Padre con neoplasia pancreatica

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Ed91
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 20 mar 2022, 21:26

Re: Padre con neoplasia pancreatica

Messaggio da Ed91 »

Ciao Lamarinin mi potresti contattare in privato? Te ne sarei grato ☺️ Grazie
maitardi
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 14 giu 2022, 15:00

neoplasia pancreatica

Messaggio da maitardi »

ciao a tutti,

scrivo per condividere le tante e gravi cose accadute negli ultimi mesi ad una persona a me cara non ancora settantenne.
ecco gli accaduti: improvviso dolore micidiale alla pancia, chiamato il 118 e ricovero in pronto soccorso. Lì brancolano nel buio per ben 24h di dolore e vomito facendo due TAC. Si decidono a operare e aprendo devono recidere quasi un metro di intestino dando la colpa a due volvoli/aderenze. tratto intestinale ischemico. Leggono male la TAC scambiando il tumore al pancreas per una infiammazione e non vedono le metastasi al fegato.
Dopo alcune settimane compaiono strani episodi di confusione nel linguaggio, le gambe mancano un paio di volte, dolore pancia e schiena, febbre e febbriciattole, sudorazione notturna, comparsa di una trombosi alla gamba (ancora controlli fatti da 2 PRIMARI, prescritto antibiotico , eparina e dato colpa allo stress). Nessuno si preoccupa di fare una tac o andare a vedere quella dell’operazione all intestino.

Un bel giorno manca il controllo motorio della gamba destra e del braccio, ricovero pronto e trasferimento in un ospedale Piemontese finalmente in grado di capire cosa succede. Complicanze neurologiche causate da endocardite non infettiva da sindrome paraneoplastica che il pancreas facilmente causa.
Esce la diagnosi di adenocarcinoma duttale, Intanto sono passati 4 MESI dalla mancata diagnosi, intanto la paziente è ferma in un letto con una riabilitazione davanti per riprendere mobilità, linguaggio, peso e sperare di fare la chemio.

Ad oggi è di nuovo in piedi e ha preso 2kg (iniziati enzimi pancreatici ai pasti), nessun dolore, terapia antiaggregante, sciolti i trombi. Per fortuna le ischemie erano piccole. Ci rivolgiamo a Candiolo e speriamo si possa iniziare la chemio…
Giagnoni
Membro
Messaggi: 134
Iscritto il: gio 8 lug 2021, 22:06

Re: Padre con neoplasia pancreatica

Messaggio da Giagnoni »

Ciao, non sapevo che il tumore al pancreas potesse dare endocardite.... Questa tua rivelazione mi ha fatto pensare che mio padre a gennaio 2021 in concomitanza con il covid e anche poi successivamente ha scoperto di avere fibrillazioni atriali...dopo una serie di sintomi che il medico di base e il cardiologo imputavano al post covid... A maggio dopo occlusion biliare é uscita la diagnosi di adenocarcinoma alla testa del pancreas (aspettativa di vita 3/4 mesi e così è stato)... Dunque mi chiedevo.. I problemi cardiaci iniziati a gennaio potevano essere i primi sintomi della neoplasia?
maitardi
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 14 giu 2022, 15:00

Re: Padre con neoplasia pancreatica

Messaggio da maitardi »

l’endocardite non infettiva, anche detta marantica, è una delle possibili sintomatologie paraneoplastiche di alcuni tumori. In bibliografia è indicato anche il cancro del pancreas tra questi.
Si parla di “vegetazioni” che si insediano sulle valvole cardiache. Nel caso che ci è capitato, hanno “sparato” emboli al cervello, in un quadro di trombosi generale. Purtroppo possono causare scompenso cardiaco
LaMarinin81
Membro
Messaggi: 353
Iscritto il: sab 17 apr 2021, 14:54

Re: neoplasia pancreatica

Messaggio da LaMarinin81 »

maitardi ha scritto: mar 14 giu 2022, 15:32 ciao a tutti,

scrivo per condividere le tante e gravi cose accadute negli ultimi mesi ad una persona a me cara non ancora settantenne.
ecco gli accaduti: improvviso dolore micidiale alla pancia, chiamato il 118 e ricovero in pronto soccorso. Lì brancolano nel buio per ben 24h di dolore e vomito facendo due TAC. Si decidono a operare e aprendo devono recidere quasi un metro di intestino dando la colpa a due volvoli/aderenze. tratto intestinale ischemico. Leggono male la TAC scambiando il tumore al pancreas per una infiammazione e non vedono le metastasi al fegato.
Dopo alcune settimane compaiono strani episodi di confusione nel linguaggio, le gambe mancano un paio di volte, dolore pancia e schiena, febbre e febbriciattole, sudorazione notturna, comparsa di una trombosi alla gamba (ancora controlli fatti da 2 PRIMARI, prescritto antibiotico , eparina e dato colpa allo stress). Nessuno si preoccupa di fare una tac o andare a vedere quella dell’operazione all intestino.

Un bel giorno manca il controllo motorio della gamba destra e del braccio, ricovero pronto e trasferimento in un ospedale Piemontese finalmente in grado di capire cosa succede. Complicanze neurologiche causate da endocardite non infettiva da sindrome paraneoplastica che il pancreas facilmente causa.
Esce la diagnosi di adenocarcinoma duttale, Intanto sono passati 4 MESI dalla mancata diagnosi, intanto la paziente è ferma in un letto con una riabilitazione davanti per riprendere mobilità, linguaggio, peso e sperare di fare la chemio.

Ad oggi è di nuovo in piedi e ha preso 2kg (iniziati enzimi pancreatici ai pasti), nessun dolore, terapia antiaggregante, sciolti i trombi. Per fortuna le ischemie erano piccole. Ci rivolgiamo a Candiolo e speriamo si possa iniziare la chemio…
che brutta storia.
Spero che la tua amica possa presto iniziare la chemio.
un abbraccio
"ci sembrerà di affogare,ma riusciremo a respirare" (Giu67)
LaMarinin81
Membro
Messaggi: 353
Iscritto il: sab 17 apr 2021, 14:54

Re: Padre con neoplasia pancreatica

Messaggio da LaMarinin81 »

È iniziata l'estate che da sempre è la mia stagione preferita.
Lo scorso anno temevo sarebbe stata "l'ultima estate tipica" con i miei a vivere in campagna ed io che scalpito per fuggire un po' da loro.
e invece miracolosamente papà è qui e lavora nell'orto ancora più dello scorso anno. io ancora non sono riuscita a stare a dormire da loro nel we ma spero di recuperare a breve.
la vita prosegue....con quel filo di ansia e preoccupazione che ormai fa parte della quotidianità.
Ma intanto si lavora, si esce a cena, si va al mare e ci si ubriaca.
E poi si prenotano TC e si pensa agli esami pre-chemio e alle recidive. Si prova a dimenticare la frase "il pancreas va male" e si gioca ogni giorno la partita al meglio per essere l'eccezione di oggi, nella speranza di essere la regola di domani.
"ci sembrerà di affogare,ma riusciremo a respirare" (Giu67)
maitardi
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 14 giu 2022, 15:00

Re: neoplasia pancreatica

Messaggio da maitardi »

LaMarinin81 ha scritto: mar 14 giu 2022, 19:13
maitardi ha scritto: mar 14 giu 2022, 15:32 ciao a tutti,

scrivo per condividere le tante e gravi cose accadute negli ultimi mesi ad una persona a me cara non ancora settantenne.
ecco gli accaduti: improvviso dolore micidiale alla pancia, chiamato il 118 e ricovero in pronto soccorso. Lì brancolano nel buio per ben 24h di dolore e vomito facendo due TAC. Si decidono a operare e aprendo devono recidere quasi un metro di intestino dando la colpa a due volvoli/aderenze. tratto intestinale ischemico. Leggono male la TAC scambiando il tumore al pancreas per una infiammazione e non vedono le metastasi al fegato.
Dopo alcune settimane compaiono strani episodi di confusione nel linguaggio, le gambe mancano un paio di volte, dolore pancia e schiena, febbre e febbriciattole, sudorazione notturna, comparsa di una trombosi alla gamba (ancora controlli fatti da 2 PRIMARI, prescritto antibiotico , eparina e dato colpa allo stress). Nessuno si preoccupa di fare una tac o andare a vedere quella dell’operazione all intestino.

Un bel giorno manca il controllo motorio della gamba destra e del braccio, ricovero pronto e trasferimento in un ospedale Piemontese finalmente in grado di capire cosa succede. Complicanze neurologiche causate da endocardite non infettiva da sindrome paraneoplastica che il pancreas facilmente causa.
Esce la diagnosi di adenocarcinoma duttale, Intanto sono passati 4 MESI dalla mancata diagnosi, intanto la paziente è ferma in un letto con una riabilitazione davanti per riprendere mobilità, linguaggio, peso e sperare di fare la chemio.

Ad oggi è di nuovo in piedi e ha preso 2kg (iniziati enzimi pancreatici ai pasti), nessun dolore, terapia antiaggregante, sciolti i trombi. Per fortuna le ischemie erano piccole. Ci rivolgiamo a Candiolo e speriamo si possa iniziare la chemio…
che brutta storia.
Spero che la tua amica possa presto iniziare la chemio.
un abbraccio
ti ringrazio, è la mia mamma
giu67
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: dom 30 dic 2018, 23:41

Re: neoplasia pancreatica

Messaggio da giu67 »

maitardi ha scritto: mar 14 giu 2022, 15:32 ciao a tutti,

scrivo per condividere le tante e gravi cose accadute negli ultimi mesi ad una persona a me cara non ancora settantenne.
ecco gli accaduti: improvviso dolore micidiale alla pancia, chiamato il 118 e ricovero in pronto soccorso. Lì brancolano nel buio per ben 24h di dolore e vomito facendo due TAC. Si decidono a operare e aprendo devono recidere quasi un metro di intestino dando la colpa a due volvoli/aderenze. tratto intestinale ischemico. Leggono male la TAC scambiando il tumore al pancreas per una infiammazione e non vedono le metastasi al fegato.
Dopo alcune settimane compaiono strani episodi di confusione nel linguaggio, le gambe mancano un paio di volte, dolore pancia e schiena, febbre e febbriciattole, sudorazione notturna, comparsa di una trombosi alla gamba (ancora controlli fatti da 2 PRIMARI, prescritto antibiotico , eparina e dato colpa allo stress). Nessuno si preoccupa di fare una tac o andare a vedere quella dell’operazione all intestino.

Un bel giorno manca il controllo motorio della gamba destra e del braccio, ricovero pronto e trasferimento in un ospedale Piemontese finalmente in grado di capire cosa succede. Complicanze neurologiche causate da endocardite non infettiva da sindrome paraneoplastica che il pancreas facilmente causa.
Esce la diagnosi di adenocarcinoma duttale, Intanto sono passati 4 MESI dalla mancata diagnosi, intanto la paziente è ferma in un letto con una riabilitazione davanti per riprendere mobilità, linguaggio, peso e sperare di fare la chemio.

Ad oggi è di nuovo in piedi e ha preso 2kg (iniziati enzimi pancreatici ai pasti), nessun dolore, terapia antiaggregante, sciolti i trombi. Per fortuna le ischemie erano piccole. Ci rivolgiamo a Candiolo e speriamo si possa iniziare la chemio…
Ciao Maitardi,
senza parole quello che è accaduto e vi auguro che da ora in avanti possa essere seguita al meglio e come dovuto.
La ripresa di peso è un buon segno per poter pensare ad un inizio di terapia.
La cosa importante in questo momento è che non avverta dolore, perché anche questo conta molto sotto il profilo psicologico per andare avanti in questa battaglia.
Un grandissimo abbraccio e tanta forza!
giu67
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: dom 30 dic 2018, 23:41

Re: Padre con neoplasia pancreatica

Messaggio da giu67 »

LaMarinin81 ha scritto: mar 14 giu 2022, 22:10 È iniziata l'estate che da sempre è la mia stagione preferita.
Lo scorso anno temevo sarebbe stata "l'ultima estate tipica" con i miei a vivere in campagna ed io che scalpito per fuggire un po' da loro.
e invece miracolosamente papà è qui e lavora nell'orto ancora più dello scorso anno. io ancora non sono riuscita a stare a dormire da loro nel we ma spero di recuperare a breve.
la vita prosegue....con quel filo di ansia e preoccupazione che ormai fa parte della quotidianità.
Ma intanto si lavora, si esce a cena, si va al mare e ci si ubriaca.
E poi si prenotano TC e si pensa agli esami pre-chemio e alle recidive. Si prova a dimenticare la frase "il pancreas va male" e si gioca ogni giorno la partita al meglio per essere l'eccezione di oggi, nella speranza di essere la regola di domani.
"Si prova a dimenticare la frase "il pancreas va male" e si gioca ogni giorno la partita al meglio per essere l'eccezione di oggi, nella speranza di essere la regola di domani"
Giusto è proprio così, fra speranza e realismo ogni giorno è un nuovo giorno!
Non dobbiamo mai mollare e non siamo soli!
LaMarinin81
Membro
Messaggi: 353
Iscritto il: sab 17 apr 2021, 14:54

Re: neoplasia pancreatica

Messaggio da LaMarinin81 »

maitardi ha scritto: mer 15 giu 2022, 8:27
ti ringrazio, è la mia mamma
auguro a te e alla tua mamma ogni bene.
peraltro il fatto che mangi, abbia ripreso peso e riacquisito mobilità sono tutte cose positive. così come il fatto che non abbia dolore.
Spero possa iniziare al più presto una chemio.
Un abbraccio.
noi siamo qui (più o meno tutti sulla stessa barca).
"ci sembrerà di affogare,ma riusciremo a respirare" (Giu67)
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”