dubbio visita urologica

Rispondi
sonoio
Membro
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 8 dic 2012, 16:58

Messaggio da sonoio » dom 9 dic 2012, 0:25

Sono un nuovo iscritto al forum..Ciao a tutti.. sono un uomo di 56 anni faccio circa 3000 km/anno in bici, mai avuto problemi di alcun tipo alla prostata,minzione ottima.. ho avuto solo una cistite ad aprile 2012curata ok con antibiotici.. minzione regolare, di notte non mi alzo mai, esito uroflussometria 2012 normale..,da quando ho 49 anni faccio annualmente l'esame del PSA il quale dal marzo 2006 al giugno 2011 è gradualmente salito da 1.21 a 1.88.. da giugno 2011 a febbraio 2012 passò da 1.88 a 2.57 (libero 0.78.. %totale 30.4..) andai da un urologo,con esito: prostata due volte la norma,più consistente a destra. da rivedere fra 6 mesi... a giugno 2012 il PSA scese a 2.03, a novembre 2012,era tornato 2.61 (libero 0.84..%totale 32.2..) ritornai dall'urologo (35 enne sbrigativo della mutua, lo stesso dell'altra volta !!) il quale in seguito a una velocissima visita scrisse:reperto rettale dubbio, consiglio biopsia per sospetto K....mi disse che la prostata a destra era più dura del normale.. Come capirete io andai un pò in crisi e gli dissi che volevo il parere anche di un altro urologo.. ...ho prenotato una visita a pagamento da un noto urologo 60enne tale visita ce l'ho non prima del 28 gennaio 2013... in merito ho letto di tutto, alcuni conoscenti mi dicono che è sbagliato aspettare così tanto.. ma io non ho fretta perchè non ho ma avuto nessun disturbo,e so che in queste patologie quella data non è poi così lontana, anche perchè preferisco mettermi in mani un pò esperte (almeno si spera..) visto che la biopsia non è una passeggiata al mare,é utile un confronto fra due urologi ?? e se i pareri fossero discordanti?? un ecografia può essere utile nel mio caso?? sono utili bagni tiepidi?? si insomma sono un pò confuso...cosa ne pensate voi??? ciao a tutti


k_leo54
Membro
Messaggi: 65
Iscritto il: gio 29 nov 2012, 23:09

Messaggio da k_leo54 » dom 9 dic 2012, 0:43

Ciao sonoio,se posso darti un consiglio fai degli accertamenti il piu' presto possibile,ho avuto piu' o meno dei problemi simili ai tuoi e mi hanno mandato da un posto all'altro,alla fine sono andato da un urologo(a pagamento)e nel giro di 20 giorni mi hanno operato. Io ti consiglierei la biopsia, io l'ho fatta e non è nulla di tragico dopo poche orette non hai piu doloretti e, nel mio caso questo è servito a non perdere ulteriore tempo. Ora dopo un mese e mezzo dall'operazione mi sto riprendendo

ciao buone feste

LEO


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » dom 9 dic 2012, 0:45

Ciao sono io ti consiglio di chiedere nel forum tumore alla prostata e si fai bene a chiedere secondo consulto

Visto che se biopsia è positiva ci sarà l‘intervento quindi magari mani più esperte...

Poi veramente chiedi a loro perché so che ci sono massaggi interni da fare ma solo perché ho letto su internet

Chiedi a chi c‘è già passato

un mega in bocca al lupo

Ambra


Sergio49
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:59

Messaggio da Sergio49 » dom 9 dic 2012, 16:06

Ciao Sonoio,

Anch'io ho iniziato con quella che credevo fosse una cistite (probabilmente, come te, da sellino da bicicletta) ma non era cistite, era una prostactite.

Terminata la fase acuta ho fatto il PSA (circa 18 !!!!!), e, subito dopo, la biopsia e le successive cure.

Sono andato avanti quattro anni finchè, alla quarta biopsia il chirurgo mi ha dato la sentenza: ti devi operare.

Non stare lì a pensarci troppo, serve solo a peggiorare le cose: fai la biapsia senza indugiare oltre, è l'unico modo, sarà un pò fastidiosa ma è necessaria.

Anche cambiare urologo non serve a molto: seguono tutti delle procedure e delle direttive che sono nazionali. Inoltre non spetta all'urologo fare la diagnosi defintiva, ma all'istologo del laboratorio che esaminerà la biopsia.
P.S. Non cercare o ascoltare terapie "alternative", non esistono.

Ciao e dacci notizie.


Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”