Tumore al polmone metastasi fegato e ossa

GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1177
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO »

Ciao Romana, io penso che gli incontri nella vita non siano a caso ...

Ascolta le parole di quell'anziano signore che hai incontrato ...

Abbiamo la radioterapia da affrontare, questo può servire alla mamma a stare un po' meglio, ad alleviare il dolore.

Gli antidolorifici poi intensificheranno l'operato.

Nessuno ti chiede di negare la realtà, ma prova a pensare all'oggi e a stare con mamma nella giornata in cui sei ...

Prendi fiato e respira.

Se sei credente, affidati e affidala al Signore.

Non puoi starle accanto senza sperare che stia meglio.

Forza, sei tanto giovane e ti viene richiesto tanto ....

coraggio !

romana218
Membro
Messaggi: 136
Iscritto il: lun 14 ott 2013, 4:43

Messaggio da romana218 »

Buonasera,

Mamma oggi ha fatto la prima e ultima seduta di radio. Ci hanno detto che hanno fatto una seduta intensiva in modo che non dovrà tornare.. Infatti è durata un'ora anzichè 15 minuti..

Domani prima chemio che durerà 6 ore..

Cosa dovró aspettarmi dopo la prima chemio?

Altra cosa che volevo chiedervi è se la radio oltre a fermare il dolore è in grado di fermare non solo le metastasi ma anche cercare di ridurle..

Grazie in anticipo

eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 »

Io so che la radio serve per dolore ma combinata alla chemio serve a bloccare...dipende dall'intensità...devi chiedere all'oncologo.Forza Romana non farti prendere dallo sconforto...!!

romana218
Membro
Messaggi: 136
Iscritto il: lun 14 ott 2013, 4:43

Messaggio da romana218 »

Ci hanno detto che per adesso è più importante concentarsi sulla chemioterapia..

Mah non saprei.. La sera è sempre il momento peggiore della giornata.. Mannaggia

romana218
Membro
Messaggi: 136
Iscritto il: lun 14 ott 2013, 4:43

Messaggio da romana218 »

Mamma ha fatto la prima chemio venerdì. Per adesso non ha avuto alcun fastidio tranne un gonfiore alle caviglie.. spero non avrà alcun effetto collaterale importante. Ha iniziato con Avastin + carboplatino + taxolo. Hanno anche raddoppiato la dose giornaliera del cortisone.

Per quanto riguarda i primi controlli, hanno detto che prima di fare la seconda chemio faranno delle analisi del sangue per vedere i valori (verranno fatte un paio di giorni prima della visita oncologica fissata per il 15 Novembre). Se i valori sono normali o si sono abbassati con la chemio, procedono con il secondo ciclo. Se sono strani faranno subito una tac.. Probabilmente se i valori del sangue saranno strani, vorrà dire che non ha reagito bene alla chemio.

Se invece sono normali, il programma è quello di procedere con 3 cicli dopodichè fare le tac e vedere se l'alieno si è cronicizzato o se magari è diminuito..

Per quello che posso vedere io dall'esterno la vedo meglio anche se purtroppo ha tanti momenti in cui sta giù.. Purtroppo la sensazione di impotenza è alle stelle..

Inoltre oggi ha fatto una puntura per stimolare i globuli bianchi dal midollo osseo e le hanno detto che provocherà dei dolori. Sono passate un po' di ore e ancora sta bene..

Prego Dio perchè non senta dolore, non se lo merita ancora..

eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 »

Romana lo spero anche io...

iside26
Membro
Messaggi: 118
Iscritto il: mer 17 lug 2013, 7:48

Messaggio da iside26 »

Cara romana,prego e spero x la tua mamma.... Che possa vincere questa dura battaglia. Tenete duro. Un forte abbraccio

Avatar utente
mary64
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: gio 4 lug 2013, 23:07

Messaggio da mary64 »

Ciao Romana

ho letto del gonfiore alle caviglie e siccome anche mio marito lo ha avuto ti consiglio di seguirlo con attenzione perchè poi si è rivelato essere un sintomo di una trombosi venosa...non si sa mai.Un abbraccio.

benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta »

ciao romana nn so se hai letto la mia storia...anche mamma combatte contro un tumore al polmone e la sensazione di impotenza mi attanaglia tutti i giorni...ho bisogno di lei...adesso aspettiamo di fare una pet a novembre dopo che ne ha fatta una ad agosto dopo 6 cicli di chemio...mamma però in questi gg sta avvertendo dolori dietro alle spalle ed io ho una paura tremenda...ho paura che il mostro stia camminando...ti sono vicina

romana218
Membro
Messaggi: 136
Iscritto il: lun 14 ott 2013, 4:43

Messaggio da romana218 »

Buonasera compagni. Ho deciso di continuare a scrivere qui. E' in questa discussione che voglio raccontare il percorso di mia madre.

Venerdì procederemo con il secondo ciclo di chemio. Poi il terzo a dicembre e il via ai controlli a Gennaio che ci faranno capire un po' se la bestia si è fermata o è avanzata..

Inutile fasciarsi la testa prima di rompersela. Inutile pensare al peggio prima di avere i risultati. Mamma sta bene. Giornopergiorno mi chiedeva se potesse uscire per fare una passeggiata etc. Purtroppo le condizioni "fisiche" di mia madre non sono buone. Nel senso che dovete immaginare una donna che per 30 anni ha accudito 4 figli e si è occupata delle faccende di casa solo ed esclusivamente LEI. Perciò le sue vertebre sono tutte schiacciate. Non ha mai guardato a se stessa. In più ci si mette la bestia che è arrivata ad intaccare le ossa. 2 metastasi sulle costole, una sulla spalla, una sulla colonna e un'altra nella zona lombare che se cresce provoca il crollo della colonna vertebrale. Considerate che i medici ci hanno detto che la cosa fondamentale è bloccare la malattia, il crollo della colonna lo hanno messo in secondo piano. Perciò mamma ha un busto che la deve sorreggere altrimenti potrebbe succedere il peggio. Immaginatevi una persona che si sveglia non sapendo se durante la notte possa essere successo il peggio. Deve usare il respiratore perchè ha un piccolo versamento nella pleura perciò non ce la fa a camminare molto perchè le manca il respiro. Sintesi: uscire di casa non se ne parla. A meno che non si porti la bombola d'ossigeno portatile (quella della asl). Sta di fatto che non riuscirebbe comunque a sostenere una camminata. Purtroppo è fragile mamma. In più mettiamoci il tumore primario al polmone destro, e il fegato appena toccato (fortunatamente è stato solamente toccato perciò niente di grave per ora..). Dunque come potete aver letto mia madre fisicamente sta una bomba!! Ma nonostante questo lei mentalmente e con il cuore c'è ancora! Ogni tanto prepara il sugo, continua a lavorare le sue belle foto al pc e mi abbraccia ancora tanto forte! Lei è ancora qui, mi protegge ancora cono il calore dei suoi abbracci!

E spero con tutta me stessa che non vinca l'alieno contro di lei. Se me la porta via la nostra famiglia è finita. Solo lei riusciva a reggerla in piedi. Tutto finirebbe.

Lei è il centro per tutti noi.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore al polmone”