Neuropatia post kemioterapia

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
Enrica Navone
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 20 giu 2019, 18:19

Neuropatia post kemioterapia

Messaggio da Enrica Navone »

Sono stata operata 2 anni fa di un carcinoma infiltrare all utero e dopo 4 sessioni di kemio e 30 gg di radioterapie verso dicembre dell anno scorso ho incominciato a sentire dei formicolio agli arti i feriti a cui non ho dato peso. Ma questi aumentavano sempre più. Nell ultima visita di co trollo circa 3 mesi fa la mia oncologa mi aveva prescritto il farmaco lirica, ma a tutt oggi essi persistono e da qualche settimana sono diventati veramente invalidanti, il mio medico mi aveva detto di aumentare le dosi. Ma secondo me é stato peggio.io fino a luglio non ho la prossima visita ed ora sto cercando a Torino un centro o un neurologo che tratti questo problema che per me sta diventando tremendo.
Vorrei sapere se ad altri è capitata la stessa cosa e che cosa hanno fatto.
Vi ringrazio x qualsiasi consiglio.
Enrica Torino

Lella21
Membro
Messaggi: 33
Iscritto il: lun 13 mag 2019, 20:12

Re: Neuropatia post kemioterapia

Messaggio da Lella21 »

Ciao Enrica, anche alla mia mamma è stato diagnosticato un tumore all'endometrio infiltrante con un linfonodo intaccato. Ha fatto intervento, 4 cicli di chemio, 28 sedute di radiotetarapia e ora sta iniziando la brachiterapia.
Io non posso esserti di aiuto ma posso solo dirti che anche la mia mamma a seguito della chemio ha avuto e ha anche ora deii formicolii alle mani e ai piedi....dice che sono molto fastidiosi ma per ora il medico non le ha prescritto nulla.
Seguo il tuo post sperando che qualcuno possa darti dei suggerimenti.
Un abbraccio

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”