Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Solidea
Membro
Messaggi: 886
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Solidea » gio 25 apr 2019, 13:57

Ciao Marco, non so perché tuo padre agisca così e posso ipotizzare anch'io, come gli altri, che lo faccia per non rimuginare sul dolore...poi magari lo vivrà a modo suo. C'è anche da dire che un coniuge ed un figlio amano in maniera diversa, l'amore di un figlio (così come quello di un genitore) è quasi scontato ed è per sempre, quello di un coniuge...no. Tu non fai nulla di male nel ricordarla ed anzi lo trovo perfettamente normale.
Ci vorrà tempo perché riesca, in qualche modo, a fartene una ragione. E ad andare avanti.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Valentina&Sofia
Membro
Messaggi: 285
Iscritto il: mer 6 giu 2018, 14:49

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Valentina&Sofia » sab 27 apr 2019, 21:41

Grazie Filomena per le tue parole. Credo sarebbero state molto simili a quelle che avrebbe pronunciato la mia mamma e le stesse che ripeterei a mia figlia. Mia mamma diceva sempre, signore ti prego se deve venire qualcosa alle mie figlie o ai miei nipoti, fallo venire a me. La mamma è una figura meravigliosa, non ha età, quando la si perde è un dolore atroce. Il senso di protezione svanisce, ti senti abbandonato, solo... cerco di andare avanti, anche perché è la vita stessa che te lo impone e poi per mia figlia che reputo un dono del signore. È arrivata ad illuminare la mia vita in un momento così buio. Mi manca e mi mancherà per sempre, ogni istante della mia vita. Purtroppo non la riesco a sentire vicina, forse perché non ho accettato la sua morte ma so per certo che prima o poi la rivedrò. Filomena ti auguro ogni bene

Filomena
Membro
Messaggi: 1191
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Filomena » dom 28 apr 2019, 16:01

Grazie x le belle parole
Le parole di una mamma sono come miele
La mia mamma l'ho persa all'incirca 8 anni fa
Quando è andata via non ho pianto ho solo detto grazie Dio x averla ascoltata
Mamma è stata a letto x 9 anni
Le avevano diagnosticato l'Alzheimer ma mamma era più lucide di tutte noi
E l'ultimo periodo mi diceva sempre
(quando andavo giù a Napoli a trovarla)
Sai una cosa mamma prega Gesù tutte le sere gli dico di venirmi a prendere Xche io sono stanca non ce la faccio più
Le davo un bacio
E le dicevo ma una preghiera migliore non la conosci
E quel sabato che è andata via ho visto un suo desiderio realizzarsi
Dio l'aveva ascoltata
Ho avuto mio fratello male dopo la sua morte si stava suicidano due volte
Quindi c'erano le priorità
Mamma era nel mio cuore
Ma tre anni quando ho incominciato a star male la vedevo ovunque
Dicevo a mia sorella io sto morendo
Vedo mamma la vedo troppo vicina
Io sto male
Le chiedevo di tenermi x mano di guidarmi
Ed io mi sono sentita guidata
Dissi a, mio marito
Io non sposto nessuna visita di un giorno
Tutto deve andare come previsto
Così ho fatto
Aspettavo la chiamata dall'ospedale
Avevano perso la cartella clinica del ricovero
Mio marito voleva correre lì
Dissi tu stai qui così deve essere
Sarò la prima ad andare in sala operatoria
Forse l'ultima ad uscire
E dopo chiudono x il ferragosto
Sono stata operata 11 agosto 2016
La sala operatoria e stata chiusa x una settimana o forse qualcosa in più
Ed io mi sono fatta no una settimana no 15 giorni
Ma un mese sono uscita 8 settembre
Ma mamma e sempre accanto a me
Vedrai che vivrà nei ricordi
Quando parlerai di lei a tua figlia
Io sto facendo foto e video a non finire
Con mia nipote
Le ho detto un giorno e tuo qui vedrai quanto nonna ti ha amato
Ti abbraccio

pittipatti
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: dom 6 mag 2018, 23:36

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da pittipatti » dom 28 apr 2019, 22:22

Bellissimo il pensiero delle foto. Mio figlio non ne ha tante con la nonna, non ci ho pensato e non le ho fatte. Sono 2 mesi che penso alla foto da mettere al cimitero e non la trovo, perché l'immagine che ho dei miei genitori non è rappresentata da nessuna parte.
Un grazie a tutte per le parole che avete avuto per me e un pensiero lo lascio io a Girina: non maledire l'illusione che vi siete fatti, sicuramente è servita a tuo marito per combattere. Sebbene non sia convinta di nulla nella vita, so che ci ritroveremo. Ti auguro che il tuo viaggio- che ancora continua- sia alleviato da un po' di serenità al più presto, senza che ciò voglia dire dimenticare o rimuovere l'amore eterno che provi per tuo marito. P

girina69
Membro
Messaggi: 230
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da girina69 » lun 29 apr 2019, 11:35

Grazie Pittipatti.... Sarà durissima. Lui era veramente la mia vita. Eravamo tutte e due una sorta di Forrest Gump in una sorta di mondo di lupi ti abbraccio forte Barbara

Marco87
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: sab 6 apr 2019, 16:29

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Marco87 » ven 3 mag 2019, 18:17

Chiara16 ha scritto:
gio 25 apr 2019, 10:29
Buongiorno,
Marco, non penso che tuo padre abbia rimosso la morte di tua mamma. Ognuno ha un modo diverso di reagire al lutto e di elaborarlo, magari a lui resta più semplice "far finta di niente" per andare avanti perchè i ricordi sono troppo dolorosi, e crede che sia lo stesso per te. Pensa che il giorno del funerale di mia mamma, prima di entrare in chiesa, mio padre disse a me e a mio fratello di 17 anni "Oggi piangiamo, ma da domani non voglio vedere più una lacrima". Anche io pensai non fosse la frase più azzeccata da dire in quel momento, ma aveva ragione. Mia madre non vorrebbe MAI vederci soffrire, diceva sempre che non avremmo dovuto piangere neanche al suo funerale. E' normale, a volte, lasciarsi andare ai ricordi e sono sicura che anche per tuo papà sia inevitabile, solo che non lo lascia a vedere.
Pittipatti, è la stessa domanda che spesso mi porgo anche io. Mia mamma perse suo papà quando aveva 4 anni per un tumore, e sua mamma quando ne aveva 31. Ha sofferto moltissimo sopratutto per la mancanza di sua madre, ma ha avuto un coraggio immenso, lo stesso che spero di avere io.

Ciao Chiara, anche io non penso che abbia assolutamente rimosso ma spesso avverto una sensazione di fastidio nel vederlo spensierato e gioioso come se stesse attraversando la fase più bella della propria esistenza. Probabilmente è un modo diverso di reagire al lutto, come dicevi, ma non mi piace che lui contesti invece i miei momenti di tristezza e riflessione perchè dovrebbero essere normali per un figlio privato brutalmente di una mamma...insomma, una tolleranza reciproca sarebbe l'ideale. Per quanto riguarda il piangere, io mi sono lasciato andare nei suoi ultimi giorni di vita (non davanti a lei anche se certamente ha intuito quanto stessi male), il giorno della morte e quello successivo (il funerale si è svolto 48 ore dopo perchè c'era un festivo di mezzo) soprattutto parlando al telefono con le persone che mi contattavano per le condoglianze. Poi i "rubinetti" si sono chiusi ed il dolore si è sedimentato all'interno, chiaramente alternando fasi e fasi....

Marco87
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: sab 6 apr 2019, 16:29

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Marco87 » ven 3 mag 2019, 18:25

Filomena ha scritto:
gio 25 apr 2019, 10:48
Buon giorno a tutti
Sono ancora qui nei panni di una mamma che oggi c'è ancora ma lotta con grande forza un cancro recidivo ad entrambi i polmoni
Come mamma il mio istinto e quello di voler proteggere i miei figli da qualsiasi sofferenza
Da qualsiasi dolore
Ma purtroppo nulla dipende da me nulla dipende da nessuno
Vi dico ciò che penso
Da persona credente
Che purtroppo almeno parlo x me credo di non aver fede abbastanza
Noi non siamo preparati alla morte
Siamo legati all'amore di questa terra
Eppure tutti sappiamo sin dal primo vagito che il nostro viaggio prima o poi dovrà finire
Certo sarebbe bello finirlo senza aver sofferto senza malattia
Ma non sarebbe di questo mondo
Se perdere un genitore è un dolore incolmabile
Lo chiedo a chi ha un figlio
Chiudete gli occhi un attimo e pensateci
Sono due amore grandi
Ma ho conosciuto persone che hanno avuto lo stesso dolore
All'inizio stava con la sedia tutti i santi giorni sulla tomba della, mamma
Non era più vita senza la sua mamma
Poi quando Dio gli ha portato via il figlio
La tomba della mamma era vuota
Diceva sempre mamma perdonami
Io ringrazio Dio
X aver scelto me e salvato i miei figli da questa terribile malattia e ogni giorno
Sento mamme ripetere la stessa frasi
E allora mi dico chi sa forse nella sfortuna sono fortunata
Voi figli avete una vita davanti
Alzati gli occhi al cielo
Loro da lassù ci proteggono
Il vuoto il dolore la sofferenza sono sentimenti di ogni essere umano ma la vita piano piano va avanti senza che tu te lo chiedo e piano piano passa il tempo inesorabile e quel dolore assordante di oggi piano piano si è spento vi abbraccio un bacio da una mamma
Grazie Filomena, la tua testimonianza è davvero preziosa e senza dubbio conferma quanto ho sempre pensato: non si fanno classifiche perchè ogni lutto è a suo modo tremendo ma certamente la perdita di un figlio è qualcosa che ti devasta perchè è innaturale che un genitore dia sepoltura al sangue del proprio sangue. Non nego, forse per una sorta di egoismo che sorge in momenti così delicati, che nelle fasi più dure della sua malattia ed anche in determinate giornate negative la mia mente abbia spesso pensato "sarebbe stato meglio se ad andar via prima fossi stato io in modo tale da non vivere questo strazio"...magari perchè non temo di morire ma ho paura della sofferenza che porta alla morte ma poi mi rendo conto che non sarebbe riuscita a sopravvivere perchè avrebbe visto andare in frantumi l'obiettivo della sua vita. In bocca al lupo di cuore per la tua situazione, sei una persona straordinaria!

Marco87
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: sab 6 apr 2019, 16:29

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Marco87 » ven 3 mag 2019, 18:36

girina69 ha scritto:
gio 25 apr 2019, 13:15
Caro Marco come ti comprendo. Due giorni fa mio marito il mio bellissimo Livio mi ha lasciato per sempre. E aveva solo 54 anni. Oggi e ' il mio compleanno e mi ritrovo da sola con tutte le cartelline con pet , tac , appuntamenti per le chemio. Questo mi e ' rimasto di lui. Il suo a detta del chirurgo che lo aveva visitato a dicembre 2018 era un tumore operabile e aveva buone possibilità di uscirne. E invece e ' andato tutto male. Ci hanno illuso per mesi e questo mi fa venire una grande rabbia !!!!

Nel nostro caso le possibilità di sopravvivenza non erano elevate fin dalla diagnosi iniziale ma, come sai meglio di me, non ci si può arrendere senza aver cominciato a battagliare. Con il trascorrere del tempo lei stava discretamente e l'oncologo sembrava contento di ciò ma senza mai sbilanciarsi, forse perchè conscio della mazzata finale che purtroppo non ha tardato a presentarsi. Io e mio padre abbiamo messo in un armadio tutte le cartelle cliniche ed affini, fa malissimo imbattersi in tutta quella documentazione per cui comprendo benissimo il tuo disorientamento....già ogni stanza è associata ad infiniti ricordi di lei, figurarsi ciò che ha riguardato la malattia ed il relativo calvario. Non parliamo delle ricorrenze....ultimamente è stato il suo compleanno, qualche giorno dopo il mio onomastico...ho cercato di distrarmi con altro ma la sensazione di vuoto era clamorosa. Un abbraccio enorme, girina

Marco87
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: sab 6 apr 2019, 16:29

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Marco87 » ven 3 mag 2019, 18:52

Solidea ha scritto:
gio 25 apr 2019, 13:57
Ciao Marco, non so perché tuo padre agisca così e posso ipotizzare anch'io, come gli altri, che lo faccia per non rimuginare sul dolore...poi magari lo vivrà a modo suo. C'è anche da dire che un coniuge ed un figlio amano in maniera diversa, l'amore di un figlio (così come quello di un genitore) è quasi scontato ed è per sempre, quello di un coniuge...no. Tu non fai nulla di male nel ricordarla ed anzi lo trovo perfettamente normale.
Ci vorrà tempo perché riesca, in qualche modo, a fartene una ragione. E ad andare avanti.
Concordo pienamente sul fatto che l'amore filiale sia diverso da quello coniugale e può essere un'ulteriore chiave di lettura. Nel messaggio precedente parlavo delle possibilità di sopravvivenza non elevate già nel momento della diagnosi....a tal proposito devo aggiungere che mio padre è venuto a conoscenza fin dall'inizio della complessità del quadro clinico, ha assunto un atteggiamento negativo e pessimista ai massimi livelli (con chiunque parlasse non era mai speranzoso tanto da farmi incavolare perchè mia mamma ha sicuramente percepito) però non mi ha mai detto testualmente che le cure sarebbero andate avanti fin quando possibile per poi lasciare spazio all'ineluttabile. Quattro giorni prima della morte un'infermiera venuta a casa mi ha detto "Sta morendo" e non era ancora entrata nello stato precomatoso....io sono rimasto sbalordito perchè non pensavo che degenerasse così rapidamente. Mi chiedo se abbia fatto bene mio padre a non rivelarmi la reale gravità....forse sì perchè altrimenti avrei vissuto quei mesi con l'ansia della clessidra ma qualche amico mi diceva che ha sbagliato perchè mi ha fatto illudere fino alla fine.

girina69
Membro
Messaggi: 230
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da girina69 » ven 3 mag 2019, 19:09

Grazie Marco un abbraccio immenso anche a te ❣️

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”