Un incubo senza fine..una cattiveria senza eguali..

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Arianna1521
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: mer 15 mag 2019, 2:42

Re: Un incubo senza fine..una cattiveria senza eguali..

Messaggio da Arianna1521 » ven 24 mag 2019, 1:42

Hope ho letto il tuo messaggio e sono rimasta di stucco. Mio padre 63 anni è andato in pensione ad agosto 2018 per inabilità, aveva il Parkinson, non poteva più guidare e aveva serie difficoltà a tener fermo il braccio sinistro, faceva anche un po’ fatica con la gamba sinistra. Di Parkinson non si muore, lo aveva da anni, ci eravamo adattati, lo avevamo accettato, ci convivevamo abbastanza serenamente, con pazienza, con amore, con tranquillità. il 26 marzo gli è stato diagnosticato un sarcoma alla coscia sinistra con metastasi polmonari. Niente da fare ci dissero. Lo avevamo scoperto in quel momento e non potevamo fare già più nulla. Il 26 aprile la prima crisi respiratoria, le cure palliative, l’ossigeno, il cortisone, le flebo... Mio padre se n’è andato settimana scorsa, il 16 maggio. Dopo 20 giorni esatti dal primo effettivo sintomo del tumore. Ci ha dato 20 giorni di tempo. È una ferita profonda, un dolore inconsolabile. Passo le mie giornate a pensare a quanto fosse buono. Davvero. Non lo dico perché era mio padre, era una persona sensibile, molto più di me, più di mia madre, più di mia sorella. Era una persona tenera, carina, educata, si emozionava facilmente, piangeva per i film, non mi ha mai dato uno schiaffo in vita mia, una persona docile, coccolone, con gli occhi buoni, una persona senza vizi, senza pretese, una persona che viveva felice nella sua umiltà, tra le sue piccole cose ma preziose, una persona che amava la famiglia, che dopo il lavoro passava con noi tutto il suo tempo. Io non ho mai conosciuto una persona come mio padre, saggio, dolce, una persona che non si faceva mai prendere dall’ira, che non dava di matto, che non sapeva offendere, ne inveire, ne rispondere bruscamente. Era un puro, un buono. Eppure non c’è piu. Mi è stato strappato.. mi è stato portato via da un momento all’altro!

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Un incubo senza fine..una cattiveria senza eguali..

Messaggio da Franco953 » ven 24 mag 2019, 14:19

Arianna ti capisco perché anch' io ho preso papà. Un papà d' oro e magnifico ma purtroppo il tumore non ha alcuna considerazione dei sentimenti e non distingue tra persone buone e persone cattive.
Ti auguro comunque di superare le tue difficoltà trasformando il ricordo di papà, da sofferenza in dolce nostalgia.
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”