Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
fioregiallo
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 17 set 2022, 6:21

Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da fioregiallo »

Ciao a tutti,
Atterro anche io in questo spazio per dare voce all'esperienza allucinante che la mia famiglia sta vivendo, dopo che mia suocera, una donna relativamente giovane, si è trovata da un giorno all'altro con una sentenza di morte sulla testa.
Mia suocera è sempre stata una donna dalle mille piccole magagne, si è sempre curata a modo suo dai suoi doloretti, a causa dei suoi trascorsi personali non ha mai avuto fiducia nelle persone, figuriamoci nei medici...
Quando 15 gg fa ha avuto un dolore alla gamba più forte del solito che non è stata in grado di gestire si è convinta ad andare al pronto soccorso e da lì il baratro...
Metastasi al cervello e alle ossa...e un tumore primario non individuabile...
Si prende il covid (non vaccinata)...
Quindi messa in isolamento...vista la situazione gravissima i figli vengono fatti entrare in reparto covid...
Riesce a guarire e la spostano in un altro reparto...le fanno una tac....ha lesioni anche al fegato, il sangue tutto sballato...forse il tumore è al polmone. Per saperlo bisognerebbe fare una risonanza magnetica, ma anche fosse ci sono dei tempi di attesa e comunque non c'è nessun piano terapeutico per lei.
Ieri sono stata a trovarla, ha il catetere, l'ossigeno, la pelle gialla e gli occhi lucidi...
Non sa nulla di quello che ha, pensa di aver rotto delle vertebre...
Da fuori la porta (si può entrare solo uno per volta) sentivo mio marito dire "dai dai quando torni a casa...."
Mio marito è devastato dalla velocità con cui il tutto sta avvenendo, sulle prime pensava che la mamma avesse davanti qualche mese di tempo, non certo che non sarebbe arrivata alle dimissioni...
Ora aspettiamo il trasferimento all'hospice, ma la situazione è talmente grave che potrebbe non arrivarci mai...
Tra me e mio marito ci sono 16 anni di differenza, si è sempre messo davanti a tutto per proteggere me e nostra figlia di 3 anni, e adesso che lo vedo smarrito devo essere io quella grande, quella forte, e ho paura di non esserlo abbastanza.
Ieri stava quasi per litigare con la dottoressa perché non ha visto la sacca dell'alimentazione...la dottoressa gli ha risposto molto freddamente ma gli ha fatto capire che non è certo quello il problema della mamma in questo momento... e vederlo scoppiare a piangere per la prima volta in tanti anni per me è stato devastante.
Voglio bene a mia suocera, amo mio marito e passare attraverso questo dolore è difficilissimo...
Chiedo scusa per lo sfogo e abbraccio tutti quelli che stanno passando lo stesso inferno
Minul80
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: dom 18 set 2022, 7:55

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da Minul80 »

Ciao, credo di non riuscire a risollevarti perché io sto vivendo la stessa situazione di tuo marito. Mio papà ha iniziato con dolori alla schiena a fine luglio, risonanza a metà agosto, vertebra incrinata, visita a pagamento dal neurochirurgo che sospetta richiedendo la tac total body e la scintigrafia ossea, mio papà peggiora ha dolori molto forti, decidiamo di andare al pronto soccorso (7settembre) gli fanno una lastra al torace, risulta qualcosa al polmone, lo ricoverano in medicina interna (giovedi). Venerdi gli fanno la tac total body e lunedì 12 il verdetto... tumore al polmone con metastasi cervello, ghiandole surrenali, ossa.. non c'è cura... da giovedì è già all'hospice. Un incubo. Oggi è domenica, sono 3 giorni che vado in quel posto, che lui è lì su quella lista di quelli che aspettano di morire. Il suo nome fuori dalla porta. Ma cosa ci fa li? Mio papà è lucido, non sa niente della sua situazione, lui è convinto di fare riabilitazione, sa che ha qualcosa al polmone ma non abbiamo detto la diagnosi senza speranza, sarebbe disperato... il problema è che col cortisone ha iniziato a mangiare (tanto) si sente meglio, mi scrive al cellulare il buongiorno la buonanotte mi manda i cuori... io sono distrutta.
Calabria812
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: mar 17 mag 2022, 22:19

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da Calabria812 »

Minul80, so di persone che nella medesima condizione di tuo padre sono riuscite a sopravvivere in condizioni rispettabili qualche mese, se deambula, comprende e mangia tiratelo via da li! Se e quando la situazione crollerà lo porterete in hospice nel frattempo abbiate cura di lui e godetevi ogni suo attimo!!!!
fioregiallo
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 17 set 2022, 6:21

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da fioregiallo »

Minul80 mi dispiace tantissimo per tuo papà, cmq la tua testimonianza mi fa sentire meno sola.
Mia suocera sta avendo un deperimento velocissimo e inarrestabile, immagino che vedere una situazione apparentemente di normalità conoscendo in realtà la bestia che si sta portando dentro sia un dolore pazzesco...
Dobbiamo essere forti per loro
Minul80
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: dom 18 set 2022, 7:55

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da Minul80 »

Purtroppo non cammina da metà agosto, ed è sotto morfina oer i dolori forti, quibdi non so a casa come faremmo... anche oggi l'ho trovato "bene", mi scrive, mangia, legge... uno strazio
giu67
Membro
Messaggi: 124
Iscritto il: dom 30 dic 2018, 23:41

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da giu67 »

Minul80 ha scritto: dom 18 set 2022, 19:28 Purtroppo non cammina da metà agosto, ed è sotto morfina oer i dolori forti, quibdi non so a casa come faremmo... anche oggi l'ho trovato "bene", mi scrive, mangia, legge... uno strazio
E' straziante perché tu sai quale sarà purtroppo l'epilogo, ma l'importante è che lui non soffra.
Cerca di trovare un po' di pace per te dalla sua apparente normalità, dai suoi messaggi.
Penso che se è così vuol dire che la sua attuale sistemazione é quelle giusta.
Non sempre a casa ci sono le condizioni e capacità per affrontare questa fase della malattia e della vita.
Un abbraccio
giu67
Membro
Messaggi: 124
Iscritto il: dom 30 dic 2018, 23:41

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da giu67 »

fioregiallo ha scritto: sab 17 set 2022, 6:48 Ciao a tutti,
Atterro anche io in questo spazio per dare voce all'esperienza allucinante che la mia famiglia sta vivendo, dopo che mia suocera, una donna relativamente giovane, si è trovata da un giorno all'altro con una sentenza di morte sulla testa.
Mia suocera è sempre stata una donna dalle mille piccole magagne, si è sempre curata a modo suo dai suoi doloretti, a causa dei suoi trascorsi personali non ha mai avuto fiducia nelle persone, figuriamoci nei medici...
Quando 15 gg fa ha avuto un dolore alla gamba più forte del solito che non è stata in grado di gestire si è convinta ad andare al pronto soccorso e da lì il baratro...
Metastasi al cervello e alle ossa...e un tumore primario non individuabile...
Si prende il covid (non vaccinata)...
Quindi messa in isolamento...vista la situazione gravissima i figli vengono fatti entrare in reparto covid...
Riesce a guarire e la spostano in un altro reparto...le fanno una tac....ha lesioni anche al fegato, il sangue tutto sballato...forse il tumore è al polmone. Per saperlo bisognerebbe fare una risonanza magnetica, ma anche fosse ci sono dei tempi di attesa e comunque non c'è nessun piano terapeutico per lei.
Ieri sono stata a trovarla, ha il catetere, l'ossigeno, la pelle gialla e gli occhi lucidi...
Non sa nulla di quello che ha, pensa di aver rotto delle vertebre...
Da fuori la porta (si può entrare solo uno per volta) sentivo mio marito dire "dai dai quando torni a casa...."
Mio marito è devastato dalla velocità con cui il tutto sta avvenendo, sulle prime pensava che la mamma avesse davanti qualche mese di tempo, non certo che non sarebbe arrivata alle dimissioni...
Ora aspettiamo il trasferimento all'hospice, ma la situazione è talmente grave che potrebbe non arrivarci mai...
Tra me e mio marito ci sono 16 anni di differenza, si è sempre messo davanti a tutto per proteggere me e nostra figlia di 3 anni, e adesso che lo vedo smarrito devo essere io quella grande, quella forte, e ho paura di non esserlo abbastanza.
Ieri stava quasi per litigare con la dottoressa perché non ha visto la sacca dell'alimentazione...la dottoressa gli ha risposto molto freddamente ma gli ha fatto capire che non è certo quello il problema della mamma in questo momento... e vederlo scoppiare a piangere per la prima volta in tanti anni per me è stato devastante.
Voglio bene a mia suocera, amo mio marito e passare attraverso questo dolore è difficilissimo...
Chiedo scusa per lo sfogo e abbraccio tutti quelli che stanno passando lo stesso inferno
Mi dispiace molto per la situazione che state vivendo.
Nessuno di noi è pronto ad affrontare il dolore della malattia ed ad accettare il destino.
Siamo esseri umani e perdere le persone care ci fa paura, anche se siamo consapevoli che è il giro della vita, ma non siamo mai pronti.
Ora sei tu quella grande e forte per la tua famiglia.
Un grande abbraccio
Minul80
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: dom 18 set 2022, 7:55

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da Minul80 »

Come procede? Il mio papà sta "bene", mangia tantissimo, legge.. non so.. è da giovedì scorso che è in hospice... sto così male
fioregiallo
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: sab 17 set 2022, 6:21

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da fioregiallo »

Eccomi qui...
Mia suocera è devastata nel fisico e nella mente... non legge più nemmeno i messaggi sul cellulare...Da mercoledì è all'hospice...
Ha passato tutta la giornata di ieri a vomitare...lei che non sa nulla del suo male è convinta di stare così perché le danno delle medicine... pensa te...
Stamattina era molto agitata perché ha fame d'aria...
Mio marito è da lei ora e, come le aveva promesso, ha portato in visita il suo gatto.
Non so se sia stata una buona idea ma glielo aveva promesso...

Mi spiace tantissimo pensare che tuo padre si trovi in un posto come quello in una condizione che apparentemente non sembra così tragica, posso solo immaginare quanto sia terribile...
Minul80
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: dom 18 set 2022, 7:55

Re: Un cancro devastante e una prospettiva di pochi giorni

Messaggio da Minul80 »

Si.. è lì in attesa di morire.. ma sta bene, è ancora uguale, mi chiama, mi scrive, domenica e stato sveglio fino alle 2 di notte per seguire mentana e i risultati delle elezioni. Poi parla di cosa vuole fare quando esce e torna a casa . Sto così male.. è uno strazio
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”