Carcinoma squamoso 3b papà monorene

Rispondi
neko
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 22 giu 2017, 18:02

Carcinoma squamoso 3b papà monorene

Messaggio da neko » gio 22 giu 2017, 18:32

Salve,
dopo aver letto quasi tutti i topic mi sono finalmente decisa a scrivere per avere un appoggio da voi tutti.
A mio padre 72 anni è stato diagnosticato un carcinoma a cellule squamose al polmone sinistro.
2 mesi fa la scoperta in seguito a una forte crisi respiratoria.Fino ad allora non aveva avuto nessun sintomo particolare.
Dopo broncoscopia,tac,2 pet la sentenza definitiva:inoperabile perchè ormai massa tumorale coinvolge aorta e comunque si tratterebbe di un intervento rischiosissimo;la radioterapia,unica via dettata inizialmente dall'oncologo,si è rivelata impossibile poichè il polmone è ormai collassato impedendo ai medici di poter distinguere il tumore dal resto del polmone.
L'unica via sarebbe stata la chemio ma mio padre è monorene avendo avuto già un adenocarcinoma quasi 30 anni fa in seguito al quale gli venne asportato completamente il rene destro.Da allora è stato sempre in ottima salute.
Diversi oncologi,chirurghi ci hanno sconsigliato la chemio,non riuscirebbe a tollerarla,andrebbe sicuramente in insufficienza renale.E poichè sarebbe comunque non curativa,ma solamente palliativa, abbiamo preso la decisione di comune accordo con i medici di non fare assolutamente nulla.
E' stata una decisione difficilissima da prendere e da accettare,soprattutto perchè papà non ha metastasi.Il tumore è localizzato al solo polmone oltre naturalmente a diversi linfonodi coinvolti.
Nonostante questo e soprattutto nonostante non abbia altri sintomi a parte un pò di affanno qualche volta(non fa quindi più le scale in casa)e ogni tanto le prime febbriciattole,gli hanno dato molto poco.5-6 mesi.
Chiunque lo veda non se ne capacita. E' di ottimo appetito ,conduce una vita sì abbastanza sedentaria ma comunque tranquillissima.
Ciò che a noi importava era la qualità della vita.
Ora però ho tanta paura.Non so minimamente cosa mi dovrò aspettare.L'oncologo ha giustamente chiarito che le metastasi arriveranno ma ci ha indirizzato ad uno pneumologo per aiutarlo ad affrontare le crisi respiratorie che verranno.
Io spero solo che non soffra.Nel frattempo papà mi manca già..

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore al polmone”