Operato di Prostatectomia radicale senza nerve sparing a 55 anni

levi
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: dom 22 lug 2012, 0:28

Messaggio da levi » dom 22 lug 2012, 0:50

Sono stato operato con il robot "da vinci" da un professore esperto in questi tipi di interventi.

Premesso che:

- sono trascorsi 5 mesi e mezzo dall'intevento chirurgico e un meso e mezzo dalla fine della radioterapia adiuvante( n.37 sedute);

- durante il periodo della radioterapia ho giocato 2 volte alla settimana a tennis senza alcun problema.
Attualmente non ho problemi di incontinenza salvo la maggiore urgenza di andare in bagno e qualche goccina ogni tanto soprattutto sotto sforzo (il problema si è ripresentato verso la fine della radioterapia.

Prendo il Cialis a giorni alterni da 20mg da un paio di settimane, ma di erezione non se ne parla assolutamente, se non un'aumento delle dimensioni rispetto a quelle post intervento ( ridottissime).

Dopo questa cura probabilmente l'unica soluzione è costituita da iniezioni di caverjet direttamente sul pene.

Quali speranze ci sono, di una ripresa dell'attività sessuale, per i soggetti sottoposti a prostatectomia radicale , senza risparmio dei fascideputati all'erezione?
Grazie per le risposte chemi vorrete dare.


Sergio49
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:59

Messaggio da Sergio49 » dom 22 lug 2012, 17:04

Se, come presumo, ti sono state tolte anche le vescicole seminali, credo che tutti gli sforzi non ti porteranno a grandi risultati. E' giusto che tu faccia tutti i tentativi possibili, ma non farti grandi illusioni.

Ciao e ti faccio i migliori auguri.


levi
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: dom 22 lug 2012, 0:28

Messaggio da levi » lun 23 lug 2012, 21:52

In effetti mi sono state tolte anche le vescicole. A me il medico che mi ha operato mi ha riferito che con una iniezione di caverjet prima del rapporto si riesce ad avere un'erezione sufficiente per avere un rapporto sessuale completo. Ti risulta?

O devo pensare che la verità, i medici, non ce la dicono tutta!!

Grazie


Sergio49
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:59

Messaggio da Sergio49 » lun 23 lug 2012, 23:58

Sono state proposte anche a me le iniezioni, Ma il solo pensiero.....

Non so quanto possano essere efficaci, ma, un po' leggendo e chiedendo in giro (non ho ancora interpellato un andrologo) ed un po' ragionandoci sopra, il tutto si dovrebbe limitare ad una erezione che non è detto sia ottimale. Di eiaculazione, di un orgasmo decente, insomma di un rapporto completo mi sa che non se ne parla nemmeno.

Ma forse sto sbagliando tutto. Spero solo di non averti demoralizzato troppo.

Ciao, salutoni e a risentirci.


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » lun 30 lug 2012, 14:16

Salve...a riguardo la mia esperienza è questa...Sono stato operato a dicembre 2011 a cielo aperto e poi ho fatto un ciclo di 33 radioterapie di tipo adiuvante.

A parte la cistite (con i problemi noti a noi tutti) subentrata più o meno a metà ciclo di radio non ho avuto grossi problemi.

Sto assumendo cialis 5mg ogni giorno e se desidero provare ad avere un rapporto prendo cialis 20 mg con risultati molto modesti,direi quasi nulli.

Per quanto ne so l'asportazione delle vescichette seminali incide solo ed esclusivamente sulla eiaculazione che avviene in maniera "Retrograda" ovvero all'interno, quindi non potremo mai avere un orgasmo come prima. Però l'orgasmo c'è anche se in maniera diversa. Non so che dire....dopo avere superato lo scoglio dell'intervento sembra che il problema della D.E. sia un problema secondaria per tutti...ma non lo è per me e credo anche per voi.Vi saluto


Sergio49
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:59

Messaggio da Sergio49 » lun 30 lug 2012, 17:08

ciao Antonio,

In effetti, poichè "mancano dei pezzi" a tutto l'apparato, non si possono pretendere miracoli.

Poichè la Provvidenza ci sta già concedendo di guarire da un tumore, non chiediamole troppo. Godiamoci la vita così com'è.

Ti devo correggere circa l'eiaculazione: non avviene in nessun modo. Mancando la prostata, le vescicole seminali e i dotti deferenti provenienti dai testicoli (vengono tolti anche quelli), non c'è nulla che possa essere eiaculato.

Come ho già detto dobbiamo farcene una ragione e renderci conto che ogni tentativo può dare solo risultati a dir poco scarsi. Un pò di orgasmo c'è, ma senza poterlo condividere.

Nel risalutare tutti, rinnovo i migliori auguri di guarigione.


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » lun 30 lug 2012, 18:24

Salve ragazzi,

mi sento di condividere pienamente con Sergio49 tutto quanto detto sull'eiaculazione, per quanto riguarda la D.E. a 7 mesi dall'operazione non prendo nessun medicinale (mai preso) e tutto funziona normalmente, diciamo che rispetto a come era antecedentemente sto ad un buon 90% o forse piu e sempre in via di miglioramento. L'orgasmo c'è tutto ed anche pienamente condivisibile, naturalmente è differente da prima ma io e la mia compagna ci stiamo abituando gradatamente com molta soddisfazione.

Scrivo la mia esperienza per dare speranza a quelli che devono affrontare l'operazione, so che ce ne sono molti come me...

Un saluto e un augurio di pronta guarigione a tutti!!


Sergio49
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:59

Messaggio da Sergio49 » mar 31 lug 2012, 1:02

Ciao Bruno56,

Sono andato a cercare la tua storia per sapere se sei stato operato di "nerve sparing", ma non ho trovato nessun riferimento.

Da quello che racconti si direbbe di si. In tal caso, rispetto a me e a tanti altri, sei un privilegiato.

Io, a parte quello, sto abbastanza bene ed in tempi tutto sommato rapidi, (operato a cielo aperto), tanto che sto lentamente riprendendo ad andare in bici da corsa.

Complimenti a te che ce l'hai fatta.

Ciao.


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » mar 31 lug 2012, 2:54

Caro Sergio49,

sono stato operato in "nerve sparing" con robot Da Vinci al San Giovanni Addolorata di Roma, conosco altre persone che sono state operate con la stessa tecnologia in luoghi ed ospedali diversi e che hanno ottenuto il mio stesso risultato.

Credo di essere privilegiato per il fatto che, il tipo di tumore glason 6(3+3) poco aggressivo e la buona condizione fisica certamente mi hanno aiutato, ma la tecnologia fa passi da gigante e la scelta del chirurgo e dell'ospedale giusto certamente hanno fatto una grossa differenza. Sono fiducioso sul futuro...

Ciao


levi
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: dom 22 lug 2012, 0:28

Messaggio da levi » mer 1 ago 2012, 23:28

In definitiva chi é stato operato senza nerve spaning non potrà avere nessun tipo di erezione? O può sperare con le iniezioni di Caverjet?

Spero che qualcuno abbia già avuto un'esperinza simile alla mia e sappia dirmi come è andata.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”