Tumore al polmone, sono distrutta ma cerco di non darlo a vedere

Verotdc
Membro
Messaggi: 23
Iscritto il: mer 23 gen 2013, 1:06

Messaggio da Verotdc » mer 30 gen 2013, 0:23

Ciao giorno per giorno! Io proprio quello vorrei fare.. Spronarlo ad andare a fare un week fuori casa senza allontanarci troppi ma purtroppo non so se quel giorno sarà un giorno si o un giorno no per lui. Mi fa tanta paura non poter organizzare nulla perché non sai come sta e se ci sarà . Spero sia solo una sensazione iniziale, forse tra qualche tempo mi abituerò a vivere senza pensare al domani


paolo60
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: ven 5 ott 2012, 16:34

Messaggio da paolo60 » mer 30 gen 2013, 1:04

Il mio è a piccole cellule e se vai a vederti le statistiche credimi che ti passa la voglia di leggere.

Questo è un consiglio che se posso ti voglio dare... Lascia perdere statistiche e cazzate del genere e confida in Dio se sei religiosa o nella sola scienza se non sei credente. Confida nella forza che può avere tuo padre e in quella che hai tu... Ma lascia perdere internet e altro. Parla con l'oncologo di tuo padre e fidati di lui.

Ti mando un abbraccio augurando a te e il tuo babbo il meglio.


Verotdc
Membro
Messaggi: 23
Iscritto il: mer 23 gen 2013, 1:06

Messaggio da Verotdc » mer 30 gen 2013, 1:16

Grazie , in bocca al lupo anche a te..

Invidio il tuo coraggio, la tua razionalità .. In bocca al lupo a te


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » mer 30 gen 2013, 4:23

Cara Vero, non so da dove scrivi ... io da Milano ... e purtroppo qui non è che ci sia molto da cercare ... per un po' di natura occorre uscire dalla città ...

Per organizzare delle gite usa internet.

Magari inizia con gite giornaliere, tipo un pranzo fuori porta...

Poi in base alla cura valuterai come muoverti.Devi capire che tipo di reazioni avrà.

Magari inizia a capire se dopo il termine della chemio sia possibile regalargli un week end....

Un mio conoscente ad esempio mentre faceva la chemio, aveva affittato una casa in valsassina (circa 45 minuti da Milano) e scendeva a farsi le cure una volta ogni 15 giorni. Era estate ... e non aveva voluto rinunciare a stare al fresco !

Sicuramente è più rilassante che stare a MIlano con l'afa terribile estiva.

Questo per dirti che tutto si può fare, devi solo vedere cosa tuo padre si senta di fare.

Un abbraccio


Baby
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:28

Messaggio da Baby » mer 30 gen 2013, 15:10

Ciao Verotdc, quanto ti capisco...mi mamma a novembre 2011 ha scoperto di avre un tumore al polmone IV inoperabile, ha fatto chemioterapia e radioterapia e proprio oggi siamo in attesa di avere l'esito della tac che temo non sarà incoraggiante!

Cosa ho fatto io in questo periodo per starle vicina?...all'inizio il trauma ti disorienta ti distrugge e per questo si perde un sacco di tempo andando avanti con il pensiero, anticipando ciò che può accadere poi con il tempo si inizia a convivere con questa dura realtà, preciso a convivere ma non ad accettarla, e ci si avvicina sempre più, si scoprono lati del proprio familiare e di se stessi che permettono di condividere momenti nuovi ed anche molto importanti...anch'io con mia mamma non ho mai avuto un rapporto affettuoso ma spesso contrastante forse perchè tra me e le ci sono solo 20 anni e quindi era più un rapporto mamma/amica e pertanto credo di non averle mai detto o manifestato il mio amore mentre ora riesco tranquillamente a dirle che le voglio bene, a stringerle la mano, a consolarla per quanto possibile...questo è l'unico aspetto "positivo" della malattia...ho imparato a conoscere mia mamma ed ha creare con lei un legame nuovo con nuovi e profondi ricordi...certo ne averei fatto a meno volentieri ma la realtà non si può cambiare!

Tante altre cose avrei da dirti ma probabilmente non ti sarebbero utili, quindise ti va di chiedermi qualcosa io ci sono.

Ti abbraccio


eli47
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: gio 31 gen 2013, 14:56

Messaggio da eli47 » gio 31 gen 2013, 15:29

Ciao a tutti...ci sono da poco purtroppo.Parlare con persone che si trovano nella stessa situazione emotiva è molto incoraggiante.Bisogna imparare a convivere con gli alti e bassi e fare appunto tutto ciò che allontana la disperazione.A mio padre è stato diagnosticato un tumore maligno al polmone con metastasi ossee...quando entro su internet mi viene solo da piangere!!!!lui è un uomo meraviglioso,continua a lavorare,almeno adesso che aspettiamo la terapia da fare.Io????non ci credo ancora.Pregare pregare...Pregateee tutti!!cerco di pensare che ognuno di noi rimarrà in questo mondo solo finchè qualcuno da lassù non ci chiamerà.Lo dico solo per convincermi sempre +++

L'unica cosa buona è stato scoprire l'unione che ci lega e che ci incoraggia.Mi riconosco tantissimo in Vero...il suo racconto lo sento vicino,sia per il rapporto con il padre,sia per la sua vita perfetta e spensierata fino a quel triste giorno.A voi tutti e anche a me auguro un percorso sereno...


elywyn
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: ven 21 set 2012, 21:24

Messaggio da elywyn » ven 1 feb 2013, 0:32

Ciao di nuovo a tutti,

chiedo scusa per la mia assenza, ma vi ho letto nell'ultimo periodo senza mai avere la forza di rispondere. Purtroppo la malattia di mio padre si sta aggravando e mi succhia tutte le energie. Avere un malato in casa è molto difficile, soprattutto perchè con lui devi sempre farti vedere serena, anche se di fronte ai suoi dolori vorrei solo mettermi in un angolo e piangere. mi riconosco appieno nelle parole di vero, come figlia e come tipo di rapporto con mio padre. Anche lui tumore polmonoare IV stadio (adenocarcinoma), con metastasi ossee e al fegato. Abbiamo ritirato la pet 2 settimane fa ed era una tragedia: fegato ormai compromesso e tumore alle ossa del bacino in progressione.

ha appena finito venerdì scorso 10 cicli di radioterapia al cervello, dopo che aveva avuto 2 episodi di svenimento a breve distanza. Ora vorrebbe fare la chemioterapia al fegato, ma così conciato l'oncologo ha detto no. Mio papà è caduto in depressione, si sente come se la fine fosse vicina. Io vorrei infondergli un pò di coraggio ma non so come. Mi sembra che qualsiasi cosa dico per alleviare i suoi sintomi sia solo una bugia..

un abbraccio a tutti voi che tenete vivo questo forum..peccato non ritrovarci in un altro (tipo 100 motivi per cui la mia vita è perfetta)


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » ven 1 feb 2013, 4:49

Ciao elywin da quanto tempo...

mi chiedevo che fine avessi fatto...

anche io dicevo bugie alla mia mamma ma a fin di bene... non erano menzogne ma solo piccole omissioni di verità...

mi fa tanto piacere rileggerti... non sparire di nuovo....

Abbraccia forte forte papà da parte mia...

ti stritolo ely

tua Ambra


elywyn
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: ven 21 set 2012, 21:24

Messaggio da elywyn » ven 1 feb 2013, 14:52

grazie ambra,fa sempre piacere ricevere le tue risposte e la vicinanza che dai a tutti.è un pò come entrare in tutte le famiglie.stamattina ho lasciato mio papà a casa da solo in stato semi confusionale.spero sia solo l effetto della radio alla testa.il 6 avremo la visita dall oncologa,per capire se può ancora fare qualche terapia.la cosa più brutta è vedere il proprio padre che inizia a lasciarsi andare.questa x me è la fine vera.c è ma non c è.non è più il mio papà di un tempo


Baby
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:28

Messaggio da Baby » ven 1 feb 2013, 14:54

Ciao Elywyn, non mollare, non mollare, non mollare!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore al polmone”