Tumore alla prostata

Sveva82
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: sab 28 mar 2020, 18:16

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Sveva82 »

Buonasera a tutti. Scrivo per mio papà che è stato operato con tecnica robotica ad aprile del 2014. Gleason post operatorio 4+3 - Stadiazione pT2cpN0R. Dopo azzeramento del valore del psa, abbiamo notato, negli anni, un aumento lievissimo ma costante. Ci è stato sempre detto che al di sotto del valore soglia 0,2 non c’era nulla da fare né era il caso di preoccuparsi e così abbiamo atteso. A gennaio del 2018 il psa ha raggiunto il valore di 0,122 per arrivare a valori superiori a 0,2 da agosto del 2019. Di seguito riporto i valori rilevati da gennaio 2018 ad oggi.
Prelievo del 26.01.2018 – Psa Tot 0,122
Prelievo del 11-07-2018 – Psa Tot 0,139
Prelievo del 02-10-2018 – Psa Tot 0,148
Prelievo del 09.07.2019 – Psa Tot. 0,17
Prelievo del 06-08-2019 – Psa Tot 0,303
Prelievo del 12-08-2019 – Psa Tot 0,24
Prelievo del 14-11-2019 – Psa Tot 0,258
Prelievo del 15-01-2020 – Psa Tot 0,256
Prelievo del 26-02-2020 – Psa Tot 0,290
La divisone di urologia dell’Istituto in cui è stato operato, ad agosto, ci ha suggerito un consulto radioterapico attesa la ripresa biochimica di malattia. Il radioterapista consultato, prima di iniziare il trattamento radioterapico ci ha detto di attendere, continuando con i monitoraggi del psa, atteso che il valore non sta avendo aumenti significativi ed anzi, rispetto a quello registrato ad agosto del 2019, è lievemente più basso.
Questa attesa mi fa stare molto in ansia dal momento che temo che il tumore possa iniziare a muoversi nuovamente e di perdere tempo prezioso per bloccarlo.
Ho davvero bisogno di confrontarmi con qualcuno per capire se l’attesa è una scelta corretta o conviene intervenire subito.
Avatar utente
Blade_Runner
Membro
Messaggi: 209
Iscritto il: mer 21 nov 2012, 8:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Blade_Runner »

Facendo la premessa di sempre, cioè che non sono un medico, non sono un esperto ma solo uno che è stato operato in robotica a Gennaio 2013. Da allora il PSA è rimasto costantemente a 0,27 per qualche anno, poi c'è stata una impennata a 0,6 e a questo punto il medico mi ha prescritto un Piano Terapeutico con Enantone, un farmaco inibitore del testosterone e con questo il PSA è da circa 3 anni a 0,01 o 0,00.
Naturalmente ogni paziente ha una storia diversa e non si può fare di testa propria, anche perchè l'Enantone costa e a me lo passa il SSN, con rinnovo di ogni anno.
L'esito post operatorio del mio tumore era Gleason grado combinato 7 (3+4) - pT3b R0, non mi è stata prescritta alcuna radioterapia cosiddetta adiuvante post intervento. Da allora ho fatto anno per anno, secondo prescrizione medica, Scintigrafia ossea e ogni tanto Ecografia addome completo, l'ultima pochi giorni fa.
Anche a me il mio medico ha detto sempre di tenere sotto controllo il PSA e così abbiamo fatto finché non ha cominciato a salire lentamente, quindi credo, da paziente e non da esperto, sia corretta l'attesa suggerita dal suo medico.
Mi permetto di dire che magari, nel caso serva, si può chiedere all'urologo se possa essere il caso di valutare la terapia ormonale, gli effetti collaterali ovviamente ci sono ma, sempre da profano, credo siano inferiori a quelli di una radioterapia.
Auguri, andrà tutto bene comunque!
I vecchi sogni erano dei bei sogni, non si sono avverati ma sono contento di averli coltivati
paolo1861
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 2 gen 2019, 17:27

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da paolo1861 »

Scrivo questo post per rendere nota la mia esperienza, senza enfatizzare nè edulcorare nulla.
Purtroppo dopo la prostatectomia nulla è più come prima.
A distanza di quasi due anni certamente il problema di incontinenza è quasi un ricordo.
Dal punto di vista sessuale però per quanto mi riguarda sono passato da 100 a 10; magari per tutti non è così purtroppo per me lo è stato.
Preciso che ho 58 anni però credo che per me la vita sessuale sia ormai un ricordo.
Dirò la verità: i medici non mi avevano preparato adeguatamente; non parlo di impotenza che nel mio caso non è affatto totale.
Parlo di eiaculazione e di soddisfazione (orgasmo) nel rapporto, che sono scomparse... la prima ovviamente totalmente, la seconda al 90 per cento.
Comunque sono guarito, cosa non da poco.
Ovviamente si accetta di buon grado il male minore, non sono certo qui a lamentarmi o a cercare di essere compatito, ma solo a dare una testimonianza.
Buona serata.
Oreo90
Membro
Messaggi: 21
Iscritto il: sab 4 mag 2019, 15:59

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Oreo90 »

paolo1861 ha scritto: mar 14 apr 2020, 19:47 Scrivo questo post per rendere nota la mia esperienza, senza enfatizzare nè edulcorare nulla.
Purtroppo dopo la prostatectomia nulla è più come prima.
A distanza di quasi due anni certamente il problema di incontinenza è quasi un ricordo.
Dal punto di vista sessuale però per quanto mi riguarda sono passato da 100 a 10; magari per tutti non è così purtroppo per me lo è stato.
Preciso che ho 58 anni però credo che per me la vita sessuale sia ormai un ricordo.
Dirò la verità: i medici non mi avevano preparato adeguatamente; non parlo di impotenza che nel mio caso non è affatto totale.
Parlo di eiaculazione e di soddisfazione (orgasmo) nel rapporto, che sono scomparse... la prima ovviamente totalmente, la seconda al 90 per cento.
Comunque sono guarito, cosa non da poco.
Ovviamente si accetta di buon grado il male minore, non sono certo qui a lamentarmi o a cercare di essere compatito, ma solo a dare una testimonianza.
Buona serata.
Ne hai parlato con il tuo urologo?
Franco64
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: sab 26 gen 2019, 10:42

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Franco64 »

Salve a tutti i membri. Sono nuovo del gruppo. Franco 56 anni, sposato due figli. Operato gennaio 2019 robotica. Istologico Gleason 3+4 non invasione, nerve sparing, no linfonodi, purtroppo margine positivo. PSA post operatorio passa da 0.01 a 0.25 in 7 mesi. Fatto PET PSMA con esito negativo a ottobre 2019. Iniziato radioterapia 32 cicli e finita novembre 2019 . Primo PSA post radio 0.01 secondo PSA 0.12 (poi ripetuto in altro laboratorio che mi da 0.045). Discordanza che fa riflettere. Terzo PSA fra 20 giorni (incluso testosterone). Radioterapia dice che è presto per qualsiasi valutazione. Sembra che non vogliono iniziare la ormono terapia (forse dicono che è linfonodo lasciato indietro dal chirurgo). Ragazzi cari siamo sulla stessa nave e conosciamo la rotta e il capitano. Un abbraccio a tutti.
spssps
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: lun 12 nov 2018, 15:08

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da spssps »

Franco64 ha scritto: gio 16 apr 2020, 20:56 Salve a tutti i membri. Sono nuovo del gruppo. Franco 56 anni, sposato due figli. Operato gennaio 2019 robotica. Istologico Gleason 3+4 non invasione, nerve sparing, no linfonodi, purtroppo margine positivo. PSA post operatorio passa da 0.01 a 0.25 in 7 mesi. Fatto PET PSMA con esito negativo a ottobre 2019. Iniziato radioterapia 32 cicli e finita novembre 2019 . Primo PSA post radio 0.01 secondo PSA 0.12 (poi ripetuto in altro laboratorio che mi da 0.045). Discordanza che fa riflettere. Terzo PSA fra 20 giorni (incluso testosterone). Radioterapia dice che è presto per qualsiasi valutazione. Sembra che non vogliono iniziare la ormono terapia (forse dicono che è linfonodo lasciato indietro dal chirurgo). Ragazzi cari siamo sulla stessa nave e conosciamo la rotta e il capitano. Un abbraccio a tutti.
Ciao Franco
più o meno la mia storia. Operazione a Settembre 2016, margine positivo, PSA in crescita lenta ma costante fino a 0,25, radioterapia a ottobre 2019.
Poi però mi hanno fatto fare il primo PSA a febbraio (0,17) e mi hanno detto che siccome per gli effetti della radio ci vuole tempo (anche un anno), per ora va bene (in quanto è sceso) e prossimo PSA a settembre

ciao
Paolo
Franco64
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: sab 26 gen 2019, 10:42

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Franco64 »

Ciao Paolo.
Non so quanti anni hai ma se hai margine forse hai tentato nerve sparing quindi sei un giovanotto come me😉. Questo gruppo serve anche per conoscerci...
Quindi 0.17 dopo RT poi ti è sceso se non capisco male. Cmqe ti consiglio sempre di ripetere analisi in altro laboratorio (fermo restando l'individuazione di uno solo per i test). Per noi poi uno 0.05 in più o meno vuol dire molto.
Franco64
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: sab 26 gen 2019, 10:42

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Franco64 »

Buongiorno Paolo e buongiorno a tutti del forum. Scusa Paolo ma leggo meglio solo ora. Vuoi dire che tuo PSA post RT ti è sceso rispetto a prima RT. Buona domenica a Voi tutti ragazzi e alle vostre famiglie.
spssps
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: lun 12 nov 2018, 15:08

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da spssps »

Franco64 ha scritto: dom 19 apr 2020, 9:45 Buongiorno Paolo e buongiorno a tutti del forum. Scusa Paolo ma leggo meglio solo ora. Vuoi dire che tuo PSA post RT ti è sceso rispetto a prima RT. Buona domenica a Voi tutti ragazzi e alle vostre famiglie.
si, è sceso rispetto al pre RT (dove era 0,25 ma forse al momento dell'inizio della RT era salito ancora): post RT 0,17 quindi è sceso anche se speravo scendesse di più, ma dove son seguito hanno detto che per ora è ok. A proposito, stessa tua eta.
Ciao
Avatar utente
Blade_Runner
Membro
Messaggi: 209
Iscritto il: mer 21 nov 2012, 8:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Blade_Runner »

Amici, dopo 7 anni dall'intervento vorrei tranquillizzarvi riguardo il PSA, fermo restando che ognuno ha la propria storia medica e personale e, soprattutto, che non sono un medico.

Vorrei ricordare che dopo l'intervento, non seguito da radioterapia cosiddetta adiuvante, il mio PSA è stato per anni attorno lo 0,26/0,27, arrivando una volta a 0,6 per scendere immediatamente dopo. Alla successiva impennata a 0,6 circa dopo un anno l'urologo mi ha avviato al piano terapeutico con cura ormonale.

Prima i controlli (PSA) li facevo ogni tre mesi, adesso ogni sei e sempre ogni sei mesi alternativamente una eco e una scintigrafia. Sono sempre preoccupato il giorno prima del prelievo, poi quando leggo quel rilassante 0,01 mi tranquillizzo.

Ma se fosse rimasto a 0,27 sono sicuro che l'avrei lasciato stare così, confortato anche dal pensiero del medico che ha sempre detto che se era così dipendeva da altro.
I vecchi sogni erano dei bei sogni, non si sono avverati ma sono contento di averli coltivati
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore alla prostata”