa
C'è sempre qualcosa da fare
Ci sono mille impegni
X fortuna da mia nipote ci vado io
La risposta che mi ha fatto davvero male è stata
Se ti pesa venire tu
Allora la bambina la vedi quando posso venire
Non credo sia una risposta che una mamma voglia sentirsi dire
Io mi faccio i fatti miei
Non dico non mi intrometto su nulla
Lei ha un padre che sta male ma da sempre non si parlano neanche conosce la nipote
Neanche c'è Lhanno fatta vedere
Ha la mamma chiusa in una casa di cura
Sotto farmaci non riconosce
Non parla
Ma sta lì senza che mai le venga da dire fammi andare a vedere come trattano mia madre
Non lo so
Non sono problemi che mi toccano
L'unica cosa che ho capito
E ne sono certa mi figlio mi attacca
E trova sempre il modo di litigare
Quando è successo qualche discussione
Io vorrei solo una cosa
Andarmene sapendo che la scelta che ha fatto è quella giusta
Scappare da certe situazioni non sempre è la cosa giusta
Tante volte mi sento in colpa
Tutta colpa del cancro
Forse non sarebbe andata così
Ma cosa posso
Come potevo stargli accanto
Era arrivato il momento che ero io quella che aveva bisogno di loro
Io avevo bisogno della mia famiglia
E invece...
La Cosa meravigliosa
E mia nipote
Franco non è semplice specie
Quando sono uomini
In più con una compagna più grande
Una famiglia loro
Farli ragionare significa solo metterti contro due persone
Lui sa che io ho dedicato a loro la mia vita
Vorrei che la persona che gli sta accanto
Non lo faccia uscire dalla retta via
Vorrei poter lasciare gli alberi di cui ho piantato e curato con amore
Saldi come lo sono sempre stati
Scusatemi x lo sfogo
Buona notte a tutti
Grazie Franco
Riesci a trovare le parole giuste
Un abbraccio a tutti

roslele
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: gio 28 lug 2016, 23:48

Re: Non capisco

Messaggio da roslele » ven 16 nov 2018, 23:20

Franco tornerà con i piedi per terra quando io non ci sarò più. ..ma non ne sono convinta probabilmente per lui contano di più gli amici.....comunque io non ho intenzione di fare la lenta agonia di mio marito....ne di subire interventi demolitivi per guadagnare qualche mese. ..che passerei da sola ....come già trascorro il mio tempo. ..lui ? Troppo preso a vivere la sua vita io gli servo solo per lavare...stirare...e fare da mangiare. ..quando qualche mese fa triste gli ho raccontato della morte di un amico di cancro è sbottato dicendo "e basta....in fin dei conti il tumore non te l ho fatto venire io" ...

Faby76
Membro
Messaggi: 863
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Non capisco

Messaggio da Faby76 » ven 16 nov 2018, 23:53

Sai ho pensato che potresti scrivere un messaggio per tuo figlio e lo metti dentro un regalino da fargli trovare sotto l'albero..... Potresti ricopiare il primo messaggio scritto in questo post indirizzandolo a lui. Secondo me sarà come una freccia al cuore che gli risveglierà l'amore per mamma. Cambia le foto in giro per casa. Magari qualcuna dove ti abbraccia durante un compleanno o quando era piccolo in braccio a te. Poi può dipendere anche dal carattere. Io sono stata molto espansiva nel dimostrare amore ai miei e i miei piccoli sembra che mi somigliano. Speriamo non cambiano. Deve essere brutto non sentirsi amata dai propri figli. Ti mando un forte abbraccio
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

Solidea
Membro
Messaggi: 879
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Non capisco

Messaggio da Solidea » sab 17 nov 2018, 15:12

Roslele, penso che tuo figlio sia incazzato con la sorte e col mondo intero e per questo vede il tuo cancro come un ostacolo alla sua serenità e alla sua felicità. La risposta che ti ha dato "non te l'ho fatto mica venire io" non è sicuramente molto matura ma può essere che si senta molto in colpa per non essere in grado di aiutarti come vorrebbe. Non lo so...si potrebbero fare tante ipotesi. Non è vero che i maschi non sono in grado di affrontare il dolore, qui ho letto di figli che hanno assistito i genitori fino alla fine dimostrando un affetto enorme. Mi viene in mente la storia di Davide che è stato un figlio esemplare per il suo papà, non si è mai arreso portandolo dappertutto...al contrario esistono donne egoiste che dei familiari se ne sono ampiamente fregate.
Forse si tratta di debolezza caratteriale, non è detto manchi l'amore per te anche se al momento non ti sta mettendo al primo posto. Ripeto, parlagli a cuore aperto.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Solidea
Membro
Messaggi: 879
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Non capisco

Messaggio da Solidea » sab 17 nov 2018, 15:15

E soprattutto, riguardati. Io come sai sono d'accordo sulla linea che hai deciso di seguire, non fare l'errore di pensare che non valga la pena cercare di star meglio perché se non hai l'affetto di tuo figlio allora nulla ha senso. Fallo per te stessa. La situazione con tuo figlio può ancora cambiare ma sei tu a dover pensare a te e star bene.
Ti stimo, un abbraccio
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Filomena
Membro
Messaggi: 1144
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Non capisco

Messaggio da Filomena » sab 17 nov 2018, 19:14

Roslele
Anch'io con mio figlio sto vivendo un periodo di guerra e pace
Il suo modo di affrontare il mio cancro la mia malattia
Andarsene a convivere con la compagna
Ma prima hanno deciso di fare un figlio
Al 5mese di gravidanza senza neanche avere il coraggio di guardare me o il padre il fratello
Comunicarlo a tavola no lha comunicato x lettera lui e laureato in lettere quando vuole trovarsi nelle condizioni di chi non sbaglia
Usa parole che toccano il cuore
Lui praticamente è scappato dalla mia sofferenza
Lui ha avuto paura
Quella bambina è arrivata hanno decisa di metterla al mondo xche ha pensato che solo un figlio avrebbe potuto colmare il dolore della perdita di un genitore
La bambina la sta crescendo lui
Fa il giornalista lavora da casa
La compagna lavora e lui che fa tutto alla bambina
Lha anche svezzata
Ha cercato un amore grande
Un amore unico un figlio
Solo che non riesco a capire il xche tante volte è pungente
Che sia geloso della figlia lo.vedono anche le pietre
Non so se fa così pensando di soffrire di meno
Non do colpe a nessuno
La compagna non è che sia un grande esempio
Ma io non entro in merito
Mi faccio i fatti miei
L'abbiamo appoggiato in tutto
Sapevamo che guadagnava tre soldi
E senza fargli pesare nulla sotto sotto l'abbiamo e ancora lo stiamo aiutando
E difficile capirli
Io gli dico sempre una madre perdona Sempre
Non c'è nulla che una mamma non perdona
Chi sa se un domani sarai capace di perdonare qualsiesi cosa a tua figlia
Se si presenta a casa con uno più piccolo di lei di 10 anni chi lo sa
Certo cara Roslele
Fa male sapere di avere un male che non è quello che e
E l'unica cosa che una mamma desidera
Vedere la serenità
Tenere la famiglia più vicina
Invece tutti scappano da questa malattia fa paura a Tutti
Pensa la famiglia di mio marito incluso mia suocera
Si fanno sentire tre volte l'anno
Chiamano x la ricorrenze
O se si ricordano x i controlli ma non chiamano. Me
Ma mio marito
Mia suocera donna di chiesa
Cattolica dovrebbe correre x fare del bene
Sai cosa ha fatto?
Due anni fa aspettavo la chiamata dall:ospedale x l'intervento
Lei stava a Ladispoli dal figlio al mare
Si fa 15,giorni di mare
Poi
Mi chiama dicendo
Ho giusto un paio di giorni prima di tornare giù sai ho le mie cose da fare
Che dici passo da voi? Hai bisogno di qualcosa?
Ho fatto fatica a mantenere la calma e
Ho fatto veramente fatica risponderle al telefono dopo che mi sono operata
L'anno scorso stessa prassi 15,giorni al mare poi
Gli ultimi due giorni mi chiama se ho bisogno di qualcosa
Quest'estate stavo male
Vomito diarrea non riuscivo ad alzarmi
Non c'è nessuno dico nessuno
Che ci prepara un brodo x dire
Lei sempre al mare sapendo che qui stavamo io e il figlio
Quando chiama
Gli ultimi due giorni
Ho perso la pazienza
Ti ho detto ciò xche
Mi sono resa conto che si è fatto un cerchio enorme
Adesso stanno aspettando che succede qualcosa
Ma io già ho detto che metto tutti alla porta
X me sono gente falsa
E sto in questa famiglia dal 1978 non da ieri
Ma non cambia nulla il cancro fa paura
Non si accetta
Facciamo fatica ad accettarlo noi
Vedrai che è solo un modo x mascherare la paura
Ignorando e facendo finta di nulla
Speriamo che piano piano
Anche loro riescono a elaborare
Un abbraccio a tutti
Buona serata

roslele
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: gio 28 lug 2016, 23:48

Re: Non capisco

Messaggio da roslele » sab 17 nov 2018, 19:29

Filomena mia cognata quando mio marito stava morendo (suo fratello) mi diceva tutta allegra che il marito la portava a teatro
..e quando è stato male una domenica mi ha detto che sarebbe venuta volentieri ma quel giorno non poteva proprio sai dove doveva andare? A Mangiare da amici.....che schifo

.

Filomena
Membro
Messaggi: 1144
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Non capisco

Messaggio da Filomena » sab 17 nov 2018, 19:46

Capisco
Fa davvero male
Non so come si fa a essere così boh

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”