prevenzione e cura alternativa dei tumori

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da stalker » mer 30 gen 2019, 12:53

Pattypersempre ha scritto:
mer 30 gen 2019, 12:05


Buongiorno, vero il discorso delle amalgame pericolosissime, io me li sono fatte togliere tutte piu' di 10 anni fa , pero' ho anche tanti denti devitalizzati e incapsulati, causa apparecchietto portato da bambina (allora i denti si "legavano" con fili in metallo e si "segnavano" inevitabilmente) e costituzione geneticamente poco robusta dei miei denti ....Il fatto di avere denti devitalizzati mi preoccupa tantissimo, perché so che nonostante siano state tolte le radici e svuotato le cavità riempendole con guttaperca (che in teoria dovrebbe "sigillare" il dente e interrompere il flusso sanguineo e dei fluidi), in realtà questo non avviene mai e i batteri che proliferano in concomitanza del dente morto passano in tuboli minuscoli che rimangono sempre aperti andando a intossicare tutto l'organismo e generando malattie cardiache, renali e quant'altro...Quando ci penso un po' mi dispero, fin'ora ho speso un capitale per la bocca e la mia testa in realtà valuta di farmeli togliere tutti per un bell' impiantone alla sorriso Durbans...
Spero vivamente ce te le abbiano tolte in modo protetto; piuttosto che farsi togliere le amalgame senza protezione, è meglio lasciarle stare!
sui trattamenti odontoiatrici moderni e sopratutto passati ho un blocco mentale perchè ho veramente paura di quello che potrebbe venire fuori: qualche decennio fa c'erano dei CRIMINALI che devitalizzavano i denti con l'arsenico :shock: che oltre ad avvelenare il paziente arrivava all'osso della mandibole e se lo "mangiava" indebolendolo, poi c'erano quelli che non pulivano bene il canale o i canali, chiudevano il dente e si sviluppava un granuloma con relativa infezione, creando una cavità nell'osso...c'è poi tutta la storia dell'impiantistica, dal titanio alla zirconia per finire col peek:...vabbè lasciamo stare.

stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da stalker » mer 30 gen 2019, 12:55

ops scusate doppione
Ultima modifica di stalker il mer 30 gen 2019, 14:53, modificato 1 volta in totale.

Pattypersempre
Membro
Messaggi: 33
Iscritto il: mer 9 apr 2014, 20:23

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da Pattypersempre » mer 30 gen 2019, 14:30

stalker ha scritto:
mer 30 gen 2019, 12:55
stalker ha scritto:
mer 30 gen 2019, 12:53
Pattypersempre ha scritto:
mer 30 gen 2019, 12:05


Buongiorno, vero il discorso delle amalgame pericolosissime, io me li sono fatte togliere tutte piu' di 10 anni fa , pero' ho anche tanti denti devitalizzati e incapsulati, causa apparecchietto portato da bambina (allora i denti si "legavano" con fili in metallo e si "segnavano" inevitabilmente) e costituzione geneticamente poco robusta dei miei denti ....Il fatto di avere denti devitalizzati mi preoccupa tantissimo, perché so che nonostante siano state tolte le radici e svuotato le cavità riempendole con guttaperca (che in teoria dovrebbe "sigillare" il dente e interrompere il flusso sanguineo e dei fluidi), in realtà questo non avviene mai e i batteri che proliferano in concomitanza del dente morto passano in tuboli minuscoli che rimangono sempre aperti andando a intossicare tutto l'organismo e generando malattie cardiache, renali e quant'altro...Quando ci penso un po' mi dispero, fin'ora ho speso un capitale per la bocca e la mia testa in realtà valuta di farmeli togliere tutti per un bell' impiantone alla sorriso Durbans...
Spero vivamente ce te le abbiano tolte in modo protetto; piuttosto che farsi togliere le amalgame senza protezione, è meglio lasciarle stare!
sui trattamenti odontoiatrici moderni e sopratutto passati ho un blocco mentale perchè ho veramente paura di quello che potrebbe venire fuori: qualche decennio fa c'erano dei CRIMINALI che devitalizzavano i denti con l'arsenico :shock: che oltre ad avvelenare il paziente arrivava all'osso della mandibole e se lo "mangiava" indebolendolo, poi c'erano quelli che non pulivano bene il canale o i canali, chiudevano il dente e si sviluppava un granuloma con relativa infezione, creando una cavità nell'osso...c'è poi tutta la storia dell'impiantistica, dal titanio alla zirconia per finire col peek:, le radiografie panoramiche che espongono il cervello a radiazioni e finiscono per ocapicizzare il cristallino degli occhi...vabbè lasciamo stare sennò mi viene male.
Beh, il mio dentista è molto preparato e "avanti", anche se quando si è sposato ha abbandonato la città per fare la vita contadina con famiglia/figli

Lucy_PA
Membro
Messaggi: 134
Iscritto il: mar 13 set 2016, 9:28

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da Lucy_PA » gio 31 gen 2019, 11:36

Vi porto la mia testimonianza riguarda la glicemia alta e la vitamina D bassa collegate ai casi di cancro.

Mi sono accorta di avere la glicemia sempre in salita (anche se era nei parametri ammissibili) un paio di anni prima di scoprire la malattia. Prima dell’intervento era 106. In giro di un mese dopo era scesa fino a 82-85 e si è mantenuta così fino a quando non si era ripresa la malattia. Da quel momento ero sempre attenta al suo livello che inevitabilmente stava salendo ogni volta che era in atto la crescita delle metastasi (da 95 e fino a 108). Addirittura nel mio caso era un valore più significativo e attendibile che i marcatori tumorali!

Riguarda la vitamina D. Ho fatto l’esame sulla richiesta del mio ginecologo un mese prima di aver scoperto la ripresa della malattia. Era pari a ZERO! Adesso da quasi 3 anni la prendo in forma liquida e il suo valore, di una settimana fa, è stato 53 ng/ml e che rientra nei parametri giusti.

Quindi è assolutamente verissimo che bisogna stare attenti a questi 2 fattori.

stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da stalker » gio 31 gen 2019, 11:48

Lucy_PA ha scritto:
gio 31 gen 2019, 11:36
Vi porto la mia testimonianza riguarda la glicemia alta e la vitamina D bassa collegate ai casi di cancro.

Mi sono accorta di avere la glicemia sempre in salita (anche se era nei parametri ammissibili) un paio di anni prima di scoprire la malattia. Prima dell’intervento era 106. In giro di un mese dopo era scesa fino a 82-85 e si è mantenuta così fino a quando non si era ripresa la malattia. Da quel momento ero sempre attenta al suo livello che inevitabilmente stava salendo ogni volta che era in atto la crescita delle metastasi (da 95 e fino a 108). Addirittura nel mio caso era un valore più significativo e attendibile che i marcatori tumorali!

Riguarda la vitamina D. Ho fatto l’esame sulla richiesta del mio ginecologo un mese prima di aver scoperto la ripresa della malattia. Era pari a ZERO! Adesso da quasi 3 anni la prendo in forma liquida e il suo valore, di una settimana fa, è stato 53 ng/ml e che rientra nei parametri giusti.

Quindi è assolutamente verissimo che bisogna stare attenti a questi 2 fattori.
Buongiorno Lucy, grazie per il tuo intervento; posso chiederti se segui un'alimentazione particolare e che integratori prendi?
Ciao!

Lucy_PA
Membro
Messaggi: 134
Iscritto il: mar 13 set 2016, 9:28

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da Lucy_PA » gio 31 gen 2019, 16:21

Ciao Stalker. La mia dieta ha subito diverse trasformazioni cominciando dal periodo dopo il primo intervento di 4 anni fa. Per un anno sono stata una portatrice della ileostomia intestinale che radicalmente mi ha cambiato il mio modo di nutrizione.

Ho perso 8 chili, ero solo pelle e ossa, e avevo tanto bisogno di riprendermi. La mia “dieta” di quel anno erano tanti e poi tanti carboidrati visto anche la difficoltà di assumere le verdure (informati su ileostomia, è un disastro).
Di conseguenza ho avuto molto presto la recidiva. Per fortuna sono riuscita a liberarsi dalla stomia. Da qui si comincia un altro periodo della mia nutrizione che per lo piu rimane quasi invariata fino ad oggi.

Ho diminuito il consumo dei carboidrati lasciando solo quelli inevitabili per non perdere il peso. Mangio solo il pesce, raramente un po’ di pollo ruspante. Tanta verdura. La frutta meno dolce possibile. Tra i latticini ho lasciato solo quelli fermentati (kefir, robiola di capra oppure yogurt naturale) in quantità molto moderata. Da 2,5 anni prendo gli integratori alla base dei funghi orientali che mi hanno sostenuto e continuano a sostenermi alla grande.

Un dietologo del reparto di immunoterapia di Siena mi ha consigliato anche abbandonare qualsiasi cereale contenente il glutine visto il mio tipo di cancro intestinale. E così mangio solo grano saraceno, miglio, avena o riso (sempre integrali/semiintegrali e in quantità moderata).

Faccio tanta attività fisica. Cammino e nuoto. Faccio la ginnastica. Ho paura di fermarmi: in tal caso la malattia mi mangerà...

A proposito non sono stata mai sovrappeso, sono ex nuotatrice (senza mai prendere anabolizzanti ecc), non ho mai avuto una malattia seria quindi pochi farmaci nella mia vita, niente fumo e alcol, mangiavo pochi carboidrati, niente famigliarità, i miei nonni sono morti in età da 82 a 93 anni e non da cancro, ho i genitori ancora in vita... che cos’è che andato storto per farmi venire la malattia di 4 stadio a 44 anni con le mutazioni genetiche? L’aria o la qualità del cibo o il mio destino prescritto?

stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da stalker » gio 31 gen 2019, 16:55

difficile dirlo; la mia impressione (solo impressione eh...) è che i tumori dello stomaco, dell'intestino, del fegato e del pancreas vengono sopratutto (ma non solo ovviamente) da quello di cui ci sia alimenta; con la globalizzazione ti ritrovi a mangiare pasta fatta con grano che viene da ucraina, canada, germania messi insieme: come sa fa a dire se qualcuno di questi grani era contaminato da qualche sostanza chimica o radioattiva o cresceva accanto a una strada?
Non è che abiti o hai abitato vicino a fonderie, cementifici, fabbriche di ceramiche o vernici o peggio ancora inceneritori di rifiuti??
Hai per caso (spero di no!) mai usato, anche decenni fa, quella cosa orripilante che è l'argento colloidale (o l'oro colloidale) ?
Sei una che si vaccina spesso (tipo contro l'influenza)?
siamo letteralmente circondati da "roba" cancerogena: anche se andassimo a vivere sul monte bianco, ci sarebbero comunque rischi; la sola cosa che possiamo fare per ridurre il rischio di ammalarsi, come dice il professore Di Bella (figlio) è "mettere l'armatura come un soldato sul campo di battaglia", vitamina C che è fortissimamente antiossidante e anche blandamente chelante, altri antiossidanti vanno bene senz'altro; di più non credo si possa fare purtroppo e anche così garanzie non ce ne sono.
Il consiglio del dietologo mi sembra ottimo, non soltanto per il glutine su cui io (nel mio piccolo) ho tantissimi dubbi ma sopratutto per evitare sbalzi glicemici.

maddalena
Membro
Messaggi: 1016
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da maddalena » gio 31 gen 2019, 17:40

Nei giorni di ricovero di mio marito per il primo intervento al pancreas a Verona Borgo Roma eravamo nell'aprile 2011 ,nello stesso reparto conobbi un bimbo di soli 7 anni in attesa per intervento... duodenocefalopancreasectomia per causa di un tumore maligno.

Lucy_PA
Membro
Messaggi: 134
Iscritto il: mar 13 set 2016, 9:28

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da Lucy_PA » gio 31 gen 2019, 21:13

Stalker non mi risulta niente da quel elenco delle possibili cause...
Comunque sono d’accordo con te che l’ambiente e il cibo sono cause principali. Poi si aggiungono le altre: lo stress oppure le difese immunitarie basse, in molti casi anche le mutazioni genetiche e il puzzle si completa.

stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: prevenzione e cura alternativa dei tumori

Messaggio da stalker » gio 31 gen 2019, 23:25

Lucy_PA ha scritto:
gio 31 gen 2019, 21:13
Stalker non mi risulta niente da quel elenco delle possibili cause...
Comunque sono d’accordo con te che l’ambiente e il cibo sono cause principali. Poi si aggiungono le altre: lo stress oppure le difese immunitarie basse, in molti casi anche le mutazioni genetiche e il puzzle si completa.
purtroppo come dicevo è impossibile sapere in che condizioni vengono coltivati i vegetali (e allevati gli animali) di cui ci nutriamo: ti faccio un esempio, nel sud del Lussemburgo c'è un piccolo paese che si chiama Kayl dove passo spesso, dove c'è una piccola fonderia che si chiama Massard (hanno pure il sito internet http://www.fonderiemassard.lu/): bene, vicino a questa fonderia c'è una fattoria che tiene centinaia di bovini che pascolano nei prati circostanti e brucano l'erba contaminata dalle polveri di metallo che escono dai camini della fonderia: queste particelle passano nella carne dei bovini che poi compreremo al supermercato e nel latte delle mucche; e queste polveri sono cancerogene nel senso che il sistema immunitario non può distruggerle (essendo di metallo) quindi se si fermano all'interno del corpo, attorno ad esse cresce un tessuto di granulazione, molto infiammato, dal quale, magari dopo anni o decenni, può svilupparsi un cancro.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”