Tumore al polmone...arrivati in fondo

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Zorzila
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: mar 2 feb 2021, 8:41

Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Zorzila »

Ciao. Scrivo per avere una valvola di sfogo della situazione devastante che sto vivendo. Mia mamma ha scoperto a febbraio dello scorso anno di avere un K polmonare squamocellulare. Inviato percorso di chemio e radioterapia, terminata a fine agosto. Dalla tac fatta ad ottobre sembra avere risposto in parte ai trattamenti, però leininiziava ad avere un peggioramento dei disturbi. Una settimana prima di Natale sono iniziati dolori lancinanti e dopo un ricovero ad inizio gennaio, ripetendo l tac si è e evinto che la malattia ha ripreso alla grande , metastizzando ai linfonodi. Abbiamo tentato di iniziare l'immunotrapia , ma dopo una sola infusione, lei non regge più e i sintomi continuano a peggiorare. Conclusione: attivate le cure palliative a casa da una settimana. Ora mi hanno prospettato la prognosi, io me ne rendo conto, ma è qualcosa di indescrivibile la disperazione e il dolore che sto provando nell'accudirla in queste giornate. Lei non ha capito che è un percorso a strada chiusa ed io non ho intenzione di dirglielo in quanto la farei precipitare ancora di più. Mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi, avendo vissuto un'esperienza simile, sa dirmi cosa aspettarsi, io ogni giorno penso a quanta sofferenza dovrà portarsi appresso . Adesso, con la morfina, riescono a tenere i dolori sotto controllo, però oggi ha iniziato con l'ossigeno perché ha dispnea ad ogni minimo sforzo . Rimane quasi sempre a letto e mangia pochissimo. Mi fa una tenerezza incredibile ed è difficilissimo fare la felice davanti a lei e poi scoppiare a piangere quando sono sola. Scusate per lo sfogo, ma in alcuni momenti mi sento distrutta.
Dabode
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: ven 8 mag 2020, 16:37

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Dabode »

Zorzila ha scritto: ven 5 feb 2021, 15:00 Ciao. Scrivo per avere una valvola di sfogo della situazione devastante che sto vivendo. Mia mamma ha scoperto a febbraio dello scorso anno di avere un K polmonare squamocellulare. Inviato percorso di chemio e radioterapia, terminata a fine agosto. Dalla tac fatta ad ottobre sembra avere risposto in parte ai trattamenti, però leininiziava ad avere un peggioramento dei disturbi. Una settimana prima di Natale sono iniziati dolori lancinanti e dopo un ricovero ad inizio gennaio, ripetendo l tac si è e evinto che la malattia ha ripreso alla grande , metastizzando ai linfonodi. Abbiamo tentato di iniziare l'immunotrapia , ma dopo una sola infusione, lei non regge più e i sintomi continuano a peggiorare. Conclusione: attivate le cure palliative a casa da una settimana. Ora mi hanno prospettato la prognosi, io me ne rendo conto, ma è qualcosa di indescrivibile la disperazione e il dolore che sto provando nell'accudirla in queste giornate. Lei non ha capito che è un percorso a strada chiusa ed io non ho intenzione di dirglielo in quanto la farei precipitare ancora di più. Mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi, avendo vissuto un'esperienza simile, sa dirmi cosa aspettarsi, io ogni giorno penso a quanta sofferenza dovrà portarsi appresso . Adesso, con la morfina, riescono a tenere i dolori sotto controllo, però oggi ha iniziato con l'ossigeno perché ha dispnea ad ogni minimo sforzo . Rimane quasi sempre a letto e mangia pochissimo. Mi fa una tenerezza incredibile ed è difficilissimo fare la felice davanti a lei e poi scoppiare a piangere quando sono sola. Scusate per lo sfogo, ma in alcuni momenti mi sento distrutta.
Leggere quello che hai scritto è stato come rivivere una marea dei momenti passati con mia mamma, un’onda di emozioni.
Anche lei finito il ciclo di chemio sembrava fosse andato bene ma dopo un po’ è partito tutto alla grande.
Purtroppo non c’è un percorso standard, potrà essere un declino velocissimo (mia mamma è andata in bagno da sola fino alla notte prima e non le abbiamo mai fatto assistenza di notte) oppure potrà essere una cosa lenta.
L’unico consiglio è di starle vicino più che riesci e fare in modo che sia seguita bene dai medici e che non senta dolore per quanto più possibile.
Un abbraccione virtuale e ricordati che purtroppo siamo in tanti a capirti
Zorzila
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: mar 2 feb 2021, 8:41

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Zorzila »

Grazie delle tue parole...è che a volte mi sembra di non farcela. Ho anche mio papà che vive con lei ma ha più di 80 anni.
Sto passando tutto il tempo con lei ( sono ad un piano sotto casa mia con una scala interna) però essendo solo io mi sento molto stanca e spesso ho paura di non farcela. So che devo, ma lo sconforto è un sottofondo costante. Questa malattia è del malato, ma non solo.
Filomena
Membro
Messaggi: 1431
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Filomena »

Ciao zorzila
Ho anch'io un cancro al polmone da quasi 5 anni fino a qualche mese fa c'era l'ansia ma il mostro era sotto controllo
A settembre inizia una lieve progressione
Adesso ho.i controlli
Credo che tua madre abbia capito benissimo
Sai noi mamme sappiamo mentire come mai te lo immagini e x amore dei figli si mente ancora di più
Avevo creato un gruppo WhatsApp
Di persone che stavano. E stanno in questo forum
X un po siamo stati.di conforto
Tra noi
E esperienza di altre persone
X quel che so
La morfina
Non aiuta a non soffrire

Stalle accanto
E difficile vederla spegnere ogni giorno
Ho sentito tanti figli dire
Non c'è la faccio
Ma l'amore vince
Xche x amore saprai starle accanto
Chiedi anche un aiuto psicologico
Ti aiuta
Ti abbraccio forte
Dabode
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: ven 8 mag 2020, 16:37

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Dabode »

Zorzila ha scritto: sab 6 feb 2021, 12:29 Grazie delle tue parole...è che a volte mi sembra di non farcela. Ho anche mio papà che vive con lei ma ha più di 80 anni.
Sto passando tutto il tempo con lei ( sono ad un piano sotto casa mia con una scala interna) però essendo solo io mi sento molto stanca e spesso ho paura di non farcela. So che devo, ma lo sconforto è un sottofondo costante. Questa malattia è del malato, ma non solo.
Hai detto bene, questa malattia è del malato ma non solo, cambia ognuno dei familiari e ne uccide una parte.
Vedrai che la forza ti arriverà.
Mi ricordo che al primo ricovero in oncologia quando ancora dovevano fare accertamenti c’era un ragazzo della mia età accanto a sua mamma malata terminale ormai in coma, io lo guardavo e pensavo “non ci riuscirei mai al suo posto, io sarei morto” e invece dopo 6 mesi ero al suo posto nella stessa situazione, nella stessa camera.
Zorzila
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: mar 2 feb 2021, 8:41

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Zorzila »

So che alla fine ce la farò, per amore suo. Il timore è per questo tempo, indefinito e infinito, in cui la vedi spegnersi sempre più, in cui la vedi sofferente e bisognosa di tutto, in cui il dolore ha tanto tempo per acuirsi. Anch'io sono mamma, non sono giovanissima, ma questo non mi consola. Il mio dolore so che dovrò affrontarlo, ma è quello di questi giorni per arrivare in fondo che mi spaventa. Non sono credente per cui non ho consolazione in questo. Spero soltanto che la sua strada sia breve, perché questa non è vita.
moni1
Membro
Messaggi: 1355
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da moni1 »

Mi riconosco tanto nelle tue parole...purtoppo....
Stex24
Membro
Messaggi: 78
Iscritto il: lun 2 set 2019, 9:14

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Stex24 »

Capisco ogni tua parola, ho perso il mio papà un anno fa per lo stesso tumore.
Non aveva neanche completato il ciclo di chemio, troppo devastante per lui.
Ha iniziato a non muoversi più dalla sedia a rotelle, a guardare nel vuoto, non essere presente, mai avuti grossi dolori, sotto ossigeno, tentava di andare in bagno da solo ma non ne aveva la forza anche se credo che la forza mentale è rimasta ingabbiata da un corpo che non rispondeva!
Ha iniziato con una tosse molto insistente, mai avuta prima, l'abbiamo ricoverato anche per i valori del sangue completamente sballati, polmonite in atto e fine. Dai primi "sintomi" alla fine sono passati solo 10 giorni, ma per noi famiglia sono stati infiniti! Ogni giorno ossigeno, fentanyl, misurazione pressione e saturazione.
Devastante per tutti, per il malato e per chi è lì e vorrebbe spostare il mondo per fare qualcosa ma sa che non può! Non è nelle sue mani!
Tanto amore, pazienza e la speranza che tra poco non soffrirà più!
Ti abbraccio forte!
Stefy
Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire domani.
FrancescaDirm
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: gio 23 lug 2020, 17:43

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da FrancescaDirm »

Ciao,

Purtroppo ho vissuto la tua stessa esperienza con mio padre, che se n'è andato a cinque mesi dalla diagnosi (IV stadio inoperabile con una banale tosse come unico sintomo).

Da lì è iniziato un calvario, a partire da una radioterapia alla testa, il tumore era arrivato al cervello (e a causa del Covid mio padre percorreva tutte le settimane 50 minuti in macchina da solo per eseguirla, questo per farti capire quanto in realtà all'inizio "stesse bene"). Poi una serie di improvvise perdite di coscienza, un ciclo di chemioterapia, un'operazione per un versamento pleurico, flebo di mannitolo, ossigeno, deambulatore.

Ho visto mio padre spegnersi completamente, dimagrire, perdere tutta la sua massa muscolare, la lucidità. Alla fine non era più lui. Eppure ricordo con infinita tenerezza i pomeriggi passati insieme sul divano con mia madre, mia nonna e mia sorella, a parlare, a giocare, a fare finta che tutto andasse bene, ad allarmarci per ogni movimento improvviso, a rattristarci tutte le volte in cui chiedeva di essere portato a letto perché era stanco.

Fino a che la notte tra il 27 e il 28 luglio di quest'estate, dopo aver festeggiato 33 anni di matrimonio con mia madre, ha deciso di andarsene, a soli 58 anni. Lo scorso 3 febbraio ne avrebbe compiuti 59. Mi manca tutto di lui, comprese le volte in cui mi dava sui nervi e lo rimproveravo, darei qualsiasi cosa anche solo per un'ultima telefonata, un ultimo messaggio. Ti abbraccio forte.
Zorzila
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: mar 2 feb 2021, 8:41

Re: Tumore al polmone...arrivati in fondo

Messaggio da Zorzila »

Ogni giorno riesce a fare sempre meno. Lucida di mente ma è come se stesse andando a rallentatore. É stanca anche solo se sta seduta, cosa che ormai fa solo per 1 ora al giorno, il resto del tempo vuole stare a letto. Sai Francesca, so bene che mi mancherà da starne male , ma allora starò male io e non vedrò più lei in queste condizioni pietose. Sto già male e purtroppo non ho sorelle o fratelli con cui condividere il dolore. Grazie per le tue parole, è proprio vero che condividere con chi conosce ciò che stai passando è come leccarsi le ferite.
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”