Prostatectomia radicale robotica

Rispondi
Antonio1943
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 26 dic 2012, 0:09

Messaggio da Antonio1943 » mer 26 dic 2012, 22:27

Tanti auguri a tutti, di Buone Feste e non solo.
Carissimi amici, compagni di sventura. Ma è poi una sventura così grande? Forse decisamente meno di quanto capita inevitabilmente di pensare.

Ecco la mia esperienza. Biopsia il 26/6/2012, frustoli positivi 2 su 16, Gleason 3+4.

Mesi di ricerche, una decina di specialisti, per scegliere la soluzione ottimale: brachiterapia, sorveglianza attiva, radioterapia a fasci esterni, prostatectomia radicale a cielo aperto, prostatectomia radicale robotica Da Vinci.

Pareri del tutto discordi che rendevano incerta e problematica ogni scelta.

Poi la decisione: prostatectomia radicale robotica Da Vinci al San Raffaele Villa Turro di Milano.

Intervento alle 13.00 di martedì 6 novembre. Una bella dormita di 5 ore. Risveglio alle 18.00, nessun dolore e nessun disturbo. Notte tranquilla, solo un abbassamento della pressione del sangue. In piedi il mattino dopo con qualche “passeggiatina” in camera e in corsia. Assistenza del personale sanitario continua, attenta e qualificata . Qualità dei pasti non del tutto invitante.

Dimissioni dall’ospedale l’8 novembre, due giorni dopo l’intervento. Soggiorno di 6 giorni, con catetere, all’Hotel di fronte all’ospedale. Camera grande, accogliente e luminosa, qualità dei pasti media con i vantaggi della formula buffet. Nessun dolore, solo il fastidio del catetere.

All’ottavo giorno dall’intervento rimozione del catetere e ritorno a casa.

Dopo un’altra settimana ripresa del lavoro in ufficio, anche se parziale, e della guida dell’automobile.

Dopo poco più di un mese risultati dell’esame istologico negativi e, qualche giorno dopo, risultati dell’esame del sangue con PSA 0,04.

Incontinenza non problematica in progressivo miglioramento con esercizi di riabilitazione, solo un micro pannolino nel pomeriggio. D.E. non all’ordine del giorno nelle scorse settimane, lo sarà nei prossimi mesi.

Venerdì scorso, 20 dicembre, visita di controllo a Milano: tutto al meglio. Prossima visita, previo esame PSA, prevista per giugno 2013.

Invito da parte del chirurgo, a cui devo tutta la mia riconoscenza, a dimenticare tutto, cosa che mi riesce abbastanza bene. Ho già riconsiderato con grande interesse i nuovi progetti professionali e non (nonostante gli ormai prossimi 70 anni) rimasti in stand by per qualche mese.

Cosa che auguro e che penso potrà riuscire altrettanto bene, anche se con tempi e in misura diversa a seconda dei casi, a ciascuno di voi. Per dimenticare è però fondamentale volerlo.
Buone feste quindi. E tanti auguri a tutti, a chi è già dopo e a chi è ancora nell’attesa.
P.S. Se vi può essere utile qualche informazione più dettagliata sono a disposizione


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mer 26 dic 2012, 22:38

Grande Antonio...

Che ti vada sempre al meglio... ;-)

Serene feste... A te...

Un abbraccio

Ambra
Ps scrivi il post nel forum tumore alla prostata..


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”