Tumore al polmone, sono distrutta ma cerco di non darlo a vedere

Verotdc
Membro
Messaggi: 23
Iscritto il: mer 23 gen 2013, 1:06

Messaggio da Verotdc » ven 1 feb 2013, 15:46

Grazie a tutti per l' affetto.. Questo forum sembra davvero una grande famiglia! Purtroppo ieri papà ha saputo d avere le piastrine troppo basse per fare il secondo ciclo di chemio.. Se non si rialzano entro mercoledì dovrà rimandare..

Ieri era il mio compleanno, non sono mai stata così triste ..

Auguri a tutti che i propri cari possano rialzarsi o comunque se ciò non e possibile , prego che possano finire la loro vita in modo sereno lontani dalle atrocità che questa malattia ci impone a volte.


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » ven 1 feb 2013, 17:55

Anche la mia mamma aveva le piastrine basse a volte ma poi si tiravano su... l'unica cosa a cui si pensa in questi momenti è non può fare la chemio cavolo allora vuol dire che non ha niente in corpo che possa combattere la bestia...

fino a quando si può fare la chemio ci si sente sicuri ci si sente protetti... capisco perfettamente la vostra quasi delusione nella possibile impossibilità di fare la chemio

ma cerchiamo di rimanere positivi

magari si salta una volta ma la volta dopo la si fa!

auguri vero per ieri... anche se sei triste pensa che i tuoi genitori quel giorno finalmente hanno potuto vedere l'insieme del loro amore...

ti stritolo forte forte

in bocca al lupo al tuo papà

Ambra


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » ven 1 feb 2013, 19:05

Ciao Vero, il saltare la chemio è molto più comune di quello che pensi ...

Il nostro oncologo quando abbiamo iniziato la terapia ci aveva già avvertiti che forse qualche ciclo sarebbe stato rimandato ... cosi quando è successo non ci ha sorpreso e abbiamo capito che la settimana di "riposo" avrebbe fatto bene a papà che si sarebbe ripreso.
Cara Evelyn, leggerti mi fa tornare indietro a quando leggevo di Ambra ... e mi fa andare avanti a quando toccherà a noi ....
Un abbraccio virtuale non potrà mai sostituire l'affetto delle persone a te vicine, ma te lo inviamo con tutto il nostro cuore.
Fatti coraggio, piangi con noi mentre scrivi ... e poi rivolgi a lui i sorrisi più dolci...


elywyn
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: ven 21 set 2012, 21:24

Messaggio da elywyn » ven 1 feb 2013, 20:27

Grazie giornopergiorno. Attraverso le tue parole riesci sempre a infondere serenità. Purtroppo è una sensazione per me passeggera, ma cercherò di farmi forza. D'altronde ho alternative?, mi ripeto..


Verotdc
Membro
Messaggi: 23
Iscritto il: mer 23 gen 2013, 1:06

Messaggio da Verotdc » sab 2 feb 2013, 5:47

Grazie mi avete rincuorata! Elywyn è difficile ma c'è la faremo.. Dobbiamo essere forti per loro anche se dentro siamo distrutte


mariangela
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 5 feb 2013, 5:06

Messaggio da mariangela » mar 5 feb 2013, 5:24

Mio papà di età 66, da Settembre 2012 ha iniziato ad avere colpi di tosse, noi pensavamo che fosse un banale raffreddore ma dopo varie terapie di aerosol, vari sciroppi e per ultimo iniezioni, questo banale raffreddore continuava a persistere quindi il medico curante ha riternuto opportuno prescrivergli un RX del torace e da li si è iniziato a capire già qualcosa, dopodichè il medico ha ritenuto opportuno anche fargli fare una TAC, e da li non ci sono stati piu' dubbi in quanto è risultatata una Neoplasia al polmone sx abbastanza importante.

Abbiamo ritenuto opportuno ricoverarlo e li gli è stata effettuata una broncoscopia (eseguita il 10 Gennaio 2013) ma purtroppo ad oggi non ci è giunto ancora nessun risultato.

mio papà è cardiopatico e iperteso, non so se questo pregiudica qualcosa ecco perchè vi scrivo sperando che ci sia qualcuno ad aiutarmi, inoltre ci è stato comunicato dai "medici" che è inoperabile. Io mi chiedo ma non è solo lui cardiopatico e quindi cosa dovremmo fare? non sappiamo piu' a che santo votarci.

Mio papà ora è ricoverato per la seconda volta per delle crisi respiratorie.

Ho sentito pèarlare di un metodo.......... vorrei poterlo provare sul mio papà ma i medici probabilmente nn saranno daccordo. Cosa mi consigliate? Sono disperata.

Oggi 4 febbraio 2013 ho ritirato l'esito della broncoscopia .... l'esito è negativo, nel senso che il pezzettino che hanno prelevato risulta frammentoso e quindi la diagnosi nn è corretta ... hanno richiesto l'agoaspirato in modo che la diagnosi possa risultare corretta ... ma quanto dovro' aspettare? il tempo passa ma ed io nn posso far nulla


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mar 5 feb 2013, 6:02

Mariangela dove è ricoverato il tuo papà? Per quanto riguarda medicina alternativa ti conviene aspettare prima devi sapere che tipo di tumore è e successivamente chiedere ad oncologo se può funzionare

forse l'ospedale di di bel.. non so se è ileo magari sbaglio nome...

mi sembra inoltre di aver letto che la cura con ascorbato di potassio non sia possibile farlo a pazienti con problemi di coagulazione del sangue...

ti mandò un grande e grosso in bocca al lupo per il tuo papà e tienici informati...

ti stritolo forte forte

Ambra


Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggio da Wasp » mar 5 feb 2013, 8:53

Ciao Mariangela, anche mia madre ha un tumore al polmone inoperabile ed è pure cardiopatica con insufficienza renale, a causa di tutto ciò non ha potuto fare la chemio al cisplatino ma solo la vinorelbina. Ho insistito con l'oncologo per effettuare il test efgr ( mia madre ha un adenocarcinoma) ma si è rifiutato. Normalmente i farmaci biologici vengono somministrati in seconda linea,capisco la tua disperazione perchè mia madre ha dovuto fare tre broncoscopie nel giro di un mese per scoprire che tipo di tumore fosse. I tempi ( almeno da noi sono di 10 giorni circa per avere il risultato). In bocca al lupo per tuo padre e fatti coraggio ti capisco.. Un abbraccio.


elywyn
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: ven 21 set 2012, 21:24

Messaggio da elywyn » mar 5 feb 2013, 15:03

Ciao a tutti.sento di nuovo il bisogno di scrivervi come una stanza di sfogo virtuale.oggi mio papà avverte x la prima volta un senso di costrizione al petto.secondo me è il tumore secondario al fegato che spinge sui polmoni.gli ho proposto di andare in ospedale,ma non ha voluto.quindi ora mi ritrovo sulla strada x il lavoro.chiedo a voi un consiglio:come dargli lo spirito x continuare a curarsi,per non rassegnarsi a soffrire?mio papà continua a ripetere che non c è più nulla da fare.come dargli nuova speranza?almeno a lui se non a me..auguro a tutti una giornata serena.


Baby
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:28

Messaggio da Baby » mar 5 feb 2013, 15:35

Ciao elywyn, innanzitutto mi dispiace tanto per il tuo papà e per voi tutti...la risposta alla tua domanda non è semplice però ti posso consigliare di confrontarti con il vostro medico spiegandogli ciò che sente il tuo babbo mentre per la speranza non è facile darla perchè loro vivono in un vortice di emozioni contrastanti ed elevate all'ennesima potenza però io ti dico quello che faccio con mia mamma...mi metto una bella maschera ed inizio a recitare credendo in prima persona a ciò che le dico e per far questo mi ripeto che finchè c'è vita c'è speranza...poi la guardo neglio occhi e le dico che non posso capire completamente il suo dolore e la sua paura ma che ciò mi permette di essere più lucida di lei e pertanto posso vedere la situazione in modo reale e quindi meno grave di come la vede lei...certo piango con lei e mi dipiaccio per lei e con lei ma mi sono accorta che se sono determinata nel dirle parole speranzose e con voce socura lei almeno un pò mi crede...ecco questo è ciò che faccio io o che almeno provo a fare...niente di che e forze leggendo penserai che sono cavolate ma cmq tu ci devi credere, devi sperare per il tuo babbo ed anche se la situazione è grave a volte è giusto per noi e per loro illudersi che non lo sia poi così tanto anche perchè ci si preserve e ci si ricarica e permette di vedere anche piccoli momenti sereni e speciali senza andare troppo avanti con il pensiero.

Ti mando un caloroso abbraccio!

Barbara


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore al polmone”