Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3195
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da Franco953 » gio 1 ago 2019, 15:29

Proprio così missyou ma chi non vuole intendere fa di tutto per contestare dei risultati che sono sotto gli occhi di tutti
Stolker non lo convinceremo mai ma è giusto così , e poi non sta a noi convincere altre persone. Non mi piacerebbe un mondo dove tutti la pensiamo nello stesso modo
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

maddalena
Membro
Messaggi: 1030
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da maddalena » ven 2 ago 2019, 1:22

Ma ai genitori che scoprono che il loro figlio
ha un tumore maligno ... cosa dovrebbero fare ?...
Non credere alla ricerca e privargli la possibilità di essere curato e di avere un futuro ?!
Sono tanti i casi positivi come questo... e perchè non crederci allora;


Quando tocca anche ai bambini: «Ascanio, nato con quei sassetti nella pancia»https://www.vanityfair.it/news/storie-n ... a-mondiale

stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da stalker » ven 2 ago 2019, 1:48

scusa maddalena, mi enumeri i casi risolti da terapie sperimentali? perché io non ne conosco neanche uno. può darsi che mi siano sfuggiti per questo chiedo.
Io rimango costernato dagli annunci che sento sui cosiddetti "mezzi di informazione"; nuove tecniche che permettono di diagnosticare una malattia dal tono della voce. Insomma l'obiettivo è scovare sempre più malati (cioè incrementare il bacino di clienti del farmaco), non impedire che la gente si ammali.
Se l'obiettivo fosse preservare la salute, non sarebbe permessa l'importazione del grano al glifosato, non si costruirebbero inceneritori di rifiuti (ironicamente chiamati "termovalorizzatori" nel vostro paese), non si userebbero le polveri cancerogene degli inceneritori per asfaltare le strade, non si imporrebbero 10 vaccini a un bambino di pochi giorni (come se un neonato si beccasse 10 malattie tutte insieme) e milioni di altre cose assurde che eppure accadono. No, l'obiettivo è trovare sempre più gente malata o presunta tale, come disse il CEO della Glaxo Smith Klein in una infelice intervista: il mio sogno è un mondo di malati.

Alex.cr
Membro
Messaggi: 290
Iscritto il: dom 4 mar 2018, 21:01

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da Alex.cr » ven 2 ago 2019, 7:47

La ricerca per fortuna va avanti ed anche ogni piccolo passo è utile. Lascerei perdere i soliti commenti scontati dei complottisti perché servono solo a denigrare il lavoro e la ricerca altrui senza offrire nulla di scientificamente valido. Purtroppo tra le scoperte, le sperimentazioni e le vere applicazioni passa tanto tempo ed i risultati concreti non sempre sono all'altezza di quelli in laboratorio e sperati, ma se non si va avanti con la ricerca di sicuro non otteniamo nulla

stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da stalker » ven 2 ago 2019, 9:37

davanti a certi commenti rido e di gusto anche. Salvo poi riflettere amaramente su quanto diceva Orwell, che gli uomini sono infinitamente malleabili e si adattano a qualsiasi cosa e coi giusti mezzi si possono prendere in giro per un tempo indefinito.
Se non scatta la molla personale che vi fa dire "ora basta", nessun ragionamento, nessun articolo scientifico, nessuna considerazione servirà a qualcosa.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3195
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da Franco953 » ven 2 ago 2019, 10:40

Su molte cose non concordo con Stalker. Non concordo con il suo giudizio sulla ricerca, su una certa metodologia di vita e/o di dieta che preserverebbe dai tumori, sulla nocività dei vaccini.
Concordo invece sulla speculazione fatta in più occasioni dalle case farmaceutiche a danno di tutte le persone ( malati e non malati) solo ed unicamente per interessi economici.
Ricordo un episodio di qualche anno or sono. Alcuni medici ed informatori sanitari evidenziarono una notizia che avrebbe potuto diventare un grosso scandalo ma tutto poi passo' quasi inosservato grazie al pronto intervento di alcune case farmaceutiche che " bollarono" i medici come falsificatori e mentitori.
Per alcuni anni il livello di allarme del colesterolo " cattivo" presente nel sangue , oltre il quale veniva consigliata una terapia medica ( terapia farmacologia) fu abbassato per ben due volte a seguito dei risultati ottenuti da alcuni studi/ approfondimenti, effettuati sempre dalle case farmaceutiche e avvolarati dalle dichiarazioni di alcuni sanitari conosciuti.
Alcuni anni dopo i medici e informatori " contestatori" affermarono che in realtà l' abbassare gli indici massimi di colesterolo aveva solo un interesse economico. Infatti abbassando i valori, la platea di persone ai quali vendere i farmaci contro il colesterolo, si sarebbe ampliata notevolmente con ampi guadagni da parte delle case farmaceutiche.
In realtà una volta smentiti i medici e gli informatori " contestatori", non si fecero più sentite se non per repliche abbastanza contenute. Il sospetto , tuttavia, in molti è rimasto e , tra quelli, ci sono pure io.
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

monichella
Membro
Messaggi: 65
Iscritto il: gio 19 apr 2018, 12:36

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da monichella » ven 2 ago 2019, 17:32

Grazie Franco per la tua testimonianza e non solo anche per le nuove scoperte in campo di ricerca che condividi sempre con noi.
Ma come si fa a diré che la ricerca e' rimasta quella degli anni 80???? Ma scherzate Vero??? In questi últimi dieci anni si sonó fatti passi da gigante
Tutti i farmaci biológici che CI sonó oggi fino ad una dozzina di anni fa erano solo in fase di studio e stanno salvando o allungangando la vita a tantissime persone
Chi fa il médico oncólogo come mío padre o il volontario come Franco o l' infermiere queste cose le sa molto Bene...non sonó false speranze sonó realta ma per essere messe in pratica hanno bisogno primo di tanta sperimentazione ( non sonó farmaci per il raffreddore) due di tanti ma tanti soldi , la maggior parte dei quali Li mettono proprio le case farmaceutiche ovviamente anche perché hanno un grosso ritorno económico ma senza di loro non CI sarebbe nessuna ricerca dato che ormai lo stato i soldi non ce Li mette piu o molto pochi...

stalker
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da stalker » ven 2 ago 2019, 18:42

io aspetto i dati, visto che li avete fatemi sapere.
Non voglio essere stroncatorio a priori.
Attendo pazientemente.

girina69
Membro
Messaggi: 152
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da girina69 » ven 2 ago 2019, 18:48

Franco con tutto il rispetto e l'ammirazione per quello che fai non basta essere volontari presso i reparti oncologici per affermare che la ricerca sta facendo passi da gigante in campo oncologico. Ovvio che la ricerca è l'unica arma che abbiamo a disposizione per sperare un giorno di sconfiggere questa terribile malattia. Il problema è che per sperare di ottenere risultati a breve termine dovrebbe essere slegata dagli interessi delle aziende farmaceutiche. Il problema reale è questo. Finchè i nostri ricercatori non saranno valorizzati e non prevarra' il principio della meritocrazia i risultati tarderanno sempre di piu' ad arrivare. Io parlo da semplice medico veterinario che per un anno e mezzo ha svolto una tesi sperimentale sui tumori delle ghiandole perianali del cane. Ho frequentato per un anno e mezzo un ambiente che definire corrotto penso sia riduttivo. E sto parlando dell'Universita' di Bologna non di una piccola universita'. Ho visto persone veramente in gamba costrette a cambiare lavoro perché l'assegno di ricerca tardava sempre di piu' ad arrivare. Ho visto figli di baroni ottenere cattedre senza nessun merito. E sinceramente non credo che in campo umano la realta' sia molto diversa. Chi ha la possiblita' parte per l'estero ma sappiamo bene che negli Stati Uniti la ricerca viene svolta principalmente dalle aziende farmaceutiche. Io penso che in 40 anni si sarebbe potuto fare molto ma molto di piu' se ci fossero meno interessi economici e piu' interesse verso la salute del paziente. Dissento anche da alcune affermazioni che hai fatto…. ad esempio che la chirurgia robotica sia un ulteriore arma contro i tumori. Proprio pochi gg fa leggevo un articolo pubblicato da un famoso chirurgo che affermava che la chirurgia robotica non ha nessun impatto in termini di sopravvivenza ma permette solo un approccio meno invasivo. Per alcuni tipi di tumori sicuramente esistono delle terapie che danno dei buoni risultati ma purtroppo sono ancora troppo poche le armi a disposizione. E concordo nuovamente con Solidea e Stalker perché affannarsi a chiedere con insistenza soldi per la ricerca quando solo con la prevenzione molte persone non si ammalerebbero ? Franco non so sinceramente quale sia la tua esperienza ma io ti posso dire che in nove mesi di frequentazione di reparti oncologici ho visto tanti , troppi giovani ammalarsi e morire senza nessuna speranza.
Ovviamente ho scritto quello che penso senza nessuna vena polemica ma solo per un sano confronto.
Ps in Veterinaria il paziente raramente viene sottoposto a chemioterapia e in molti tipi di tumore si è visto che la sopravvivenza senza nessun trattamento farmacologico e senza alcun intervento chirurgico ( spt nel caso di tumori metastatizzati ) è molto piu' elevata.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3195
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Immunità e tumori: scoperta una molecola che previene la formazione delle metastasi

Messaggio da Franco953 » ven 2 ago 2019, 19:50

Hai ragione Girina
Non basta essere volontario, tuttavia sono presente in due ospedali in Milano dove sono attivi dei centri di ricerca di rilievo.
Il nostro volontariato inoltre, oltre all'assistenza ai malati , con i quali siamo a diretto contatto, prevede la partecipaxione a specifiche riunioni dove vengono illustrate i diversi obiettivi raggiunti, i nuovi traguardi della ricerca ecc. Sono due ospedali che hanno aperto , al loro interno addirittura dei poli universitari di specializzazione.
A parte questo, come volontari, abbiamo constatato che per i malati, anche rispetto a 5/6 anni orsono, è migliorata la qualità di vita, molte più persone non hanno la necessità della lunga degenza, le aspettative di vita sono migliorate, mentre le remissioni, seppur in numero limitato, sono in parte in aumento. Ultimo aspetto , ma non ultimo per importanza, la strumentazione per gli interventi è diventata piu' specifica come, ad esempio la robotica e quindi gli interventi sono meno invasivi.Tutto questo grazie alla ricerca
Certo è inutile nascondere le che morti ci sono e sono molte e coinvolgono tutte le età. Ma affermare che tutto sia fermo e che passi avanti non sono stati fatti è mistificare la realtà dei fatti
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”