Carcinoma recidivo urateliale di grado T1

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
Ray
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: gio 14 feb 2019, 12:09

Carcinoma recidivo urateliale di grado T1

Messaggio da Ray »

Buongiorno a tutti, volevo raccontare la mia esperienza dopo aver scoperto di avere un carcinoma vescicale nel 2015. Dopo essere stato a conoscenza del tumore mi hanno subito operato, diagnosi (Carcinoma urateliale 6 cm di grado T1) dopodiché ho effettuato la chemioterapia con BCG, ma dopo pochi mesi si sono nuovamente formati altri carcinoma se pur più piccoli ed anche in questo caso mi hanno consigliato di fare la resezione TURBK e successivamente la solita chemioterapia con BCG. Essendo una forma recidiva mi sono dovuto sottoporre dal 2015 a Novembre 2018 a ben 9 interventi ognuno a distanza di 4/5 mesi. Il penultimo mi è stato diagnosticato un focolaio CIS che successivamente è stranamente sparito. Adesso sto effettuando ogni 2 mesi i dovuti controlli,ma ho deciso di rivolgermi ad un altro oncologo che a parer suo sarebbe stato necessario soltanto di intervenire la prima volta e non le successive 8, perché dice che un carcinoma vescicale di grado T1 poteva essere debellato in modo diverso e non necessariamente con interventi invasivi ai quali mi hanno sottoposto finora. Adesso le sue alternative sono con la radioterapia, secondo lui ho subito 8 interventi che potevano essere evitati....Ma sinceramente ho parecchi dubbi e non so se le cose siano effettivamente così. Spesso mi chiedo..Ma è mai possibile che mi abbiano operato per ben 8 volte quando invece c'erano altre opzioni per togliere quei piccoli cm di carcinomi? Sono molto confuso su cosa fare, vista la frequenza delle recidive ed essendo stato a rischio focolaio CIS. Qualcuno di voi potrebbe gentilmente darmi una sua testimonianza? un consiglio? Qualche oncologo o urologo che possa cortesemente esprimere il suo parere? Solitamente non sono una persona ansiosa ma da alcuni giorni dopo 3 anni di sofferenze in 9 interventi alle spalle non posso nascondere di avere alcuni momenti in cui mi fisso proprio su questo argomento. Vi ringrazio di cuore per ognuno di voi. Buona giornata. Ray

ketyna77
Membro
Messaggi: 89
Iscritto il: ven 3 nov 2017, 8:35

Re: Carcinoma recidivo urateliale di grado T1

Messaggio da ketyna77 »

Ciao Ray!! Il mio era un ta alto grado ed anch'io ho fatto chemio con mitomicina poi, dopo 5 mesi recidiva e quindi BCG. Tutto questo nel giro di un anno. Adesso devo fare i controlli e poi ripartiro' con mantenimento di BCG. A quanto mi ha detto il mio urologo e poi oncologo, la prassi è questa. Sono tumori con alta percentuale di recidiva e dopo resezione vengono fatte le instillazioni. L'oncologo ha poi aggiunto che alcune persone nn rispondono alle terapie e nel caso in cui la situazione dovesse aggravarsi (parlo di recidive infiltranti o con cis associato) la strada da valutare è quella chirurgica, ossia l'asportazione della vescica. Questo è quello che mi hanno sempre detto e sinceramente mi fido molto, soprattutto del mio urologo. È la prima volta che sento che x togliere un carcinoma cmq superficiale si faccia la radioterapia. Forse dovresti sentire il parere di un altro urologo.

massimo799
Membro
Messaggi: 63
Iscritto il: dom 15 gen 2017, 0:55

Re: Carcinoma recidivo urateliale di grado T1

Messaggio da massimo799 »

Ciao ray la tua ansia è comprensibile cmq x quanto riguarda il carcinoma vescicale non esiste radioterapia, le tue recidive all 99% sono dovute hai signori dottori che non puliscono bene e fino in fondo i papillomi ma cmq la prassi delle recidive sono resecare e le infiltrazioni di bcg , se poi diventa infiltrante si opta x la cistectomia radicale,
Ti saluto e un augurio di buona guarigione

Ray
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: gio 14 feb 2019, 12:09

Re: Carcinoma recidivo urateliale di grado T1

Messaggio da Ray »

Ciao Massimo grazie per la tua gentilissima risposta, avevo intuito qualcosa riguardo a quello che hai scritto e qualcosa di sbagliato da parte dei chirurghi credo ci sia stato, non sapevo non esistessero delle radioterapie per i carcinomi vescicali ed è importante tu me l'abbia scritto, evidentemente allora non saprei cosa questo oncologo abbia intenzione di fare. Adesso ho un appuntamento per Giovedì 21Febbraio e ti dirò cosa mi proporrà. Grazie ancora per il tuo supporto e la tua estrema disponibilità e gentilezza. A presto. Ray.

Ray
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: gio 14 feb 2019, 12:09

Re: Carcinoma recidivo urateliale di grado T1

Messaggio da Ray »

Ciao Ketyna, grazie anche a te per avermi risposto. Hai ragione sulla radioterapia in quanto non ero a conoscenza del fatto che non sono possibili soluzioni differenti al di fuori dalle resezioni, molto probabilmente la mia preoccupazione è stata accelerata nel sottolineare la radioterapia in quanto non so ancora se me li farà fare. Ma credo non ci sia altro o molte strade da intraprendere almeno credo. Staremo a vedere, Giovedì prossimo ho un controllo da questo nuovo oncologo che comunque mi ha riferito quello che ho riportato in precedenza, cioè che tutti e 8 gli interventi (a parte il primo) sono stati inutili e che lui mi proporrà una cura alternativa. Valuterò con molta probabilità il tuo prezioso consiglio, quello di ascoltare il parere di un altro oncologo e di un urologo. Grazie infinite per la tua gentilissima disponibilità. Ti darò notizie in merito. Buona guarigione anche a te. Buona serata e a presto.

Mamu
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: lun 22 apr 2019, 7:51

Re: Carcinoma recidivo urateliale di grado T1

Messaggio da Mamu »

Massimo799
In questo momento della vita, le tue parole giungono come uno splendido conforto.
Questo febbraio mio padre si sottopone ad una serie di controlli ed il mondo ci crolla addosso. Sospetta neoplasia vescicale del tutto asintomatica!!. In endoscopia il 18 marzo fa l'intervento, rimuovono la massa ma si era infiltrata alle pareti della vescica. Arrivano gli esiti: la tac non evidenzia metastasi ma l'istologico ci dice che il carcinoma è di tipo g3. A giugno la cistectomia radicale con briker. Sono smarrita il mio papà è sempre stato un leone. Lo guardo adesso giocare con mia figlia e non mi pare vero quello che ha e che deve affrontare....spero qualcuno risponda

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”