Si può' uccidere la speranza.

Monifra
Membro
Messaggi: 116
Iscritto il: lun 5 mar 2018, 21:55

Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da Monifra » mar 9 ott 2018, 13:19

Ciao a tutti
Oggi sono qui a chiedervi questa cosa....ieri con il mio compagno siamo andati da M. a Verona
....ha detto al mio compagno di smettere qualsiasi terapia ( noi siamo in cura a Bologna da Ottobre) tanto non stanno avendo nessun effetto
Prima gem e abra e in seconda linea folfirinox....ora chiedo....che senso ha uccidere anche la speranza?
Il mio compagno va comunque a lavorare anche se non tutti i giorni...non sta in un letto
Ha una vita....cosa ci ha guadagnato a sapere di non avere speranze????
E questo illustre ricercatore cosa ha guadagnato parlando in quel modo?
La sera va a casa tranquillo....il carico emotivo e la disperazione che ci ha buttati addosso chi
li affronta?
Non poteva semplicemente mediare e poi chiamare me?
Ho capito dove andava a parare e ho fatto di tt per fargli capire di fermarsi ....ma nulla
È stato orrendo e trovo che questa persona sia orrenda!
Nessuno gli ha chiesto nulla , il suo parere poteva dirlo filtrando....sara' una gran mente.....di sicuro non ha cuore pero'......scusate lo sfogo

danielax
Membro
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 7 giu 2018, 17:18

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da danielax » mar 9 ott 2018, 13:37

Ciao Monifra, ti sono vicina virtualmente e ti capisco molto bene. Anche mia sorella era stata da questo medico, solo per un secondo parere, e forse sarà bravo a fare il ricercatore ma non di sicuro a relazionarsi ai pazienti.

moni1
Membro
Messaggi: 1244
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da moni1 » mar 9 ott 2018, 14:27

non ho parole, come spesso purtroppo, sono sconvolta dall'atteggiamento di alcuni medici...

Elena83
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: ven 21 set 2018, 18:42

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da Elena83 » mar 9 ott 2018, 16:20

Questa cosa è pazzesca...non capisco come facciano a non avere tatto, vista la materia che trattano!
Io sono stata a Verona per un parere del chirurgo, il Dott. S...., anche se per noi non è stato possibile un approccio chirurgico, mi ha comunque lasciato una speranza, dicendo che avrebbe potuto rivalutarlo a distanza di mesi (io sono sicura che l'abbia detto per non scoraggiarmi ed io l'ho apprezzato molto, perchè mi ha dato tanta forza, cosa che invece nell'ospedale del nostro Paese mi avevano immediatamente tolto).
Non ho mai avuto a che fare con il Dott. M., ma da quanto letto su questo blog, in molti hanno lasciato intendere che non sia per nulla empatico, nè umano...e non lo trovo per nulla giusto, dovrebbero sapere che un approccio positivo è sempre utile, perchè far sprofondare i malati nella paura?
E mi viene anche spontanea una domanda..se tuo marito fa la sua vita, lavora, non sta in un letto...perchè cessare le terapie, magari facevano bene anche solo per alleviare i sintomi della malattia, no?
Mi dispiace moltissimo per voi.
Un abbraccio.
Elena

Loriu
Membro
Messaggi: 77
Iscritto il: gio 1 giu 2017, 7:11

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da Loriu » mar 9 ott 2018, 17:14

Cara Monifra , abbiamo anche noi avuto la sfortuna di incontrare sul nostro cammino questi medici preparati dal punto di vista professionale ma dal punto di vista umano zero rispetto ,pazienti uguali a numeri ,statistiche ecc
Ma tu ma voi non demordere cercate cercate informatevi e non fermatevi mai!
La speranza nessuno si deve permettere di toglierla !
Un abbraccio grandissimo!!

Filomena
Membro
Messaggi: 1036
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da Filomena » mar 9 ott 2018, 17:28

Buon pomeriggio
Ma con la stessa gentilezza non lhai mandato a quel paese
A tutti noi la Speranza
E una medicina fondamentale senza di essa non serve niente

Baea
Membro
Messaggi: 154
Iscritto il: ven 4 ago 2017, 10:19

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da Baea » mar 9 ott 2018, 18:13

Anche noi siamo passati da Verona..senza successo. Hanno solo preso tempo per poi dire "è troppo tardi, non possiamo più operare". Voi che ci siete dentro potete immaginare la nostra amarezza..Unico problema è stato che mio babbo si fidava di loro..e ha creduto in loro fino alla fine anche quando io in cuor mio sapevo che aspettare così tanto tempo dall'ultima chemio non avrebbe portato a niente. E così è stato.

Ermanno1976
Membro
Messaggi: 164
Iscritto il: mer 28 feb 2018, 15:24

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da Ermanno1976 » mar 9 ott 2018, 19:35

Monica questo uomo è semplicemente una testa di cazzo, cattiva. Deve succedere anche a lui

Monifra
Membro
Messaggi: 116
Iscritto il: lun 5 mar 2018, 21:55

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da Monifra » mar 9 ott 2018, 20:19

Pensate che eravamo insieme al migliore amico del mio compagno che è psicologo che gli aveva anche scritto una mail per chiedere se potevamo andare per il consulto senza di lui per evitare problemi.. volevamo solo un parere su una possibile strada alternativa ...ma ha detto che lo voleva visitare....lo ha guardato e basta...
E' stato terribile ....non so nemmeno spiegare la cosa.....sembrava provarci gusto...
Il nostro amico , come ho detto, psicologo vuole scrivergli una mail e io pure....
Grazie per la vicinanza ...un abbraccio a tutti

3persempre
Membro
Messaggi: 79
Iscritto il: dom 22 lug 2018, 2:21

Re: Si può' uccidere la speranza.

Messaggio da 3persempre » mar 9 ott 2018, 21:00

A volte non so neanche cosa rispondere ed evito di scrivere a sproposito. Ma questa volta non riesco a stare zitta, leggo troppe storie di questo tipo, non che a me sia andata molto meglio.
È una vergogna, bisognerebbe intervenire in qualche modo. Non è giusto fare fare terapie inutili, mio marito è scomparso per quello che mi è sembrato un accanimento terapeutico, ma per ogni cosa, per temi e decisioni così delicati, ci vorrebbero persone formate, non palloni gonfiati.

Monifra, sono d'accordo con il senso di quello che hai scritto e mi sono molto arrabbiata nel mettermi nei tuoi panni, ma dall'altra parte non è meglio essere illusi e vedersi il mondo crollare addosso inaspettatamente. Io ho vissuto questa seconda versione di quello che, secondo me, è comunque una vera e propria mancanza di rispetto per il paziente come essere umano, al limite del maltrattamento.
Al tuo compagno forse poteva essere risparmiato, però.

Rispondi

Torna a “Tumore al pancreas”