la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
ioeleisempre
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 10 giu 2020, 14:20

la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da ioeleisempre »

purtroppo quando ci siamo accorti che la mia ragazza aveva un carcinoma squamoso della vulva, ci era caduto il mondo addosso,avevamo la speranza che andasse tutto bene quando abbiamo preso gli appuntamenti per fare i cicli di chemio e radio. il medico ci ha detto che il tumore che aveva di 5 cm lo avremo fatto diventare più piccolo in modo che così si potesse operare chirurgicamente. invece dopo 9 mesi era diventato 12 cm e nel periodo del covid la mia ragazza e volata in cielo. la cosa più brutta è stato che non ho potuto passare gli ultimi giorni di vita insieme a lei perché in quei momenti i familiari non li facevano entrare. sono passati 2 mesi da quel maledetto giorno che si è sentita male ed è volata in cielo e non mi do pace. erano 10 anni che convivevamo insieme e ancora adesso sono distrutto. tutti i giorni ho le crisi di pianto per come sia andato tutto l'insieme. nessuno ci ha mai detto che era la fine e quando è arrivato il momento non avete idea di come mi è caduto il mondo addosso. spero che mi passi perché non riesco ancora a dimenticare.

Mimetta
Membro
Messaggi: 155
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da Mimetta »

ciao, mi spiace trovarti qui. mi spiace per quello che hai passato e passerai. purtroppo tutti quelli che scrivono e leggono qui hanno idea di come ti senti. anche se mi rendo conto che il covid abbia aggiunto dolore al dolore. io ho pensato subito che per i malati oncologici, sia per quelli che ce la fanno che per quelli che non ce la fanno, sarebbe stato un ulteriore dolore inutile.
non posso dirti che ti passerà, nè che passerà presto. io piango da un anno, e non c'è istante che non pensi al mio amore che se ne è andato tra mille inutili sofferenze.
cerca solo di sopravvivere. non c'è molto da fare. vai da una psicoterapeuta, questo magari ti aiuterà ad esprimere il tuo dolore. nessuno avrà la soluzione al tuo dolore. scrivi, racconta qui il tuo dolore, o scrivi su un diario. ti sono e ti siamo vicini. cerca di non stare da solo, ma sappi che chi non ci è passato non può comprendere, non è una colpa. stai solo con persone con le quali ti senti a tuo agio, ma dovrai passare molto tempo raggomitolato nel tuo dolore. mi spiace, respira. un abbraccio forte

Stex24
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: lun 2 set 2019, 9:14

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da Stex24 »

Ha ragione Mimetta, tutti noi che leggiamo o scriviamo abbiamo una minima idea di cosa stai passando. Chi ha perso il papà, chi la mamma, chi l'amico o il compagno di una vita.
Ogni dolore è a sè, ognuno reagisce al dolore come può e riesce.
Passerà o vivrai insieme a lui, con lui.
Un abbraccio
Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire domani.

ioeleisempre
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 10 giu 2020, 14:20

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da ioeleisempre »

grazie mille per i consigli e il conforto cara mimetta, non mi do pace perché fino all'ultima settimana che si sentisse male lei diciamo che apparte il dolore che veniva e andava via lei usciva di casa, siamo andati a mangiare fuori, nessuno dei medici ha mai detto che era la fine, mi ricordo che hanno sempre detto che dopo aver finito le sedute di radio e chemio si sarebbe risolto tutto mentre non è andata così perché hanno nascosto tutto. lei poverina persino nei primi giorni di ricovero mi diceva che si era ripresa e non vedeva l'ora di uscire da lì, il decimo giorno non mi rispondeva più ai messaggi e al telefono, io continuavo a telefonare al reparto dove era ricoverata e loro mi dicevano che stava dormendo o aveva il telefono spento, mentre il 13esimo giorno sono riuscito a vederla grazie a una persona e li mi è caduto il mondo addosso perché era vegetale. era sedata dalla morfina e non poteva parlare, apriva a malapena gli occhi ma non parlava più, si lamentava dal dolore e al 15esimo giorno e stata trasferita in hospice e il giorno stesso e volata in cielo. io non capisco perché non sono stati sinceri con me. fino all'ultimo mi veniva detto che aveva sonno mentre la verità era un altra..., io ero disperato perché i primi 5 giorni stava benissimo, come è possibile che al 10ecimo giorno questa povera ragazza non parlava più e al 15esimo giorno si è spenta? ho sempre pensato che qualcosa è andata storto. ok lei aveva un tumore che era diventato enorme (12 cm) ma dal primo giorno che gli e stata data morfina +fentalyn io vi dico non lho più sentita e a volte penso che se fosse stata lucida mi avrebbe chiamato per essere aiutata ad uscire di lì, non posso credere che lei se ne andata così senza avermi telefonato e dirmi che era la fine. purtroppo i familiari non potevano entrare per via di quel maledetto covid 19 e tutto l'insieme mi ha lasciato senza parole. avrei preferito stare insieme a lei in quei ultimi giorni mentre non è andata così. dio aiuta al mio angelo. era una persona speciale e non si meritava una fine così. ho ancora tutte le sue cose in casa come le ha lasciate, sembra come se fosse uscita e aspettassi il suo rientro come faceva quando andava a fare la spesa. vi assicuro che anche se voi mi capite, che una fine così sola e abbandonata in quella stanza il pensiero mi sta buttando giù. cerco di uscire e non stare a casa perché in casa sono rimasto solo e circondato dal silenzio. quel silenzio mi sta facendo impazzire. sono sempre stato forte nelle cose. ne ho passate tante ma questa è stata una batosta che sarà molto difficile da dimenticare. la amavo immensamente è che riposi in pace il mio angelo

Mimetta
Membro
Messaggi: 155
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da Mimetta »

non so dirti perchè i medici non ti abbiano detto la verità. in genere ai parenti la batosta la danno, anche perché stando in ospedale ti accorgi che qualcosa non va. mio marito l'abbiamo ricoverato perchè non stava bene, aveva forti dolori alla schiena diciamo, ma appena entrati gli hanno cominciato a fare la morfina. ed io ho iniziato subito a fare domande perché so che la morfina si da alla fine di tutto. ci hanno messo 5 gg a dirmi esattamente le cose come stavano e che non c'era ormai più nulla da fare. gli infermieri serrati dietro il silenzio e gli oncologi che dicevano che dovevano verificare, aspettare i risultati, etc etc. senza entrare nei dettagli, io li ho tampinati, anche perchè entravo di soppiatto la mattina alle 7.30 e mi cacciavano dopo 5 minuti ed io rientravo ogni volta che trovavo un varco libero fino alla sera alle 21.00 quando poi chiudevano proprio a chiave il reparto.
io dormivo per finta vestita sul divano pronta a scappare in ospedale appena mi avessero chiamato, avevo il terrore di non poterlo salutare. Mi rendo conto che il covid abbia impedito a te ed a tutti gli altri, compresi i parenti dei morti per covid ovviamente, di poter parlare ancora un minuto con il proprio caro. di poterlo accompagnare, di poterlo salutare. questo è un lutto nel lutto. non l'ho vissuto, ma ho pensato subito che fosse un dolore impossibile anche solo da pensare.
presumo che il tuo angelo fosse giovane, ed in tali casi l'aggressività della malattia è ancora più forte.

se può consolarti, ad un mio amico vedovo da 3 anni, con i cognati entrambi medici ed uno dei 2 oncologo, non hanno detto che sua moglie stesse morendo. lui andava tranquillo in ufficio perchè la cognata e la moglie gli dicevano che tanto in ospedale dovevano solo farle dei controlli. non hanno mai parlato di morte, e lui è andato una sera a trovarla come tutti i gg, e lei un minuto dopo è spirata. punto. dopo 42 anni insieme. non sono riusciti a dirsi nulla. nemmeno ciao.
ciò che hai raccontato è devastante nel devastante. puoi chiedere le cartelle cliniche per comprendere come siano andate le cose, e puoi chiedere di parlare con il Primario del reparto per avere cognizione di causa. spero non ci sia del dolo, ma solo l'incapacità di gestire una emergenza nella emergenza. la morfina in questi casi fa grandi cose, non avrà sofferto più da un certo punto in poi.
e si, la casa resterà a lungo con le sue cose in giro, come se dovesse rientrare da un momento all'altro. io ho solo tolto tutti i medicinali ed ogni cosa che mi facesse pensare alla malattia. il resto è tutto esattamente come lui lo ha lasciato. ci vorrà tempo. un grosso abbraccio.

ioeleisempre
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 10 giu 2020, 14:20

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da ioeleisempre »

grazie per il sostegno mi metta, ne avevo bisogno, ti posso confermare che imedici non sono stati sinceri fin dall'inizio. io e lei eravamo tranquilli perché come ci dicevano dopo le sedute di chemio e radio si sarebbe ridotto il tumore ma invece è successo l'opposto. io ho seguito tutto dall'inizio alla fine e credimi che le emorragie e tutto il resto è iniziato da quando lei ha iniziato appunto queste sedute. lei prima che iniziasse a farle stava bene, ogni tanto gli usciva il sangue ma giusto ogni tanto e gli si fermava subito. da quando a iniziato queste chemio lei ha iniziato ad andare giù. ogni seduta vedevo lei che stava male, il tumore gli scoppiava di continuo, persino lei mi diceva che se continuava a stare così dopo le chemio aveva intenzione di non farle più. secondo me nel suo caso gli hanno accelerato la morte. non andavano fatte mentre sono state fatte lo stesso visti i continui effetti collaterali devastanti. a sto punto avrei preferito che non le avrebbe mai iniziate, a quest'ora sarebbe ancora qui con me. se ne sarebbe andata via più avanti. non capisco chi ha deciso tutto questo perché non ha bloccato le chemio. te ne dico un altra, siccome io non ho la patente, bisognava andare a fare la radio in un altro ospedale lontano, lei appena iniziava a camminare quando usciva di casa dopo un po cominciava a uscire il sangue, quindi era impossibilitata a fare 30 sedute di radio visto le continue perdite di sangue, purtroppo ha saltato qualche appuntamento e loro se ne sono fregati dicendo che erano problemi suoi se non sapeva come arrivare all'ospedale. ci hanno trattato male, tanto è che questo dottore addirittura la tolta dalla lista degli appuntamenti mettendo altri al suo posto. eravamo distrutti, soli, ci hanno abbandonato, poi e iniziato il covid e quindi è finita che pure la chemio è stata interrotta per un mese, una volta ripresa a fare le chemio lei e andata a stare male di giorno in giorno. gli hanno fatto malissimo, te lo posso confermare perché ero con lei, lei aveva 45 anni e non si meritava questo da tutti. ci hanno abbandonato. mentre dovevano o ricoverarla visto l'impossibilità di andare all'ospedale lontano per le emorragie o se no dovevano mandare qualche ambulanza o qualcuno delle ASL a prenderla per poter fare è terminare le radio. gli hanno sbattuto la porta in faccia. dio vede e provvede e chi ha sbagliato con lei sono sicuro che la pagherà in qualche modo perché solo io so come ha sofferto gli ultimi tempi dopo quelle maledette sedute di chemio fatte a distanza di un mese per via del covid. che ruposi in pace la mia piccolina. mi posso pure immaginare a quel tuo amico che gli dicevano che sua moglie non era in pericolo di vita ma bisognava fare degli accertamenti. la stessa cosa che hanno fatto a noi. dicevano sempre che dopo la radio si sarebbe sgonfiato e poi successivamente operato e tolto. ma c'era un insieme di cose dietro che è meglio che non ci penso perché credimi andrei per primo a prendere quel dottore che non la voleva più e non voglio andare oltre perché se no passerei nel torto. non hanno nemmeno chiesto il mio permesso negli ultimi giorni di vita per fargli questi cicli di morfina e fentalin. hanno fatto tutto loro e sono sicuro che se lei fosse stata lucida mi avrebbe detto di aiutarla. ti puoi immaginare come mi posso sentire...cara mimetta e una storia che ci vorrebbero dei giorni a parlarne per come sia andato tutto questo. ti mando un abbraccio e grazie mille per i bellissimi consigli che mi dai. ciao

Mimetta
Membro
Messaggi: 155
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da Mimetta »

è i dolore che ti fa parlare così. per molti tipi di cancro, per l'età e per lo stadio in cui si interviene, le cure sono dei palliativi, un modo per addolcire il percorso. può andare bene per alcuni e male per altri. è il cancro che è bastardo. spesso la chemio o la radio sono l'unico modo per tentare una risoluzione. non lo fanno per peggiore la situazione, per carità.
tutto quello che racconti è la prassi. se non guidi la macchina non è prevista nessuna ambulanza, ti aiutano con la 104 ed i permessi per i parcheggi. io quando ho portato in ospedale mio marito ci siamo andati con una ambulanza privata, anche perchè volevamo andare al day hospital in cui era in cura. se chiami il 118 ti portano dove c'è posto. anche per la lista degli appuntamenti, se li salti, qualunque sia la ragione, perdi la priorità. è normale così in tempi normali. c'è chi decide di non farsi curare, chi nel frattempo se ne è andato.
in italia abbiamo ottime strutture ed ottimi medici, ma il covid è riuscito a rendere più alienante un sistema già di per se complesso e difficile, sia dal punto di vista medico che psicologico. ognuno di noi potrebbe raccontarti mille aneddoti di disumanità e dolore. se vinci sul cancro te li dimentichi, se è il cancro a vincere rappresentano un ulteriore dolore da superare.

concentrati sul tuo dolore, lascia stare le eventuali colpe dei medici. è il cancro che non guarda in faccia nessuno.

Filomena
Membro
Messaggi: 1362
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da Filomena »

Ciao ha ragione mimetta
Purtroppo quando si perde una persona cara si cercano
Appigli e si danno colpe
Io ho un cancro
Ho conosciuto persone qui
E ci siamo conosciute tramite telefonate e SMS
Persone che mai mai
Pensavo di non farcela
Ecco una persona carissima
Ogni giorno la sentivo la sentivo che stava malissimo
Cancro al polmone
No come il mio
Ringraziando Dio
L'oncologo la imbottiva di cortisone
Non sospendeva e non cambiava la chemio a bersaglio lei si fidava
Fatto sta che a maggio faceva un anno di matrimonio
Ma lei a maggio già era andata via
Ti sembra assurdo
Ma l'oncologo mette solo in atto dei protocolli
Esistono protocolli e step
In 4 anni ho solo sentito il protocollo dice
Pensa che tutti i medici sanno che il cancro al polmone colpisce ossa e Encefalo e la tac
Le vede in stato avanzato
Ho detto all'oncologo io me ne frego del protocollo io voglio fare un rmn all'encefalo se il.protocollo non lo prevede la faccio io ma non aspetto
Così il protocollo è cambiato
Purtroppo il cancro è così
È inutile farsi tante domande
Forse si poteva cambiare ospedale
Ma se doveva andare cosi
Non avevi neanche il tempo
Ti abbraccio forte

Didi
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: dom 14 giu 2020, 23:01

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da Didi »

Ciao..... Il dolore è forte devastante straziante.... Tutti ti chiedono come stai e non sai cosa rispondere.... Cerchi risposte ... Fai domande.... Tu senti inutile......cerchi un responsabile... Qualcuno con cui prendertela.... Qualcuno da incolpare.... Xché ti senti struggere... Senti che il non esserci stato a tenere la sua mano ti fa rendere ancora di più il tutto non accettabile.......capisco benissimo....... Ti voglio solo dare un consiglio richiedi le cartelle cliniche ma visto che hai scritto che sei riuscito con rigiri a vederla (in videocall credo)... Parla con quella persona che ha fatto video, chiedi..... Non escludere la possibilità che sia stata una scelta della tua compagna dare consenso x la morfina e il non salutarti xché non riusciva a dirti addio..... Vaglia tutto... Il dolore fisico che provano è struggente e devastante e i farmaci donano sollievo, quiete... Pace dei sensi..... La morfina diventa un alleato per non sentire.... Ma il loro silenzio devasta chi è fuiri, chi resta....

ioeleisempre
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 10 giu 2020, 14:20

Re: la mia ragazza e volata in cielo e sono distrutto

Messaggio da ioeleisempre »

Mimetta ha scritto:
sab 13 giu 2020, 16:16
è i dolore che ti fa parlare così. per molti tipi di cancro, per l'età e per lo stadio in cui si interviene, le cure sono dei palliativi, un modo per addolcire il percorso. può andare bene per alcuni e male per altri. è il cancro che è bastardo. spesso la chemio o la radio sono l'unico modo per tentare una risoluzione. non lo fanno per peggiore la situazione, per carità.
tutto quello che racconti è la prassi. se non guidi la macchina non è prevista nessuna ambulanza, ti aiutano con la 104 ed i permessi per i parcheggi. io quando ho portato in ospedale mio marito ci siamo andati con una ambulanza privata, anche perchè volevamo andare al day hospital in cui era in cura. se chiami il 118 ti portano dove c'è posto. anche per la lista degli appuntamenti, se li salti, qualunque sia la ragione, perdi la priorità. è normale così in tempi normali. c'è chi decide di non farsi curare, chi nel frattempo se ne è andato.
in italia abbiamo ottime strutture ed ottimi medici, ma il covid è riuscito a rendere più alienante un sistema già di per se complesso e difficile, sia dal punto di vista medico che psicologico. ognuno di noi potrebbe raccontarti mille aneddoti di disumanità e dolore. se vinci sul cancro te li dimentichi, se è il cancro a vincere rappresentano un ulteriore dolore da superare.

concentrati sul tuo dolore, lascia stare le eventuali colpe dei medici. è il cancro che non guarda in faccia nessuno.
grazie mimetta hai ragione, e il nervoso è tutta la situazione negativa che mi porta ad esplodere
il covid ha messo lo zampino per complicare tutto. ormai non serve più stare a pensare chi è come, il bastardo cancro ormai aveva fatto il suo percorso e me la portata via quando meno ce lo potevamo immaginare. ti dico che fino alla settimana prima che si sentisse male lei usciva, andava a fare la spesa, siamo addirittura andati a mangiare fuori però dopo l'ultima seduta di chemio che è stata fatta, dopo esattamente 2 giorni e successo che gli e scoppiato il tumore che aveva e quindi emorragia, avrà perso mezzo litro di sangue. devo ammettere che nell'ultimo mese aveva delle emorragie frequenti, lei non mi diceva niente, si noscondeva in bagno, non voleva farmi preoccupare, sapeva che io mi sarei abbattuto a vederla così e un dottore mi ha detto che con tutto il sangue che ha perso nell'ultimo mese addirittura era diventata anemica.tutto l'insieme di cose che sono successe si vede che era arrivato il momento della fine. non c'è ne siamo resi conto, per me e stato troppo shoccante, non mi era mai successo un dispiacere così grande. spero che abbia trovato la pace, lei mi proteggerà sempre. siamo stati 10 anni insieme e abbiamo passato momenti stupendi e felici. devo cercare di abituarmi a pensare che ormai non è più con me e che sta bene ovunque lei e. grazie mimetta dei tuoi preziosi consigli. mi servono tanto questo periodo. ti ringrazio molto

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”