Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Solidea
Membro
Messaggi: 886
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Solidea » ven 3 mag 2019, 19:29

Marco87 ha scritto:
ven 3 mag 2019, 18:52
Solidea ha scritto:
gio 25 apr 2019, 13:57
Ciao Marco, non so perché tuo padre agisca così e posso ipotizzare anch'io, come gli altri, che lo faccia per non rimuginare sul dolore...poi magari lo vivrà a modo suo. C'è anche da dire che un coniuge ed un figlio amano in maniera diversa, l'amore di un figlio (così come quello di un genitore) è quasi scontato ed è per sempre, quello di un coniuge...no. Tu non fai nulla di male nel ricordarla ed anzi lo trovo perfettamente normale.
Ci vorrà tempo perché riesca, in qualche modo, a fartene una ragione. E ad andare avanti.
Concordo pienamente sul fatto che l'amore filiale sia diverso da quello coniugale e può essere un'ulteriore chiave di lettura. Nel messaggio precedente parlavo delle possibilità di sopravvivenza non elevate già nel momento della diagnosi....a tal proposito devo aggiungere che mio padre è venuto a conoscenza fin dall'inizio della complessità del quadro clinico, ha assunto un atteggiamento negativo e pessimista ai massimi livelli (con chiunque parlasse non era mai speranzoso tanto da farmi incavolare perchè mia mamma ha sicuramente percepito) però non mi ha mai detto testualmente che le cure sarebbero andate avanti fin quando possibile per poi lasciare spazio all'ineluttabile. Quattro giorni prima della morte un'infermiera venuta a casa mi ha detto "Sta morendo" e non era ancora entrata nello stato precomatoso....io sono rimasto sbalordito perchè non pensavo che degenerasse così rapidamente. Mi chiedo se abbia fatto bene mio padre a non rivelarmi la reale gravità....forse sì perchè altrimenti avrei vissuto quei mesi con l'ansia della clessidra ma qualche amico mi diceva che ha sbagliato perchè mi ha fatto illudere fino alla fine.
Quando leggo di persone ancora giovani che hanno perso il coniuge penso sempre che, per quanto possa essere devastante il loro dolore, prima o poi si rifaranno una vita. Un figlio (così come un genitore) porterà dentro di sé la ferita per sempre, soprattutto se tra lui e il genitore c'era un legame fortissimo e speciale.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Solidea
Membro
Messaggi: 886
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Solidea » ven 3 mag 2019, 19:35

Per quanto riguarda tuo padre, non lo conosco per poter esprimere un giudizio. Magari lui è già pessimista di carattere oppure anche lui pensa, come tanti, che la parola cancro sia per forza associata alla morte e quindi in cuor suo si era già fatto un'idea di come sarebbe andata a finire. Purtroppo per tua madre è andata così ma ci sono anche persone che ce la fanno. In ogni caso secondo me ha fatto bene a tacerti della gravità delle sue condizioni, credo che per te sarebbe stato ancora peggio non avere nessuna speranza fin dall'inizio.
Mi dispiace molto.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

girina69
Membro
Messaggi: 230
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da girina69 » ven 3 mag 2019, 19:48

Ciao Solidea......concordo pienamente che un genitore non possa minimamente essere sostituito. Ma ti assicuro che la morte di un coniuge e' altrettanto devastante. Non giudico chi riesce a rifarsi una vita ma io so già che non me la rifarò. Io amavo troppo mio marito era tutto per me. Se avessi potuto scegliere tra lui ed i miei genitori non avrei avuto dubbi. E ' brutto che io arrivi a scrivere questo ma purtroppo e ' così. L ' amore vero se si è fortunati lo si incontra una sola volta nella vita. Un abbraccio a tutti ❤️

Filomena
Membro
Messaggi: 1191
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Filomena » ven 3 mag 2019, 21:18

Ciao Marco87
ti auguro tanta serenità
Cosa che adesso vedi impossibile
Ma vedrai che il tempo passa lentamente
Più passa il tempo più il dolore si trasforma
La vita va avanti con i suoi impegni le sue scadenze
Non tralasciare la tua vita
Lei da lassù crede sempre in te
Ricorda che non la vedi ma c'è
Ti abbraccio Marco

Solidea
Membro
Messaggi: 886
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Solidea » sab 4 mag 2019, 17:16

Ciao Girina, non volevo sminuire il tuo dolore. Probabilmente ognuno di noi parla anche un po' in riferimento al proprio vissuto.
Spero che la sofferenza prima o poi si attenui con l'andar del tempo.
Un caro saluto
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

girina69
Membro
Messaggi: 230
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da girina69 » sab 4 mag 2019, 17:27

Ciao Solidea io penso che il dolore sia commisurato all' importanza che quella persona aveva nella nostra vita. Può essere un genitore , un coniuge , un nonno... Non ha importanza. E mi permetto di dire anche la perdita di un animale che per molti i e ' un membro della propria famiglia. Nel mio caso il mio Livio era tutto non solo mio marito. Invidio chi riesce a rifarsi una vita a risposarsi ad avere altri figli con un ' altra persona. Io mi sentivo già fortunata ad avere incontrato l ' amore della mia vita. Ho tante amiche della mia età che non sanno neanche che cosa significhi amare veramente e condividere ogni momento della giornata con la persona che ami. Purtroppo non ci sono parole di conforto in nessun caso. Si può solo sperare che il tempo allevi la nostra sofferenza un abbraccio Barbara

Elegra
Membro
Messaggi: 741
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Elegra » sab 4 mag 2019, 20:47

girina69 ha scritto:
sab 4 mag 2019, 17:27
Ciao Solidea io penso che il dolore sia commisurato all' importanza che quella persona aveva nella nostra vita. Può essere un genitore , un coniuge , un nonno... Non ha importanza. E mi permetto di dire anche la perdita di un animale che per molti i e ' un membro della propria famiglia. Nel mio caso il mio Livio era tutto non solo mio marito. Invidio chi riesce a rifarsi una vita a risposarsi ad avere altri figli con un ' altra persona. Io mi sentivo già fortunata ad avere incontrato l ' amore della mia vita. Ho tante amiche della mia età che non sanno neanche che cosa significhi amare veramente e condividere ogni momento della giornata con la persona che ami. Purtroppo non ci sono parole di conforto in nessun caso. Si può solo sperare che il tempo allevi la nostra sofferenza un abbraccio Barbara
Hai ragione Girina
C'è sempre una persona con cui abbiamo un rapporto speciale. Per me era mia mamma. Dopo la morte del papà eravamo in simbiosi..
Anche io sono sposata ma non mi sono sentita supportata mai da mio marito. Mi hanno supportato molto di più i miei figli !
Per me è passato un anno e oggi ancora accarezzavo un post it della lista della spesa fatta da lei a dicembre 2017 ...questo per dire come sono messa.
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

girina69
Membro
Messaggi: 230
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da girina69 » dom 5 mag 2019, 11:42

Ciao Elegra mi dispiace tantissimo che tu non sia stata supportata da tuo marito. Un abbraccio forte e un dolce pensiero alla tua mamma ❤️

Filomena
Membro
Messaggi: 1191
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Mamma è andata via lasciando un vuoto incolmabile

Messaggio da Filomena » dom 5 mag 2019, 16:18

Il Dolore x la perdita di una persona cara
Non ha parole x essere descritto
Non ha parole x essere consolati
Non esistono parole di conforto
Il dolore va elaborato
È inutile aspettarsi il miracolo dalla sera alla mattina
E inutile credere che tutto passa in fretta ognuno di noi ha i suoi tempi
E sarà il tempo ad alleviare il dolore
Genitori coniugi nonne
X carità nessuno discute
Ma avete provato a chiedere a una mamma come si vive dopo aver perso un figlio?
Si impazzisce ho visto mamme con 40 gradi in piena estate stese su una lapide a faccia in giù a versare lacrime
La disperazione e il dolore più grande
Eppure dopo qualche anno
Si va ugualmente tutti i giorni al cimitero
Si piange
Ma c'è rassegnazione
Xche oltre
Alla gioia
Al dolore
Allo sconforto
Al l'impotenza
C'è la rassegnazione che all'inizio sembra impossibile
Ma senza che ci rendiamo conto arriva
Il tempo guarisce tutte le ferite

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”