Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3115
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da Franco953 » sab 9 mar 2019, 11:19

Mi raccomando la prevenzione e quindi i controlli sono fondamentali. ( articolo pubblicato sul sito dell' Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (Mi).
Franco

Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

In collaborazione con Redazione Humanitas News pubblicato il 8 marzo 2019 in Malattie e cure, News


Nel 2018 sono stati circa 52mila i nuovi casi di donne colpite da tumore al seno, quasi 2000 in più rispetto all’anno precedente: una donna su 8 è destinata ad ammalarsi ma nonostante l’aumento di incidenza, aumenta anche la sopravvivenza. A cinque anni dalla diagnosi sopravvive l’87% delle donne con cancro al seno.

Quando la malattia viene diagnosticata e riconosciuta in fase precoce la sopravvivenza supera il 95% dei casi.

Il dott. Alberto Testori ne he parlato in un’intervista ricordando anche l’importanza della diagnosi precoce e della prevenzione.

In Lombardia screening dai 45 ai 74 anni
“Si riscontrano nuovi e più casi di tumori perché le donne oggi sono più sensibilizzate a sottoporsi a controlli, comprese le più giovani che non essendo ancora coinvolte nello screening si sottopongono a visite e controlli in modo autonomo”, ha spiegato il professor Testori. A conferma dell’importanza di una diagnosi precoce “in Lombardia lo screening anticipato a 45 anni di età: prima la fascia d’età indicata era tra i 50 e 69 anni, da questo anno si parte dai 45 per arrivare fino ai 74 anni”.

“Dal tumore al seno si guarisce – ha chiarito Testori – l’importante è non perdere mai di vista la prevenzione”.

Controlli e autopalpazione: riconoscere i primi campanelli di allarme
“Molte volte è la donna che si accorge di un nodulo mammario sospetto, magari dopo la doccia o attraverso lo specchio e da lì iniziano gli accertamenti – ha spiegato il medico -, noi consigliamo sempre l’autopalpazione dai 25 anni; dopo i 30 anni consigliamo un controllo ecografia annuale, mentre a partire dai 40 anni anche la mammografia.

La diagnosi
Dopo aver riconosciuto il nodulo, il medico eseguirà una agobiopsia per capire quali sono le caratteristiche biologiche del tumore, per poi procedere con un’ecografia dell’addome e lastre del torace per controllare i polmoni e gli altri organi del petto e, a seconda dell’ aggressività eventualmente anche si esegue anche una scentigrafia ossea, una tac o una pet”, ha detto Testori.

L’intervento chirurgico: conservativo o mastectomia
Nel caso in cui il medico ritenga necessario l’intervento chirurgico, si sceglierà se seguire un’operazione conservativa o se sia necessaria invece una mastectomia, che se si esegue risparmiando il capezzolo, l’areola e la cute e inserendo durante la stessa operazione anche eventuali protesi.

Lo stato della ricerca
“Ad oggi la ricerca è a un ottimo punto: mira a scoprire sia nuovi farmaci chemioterapici che biologici, destinati a determinate malattie con particolari caratteristiche destinate ad alcuni tipi di tumori”, ha precisato il chirurgo.
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

moni1
Membro
Messaggi: 1232
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da moni1 » lun 11 mar 2019, 15:23

..............45 anni ....troppo tardi....l'età per i controlli dovrebbe scendere di parecchio. se io avessi aspettato la loro prevenzione....bye bye...non vi scrivevo più! un abbraccio grande Franco!

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3115
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da Franco953 » lun 11 mar 2019, 16:00

Grazie Moni delle tue indicazioni.
Sono utili a tutte le donne e spero tanto vengano seguite
I controlli sono indispensabili alla giusta età.
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

framila
Membro
Messaggi: 99
Iscritto il: lun 15 ago 2016, 20:50

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da framila » lun 11 mar 2019, 17:26

Anch'io mi sono sempre fatta controllare dai vent'anni in poi vista la familiarità per parte materna. A spese mie, per avere sempre lo stesso medico.
A 39 l'ho trovato, sette mm per 4 mm però duttale infiltrante, con un linfonodo già interessato da cellule. Avessi aspettato i 45....non sarei arrivata ai 45!

moni1
Membro
Messaggi: 1232
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da moni1 » mar 12 mar 2019, 11:31

Framilia era tanto che non ti sentivo...come stai? io fatta mammografia e per ora tutto ok, aspettando i prossimi controlli! un abbraccio!!

framila
Membro
Messaggi: 99
Iscritto il: lun 15 ago 2016, 20:50

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da framila » mar 12 mar 2019, 14:47

Ciao! Entro leggo scappo, ogni tanto mi assento... A seconda degli stati emotivi😁i controlli fatti allo scadere dei 6 mesi sono andati bene. Sono stata serena qualche giorno e poi ho iniziato a rimuginare... Prossimo controllo fra sei mesi...ma senza mammo ed eco... Al che mi frulla in testa una domanda... Cosa controlliamo se non facciamo esami di alcun tipo?!? Mi piacerebbe sapere come sono programmati i controlli per tutte voi... Non so non vorrei sentirmi dire... Cavoli se avessi fatto la mammo sei mesi fa...

roslele
Membro
Messaggi: 187
Iscritto il: gio 28 lug 2016, 23:48

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da roslele » mar 12 mar 2019, 22:09

Ciao Frami io ho il controllo lunedì esattamente 8 mesi dopo ma io ho fatto di testa mia a novembre ho fatto ecografia e visita senologo, poi ogni mese faccio le analisi del sangue, ho fatto la moc visto che prendo il letrazolo, insomma il protocollo l ho fatto io visto che la pelle è mia....

framila
Membro
Messaggi: 99
Iscritto il: lun 15 ago 2016, 20:50

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da framila » mer 13 mar 2019, 16:34

Infatti pensavo proprio a te roslele! Io ai sei mesi oltre a fare analisi con marcatori ed eco e mammo mi sono aggiunta l'eco addome completo! Proprio perché la pellaccia è la mia...
Mi sembra molto poco pensare che al controllo dell'anno mi chiedano solo analisi sangue, e poi nemmeno quello, visto che ho sospeso il tamoxifene... Boh...è che non vorrei esagerare se faccio di testa mia... Fosse per me mi farei tutto di nuovo ad agosto😁

roslele
Membro
Messaggi: 187
Iscritto il: gio 28 lug 2016, 23:48

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da roslele » mer 13 mar 2019, 18:08

Fa di testa tua...penso che i camici bianchi cercano di risparmiare tanto chi vive male siamo noi....Poi in questo anno ne ho sentite troppe...E ho visto come è andata con mio marito...io ho il controllo lunedì...incrociamo le dita

framila
Membro
Messaggi: 99
Iscritto il: lun 15 ago 2016, 20:50

Re: Tumore al seno: l’importanza della diagnosi precoce, in Lombardia screening già dai 45 anni

Messaggio da framila » mer 13 mar 2019, 20:38

Incrocio anch'io per te...tienici aggiornati! A presto cara roslele, non sia da quanto ti seguo 🌷

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore al seno”