Mia madre e la sua lotta

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Renè97
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 1 set 2020, 1:08

Mia madre e la sua lotta

Messaggio da Renè97 »

Ciao a tutti , sono un ragazzo , il figlio maggiore di mia madre , una donna sui 45 anni , che qualche mese fa a fronte di dolori all addome ha rascontrsto di avere un tumore al colon nel tratto discendente , con lesioni epatiche peritoneali
Ora nel primo centro , l'avevano dato solo 3 mesi di vita senza neache chiamare l oncologo che in una settimana non era venuto , le hanno fatto un piccolo intervento mettendole una protesi per evitare che morisse di blocco intestinale
O almeno così mi hanno detto , perche i miei parenti non hanno voluto dirmi nulla , sono stato io che ho fatto ricerche , ho tirato fuori informazioni tirando il più possibile tutto dalle loro bocche , ed alla fine siccome ho a che fare con tutte le email di famiglia, ho ricevuto un documento dove attestava questa cosa
Ora mia madre é andata una settimana dopo subito da un altra parte e li hanno cominciato subito il primo ciclo di chemio , ora é al terzo , e a metà settembre avrà il quarto ciclo dopo il quale ci faranno sapere di più sul tumore se si é ridotto o meno
Gli effetti della chemio s fanno sentire , però é a sbalzo , mi preoccupa ciò che leggo da altre fonti , tassi di sopravvivenza bassi , nessuna possibilità di riuscirci , eppure diamine leggo le analisi e tutti i valori vanno bene , sta andando d botta secca come niente a riprendersi la vita in mano, certo peró so non so cosa fare , perché pur non facendolo vedere é come se stessi lottando pure io , lei e altri parenti non vogliono farmi pesare la cosa perché ho gli studi da portare avanti e sanno che potrebbe distrarmi questa cosa , però aiuto e cerco di fare del mio
Non so neanche perché scrivo qui se non per parlarne e non voglio fare pesare questa situazione si miei amici sfogandomi su di loro che non mi vedono da mesi ormai siccome sto uscendo pochissimo per divertirmi e mi sento inutile pure a scrivere qui perché non tiro nessuna conclusione , vorrei sapere o avere solo delle certezze ,ma non so che fare e da dove prenderle oramai ... Perché oltre che domandare sempre a mia madre " come stai " per 4 vole Al giorno non so che altro più fare , e so che non mi posso fidare neache più delle loro parole
Faby76
Membro
Messaggi: 973
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Mia madre e la sua lotta

Messaggio da Faby76 »

Ciao René. Io ho l'età di tua mamma figli più piccoli. Ti posso dire che sicuramente tua mamma prende la forza per lottare dall'amore per la sua famiglia. Sarà molto spaventata ma non li darà mai a vedere a voi per non farvi preoccupare. Cosa puoi fare per lei? Puoi dargli le vitamine dell'amore ( abbracci e baci a volontà), farti vedere sempre positivo e mai pessimista. Lo so che è difficile perché ci sono passata per il.mio adorato papà, ma provaci. Per lei il tuo bene viene prima della sua salute e se ti vede stare male a causa della sua situazione si rattristerebbe. Ti mando un forte abbraccio e per qualsiasi sfogo o consiglio io ci sono
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI
Mimetta
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: Mia madre e la sua lotta

Messaggio da Mimetta »

Renè ciao, ti scrivo da madre. le madri cercano sempre di proteggere i figli dal dolore, mai vorrebbero che un loro problema diventasse anche il tuo in questo caso. ma con il cancro tutta la famiglia si ammala, tutta la famiglia soffre, proprio per l'incertezza del risultato, oltre che per i dolori e le cure estenuanti che la malattia necessita.
ho imparato che i dottori, in questi casi, ti curano se ci sono possibilità di ripresa ed in ogni caso per allungarti la vita il più possibile, e per addolcire il decorso della malattia, che altrimenti sarebbe rapido e devastante. non mi esprimo sul tipo di cancro, su questo devi chiedere ai medici. non capisco se tu sei a studiare in un'altra città. in ogni caso tua mamma ti sta proteggendo dal dolore, ed anche il resto della famiglia, senza considerare che l'incertezza logora. ma nessuno potrà darti certezze sul risultato. ma finché le somministrano la chemio, vuol dire che i medici pensano che serva, a curare o rallentare la malattia non lo so. il momento in cui smettono le cure, quello è un punto di non ritorno. e questo l'ho vissuto con mio marito, quando i medici mi hanno detto che avevano deciso di smettere le cure poiché non c'era più niente da fare.
ma non sei in questa situazione. non ti arrovellare, stai vicino a tua madre per come lei te lo consente, e sappi che lo fa solo per proteggerti.

puoi però chiederle di accompagnarla ad una seduta di chemio, in modo che tu possa parlare con l'oncologo che le prescrive le terapie.
per quanto sia duro questo momento sia, non la tampinare. per una madre è duro dover dare un dolore ai propri figli. coraggio, hai fatto bene a scrivere qui. un grande abbraccio, Mimetta
Stex24
Membro
Messaggi: 41
Iscritto il: lun 2 set 2019, 9:14

Re: Mia madre e la sua lotta

Messaggio da Stex24 »

Parlo da mamma di 40 anni e da figlia che ha perso il papà per questo male.
Come dice Mimetta non stare addosso a lei, è una mamma e l'ultima cosa sarà far soffrire i figli.
Rompi le scatole ai medici che l'hanno in cura, domanda domanda e domanda. Non farti scrupoli, chiarisci la situazione e non ti affidare a ricerche fai da te, anche se tutti le abbiamo fatte e le facciamo tutt'ora.
Cerca di essere forte per lei.
Un abbraccio
Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire domani.
Manu354
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: sab 5 set 2020, 16:04

Re: Mia madre e la sua lotta

Messaggio da Manu354 »

Ciao Rene’, oggi e’ la prima volta che scrivo qui. Ho letto per primo il tuo messaggio e immagino ogni tuo istante ogni tuo momento . Immagino ogni fitta che ti colpisce lo stomaco perché anche io sono una figlia di una donna che ha avuto questo brutto ospite. Sai mi sono iscritta su questo forum perché sono come te in questo momento, immensamente spaventata alla ricerca di qualcuno che possa darti una soluzione che peraltro non c e’ . Stare male per i propri cari e per la propria madre soprattutto e’ secondo me non consolabile mai . Però davanti a noi abbiamo persone che passano momenti difficili, di paura e dispiacere di far soffrire . Facciamoci forza tutti . Ti abbraccio
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”