PROSTATECTOMIA RADICALE: UNA BRUTTA ESPERIENZA !!

mario57
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 17 lug 2012, 22:17

Messaggio da mario57 » mer 18 lug 2012, 3:58

Buongiorno a tutti. Sono nuovo del Forum. Cio' che mi ha spinto a scrivere su questo Forum è il desiderio di lanciare un appello a tutti coloro che devono,loro malgrado,

intraprendere l'intervento di prostatectomia radicale.

Ad Ottobre 2011 dopo essermi informato su INTERNET circa la presenza nella mia zona di un centro ospedaliero fornito di Robot Da Vinci per effettuare l'intervento di prostatectomia radicale,ne individuo uno con ottime referenze.

Contatto il primario, al quale chiedo più volte il suo intervento diretto durante l'intervento chirurgico.

A Novembre 2011 vengo operato con Robot Da Vinci presso questo centro ospedaliero ecclesiastico della provincia di Bari, decorso nella norma.

A tre mesi di distanza mi viene richiesto il PSA.

Risultato PSA 3,015 !!!

Stranamente mi rendo conto che le vescicole seminali funzionano !!!

Rifaccio il controllo che riconferma il precedente risultato.

Mi viene ordinata una TAC-PET con colina, che effettuo questa volta al San Raffaele di Milano (risultata positiva in un punto della loggia prostatica).

A questo punto effettuo una visita medica più approfondita a Milano.

Mi viene detto dal medico di Milano: è logico che lei ha 3,015 di PSA, le hanno lasciato il 90% della prostata ancora al suo posto !!!!

Una bella prospettiva !!! Lasciare una prostata (malata) quasi intatta !!

Inoltre scopro che sono stato operato da due medici da me sconosciuti !!

Ora sto effettuando una tomoradioterapia al San Raffaele di Milano e... incrociamo

le dita.

Pertanto ATTENZIONE nella scelta del centro e soprattutto del chirurgo !!!!

Un abbraccio a tutti voi.

mario57


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » mer 18 lug 2012, 5:30

Ciao ti scrivo solo per esprimere la mia solidarietà alla tua vicenda che mi sembra davvero assurda e grave. Hai fatto benissimo a scrivere perché le persone malate devono essere tutelate nel loro diritto.

In bocca al lupo per tutto, ti leggero' ancora sperando che tu dia solo buone notizie di te.

Linetta


Adriano
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: ven 15 apr 2011, 21:06

Messaggio da Adriano » mer 18 lug 2012, 16:32

Ciao Mario ,
purtroppo esiste la sanità di seria A e quella di B , medici capaci e incapaci , terapie e farmaci costosi che funzionano e altri meno costosi e meno efficaci che provocano solo effetti collaterali !!!! Mi associo cercate il centro migliore possibile non fermatevi .....il mio problema era diverso dal tuo , ma anchio in cura dove sei tu mi sono trovato veramente bene . Credo sia uno dei centri migliori in questo momento ; sei nel posto giusto ! Un abbraccio


mario57
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 17 lug 2012, 22:17

Messaggio da mario57 » mer 18 lug 2012, 23:43

Grazie Linetta, grazie Adriano, grazie a questo bellissimo Forum.

Questa mia esperienza a Milano, mi ha fatto toccare con mano l'amicizia delle persone

e l'umanità di tanti operatori che lavorano presso l'Ospedale San Raffaele.

Non si finisce mai di imparare qualcosa !!

A presto su questo Forum.

Ciao !!!

Mario57


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » gio 19 lug 2012, 21:35

Ciao Mario,

la tua è una storia incredibile, per non perdere nel tempo questa esperianza e per portarla a conoscenza di molte persone interessate, ti chiederei, se possibile, di replicarla nella discussione "tumore alla prostata".
Credo che adesso stai in buone mani...
Ciao


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » gio 20 set 2012, 16:44

salve a tutti.ho' 57 anni e dopo biopsia gleason 3+3:6 psa 4,8. mi hanno detto che la devono asportarla radicalmente.ho' saputo questa brutta notizia il 5 settembre,presso il polic gemelli centro urologico di eccellenza.tempi di attesa dai 30 ai 50 giorni.il mio forte dubbio è che fanno l'operazione a celo aperto perche non hanno il robot davinci pur essendo un centro di eccellenza. assicurandomi che risparmiano i nervi per l'erezione.sinceramente ricominciare presso altre strutture magari con robot e aspettare dai 4 ai 6 mesi mi sconforta molto. se qualcuno è stato operato al gemelli di roma,mi faccia sapere come è andata.ciao a tutti


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » gio 20 set 2012, 18:26

Ciao ernestus,

io sono stato operato 10 mesi fa al S. Giovanni di Roma con robot da vinci, mi sento di consigliartelo fortemente!. Nella tua sitazione (simile alla mia) aspettare 4-6 mesi non pregiudica niente, dalla mia esperienza i grandi vantaggi della chirurgia mininvasiva con robot da vinci si vedono tutti nel postoperatorio.


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » ven 21 set 2012, 2:35

grazie bruno.qualche consiglio per gestire il catetere ?


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » ven 21 set 2012, 3:00

il catetere è fastidioso... ma considera che sono piu o meno 15 giorni sopportabili, toglierlo non fa male e qando lo togli ti senti finalmente libero!

Pensa semplicemente che fa parte del processo.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti